Notizie » Società Civile Umbertide. Uno spettacolo per raccogliere fondi per i progetti sui DSA

Si terrà domenica 2 marzo a partire dalle ore 16 al Teatro dei Riuniti “Basta poco…”, giornata di raccolta fondi e sensibilizzazione per i progetti sui disturbi specifici dell’apprendimento promossa dalla Cooperativa Asad in collaborazione con il Gruppo Volontari Umbertide e con il patrocinio del Comune. L’iniziativa è stata ideata in collaborazione con il gruppo musicale Charlie Braun e il gruppo teatrale Imprò di Perugia guidato da Renato Preziuso che saliranno sul palco del Teatro dei Riuniti per un pomeriggio all’insegna della musica, del teatro e della solidarietà. Il programma prevede alle ore 16 i saluti delle autorità e l’apertura con il coro dei bambini di Lucignolo, per poi proseguire dalle 16,30 fino alle 18,30 con musica e intermezzi teatrali. E’ da oltre un anno anche ad Umbertide è attivo, presso i locali della ex scuola media Pascoli, “Conl@boro”, laboratorio specializzato per l'autonomia scolastica dei ragazzi con disturbi specifici dell'apprendimento, promosso dal Gruppo Volontari di Umbertide e dalla Cooperativa Asad con il sostegno del Comune di Umbertide, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e la collaborazione del Servizio integrato età evolutiva dell'Asl 1. Il laboratorio è rivolto ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado che, sotto la guida di educatori Asad specializzati in disturbi specifici dell'apprendimento, apprendono l’utilizzo di strumenti informatici compensativi per studiare in completa autonomia. 

02/03/2014 12:32:47

Sport Serie A1 Basket Femminile. Match casalingo per l'A&S Umbertide contro Parma

Tipica partita spartiacque per l’Acqua&Sapone per il proseguo del suo campionato. Vincere significherebbe conquistare matematicamente (a scanso di tracolli clamorosi) il 4° posto e tenersi ancora in lotta per il 3°; perdere invece ci lascerebbe in corsa teoricamente per le stesse posizioni ma con molte meno chance di arrivare alle spalle di Ragusa. Questi sono i calcoli da fare, che se è anche doveroso farlo non spiegano un match che sarà altamente equilibrato, tra due squadre che hanno impostato il loro campionato in maniera totalmente diversa. Parma è una squadra molto esperta, Franchini, Corbani, Zanoni, Harmon e la stessa Battisodo, pur giovane ma con un' esperienza, tra serie A e nazionale, da veterana che sa giocare a basket come se leggesse un dizionario. Dall’altra parte c'è un' Acqua&Sapone più giovane, che ha scelto di giocare in velocità e con molto ritmo anche in difesa ed inevitabili pause di gioco. Due modi di interpretare il basket a confronto che non si possono snaturare troppo, per tatticismi vari, ma che sicuramente daranno vita ad una partita equilibrata, come lo sono state in passato i match tra queste due squadre. Preoccupano le condizioni di Fontenette da una parte e di Macaulay dall’altra. Fondamentale per le ragazze di Serventi tornare a giocare tra le mura amiche, fare quel rifornimento di calore e quindi di autostima che solo i propri tifosi sanno dare( ricordiamo a proposito che, il 14 Marzo i Supporter Fratta festeggeranno il loro 10° anniversario di matrimonio con questa squadra), soprattutto ora che gli impegni si fanno più duri, più ravvicinati e più importanti spesso senza esami di riparazione, anche se questa squadra già si è guadagnata ampiamente la promozione dovuta a tutti i crediti avuti e nessun debito.

02/03/2014 12:22:28

Notizie » Editoriale Cambiamenti a Umbertide

  In questi due ultimi mesi i cambiamenti sociali, amministrativi e politici ad Umbertide hanno preso una marcata accelerazione, che ha portato e sta portando a configurare nuovi equilibri. E, guarda caso, proprio in vista delle elezioni amministrative di maggio. Niente di male, intendiamoci: i cambiamenti sono il motore dello sviluppo, ma si tratta di capire la loro direzione. Selezioniamo, al riguardo alcuni temi per far capire le novità in atto. Partiamo dal piano amministrativo: qui la controversia giudiziaria sulla gestione dei rifiuti ha scoperchiato, finalmente, le pentole. E che pentole a pressione! Il Consiglio di Stato - organo di ultima istanza della giustizia amministrativa - ha dichiarato illegittimo l'affidamento del servizio rifiuti a Gesenu da parte del Comune di Umbertide in danno dell'ATI Sogepu. Di fronte ad una giustizia amministrativa che si ristabilisce, emerge tuttavia l’anomalia tutta cittadina. Umbertide era l’unica amministrazione dell’Alta Valle del Tevere che era gestita dalla perugina Gesenu. Qualcosa non quadrava. Il rispetto della sentenza ora cambia totalmente le carte in tavola, ma offre l’opportunità per giungere finalmente alla costituzione di quella società di gestione pubblica territoriale, che sembra essere l’unica via per ridurre i costi e migliorare il servizio ai cittadini. La questione Sogepu ha portato con sé, inoltre, il tema scottante del pagamento della Tares e, a sua, volta, questo ha riproposto in maniera urgentissima la questione della gestione del bilancio. Qui le nuove normative, senza entrare in dettagli tecnici che spiegheremo nei prossimi numeri, impongono un approccio completamente nuovo. Il livello di quello che viene definito investimento (ma in realtà è un debito) è troppo alto. Occorre intervenire. Da ultimo passiamo alle novità politiche. L’accordo stretto dentro il Pd tra i maggiorenti del partito (Giulietti-Guasticchi) non solo ha aperto una frattura interna al partito, aggravata dalla mancanza delle primarie, ma ha aperto un’autostrada ai critici del sistema, che adesso devono dare risposte credibili.

28/02/2014 15:39:07

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy