Notizie » Politica I motivi per cui il Pd ha votato contro il fondo per lo studio universitario

Riceviamo e pubblichiamo dal Pd di Umbertide “E’ arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza”, dichiara il consigliere piddino Lucia Ranuncoli. Il  PD di Umbertide intende sostenere concretamente il diritto allo studio universitario e la formazione professionale; per questo nella recente campagna elettorale ha chiesto l'impegno della nuova  amministrazione comunale a garantire sostegno per l'intero percorso di studio universitario o per percorsi di studi post diploma di specializzazione professionale a tutti i ragazzi volenterosi privi dei sufficienti mezzi economici, erogando loro le risorse necessarie. Questa proposta è stata accolta dalla nuova amministrazione che ha istituito nel bilancio 2014 un capitolo specifico con un primo fondo di € 10.000 (in concreto vuol dire avviare circa una decina di ragazzi) che può essere incrementato volontariamente da chiunque fosse interessato (operazione analoga a quella fatta lo scorso anno per le famiglie bisognose), consiglieri, amministratori, liberi cittadini. É stato così creato  un vero e proprio servizio che verrà disciplinato da uno specifico regolamento  d'accesso. Quindi non un intervento una tantum ma una realtà permanente ed organizzata, che possa incidere e contrastare la chiusura di orizzonti e di speranza che la crisi sta ponendo in essere in pregiudizio dei nostri ragazzi di Umbertide. L’aver stanziato risorse per agevolare il percorso di studi universitario di quanti versano in difficoltà economiche, si pone in linea di continuità con quanto già realizzato dalla  giunta uscente  e ci si riferisce in particolare al contributo a titolo di premialità che da anni già il Comune eroga ai ragazzi dell’istituto superiore di Umbertide che escono con il massimo dei voti; al progetto  di lavori estivi che da anni dà la possibilità a molti ragazzi di Umbertide di effettuare un’esperienza lavorativa protetta per la manutenzione delle aree pubbliche comunali; ma soprattutto al servizio di consulenza gratuita realizzato mediante la creazione dello sportello per l’imprenditoria giovanile, che ha erogato un importante studio di valutazione, fattibilità, sostenibilità delle idee imprenditoriali dei giovani che si affacciano sul mondo del lavoro. Servizio qualificato perché realizzato mediante il coinvolgimento di enti di categoria importanti quali Sviluppumbria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, C.N.A., CIA e Confindustria, insieme all’Informagiovani di Umbertide. Questo è quanto è stato già fatto dalle precedenti e dall' attuale amministrazione eletta circa un mese fa. É evidente pertanto che l'odg di Umbertide Cambia è pretestuoso e superato. Sulle modalità di costituzione del fondo, che sta molto a cuore ad Umbertide Cambia, ribadiamo quanto già detto in occasione del primo consiglio comunale e cioè tutti gli amministratori e consiglieri che vogliono contribuire al fondo possono farlo liberamente anche perché il consiglio comunale non può disciplinare una cosa del genere. Ribadiamo che ogni consigliere/assessore è libero di versare  i propri emolumenti a chi vuole; nel caso del PD una parte viene versata come erogazione liberale al partito (i consiglieri per intero e gli assessori e sindaco nella misura del 15%) L’eventuale versamento dei compensi  ad un determinato Fondo dovrà avvenire in modo volontario e non perché i partiti di minoranza lo impongono. Quindi senza tante finte e pretestuose polemiche restano le cose concrete che questa amministrazione ha fatto sta facendo per i nostri ragazzi di Umbertide: investire nello studio e nella cultura, in quanto la loro realizzazione personale costituisce una garanzia di profondo progresso sociale attuale e futuro per la nostra città.

21/07/2014 18:27:03

Notizie » Politica Umbertide Cambia: polemica col Pd su bocciatura del fondo allo studio universitario

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Bocciato dal PD l’ordine del giorno di Umbertide cambia finalizzato alla costituzione di un fondo speciale per il diritto allo studio universitario, votato invece da Movimento 5 Stelle e Umbertide viva. Motivazione dell’Amministrazione: abbiamo già previsto in bilancio una specifica posta, dunque la richiesta è superata.  “Ci fa piacere che l’Amministrazione abbia già accolto la nostra proposta – afferma Stefano Conti, presentatore del documento – ma proprio questo, per logica, avrebbe dovuto essere un motivo in più per essere favorevoli all’ordine del giorno. A meno che il problema sia chi presenta la proposta, non la proposta in sé. Oppure il fatto che a nostro parere il fondo dovrebbe essere finanziato attraverso i compensi spettanti per le attività istituzionali: consiglieri comunali,  assessori, presidente del consiglio, membri dei consigli di amministrazione di nomina pubblica delle società partecipate, degli enti e delle istituzioni che fanno riferimento al comune potrebbero cioè volontariamente rinunciare agli emolumenti loro spettanti, destinandoli a tale scopo, realizzando in tal modo il principio “amministrare a costo zero”. Ci risulta, peraltro, che gia il Presidente dell’IRB (centro anziani “Balducci”) rinuncia al compenso previsto”. “In questa proposta – aggiunge Conti – c’è tutta la filosofia di Umbertide cambia: investire sui giovani, sul merito, sulle opportunità, sul futuro, sostanziando il principio di equità e riconoscendo grande attenzione al bisogno”. Il fondo, volto a sostenere studenti meritevoli in difficoltà economiche residenti nel comune di Umbertide, dovrebbe essere gestito con un apposito regolamento approvato dal Consiglio Comunale, che dovrà necessariamente tenere conto degli strumenti che già consentono di agevolare la carriera universitaria, e dovrà essere costituito senza gravare ulteriormente sulla contribuzione dei cittadini.  “Valuteremo in sede di discussione dei documenti contabili quanto e come verrà finanziato questa iniziativa, che per noi rappresenta una delle condizioni per l’approvazione del bilancio”

18/07/2014 16:35:51

Attualità » Primo piano Premio Rometti: stage per quattro giovani artisti

Sono quattro i giovani artisti che a partire da lunedì prossimo parteciperanno ad uno stage di due settimane presso le Ceramiche Rometti, nell’ambito della seconda edizione del “Premio Rometti”.   Il premio è stato istituito lo scorso anno dalla manifattura umbertidese in collaborazione con il Comune di Umbertide con l’intento di aprire le porte ai giovani, così come fece Settimio Rometti negli anni Trenta quando accolse in azienda personaggi che diventarono poi artisti del calibro di Cagli, Baldelli e Leoncillo. All’iniziativa partecipano i principali istituti di design ed accademie di belle arti d’Italia e, novità di quest’anno, anche da fuori confine, con la partecipazione, per il 2014, dell’Accademia di Washington. Sono stati circa 30 i progetti presentati, attraverso i quali i giovani studenti hanno cercato di reinterpretare in maniera innovativa l’inconfondibile stile Rometti. Di questi sono stati selezionati quattro progetti, tre per le accademie italiane, ed uno per l’accademia straniera, i cui autori potranno svolgere uno stage di due settimane presso la manifattura umbertidese. Si tratta di Matteo Stucchi dell’Istituto Italiano di Design di Perugia, Jean Paul Modaffari, sempre dell’Istituto Italiano di Design di Perugia, Clara Sterner dell’Istituto Europeo di Design di Milano e Caroline Nakayama dell’Accademia di Washington. Allo stage parteciperà anche Jurgen Janku della Rufa di Roma in qualità di auditore. Durante lo stage i finalisti potranno conoscere da vicino le varie tecniche di lavorazione della ceramica e realizzare i loro progetti, in attesa di conoscere il nome del vincitore della seconda edizione del premio.

18/07/2014 09:54:26

Notizie » Politica M5S Umbertide soddisfatto per l'introduzione della tariffa puntuale sui rifiuti

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Innanzitutto vorremmo complimentarci con gli umbertidesi per l’ottimo risultato raggiunto nella raccolta differenziata che ha portato il comune di Umbertide ad essere premiato a Roma come comune riciclone. Un merito ancora più grande se si considera che sono stati solo quattro i comuni umbri premiati.   Ma oggi il M5S esprime anche la sua soddisfazione per l’approvazione della proposta sull’introduzione della tariffa puntuale sui rifiuti presentata dal PD.   Infatti la prima proposta trattata in questa legislatura era stata presentata dal M5S e chiedeva l?introduzione della tariffa puntuale. Certo, il M5S chiedeva la sua introduzione subito e non tra due o tre anni come prevede l’ordine del giorno approvato. Questo perché la tariffa puntuale, se ben applicata, porta benefici quasi immediati per i cittadini.   La cosa assurda è che questa maggioranza, pur di prendersi i meriti, ha deciso di bocciare la nostra mozione per presentarne una sua al Consiglio comunale successivo, allungando così i tempi.   Ma forse i due anni di ritardo sono la distanza che divide le nostre idee da quelle della maggioranza.   Nonostante tutto il M5S ha votato a favore di questo ordine del giorno perché questa è la strada giusta, anche se verrà presa in ritardo, ed il M5S non fa bassa politica, ma solo scelte volte al miglioramento sociale.   Ci riserviamo comunque di presentare un nuovo ordine del giorno perché dal prossimo anno si cominci almeno la sperimentazione in un quartiere o frazione del comune.   

17/07/2014 15:36:46

Notizie » Politica Approvato odg del Pd di Umbertide su raccolta differenziata

Riceviamo e pubblichiamo dal Pd di Umbertide E’ stato approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Umbertide l’ordine del giorno presentato dal consigliere del Partito Democratico Milena Fiorucci riguardante la modalità di raccolta differenziata dei rifiuti e la relativa tariffazione in vista della gara d’ambito che, dal 2015, vedrà un unico soggetto gestore del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per tutti i Comuni dell’Ati1. Umbertide è stato il primo Comune umbro ad aver aderito alla strategia Rifiuti zero e lo scorso 9 luglio è stato premiato a Roma da Legambiente come Comune con la percentuale di raccolta differenziata più alta dell’Umbria, superiore al 73%, un risultato che l’Amministrazione Comunale intende ottimizzare ulteriormente, perfezionando nuove tecniche e modalità di raccolta della differenziata basate sul principio secondo cui il pagamento della tassa per lo smaltimento dei rifiuti debba essere correlato alla quantità di rifiuti prodotti. L’ordine del giorno tiene conto del fatto che l’applicazione di altri metodi di raccolta quale quello puntuale è oggi impedito da quanto disposto dall'art.1 comma 667 della L. 147/2013 che prevede l'emanazione del relativo regolamento e che è in corso la preparazione della gara di ambito per l'individuazione del gestore unico dei rifiuti che dovrebbe essere individuato entro i primi mesi del 2015. Il documento impegna il Sindaco e la Giunta a sostenere nell'ambito della prossima gara d'ambito, una specifica regolamentazione che consenta ai singoli comuni di adottare tariffe commisurate all'effettiva produzione dei rifiuti; ad introdurre il concetto di riduzione del costo del servizio progressivamente all'incremento della quantità di raccolta differenziata; a prevedere la possibilità da parte dei vari Comuni di vendere direttamente vetro, plastica, carta da differenziare al fine di poter avere un immediato riscontro economico della bontà del lavoro svolto. L’ordine del giorno ha incontrato il parere favorevole anche delle opposizioni, e nello specifico del Movimento Cinque Stelle e di Umbertide Cambia, che hanno condiviso la proposta lanciata dal Partito Democratico, in quanto considerata la strada giusta da intraprendere per attuare politiche ambientali sostenibili e favorire al contempo l’applicazione di una tariffazione che tenga conto della quantità di rifiuti prodotti.

17/07/2014 14:13:58

Attualità » Primo piano Lunghe attese al call center. Il Sindaco Locchi sollecita Umbra Acque

In seguito alle segnalazioni di alcuni cittadini pervenute al Comune di Umbertide in merito ai tempi di attesa al call center di Umbra Acque, il sindaco Marco Locchi ha inviato ad Umbra Acque una comunicazione che si riporta integralmente: "Gentile dott. Menichetti,con la presente sono a sottolineare le difficoltà segnalateci da numerosi cittadini umbertidesi nel mettersi in contatto con il call center di Umbra Acque. La presenza ad Umbertide di un Vostro sportello aperto un solo giorno a settimana costringe molti utenti a ricorrere al numero verde 800 00 55 43, ma frequentemente, dopo aver provato a mettersi in contatto telefonicamente con Umbra Acque, gli utenti si rivolgono al nostro Comune per lamentare le lunghe attese (superiori anche ai 15 minuti) per parlare con un operatore. Pur consapevole delle difficoltà che Voi stessi siete chiamati ad affrontare nel gestire un servizio così importante che copre un vasto territorio, Vi invito a prendere in considerazione tale segnalazione, con l’auspicio che possiate ridurre al minimo i disagi agli utenti, consentendo loro di mettersi in contatto agevolmente e in tempi rapidi con la Vostra società". Alle sollecitazioni del sindaco Marco Locchi, Umbra Acque ha risposto di aver provveduto a rafforzare la struttura e ad ampliare le linee per il ricevimento delle autoletture. Si riporta di seguito la nota integrale: "Nel ringraziarla per la segnalazione, La informo che al fine di ridurre le difficoltà che si sono venute a creare a seguito dell’imprevista contingenza emersa per fattori non dipendenti dalla scrivente, che hanno visto una riduzione del personale in forza alle strutture di Contact Center (uffici sul territorio e servizio telefonico) per maternità e infortuni, Umbra Acque si è attivata nei giorni scorsi attraverso un rafforzamento temporaneo della struttura e l’ampliamento delle linee per il ricevimento delle autoletture. Si ritiene che tali azioni, il cui impatto è monitorato in permanenza, permetteranno di mitigare in maniera efficace il disagio per gli utenti del vostro territorio".

16/07/2014 18:49:06

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy