Notizie » Politica L'occupazione: priorita' per Umbertide cambia

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Le politiche per l’occupazione non competono direttamente ad una amministrazione comunale. Per poter svolgere un ruolo efficace il Comune dovrà pertanto entrare in una dinamica di collaborazione con le istituzioni competenti, Stato e Regioni, per definire interventi rivolti a giovani, donne, soggetti sopra i 45/50 anni di età in linea generale complementari rispetto alle opportunità offerte dalla legislazione nazionale e dalle azioni previste in ambito regionale. Una priorità assoluta è rappresentata dal sostegno al reddito e la riqualificazione di persone adulte che hanno perso il posto di lavoro. Occorre poi promuovere adeguate politiche per agevolare l’inserimento lavorativo dei giovani, a partire da un corretto inserimento nei percorsi scolastici superiori. L’orientamento scolastico e professionale deve rappresentare una prima opportunità che si propone ai ragazzi ed alle famiglie per definire consapevolmente un percorso scolastico e professionale. Il diritto allo studio deve essere sostenuto con interventi che consentano ai giovani meritevoli, ma in difficoltà economiche, di raggiungere i loro obiettivi, anche a livello universitario. Occorre promuovere uno studio delle dinamiche occupazionali e dei fabbisogni professionali del sistema economico territoriale e sviluppare adeguati percorsi di istruzione professionale, avvicinando la scuola e la formazione alle imprese. L’Amministrazione comunale deve partecipare alla promozione di politiche attive, ed in particolare tirocini formativi per i giovani, stimolare l’iniziativa imprenditoriale giovanile, implementare il fondo per l’incentivazione delle assunzioni / trasformazioni a tempo indeterminato prevedendo anche contributi per l’assunzione di lavoratori a tempo determinato sopra i 45 / 50 anni. Riteniamo necessario anche formulare graduatorie pubbliche, a seguito di bando, per la stipula di contratti di lavoro a tempo determinato con l’amministrazione comunale, nonché sostenere iniziative che tendono a conciliare le esigenze familiari e lavorative, in particolare delle donne (servizi, welfare aziendale). Occorre inoltre una maggiore attenzione e concretezza rispetto alle situazioni che riguardano le persone con disabilità, ed in generale i soggetti deboli, favorendo esperienze formative e lavorative mirate e definendo percorsi che possano realmente consentire una opportunità di accesso nel mondo del lavoro. Occorre infine monitorare costantemente il rispetto delle normative in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e contrastare ogni forma di lavoro irregolare. Umbertide cambia

21/05/2014 15:18:04

Notizie » Società Civile Bambini e ambiente. Ad Umbertide premiate la scuole vincitrici del concorso Show must go green

Sono oltre duecento i bambini delle scuole del territorio premiate per le migliori elaborazioni realizzate nell’ambito del Progetto “Show must go green, riciclare è uno spettacolo!”. Questa mattina hanno fatto il loro ingresso nel Centro Sociale San Francesco del Comune di Umbertide, sfilando divertiti sul “green carpet” disteso per l’occasione dove, ad attenderli per consegnare loro i premi e congratularsi, c’era l’Amministrazione Comunale di Umbertide, insieme a rappresentanti dell’azienda Gesenu promotrice dell’evento realizzato in partnership con il Comune e le istituzioni scolastiche. La giornata ha rappresentato la finale del concorso organizzato come progetto didattico di sensibilizzazione alla sostenibilità. Un’iniziativa che ha consentito di far esprimere l’inesauribile creatività dei ragazzi tramite elementi interpretativi e l’allestimento di mini opere artistiche, teatrali, audiovisive, letterarie, dedicate al tema del ciclo dei rifiuti, favorendo l’assunzione di un ruolo attivo nel rapporto con l’ambiente.  Le produzioni premiate, insieme all’entusiasmo quale filo conduttore di ogni storia, sono state riproposte tra l’interesse e l’allegria dei giovanissimi artisti in grado sempre di stupire per il loro impegno e consapevolezza. Il progetto si inserisce in un più ampio contesto di  comunicazione rivolto alla cittadinanza sul corretto smaltimento dei rifiuti, espressione di qualità e tutela delle aree pubbliche. Il Comune di Umbertide, nel mese di aprile 2014 ha raggiunto il dato percentuale del 73,40% di raccolta differenziata in sintonia con una fase di trasformazione dei servizi di raccolta nella città e nel comprensorio, superando l’obiettivo del 65% previsto dalla legge con il coinvolgimento dell’intera popolazione residente, ora servita con modalità di raccolta “porta a porta”, ed eliminando completamente i contenitori per la raccolta stradale. Le attività di Gesenu nel territorio sono svolte con quattro automezzi a metano, con la duplice valenza di poter ridurre le emissioni di CO2 nell'atmosfera e risparmiare sui costi del carburante. Passi che confermano il percorso intrapreso dall’Amministrazione verso il traguardo «Rifiuti Zero» entro il 2020, anche con l’istituzione dell’«Osservatorio Verso Rifiuti Zero» con compiti di monitoraggio delle  azioni previste in conformità alle Linee Guida Regionali di prevenzione e riduzione dei rifiuti attuabili in Umbria.  Umbertide, dunque, città virtuosa degli eventi sostenibili, della spesa consapevole, del recupero prodotti alimentari ed eccedenze pasti, del recupero invenduto parafarmaci e prodotti cosmetici, della promozione e informazione sui sacchetti riutilizzabili e biodegradabili.  La premiazione odierna, al termine di un progetto che ampio consenso ha ottenuto a livello regionale, è un’ulteriore occasione per valorizzare le buone pratiche attuate, le buone  abitudini che i bambini stessi promuovono con il loro profondo senso di rispetto ed amore per la natura. Ecco la classifica delle scuole premiate per il concorso "Show must go green” Scuola Infanzia Garibaldi premio per il miglior trucco e scenografie, per la produzione “Costumi in scena!” Scuola Infanza Marcella Monini: premio per migliori costumi e sceneggiatura, per la produzione “La Grande Monnezza” Scuola Primaria Garibaldi: premio per miglior sceneggiatura, alle classi 4°A e 4°B per la produzione “Recycle Waste” Scuola Primaria Di Vittorio premio per miglior recita, remake e cortometraggio, alle classi 3°A, 3°B e 3°C per la produzione “Una Storia Riciclata” Scuola Secondaria di 1° grado: premio per miglior recita e sceneggiatura, alle classi 1°A, 1°B, 1°C, 1°D, 1°E e 1°G per la produzione “Alla Ricerca di… un Mondo Colorato” A tutte le scuole sono andati in premio buoni acquisto per materiale didattico. 

21/05/2014 13:28:58

Notizie » Politica Incontro pubblico della lista Umbertide Volta Pagina

Riceviamo e pubblichiamo dalla lista Umbertide Volta Pagina- Socialisti, Cattolici per rinnovare e Riformisti Giovedì 21 Maggio 2014 alle ore 18,30 nel salone del ristorante Il Pomarancio di Umbertide i candidati al consiglio comunale della Lista  Umbertide Volta Pagina " socialisti- cattolici per rinnovare e  riformisti", una nuova formazione politica che partecipa alle  elezioni del 25 maggio, illustreranno il progetto, con il quale intendono contribuire a gettare le basi per una nuova Umbertide che  possa meglio interpretare i cambiamenti sociali e culturali ed i  bisogni emergenti della società, al fine di garantire un futuro con  maggiori certezze. Progettare una nuova Umbertide vuol dire attivare iniziative per sostenere lo sviluppo economico e occupazionale,sostenere le piccoli e medie imprese e le attività di ristorazione e di agriturismo, rendere meno oneroso il sistema fiscale, promuovere una migliore qualità della vita, difendere e sostenere l'ospedale della nostra città garantendo servizi ai cittadini, attuare una politica a tutela dell'ambiente con controlli periodici  della qualità dell'aria , del grado di inquinamento del'acqua del  Tevere, chiudere definitivamente il problema della discarica di Pietramelina ed archiviare la realizzazione dell'impianto di biomasse nel nostro territorio, monitorare periodicamente il problema  multietnico , dare sicurezza ai cittadini garantendo una presenza quotidiana delle forze dell'ordine nel territorio, investire sulle nuove generazioni. Questi ed altri temi saranno ampiamente affrontati ed illustrati dai candidati in occasione della iniziativa, alla quale e' stato invitato il candidato sindaco Marco Locchi ed interverrà l'assessore regionale Silvano Rometti al termine un saluto conviviale con un’ apericena.

21/05/2014 10:18:52

Cultura Umbertide: personale di Silvano D’Orsi, artista eclettico

E’ stata inaugurata sabato 17 maggio alla Rocca – Centro per l’arte contemporanea la personale di Silvano D’Orsi, artista eclettico, pittore, scultore e ceramista, esponente del Movimento degli Arcani, caratterizzato da opere suggetsive e misteriose che, anche se leggibili al primo sguardo, racchiudono un significato più nascosto, arcano, sospeso tra sogno e realtà. Ad Umbertide D’Orsi ha portato in anteprima la serie di automobili realizzate a mosaico con pezzi di tela recuperati da precedenti lavori, coloratissime opere tratte dal ciclo metafisico “Idoli”, sculture in bronzo che rappresentano figure femminili o indumenti privi del loro corpo, dove la forma e la plasticità vengono prima della sostanza. D’Orsi, che dal 1978 vive a Deruta, è curioso sperimentatore di tecniche e materiali diversi; dipinge con smalti ceramiche dal carattere prettamente contemporaneo e tele con acrilico che richiamano la stessa forza, rappresentando figure di ispirazione metafisica e surreale, che richiamano artisti come De Chirico e Dalì. Abile scultore, realizza opere con materiali differenti a seconda delle esigenze espressive ed estetiche; importanti sono i cicli delle sculture in bronzo, attraverso cui si connota la sua vera natura di artista curioso ed esperto. Alla Rocca di Umbertide, accanto alle opere di D’Orsi trovano spazio anche le tele di una sua allieva e collaboratrice, Miréla. La mostra è visitabile fino al 3 giugno tutti i giorni, dal martedì alla domenica, dalle ore 10,30 alle ore 12,30 e dalle ore 16,30 alle ore 18,30.

20/05/2014 23:40:37

Notizie » SLIDER E 45 autostrada: i consigli comunali decidano

"Spero che i consigli comunali dell'Umbria sappiano prendere le distanze da un'opera assurda che lascerà all'Umbria solo devastazione e pedaggio. Sarebbe un grave errore ancorare le potenzialità di sviluppo dell'Umbria a una visione cementizia dello sviluppo che non aveva senso venti anni fa, ma che oggi appare arcaica e sconsiderata". È quanto dichiara il consigliere regionale Oliviero Dottorini a margine dei lavori del Consiglio comunale monotematico di Città di Castello sulla E45 autostrada. "Dal dibattito del Consiglio comunale di oggi - spiega il presidente della commissione Bilancio e Affari istituzionali - emerge in maniera inequivocabile che i privati investiranno solo se avranno in cambio i proventi del pedaggio. Il pedaggio quindi sarà inevitabile e sarà a carico di tutti i cittadini, compresi ovviamente gli umbri. Del resto la stessa Regione ha evitato di chiederne l'esenzione, anche perché non avrebbe potuto farlo dal momento che questa materia, come ha più volte ricordato lo stesso assessore Rometti, è potestà statale, non regionale. Credo che la fase delle ambiguità o della demagogia sia terminata: è più che mai necessario che i Comuni prendano atto della minaccia che grava sui cittadini e sui territori e aprano una falla sulla diga di conformismo e accondiscendenza che ha consentito fino ad ora che questo progetto progredisse, all’oscuro della popolazione e senza adeguati passaggi democratici, informativi e partecipativi. Non a caso la petizione del comitato regionale ‘No E45 autostrada’ sta riscuotendo un importante successo non solo in termini di adesioni, ma anche come occasione di controinformazione nei confronti di chi tenta di mascherare l’impatto ambientale ed economico del nastro di asfalto e cemento che attraverserà l’Umbria ed altre regioni”.

20/05/2014 21:59:51

Notizie » SLIDER Umbertide: in ricordo di Olita Franceschini

Venerdì 23 maggio alle ore 16.30 presso la Fabbrica Moderna si terrà l’iniziativa “In ricordo di Olita Franceschini a dieci anni dalla sua morte (23 maggio 2004 - 23 maggio 2014)”, promossa dalla Soprintendenza archivistica dell’Umbria. Olita era nata a Perugia ma ha vissauto sempre ad Umbertide. Era dipendente di ruolo del Ministero per i beni e le attività culturali in servizio presso la Soprintendenza archivistica per l'Umbria con il profilo professionale di bibliotecario. Nel 1976 aveva conseguito la Laurea in lettere presso l'Università degli studi di Perugia e nel 1979 il diploma di archivistica, paleografia e diplomatica presso la Scuola annessa all'Archivio di Stato della medesima città. Nel suo lavoro presso la Soprintendeza ha svolto una costante attività di vigilanza sugli archivi degli enti pubblici, ha effettuato censimenti archivistici, ha svolto numerosi lavori di schedatura e inventariazione di archivi. La sua attività si è incentrata soprattutto nel territorio dell'Alta Valle del Tevere; in particolare un lungo periodo di tempo lo ha dedicato al riordinamento e all'inventariazione dell'archivio storico comunale di Umbertide e dei fondi archivistici a questo aggregati, lavoro purtroppo interrotto a causa dalla sua morte prematura. All’iniziativa interverranno Mario Squadroni, soprintendente archivistico per l’Umbria ed Alvaro Tacchini, ispettore archivistico onorario. Saranno presenti i familiari.

20/05/2014 21:52:29

Notizie » Politica Umbertide Cambia: ripartire dai giovani

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA UMBERTIDE CAMBIA Se una società vuol cambiare deve farlo a partire dai giovani. E’ questa l’idea che ci ha spinto ad avviare una attenta riflessione sulle politiche giovanili. Umbertide Cambia ritiene che le politiche giovanili debbano rappresentare un investimento per il Paese, a partire proprio dai Comuni. Pensiamo la città come luogo educativo, di crescita e di formazione delle persone, dove la qualità della vita non coincida con la presenza di infrastrutture (di tutti quei contenitori come l’edificio “Ex -Tabacchi” che sono state l’affanno principale delle amministrazioni passate) ma anche e soprattutto con la qualità dei servizi (i contenuti e le azioni che si progettano) e delle relazioni che vengono poste  in essere. L’idea di sviluppo umano e sociale, del resto, ha orami da tempo abbandonato la prospettiva quantitativa: non è la quantità di cose che si ha e che si costruiscono a determinare lo stato di benessere di una Paese, ma il livello della qualità della vita. Nell’idea di sviluppo non c’è solo la dimensione economica,  vi rientrano piuttosto i temi dei diritti umani, dell’educazione, della sanità e dell’ambiente, la priorità di accrescere opportunità, anche nella dimensione di genere, la valorizzazione del merito, il fatto di consentire una maggiore espressione e partecipazione. Sono aspetti che Umbertide Cambia ha fatto propri e ha presentato in un programma sufficientemente dettagliato seppur flessibile e certamente implementabile (consultabile nel sito www.umbertidecambia.com). Nelle nostre linee di programma abbiamo pensato a una progettazione di lungo termine per rendere Umbertide “Città per i giovani”, ridefinendo innanzi tutti il ruolo degli istituti già presenti, quali l’informagiovani, ma anche prevedendo ad individuando  nuovi spazi riservati alle attività ludiche, culturali e ricreative tra quelli già presenti sul territorio, per favorire il libero associazionismo dei giovani e esperienze di autogestione responsabile. Riteniamo, infatti,  che una politica propriamente attenta ai giovani debba essere pensata per i giovani e con i giovani, prevedendo una maggiore partecipazione degli stessi alla vita del Paese. Per questo abbiamo pensato alla creazione di un organismo istituzionale, che potrebbe essere sviluppato anche su piattaforma web, come luogo in cui i cittadini più giovani possano esercitare il diritto di espressione e di partecipazione, contribuendo concretamente al miglioramento della qualità della vita nella propria Città. Tutto questo non può essere realizzato con interventi spot, legati a eventi particolari, ma necessita di una progettazione appunto a lungo termine, anche perché il processo educativo, come ogni processo di vero cambiamento, ha bisogno di tempi lunghi, pazienza e risposte non sempre immediate. Da qui lidea di attivare il “Laboratorio del futuro”, quale centro di coordinamento per le politiche giovanili del nostro Comune. Parlare di politiche giovanili significa anche parlare di azioni che aiutino i giovani a diventare adulti. Nel nostro programma, pertanto, abbiamo ritenuto fondamentale promuovere ed incentivare l'iniziativa imprenditoriale giovanile, favorire il contatto tra scuola, università e mondo del lavoro, programmare una formazione professionale utile, sviluppata anche attraverso tirocini in azienda. Ed abbiamo pensato di sostenere i giovani meritevoli nel loro percorso universitario attraverso un contributo che potrà essere richiesto in caso di difficoltà economiche. Per accompagnare i cittadini più giovani nel loro percorso di maturità, riteniamo fondamentale anche affrontare senza ipocrisia i temi attuali del disagio giovanile, delle tossicodipendenze, dell'abuso di alcool, delle nuove forme di dipendenza mediante attività di prevenzione che coinvolgano genitori, scuole, società sportive ed associazioni; ma anche  quelli della marginalità, della discriminazione, della cultura dell'odio, del culto della superiorità del “maschio, bianco ed eterosessuale”, che producono effetti negativi di lungo termine sia sulla società (la cronaca quotidianamente ci riporta efferati casi di femminicidio, di omofobia, di razzismo, di bullismo e cyber-bullismo, tristemente noti anche alla cronaca locale) ma anche sulla spesa pubblica. Vorremmo, quindi, cercare di lavorare sulla prevenzione del disagio ma non solo. E’ la promozione dell’agio e del benessere personale e collettivo che ci sta particolarmente a cuore. Un’attenzione particolare dovrà essere data anche alla mobilità giovanile e agli scambi culturali. Infatti, seguendo le indicazioni che vengono dall’Europa abbiamo la necessità di formare cittadini europei, privilegiando un approccio interculturale all’educazione e lo scambio tra le giovani generazioni, che vuol dire conoscenza, ospitalità, amicizia e accettazione delle differenze.

20/05/2014 20:43:26

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy