Attualità » Primo piano Raccolta viveri

iù di 100 volontari e oltre 300 scatoloni di generi di prima necessità raccolti: è un primo bilancio - ancora provvisorio - della “Grande raccolta viveri” organizzata dall’associazione “Altotevere senza frontiere Onlus”. Sono stati 18 i supermercati coinvolti tra Città di Castello, San Giustino e Sansepolcro, una lunga “maratona” solidale che parte da chi è più vicino per giungere in campo internazionale. Oltre ai volontari di Asf, hanno partecipato all’iniziativa tanti ragazzi degli istituti superiori della vallata, parrocchie, oratori, associazioni e singoli desiderosi di offrire il loro contributo. Dare un sostegno concreto a chi si trova in situazioni di disagio, ma soprattutto creare relazioni, momenti di amicizia e di crescita per i giovani: questo il senso profondo dell’iniziativa per i ragazzi di Altotevere senza frontiere, che in questi giorni stanno proseguendo i lavori al magazzino in vista della partenza del carico. Gli aiuti andranno a sostenere due realtà: l’Emporio della solidarietà di Città di Castello, il supermercato solidale dove le famiglie bisognose dell’Alta valle del Tevere possono fare la spesa gratis, e la casa famiglia per bambini abbandonati di Raduloc in Kosovo, dove i ragazzi di Asf prestano servizio con regolarità da alcuni anni. E il 28 febbraio ci sarà il bis: la grande raccolta viveri si sposta infatti nel territorio del Casentino, grazie ai ragazzi della nuova sezione di “Casentino senza frontiere”. Chiunque voglia dare una mano o avere informazioni può contattare i numeri operativi 320 4223695, 329 2055680, la mail info@altoteveresenzafrontiere.it o visitare il sito www.altoteveresenzafrontiere.it.

29/01/2015 12:38:42

Notizie » SLIDER Tavolo per lo sport educativo

Il Tavolo per lo Sport educativo. E’ la richiesta che emerge con decisione dal gruppo consiliare Umbertide cambia, che sollecita l’Amministrazione ad attuare, appunto attraverso il Tavolo, una azione mirata e collaborativa rivolta in particolare alle attività sportive giovanili. “Occorre una nuova politica per lo sport – afferma Stefano Conti – Consigliere Comunale di Umbertide cambia – che parta dalla considerazione e dalla valorizzazione delle attività giovanili di tutte le discipline. Dobbiamo costruire le condizioni attraverso le quali la pratica sportiva giovanile possa essere al tempo stesso formativa e competitiva ed abbia in sé un approccio sociale ed agonistico. L’investimento sui giovani e sulla loro educazione – aggiunge Conti - giustifica anche un impegno economico dell’Amministrazione a sostegno della pratica sportiva. Il tavolo inoltre consentirebbe di mettere in sinergia l’impegno educativo dei vari attori: società sportive, associazioni, scuole, realizzando una rete che potrebbe dare una risposta molto più coerente ed efficace ed essere di supporto alle famiglie. C’è però una condizione di fondo che deve essere rispettata - sottolinea il consigliere di Umbertide cambia: il Tavolo non deve essere strumentalizzato dall’Amministrazione per fini politici o elettorali. L’iniziativa sportiva deve condividere una strategia, che è politica, ma nel pieno della libertà di ogni società e di ogni gruppo”.  “Umbertide – afferma ancora Stefano Conti – ha una grande ricchezza in termini di impiantistica e di tradizione sportiva. Ha anche delle eccellenze vere, che debbono però rappresentare la punta dell’iceberg che sta sotto e che è la vera, solida base del movimento sportivo. Appunto l’attività giovanile. Altrimenti si rischia di buttare impegno, sacrifici sportivi e denari su avventure che dopo pochi anni finiscono, lasciando un vuoto”.   Umbertide cambia

29/01/2015 09:21:25

Cultura 100 anni di elettricità

Proseguono le attività didattiche e di approfondimento nelle scuole del territorio nell'ambito del centenario dell'elettrificazione di Umbertide che ricorre quest'anno. Per l'occasione è stato costituito anche un comitato di volontari che avrà il compito di organizzare eventi ed iniziative per commemorare l'evento. Nelle celebrazioni per i cent'anni dell'arrivo dell'energia elettrica ad Umbertide sono state coinvolte anche le scuole di ogni ordine e grado del territorio, impegnate sia nell'elaborazione di progetti sul tema dell'energia che daranno poi vita ad un'apposita mostra, sia nell'organizzazione di incontri con esperti per analizzare la luce dal punto di vista storico e scientifico. Dopo i laboratori tenuti dall'Accademia della Luce presso la scuola primaria Di Vittorio, si stanno concludendo in questi giorni gli incontri dal titolo “Dalla luce della lampadina che illumina alla luce della fibra ottica che informa” e che hanno interessato gli alunni delle classi terze della scuola media Mavarelli-Pascoli. Condotti dal prof. Giuseppe Poggioni, docente di laboratorio di elettronica oggi in pensione, gli incontri hanno aperto un'interessante finestra sulla luce che oggi, attraverso le fibre ottiche, non serve più soltanto per illuminare ma anche per comunicare. Inoltre, sempre presso la scuola Mavarelli-Pascoli, il prof. Poggioni sta guidando gli studenti della classe III A, coordinati dalla prof.ssa Francesca Marcucci, nella realizzazione di un plastico che riproduce la prima illuminazione pubblica del centro storico di Umbertide e che verrà messa in mostra insieme agli altri lavori realizzati dagli istituti scolastici del territorio.  

29/01/2015 08:55:05

Attualità » Primo piano Nuovo sito per il Comune di Città di Castello

ormai a pieno regime il nuovo sito istituzionale del comune di Città di Castello, "http://www.cittadicastello.gov.it" http://www.cittadicastello.gov.it, nel quale convergono tutte le informazione previste dal Codice dell’Amministrazione digitale, la Trasparenza e le notizie dell’Agenzia Stampa. “Uno strumento innovativo” per l’assessore all’Innovazione tecnologica Riccardo Carletti “anticipa molti adempimenti di legge e ci permette un dialogo accelerato con i cittadini grazie ai molti servizi già on line tra cui quelli legati alle attività produttive e alle scuola. Insieme al sito turistico, "http://www.cittadicastelloturismo.it" http://www.cittadicastelloturismo.it, rappresentano un passo avanti nei rapporti tra ente pubblico e comunità attraverso delle ampie sezioni informative che rendono piena la conoscibilità della pubblica amministrazione, dei suoi referenti e delle sue regole. “Collegato alla segnaletica, il sito turistico ha registrato già dai primi mesi di vita un notevole incremento di accessi, dimostrandosi uno efficace anche in vista del Centenario di Alberto Burri e dell’attenzione che catalizzerà la nostra città. Il nuovo sito istituzionale invece, oltre assolvere prima della scadenza ufficiale tutti gli obblighi normativi, offre un portale on line, Pinguino, dei servizi scolastici di ristorazione, trasporti e rette, integrato con il registro elettronico delle scuole, che è operativo su tutto il territorio comunale grazie alla copertura a banda larga ADSL di tutte le scuole e all’attivazione della copertura Wi-Fi all’interno degli edifici scolastici per registro elettronico e collegamento LIM. Sono risultati che pochi comuni posso vantare e che abbiamo raggiunto con l’impegno costante del personale dei Servizi Informatici e Telematici dell’Amministrazione comunale, che hanno coordinato e gestito questo complesso processo di conversione tecnologica”. Per le aziende e le attività economiche il 2014 ha coinciso con l’entrata in funzione del Suape, sportello on line, riferimento unico per tutte le pratiche e gli adempimenti, che serve tutti gli otto comuni del comprensorio mentre "mailto:Digiscuola@2.0" Digiscuola@2.0 sta consentendo a 4000 studenti della scuola elementare, media e superiore di Città di Castello di accedere alle piattaforme digitali grazie alle reti internet installate dal personale del comune in ogni sede coinvolta nel progetto. “L’obiettivo è cambiare i processi di insegnamento ed apprendimento per i nativi digitali tra 3 e 19 anni e insieme acquisire una piena interoperatività digitale, eliminando carta e connettendo le procedure. Tra i progetti in corso, fondamentale e finanziata dal Gal la rete di comunicazione nelle situazioni di emergenza tra i soggetti impegnati nell’attività di primo soccorso in Alta Umbria. “Stiamo cambiando il modo di comunicare e di lavorare - conclude Carletti – con l’intenzione di diventare un comune completamente digitalizzato, centrando molti degli obiettivi indicati nell’Agenda Digitale Europea e Italiana e migliorando tempi e qualità delle prestazioni al cittadino”.

28/01/2015 19:22:23

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy