Attualità » Primo piano San Giustino: donna aggredisce carabinieri, arrestata

Una donna di 35 anni, straniera residente in provincia di Arezzo, ma titolare di un’attività commerciale a San Giustino, è stata arrestata sabato pomeriggio dai Carabinieri della locale Stazione. I militari stavano effettuando un normale controllo all’esercizio pubblico e, in tale contesto, hanno identificato le persone che si trovavano all’interno. Tra questi vi era anche il fratello della proprietaria, un 40enne. Da un veloce controllo è emerso che l’uomo aveva una pendenza di natura amministrativa, relativa al suo permesso di soggiorno. Per tale motivo i Carabinieri lo hanno invitato a seguirlo in caserma per notificargli l’atto. La commerciante probabilmente ha pensato che i militari lo stessero arrestando, nonostante le spiegazioni e le rassicurazioni degli operanti. In un crescendo di agitazione e di urla la donna ha iniziato a spintonare i Carabinieri fino a quando l’uomo, approfittando del fatto che i Carabinieri erano alle prese con la sorella, ha pensato bene di darsi alla fuga. La 35enne a questo punto è stata definitivamente bloccata ed arrestata con l’accusa di resistenza e violenza a Pubblici Ufficiali e condotta prima in caserma e successivamente presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. I successivi e più approfonditi accertamenti sul conto dell’uomo fuggito, incensurato, hanno confermato che l’unica pendenza a suo carico era la notifica dell’atto amministrativo, che avrebbe soltanto comportato pochi minuti di permanenza negli uffici dell’Arma. Questa mattina la commerciante è stata tradotta presso il Tribunale di Perugia. Al termine del processo il Giudice ha convalidato l’arresto condannandola a sei mesi di reclusione, con pena sospesa.

11/08/2014 14:07:37

Notizie » Politica M5S Umbertide: nessuna resitituzione della Mini Imu

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle di Umbertide Nel Consiglio Comunale del 7 agosto sono state discusse anche le aliquote e relative detrazioni dei tributi Imu, Tasi e Tari. Con voto a favore della maggioranza e contrario dell’opposizione (Movimento 5 Stelle e Umbertide Cambia) sono state approvate. Tra le varie contestazioni mosse dall' opposizione c’è quella che riguarda l’aliquota Tasi. Questa viene calcolata sulla base della rendita catastale, e inutili sono state le precedenti proposte fatte dal M5S affinché venisse calcolata sulla base del reddito, sicuramente strumento più equo, con inoltre specifiche detrazioni per determinate categorie. Di fatto la scelta operata dall’Amministrazione non tiene conto della capacità contributiva dei cittadini. Il dato  che emerge da una prima analisi è che vengono attuate tutte la aliquote massime per ciascuna categoria di immobile, in particolare sull’abitazione principale è stata fissata al 2,5 per mille, mentre per gli altri immobili ( seconde case) è stata portata al 2,8 per mille con un aggiunta dello 0,8. I proprietari di questi ultimi immobili si troveranno a pagare tra Tasi ed Imu (8,6 per mille) un bel 11,4 per mille, il massimo valore possibile. Il famoso 0,8 per mille è una aliquota in più che il Comune a propria discrezione può o meno applicare. Oltretutto è simpatico notare come la maggioranza abbia voluto far passare questo 0,8 per mille, che si è astenuto dall’applicare sull’abitazione principale in aggiunta all’aliquota del 2,5, come riduzione riconosciuta dall'Amministrazione per la “famosa” restituzione della Mini-Imu.  Di fatto ai proprietari di abitazione principale non viene restituita la Mini Imu, il riconoscimento di quest’ultima attraverso la mancata applicazione di una aliquota Tasi dello 0,8  non trova corrispondenza nei fatti. L’Amministrazione dichiara il suo impegno fin dal bilancio 2014 ad attuare una politica fiscale che sia equa per tutti i cittadini consentendo al contempo la salvaguardia dei servizi, ma da quello che emerge ci sembra invece che si sia tenuto conto più della parità di bilancio che di una strategia economica e finanziaria che consideri il difficile modello economico attuale.

11/08/2014 08:55:06

Notizie » Altotevere Fontanelle d'acqua: fiume di bollicine

“E’una storia di semplice utilizzo domestico ,iniziata poco meno di tre anni fa, articolatasi, poi, nei quattro impianti ora in funzione che hanno prodotto un vero e proprio fiume di bollicine, erogando quasi tre milioni e mezzo di litri d’acqua tra naturale e gassata a testimonianza di un sempre crescente gradimento da parte dell’utente/consumatore che oltretutto ha fatto del bene alle sue tasche ,con notevoli risparmi nei bilanci familiari, e all’ambiente che ci circonda evitando un ulteriore, massiccio ricorso alla plastica”. Così l’assessore alle politiche ambientali del comune di Città di Castello Luca Secondi “pesa” l’esperienza delle fontanelle pubbliche/private nel territorio tifernate, aperta con l’entrata in funzione della prima il 26 agosto 2011 invia della Barca. Questa insieme a quella di Trestina in via Parini (attiva dal 28 luglio del 2012) sono le due istallazioni realizzate da “Umbra Acque” che insieme sino al 29 luglio ultimo scorso hanno prodotto 3.062.583 litri di acqua tra naturale e gassata, di cui 2.035.384 litri (997.848 a gas) nel capoluogo tifernate e 1.027.199 litri (476.912 a gas) a Trestina. Ciò ha comportato un riutilizzo globale di 2.041.722 bottiglie, quantificabile in 81.668 kg di risparmio in plastica. “Numeri importanti – sottolinea ancora l’assessore- che hanno caratterizzato una domanda diffusa, in costantemente aumento, da parte degli utenti. Una linea di tendenza la cui crescita progressiva che non poteva che spingerci ad ampliare l’esperienza, rafforzandola anche attraverso altre forme di collaborazione”. Si è cosi arrivate alla creazione di due “Case dell’acqua” con la ditta “Marinelli” di S. Sepolcro. Entrambe attive dal 24 dicembre e che al 30 giugno di quest’anno, in appena sei mesi d’attività, hanno prodotto 103.239 litri di acqua naturale 99.218 di gassata nell’istallazione di via Vasari e 76.658 litri di acqua naturale e 83.086 litri di gassata in quella di Cerbara.”Un dato questo- conclude Secondi- che possiamo valutare anche sul versante della capacità di spesa dei cittadini visto che un tale quantitativo d’acqua rispetto ad uno analogo di acqua minerale in bottiglie da 1,5 realizza nel bilancio familiare un risparmio nell’ordine di 110.000 euro”.

09/08/2014 14:41:11

Sport Basket femminile: l'unione fa la forza

PALLACANESTRO FEMMINILE UMBERTIDE, PALLACANESTRO PERUGIA e BASKET UMBERTIDE sono lieti di comunicare di aver raggiunto un accordo di collaborazione tecnica che le vedrà impegnate per il prossimo triennio. É la prima volta che nella nostra regione le singole società riescono a rinunciare agli individualismi e a collaborare per raggiungere un accordo di vasta portata, che va oltre la collaborazione amichevole e prevede la creazione di sinergie organiche tra realtà importanti, con lo scopo di dare nuovo impulso al movimento del Basket Femminile in Umbria e non solo. Il progetto prevede una condivisione delle risorse umane delle tre società per creare una struttura all’avanguardia nell’insegnamento del Basket che, avvalendosi dell’esperienza maturata dalle società partecipanti all’accordo e dalla professionalità dei propri tecnici, riuscirà ad imporsi come punto di riferimento per importanti inziative che a breve verranno ufficializzate Le società metteranno a disposizione i propri tecnici, che sotto la guida di Lorenzo "Lollo" Serventi, alla cui sapiente regia è affidata la direzione dell’aspetto tecnico del progetto, svolgeranno sedute di allenamento condivise che permetteranno una crescita sia dei rispettivi tecnici che delle atlete che potranno contare su uno staff tecnico di tutto rispetto. Tutta la struttura della serie A1, atlete comprese, sarà a disposizione per stage e altre iniziative comuni, con lo scopo di rendere gli allenamenti sempre più competitivi e stimolanti e di permettere alle atlete dei settori giovanili di confrontarsi con il massimo campionato nella speranza che in futuro sempre più atlete umbre possano ritagliarsi spazi importanti nelle prime squadre nazionali. L’accordo riguarderà tutte le tesserate delle categorie under 13, 14, 15, 17, 19 e anche la serie B griffata Pallacanestro Perugia, e prevederà per ogni gruppo progetti personalizzati che porteranno alla creazione di squadre sempre più competitive destinate ad imporsi nel basket nazionale. Tutto questo è reso possibile dalla grande disponibilità di tutti i dirigenti e tecnici delle società e in particolare dalla volontà dei Presidenti delle tre società che hanno dimostrato di credere nel progetto “giovani” vera ancora di salvezza del movimento del basket femminile. C'è la consapevolezza di dar vita ad un progetto ambizioso che rappresenterà un'assoluta novità nel mondo del basket giovanile della nostra regione e che sarà aperto anche ad altre società che ne vorranno far parte.

09/08/2014 14:36:59

Notizie » Politica Umbertide cambia: finta restituzione della mini IMU

Riceviamo e pubblichiamo   Non c’è alcuna restituzione della MINI IMU pagata dai cittadini di Umbertide nel 2013. Non è prevista in nessun atto. Né del resto avrebbe potuto esserlo. La restituzione della MINI IMU è infatti tecnicamente impossibile. Sarebbe illegittima. Rispetto alle tariffe ed alle aliquote tributarie deliberate dall’Amministrazione Comunale Umbertide cambia vota contro, e parla un linguaggio di estrema chiarezza: non c’è alcuna restituzione della MINI IMU; la somma delle aliquote TASI (tassa sui servizi indivisibili) più IMU raggiunge praticamente il massimo valore possibile; per IMU e TASI ogni contribuente pagherà più di quanto ha pagato nel 2013; non si tiene conto, in particolare per la TASI, della capacità contributiva del contribuente, la TARI (tariffa sui rifiuti) riflette un costo piuttosto alto del servizio, dovuto anche al livello di differenziazione ricercato, ma soprattutto sconta la mancanza di un ritorno economico rispetto al notevole impegno dei cittadini nella raccolta differenziata. “Sostanzialmente - ha detto Stefano Conti, nel suo intervento in Consiglio Comunale - l’applicazione della nuova IUC è stata concepita dall’Amministrazione come una manovra finanziaria, necessaria per far quadrare i conti del bilancio, piuttosto che come una riforma tributaria che accompagna il processo di passaggio da una finanza derivata al nuovo federalismo fiscale”. “La manovra – ha aggiunto il consigliere di Umbertide cambia - è conseguenza di una situazione figlia delle scelte della precedente Amministrazione. Indebitamento ed alto livello di residui attivi hanno ingessato la gestione economico finanziaria dell’Ente, limitando le risorse disponibili e costringendo a trovare entrate per garantire l’equilibrio di bilancio. Per lo stesso motivo risultano molto contenute anche le agevolazioni e le riduzioni previste”. “Se è vero che la pressione fiscale nel comune di Umbertide è complessivamente tra le più basse in Umbria - ha detto ancora Conti - è altrettanto vero che nel confronto del portafogli le aliquote deliberate dall’Amministrazione, sommate, faranno pagare di più il contribuente rispetto al 2013”. “Possiamo capire, non giustificare, le ragioni dell’Amministrazione – ha concluso Conti - ma è necessario tenere conto delle oggettive difficoltà economiche di cittadini ed imprese e ragionare su diverse modalità di gestione della spesa pubblica, impegnando risorse su esigenze realmente prioritarie che attengono il lavoro e l’economia locale”. Umbertide cambia ha approfondito nel dettaglio l’analisi di diversi tributi. IMU Non c’è la restituzione della MINI IMU pagata dai cittadini di Umbertide nel 2013. Non è prevista in nessun atto. Né del resto avrebbe potuto esserlo. La restituzione della MINI IMU è infatti tecnicamente impossibile. Sarebbe illegittima. Affermare che la MINI IMU è stata restituita attraverso l’applicazione di una aliquota TASI più bassa è falso. Si tratta di un puro gioco di parole che non ha alcuna conferma negli atti e nella sostanza. Manca inoltre l’assimilazione alla abitazione principale di una unità immobiliare concessa in comodato, così come previsto dalla legge. Misura utile anche ad evitare il ricorso a costose donazioni. TASI Sarebbe stato più equo applicare solo il 70% della tassa a carico del proprietario, che già paga la TASI sulla prima casa, ed il 30% a carico del detentore (la delibera prevede l’80% a carico del proprietario dell’immobile ed il 20% a carico del detentore). La regolamentazione del tributo non prevede inoltre l’applicazione del concetto di capacità contributiva della famiglia, che la stessa legge pone come facoltà per i comuni. Sarebbe più equo introdurre il concetto di figli fiscalmente a carico, non solo anagraficamente, prevedendo la detrazione anche per tutti i componenti il nucleo familiare che abbiano meno di 26 anni (non solo due). Inoltre, come dicevamo, la somma IMU più TASI arriva per ogni categoria ad applicare l’aliquota massima, sostanzialmente aumentando l’importo da pagare rispetto al 2013, tra l’altro spostando tutto l’onere delle detrazioni sulla categoria “altri immobili”, cioè sulle seconde case. TARI La tariffa applicata per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti risente strutturalmente di un costo piuttosto alto del servizio, dovuto anche al livello di differenziazione ricercato. Questo “sforzo organizzativo” determina maggiori costi del servizio senza però produrre un beneficio economico per gli utenti. Non si comprende infatti il reale ritorno economico per le famiglie rispetto alla vendita del materiale differenziato, attività che dovrebbe essere rendicontata analiticamente dal gestore del servizio. Vendita che soprattutto dovrebbe consentire un’ entrata economica in capo allo stesso gestore utile ad abbassare i costi generali, quindi le tariffe. Come è stato evidenziato in altre occasioni, l’organizzazione del servizio manca di un adeguato sistema premiale per i cittadini più virtuosi. Per il 2014 è teoricamente prevista una diminuzione del costo del servizio, che si attesta su una cifra pari a 2.287.722. In realtà dall’applicazione delle tariffe si prevede un gettito pari a 2.811.880, che è di fatto la somma che spenderanno i contribuenti. La “finta” diminuzione del costo prevista per il 2014 è comunque legata ad una riduzione del servizio di spazzatura delle strade, soluzione non troppo opportuna (che già alimenta proteste in diverse parti della città) e non strutturale. Non è invece ancora prevista la pulizia e la disinfezione dei contenitori. IRPEF Sarebbe opportuno prevedere una progressività nell’applicazione dell’addizionale, pari al 0.5%, rispettando gli scaglioni di reddito. Umbertide cambia

09/08/2014 14:30:51

Notte sotto le stelle

"San Lorenzo, io lo so perché tanto di stelle per l'aria tranquilla arde e cade, perché sì gran pianto nel concavo cielo sfavilla". Chi non si ricorda X agosto di Giovanni Pascoli.? Ma poesia è anche vivere la notte di San Lorenzo insieme. Ciò è possbile  ad Umbertide  con “Calici di stelle”, serata dedicata alla degustazione di vini locali accompagnati da piatti tradizionali. L’iniziativa è promossa dal Comune di Umbertide e da Slow Food Alta Umbria in collaborazione con le Strade del Vino e le Città del Vino. Cinque cantine dell’Altotevere saranno abbinate ad altrettanti ristoranti del centro storico – San Giorgio, Locanda Appennino, Capponi, La Rocca,  Zibù – che affiancheranno ad un buon calice di vino assaggi della cucina tipica locale. Si parte alle ore 20,30 da piazza del Mercato dove, in concomitanza con “Calici di stelle”, si terrà la “Notte sotto le stelle”, serata di animazione per bambini; da qui i partecipanti faranno il loro ingresso nei locali sotterranei della Rocca, che ospita la mostra personale di Elio Mariucci “Anàbasis”, per poi risalire fino a piazza Fortebraccio dove sarà possibile acquistare i carnet per le degustazioni. Per chi volesse partecipare alla sola degustazione di vini il costo è di 5 euro e comprende anche il calice per gli assaggi, mentre con altri 5 euro sarà possibile gustare anche i piatti della tradizione culinaria locale. Da piazza Fortebraccio inizierà quindi il tour alla scoperta dei sapori locali con tappe nei cinque ristoranti del centro storico che hanno aderito all’iniziativa. Lo scopo della manifestazione è quello di promuovere le eccellenze enogastronomiche locali e al contempo di far scoprire ai turisti e di far riscoprire agli umbertidesi il centro storico cittadino e le sue bellezze artistico-architettoniche. 

09/08/2014 14:19:53

Notizie » Società Civile Artist Academy: i progetti

Riceviamo e pubblichiamo. "Carissimi Amici, Allievi e Genitori, dopo aver riflettuto per settimane, mi è sembrato giunto il momento di mettere a conoscenza le persone che costantemente mi seguono per lavoro o per semplice amicizia, ma anche coloro che non mi conoscono affatto, su alcune importanti decisioni che sto prendendo. Il 1° Settembre partirà un mio nuovo contratto per la Direzione Artistica e la Docenza ad ARTIST-ACADEMY, questa bellissima realtà che ho avuto il piacere di fondare ed ho avuto l'onore di aver portato avanti in questi anni. Il contratto partirà e so che darò il massimo per portare a termine l'anno artistico nella maniera più soddisfacente e proficua possibile. Pochi giorni fa, L’Academy è stata vittima di un nuovo atto vandalico consumato di notte, momento del giorno in cui, invidia e vigliaccheria saltano fuori con molta facilità. Ma non sarà questo a fermarci. L’ Anno Artistico appena trascorso ci ha regalato tantissimi successi, emozioni e soddisfazioni. Abbiamo inaugurato il primo CORSO ACCADEMICO CSEN/CONI PER CANTANTI in Italia, che ha raggiunto un numero di iscritti superiore alle aspettative e che si è preoccupato di formare ogni allievo da un punto di vista artistico, culturale, personale ed emotivo. Quest’anno proveremo la stessa cosa pure con i bambini. Non posso non ricordare di quest’anno le importanti esperienze vissute con personaggi di spessore come Monica Magnani che ha presentato in Academy il suo "Intense Vocal Workout"; Angela Condorelli, talent-scout della Sony e della Warner che ha impartito un'importante lezione sulla discografia italiana e ci ha resi partner del nuovissimo Festival Internazionale "La Chance"; il "Cantagiro" che ha selezionato i nostri migliori artisti. Questa bellissima realtà, però, come molti sanno, necessita di ingenti spese che, alla fine, non arrivano a compensare realmente tutte le ore che svolgo in prima persona all'interno dell'Academy. Gli Sponsor che anche quest'anno ci sostengono hanno dato il massimo, ma il massimo non è bastato e non basterà a coprire le spese più importanti. Tutti sappiamo quale grande periodo di crisi economica stiamo passando. ARTIST-ACADEMY, lo sanno tutti, è composta da un grande numero di allievi, superiore a tantissime altre scuole del territorio, ma si sa anche quali grandi agevolazioni diamo ad ogni famiglia nel poter sostenere i loro figli negli studi. Abbiamo sempre voluto puntare su questo. Prima di tutto il talento della persona. Inoltre, insegnare Canto come lo fa il sottoscritto, lo sapete, è soprattutto dedicarsi alla personalità e alle problematiche di ogni singolo iscritto. E solo Dio sa quanto io mi faccia carico dei loro singoli problemi. Michael Zurino non è onnipotente ed ha anche lui a volte i suoi piccoli acciacchi psico-fisici, e soprattutto frequenta una facoltà universitaria all'Alma Mater Studiorum che lo impegna giornalmente per molte ore. L'indirizzo da me scelto, lo studio dell'uomo e del suo rapporto con gli altri uomini e con le entità soprannaturali, nella mia più completa sincerità, rispecchia molto di più le mie personali aspirazioni, ed è ciò su cui in primis vorrei investire per costruirmi un futuro, una famiglia ed un progetto di vita. Il Canto, e l'insegnamento del Canto, in questi anni, mi hanno soprattutto fatto capire che è mio obiettivo principale l'ascolto, la cura e la ricerca della felicità dell'altro. Pertanto, intendo dichiarare fin da questo messaggio pubblico, la mia piena disponibilità fin da subito ad ascoltare la gente ed i suoi problemi, impegnandomi a servire nel mio piccolo, ogni cittadino come me, nella maniera che ogni persona al governo di una qualsiasi entità territoriale dovrebbe fare. Un impegno politico? Preferirei non chiamarlo ancora così. Non ho colore e non ho partito. Ho solamente a cuore la felicità delle persone, servendole con rispetto ed uguaglianza. I miei interessi fuori dai giochi. Quanto ad ARTIST-ACADEMY, a tutti gli allievi, ai Docenti che collaborano con me ed ai genitori, vorrei dire di prepararsi ad un nuovo anno, forse l'ultimo, chi lo sa. L'importante è goderci a fondo, pienamente, come se davvero fosse l'ultima occasione per farlo. E poi, i miracoli, per chi ci crede, potrebbero anche accadere. Un Grazie a coloro che in questo periodo mi hanno pazientemente ascoltato e saggiamente consigliato. Un abbraccio, Michael Zurino"

09/08/2014 13:50:04

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy