Categorie

Sport Serie A1 Basket Femminile. Match casalingo per l'A&S Umbertide contro Parma

Tipica partita spartiacque per l’Acqua&Sapone per il proseguo del suo campionato. Vincere significherebbe conquistare matematicamente (a scanso di tracolli clamorosi) il 4° posto e tenersi ancora in lotta per il 3°; perdere invece ci lascerebbe in corsa teoricamente per le stesse posizioni ma con molte meno chance di arrivare alle spalle di Ragusa. Questi sono i calcoli da fare, che se è anche doveroso farlo non spiegano un match che sarà altamente equilibrato, tra due squadre che hanno impostato il loro campionato in maniera totalmente diversa. Parma è una squadra molto esperta, Franchini, Corbani, Zanoni, Harmon e la stessa Battisodo, pur giovane ma con un' esperienza, tra serie A e nazionale, da veterana che sa giocare a basket come se leggesse un dizionario. Dall’altra parte c'è un' Acqua&Sapone più giovane, che ha scelto di giocare in velocità e con molto ritmo anche in difesa ed inevitabili pause di gioco. Due modi di interpretare il basket a confronto che non si possono snaturare troppo, per tatticismi vari, ma che sicuramente daranno vita ad una partita equilibrata, come lo sono state in passato i match tra queste due squadre. Preoccupano le condizioni di Fontenette da una parte e di Macaulay dall’altra. Fondamentale per le ragazze di Serventi tornare a giocare tra le mura amiche, fare quel rifornimento di calore e quindi di autostima che solo i propri tifosi sanno dare( ricordiamo a proposito che, il 14 Marzo i Supporter Fratta festeggeranno il loro 10° anniversario di matrimonio con questa squadra), soprattutto ora che gli impegni si fanno più duri, più ravvicinati e più importanti spesso senza esami di riparazione, anche se questa squadra già si è guadagnata ampiamente la promozione dovuta a tutti i crediti avuti e nessun debito.

02/03/2014 12:22:28

Sport Semifinale Final Four Coppa Italia. Dopo un match combattutissimo Acqua&Sapone Umbertide cede contro Schio 59-63

L’Acqua&Sapone Umbertide, dopo un match combattuto e un’eccellente prestazione da parte delle sue ragazze, non ce la fa nella semifinale della Final Four di Coppa Italia contro le rivali dello Schio ed esce sconfitta dal Pala Minardi di Ragusa 59-63. Una partita giocata a testa alta, in cui la truppa di coach Serventi non si è mai data per sconfitta e dove le ragazze hanno messo tutta la loro forza. Il match viene inaugurato con due punti di Black. Schio si porta avanti, ma la lunga americana firma il pareggio e Fontenette porta l’Acqua&Sapone avanti di due punti. Le scledensi però tornano in testa, ma le umbre, con Consolini e Dotto, tentano la rimonta e alla prima sirena il risultato è di 12-20. Nella seconda frazione di gioco, grazie alle realizzazioni ancora di Dotto e in seguito di Santucci, Gorini e con Fontenette dalla lunetta, a metà del secondo quarto Umbertide arriva a -3. Ci pensa poi Gorini a portare le umbertidesi a -2. L’americana torna a segno ed è parità e grazie a due punti di Putnina si va al 29-28 per Umbertide. Il vantaggio si ampia grazie a Gorini e Fontenette, ma le venete tornano a segnare e si va all’intervallo sul punteggio di 32-33. Nella ripresa, vanno a segno capitan Consolini e Santucci che rispettivamente portano l’Acqua&Sapone a -3 e -1. Schio cerca di dilagare, ma Gorini e Fontenette (quest’ultima prima con una tripla e poi dalla lunetta) rimettono in gioco le bianco-blu. La penultima fase di gioco finisce così sul 45-51. Negli ultimi 10′ minuti di gioco, le ragazze di coach Serventi non demordono e non la vogliono dare vinta alle avversarie. Prima Gorini porta lo svantaggio a -4, poi le venete allungano e Black porta Umbertide a -5 e con Fontenette lo svantaggio va -1. Schio riallunga, ma Santucci da due, a 5” secondi dalla fine, porta al risultato che sarà quello definitivo: 59-63. Per quanto riguarda le atlete, ben tre dell’Acqua&Sapone finiscono il match in doppia cifra. Miglior realizzatrice dell’incontro è stata Fontenette, che chiude la partita con 18 punti segnati a referto. 12 invece sono stati i punti messi a segno da Gorini e 10 quelli per Black. Prossimo appuntamento per l’Acqua&Sapone, sabato prossimo, ancora una volta contro Schio, nel match valevole per la 7ma giornata di campionato. Finale: 63-59 (20-12; 33-32; 51-45) Famila Schio: Reggiani, Sottana 4, Spreafico, Masciadri 10, Vandersloot 13, Godin 14, Larkins 8, Nadalin 6, Ress, Macchi 8. All. Mendez Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 4, Gorini 12, Puliti, Ortolani, Linguaglossa, Dotto 4, Putnina 2, Black 10, Fontenette 18, Villarini, Santucci 9. All. Serventi

16/02/2014 14:16:09

Sport Basket Femminile Serie A1. Oggi la semifinale di Coppa Italia fra Acqua&Sapone Umbertide e Schio

Oggi alle 17,00 scatta l’ora x della final four di coppa Italia in quel di Ragusa ed è proprio L’ Acqua&Sapone ad aprire le danze contro Schio, che dovrà poi incrociare il sabato successivo per la 7° di ritorno del campionato. Inutile sprecare ulteriori parole su una partita già passata ai raggi x tante volte, inutile elencare differenze più o meno evidenti, bisogna solo concentrarsi sulla singola partita e che partita. Schio, dall’ultimo scontro in campionato presenta tre novità : l’acquisto di Vandersloot ha messo in squadra non solo un play vero, ma una giocatrice che quando il gioco arancione ristagna si prende la responsabilità del tiro da vero leader. Inoltre con l’esclusione di Honti, Sottana ha ricominciato ad essere Sottana, quella giocatrice che nei momenti cruciali ti stampa la tripla o l’entrata vincente. Terza e non ultima, una Larkins che occupa gran parte del pitturato con il suo fisico possente. Il corollario lo conosciamo bene: temibile è anche la loro difesa a zona, che spesso le ha salvate nei moneti difficili; una zona che è composta da giocatrici altissime che rendono difficile il tiro di qualsiasi guardia. L’Acqua&Sapone dovrà giocare come sa, spesso in velocità, cercando di ridurre al minimo le palle perse per l’eccessiva foga. Qualora non gli riesca sta a Fontenette, Dotto e soprattutto a capitan Consolini cercare le penetrazioni che possano portare al tiro, al fallo, o allo scarico. Importante non rimanere statici contro la loro difesa. Inoltre a Black il compito di fare a sportellate con i pivot scledensi, coadiuvata da un' ottima Santucci che ha dimostrato di non aver nessuna paura anche con chi è più grossa di lei. Putnina dovrà essere micidiale dal tiro e dare una mano sotto canestro. Ci vorrà la miglior Gorini in cabina di regia, quello che sta facendo tra le altre cose ogni domenica. Gaia non ha da dimostrare niente, solo di essere Gorini anche in questo tipo di appuntamenti. Infine anche la panchina dovrà dare il suo contributo all’occorrenza. Il tutto condito con la solita difesa che ci ha fatto essere la seconda del campionato dietro solo a Ragusa. A proposito, purtroppo la difficoltà di raggiungere la città siciliana porterà pochi tifosi al seguito, ma coach Molino ci ha “promesso” il sostegno del tifo locale, che si prevede oltre le 2000 unità, tanto da farci sentire quasi a casa nostra. Ma alla fine servirà la partita perfetta, a noi non ci rimane che fare il nostro in bocca al lupo alle squadra. 

15/02/2014 11:46:33

Sport Serie A1 Basket Femminile. Acqua&Sapone Umbertide centra l'ottava vittoria consecutiva. Battuta La Spezia 66-57

Otto vittorie consecutive. Nuovo record per le ragazze di coach Serventi che vincono la sfida casalinga contro le ospiti del Virtus La Spezia 66-57. Nel primo quarto, dopo un inseguimento da entrambe le parti, la situazione viene sbloccata da Gorini e Black, che con le loro realizzazioni portano avanti l’Acqua&Sapone, a quattro minuti dalla prima sirena, sul 15-13. Il vantaggio si ampia con due punti a testa di Santucci e Consolini e quattro di Gorini. La prima frazione di gioco finisce a +8 per le padrone di casa, sul 23-15. Padrona assoluta dei secondi 10′ di gioco, una straordinaria Putnina che mette a segno 10 punti. Con le realizzazioni di Gorini e Black, che fruttano sei punti per la prima e cinque per la seconda, si va all’intervallo a +20 dalle spezzine, sul risultato di 44-24. Nella ripresa spiccano le triple di  Fontenette e Putnina. Quest’ultima mette a segno anche due punti ed un tiro libero. La penultima fase di gioco, grazie a due punti di capitan Consolini, finisce 55-36 per le padrone di casa. Gli ultimi 10′ di gioco, dove hanno fatto il loro ingresso in campo le giovanissime Ceccaroni, Ortolani e Villarini, si aprono con un canestro e due realizzazioni dalla lunetta per Fontenette. Segue poi capitan Consolini, che mette dentro due tiri liberi. A pochi secondi dalla sirena dalla lunetta Puliti centra i due canestri che mettono la parola fine sull’incontro. Con 16 punti a referto e 25 di valutazione da parte della Lega, MVP dell’incontro è stata Fontenette. Finiscono in match in doppia cifra anche Putnina, con 16 punti e Gorini. Per lei alla fine della partita saranno 12 i punti. Prossimo appuntamento per le ragazze di coach Serventi è fissato per sabato 15 febbraio, quando si giocheranno la semi- finale della Final Four di Coppa Italia, che quest’anno si tiene a Ragusa, contro Schio. Finale: 66-57 (23-17; 44-24; 50- 40) Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 9, Gorini 12, Puliti 2, Ortolani, Ceccaroni, Linguaglossa, Dotto, Putnina 16, Black 9, Fontenette 16,  Villarini, Santucci 2. All. Serventi Carispezia V. La Spezia: Filippi 3, Favento 7, Reke 18, Contestabile, Buccianti 2, Malone 17, Manzotti, Russo, Striulli 10, Mugliarisi ne. All. Barbiero

09/02/2014 21:12:47

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy