La biblioteca apre le porte ai bambini, ogni sabato l'Associazione genitori Insieme per propone letture animate per i piccoli dai 3 ai 7 anni

Aprire la biblioteca ai più piccoli per diffondere sempre di più la lettura e favorire lo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale-relazionale del bambino. Sono questi gli obbiettivi dei progetti promossi dall'Associazione Genitori Insieme per, in collaborazione con il Comune di Umbertide. A partire dal 3 ottobre e fino al 21 maggio, per due volte al mese, il sabato pomeriggio dalle ore 16 alle ore 17 la biblioteca comunale di Umbertide aprirà le porte ai piccolissimi dai 3 ai 7 anni, che potranno partecipare a letture animate a cura dei lettori volontari dell'associazione. L'appuntamento è per Inoltre, nell'ambito del progetto di sensibilizzazione degli adulti alla lettura, l'associazione avvierà una serie di corsi di lettura espressiva rivolti a genitori, nonni, educatori e a tutti quei soggetti che sono in costante contatto con i bambini. “Investire in questo progetto è per la nostra associazione un impegno sia in termini di risorse umane che finanziarie, ma siamo convinti che sia utile e necessario. - ha affermato la presidente dell'associazione Leonella Zucchini – Il nostro obbiettivo è quello di sensibilizzare grandi e piccini alla lettura, non solo perché costituisce un piacevole passatempo ma anche perché leggere ha importanti ripercussioni sullo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale-relazionale del bambino e del lettore”.

30/09/2015 15:45:43

Notizie » Società Civile La biblioteca apre le porte ai bambini, ogni sabato l'Associazione genitori Insieme per propone letture animate per i piccoli dai 3 ai 7 anni

Aprire la biblioteca ai più piccoli per diffondere sempre di più la lettura e favorire lo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale-relazionale del bambino. Sono questi gli obbiettivi dei progetti promossi dall'Associazione Genitori Insieme per, in collaborazione con il Comune di Umbertide. A partire dal 3 ottobre e fino al 21 maggio, per due volte al mese, il sabato pomeriggio dalle ore 16 alle ore 17 la biblioteca comunale di Umbertide aprirà le porte ai piccolissimi dai 3 ai 7 anni, che potranno partecipare a letture animate a cura dei lettori volontari dell'associazione. L'appuntamento è per Inoltre, nell'ambito del progetto di sensibilizzazione degli adulti alla lettura, l'associazione avvierà una serie di corsi di lettura espressiva rivolti a genitori, nonni, educatori e a tutti quei soggetti che sono in costante contatto con i bambini. “Investire in questo progetto è per la nostra associazione un impegno sia in termini di risorse umane che finanziarie, ma siamo convinti che sia utile e necessario. - ha affermato la presidente dell'associazione Leonella Zucchini – Il nostro obbiettivo è quello di sensibilizzare grandi e piccini alla lettura, non solo perché costituisce un piacevole passatempo ma anche perché leggere ha importanti ripercussioni sullo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale-relazionale del bambino e del lettore”.

30/09/2015 15:45:43

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA RISPONDE AL SINDACO IN MERITO ALLA NOMINA DEI REVISORI DEI CONTI

Leggiamo nel sito del Comune di Umbertide una incomprensibile dichiarazione del Sindaco Locchi e dell’assessore Tosti in merito alla votazione consiliare relativa alla nomina dei nuovi revisori dei conti, che necessita di una puntuale precisazione.   "I revisori dei conti non devono essere "giudicati" con un voto poiché rappresentano una funzione di controllo e garanzia. Per questo il gruppo di Umbertide cambia si è astenuta nella votazione in Consiglio Comunale, considerando la nomina una presa d'atto. I nominativi dei componenti il collegio sono infatti risultato di una procedura oggettiva, legata ad una estrazione effettuata dalla Prefettura da un apposito elenco di professionisti. Perciò è completamente fuori luogo la dichiarazione del Sindaco e dell’assessore Tosti sulla presupposta trasparenza da noi bloccata, fortunatamente assicurata da quella procedura, non tanto da un ammiccante voto favorevole. Da quanto sostenuto dal Sindaco e da Tosti, inoltre, pare che essi non conoscano il regolamento del Consiglio, il quale considera l’astensione solo ai fini della determinazione del numero legale e gli astenuti non entrano nel calcolo della maggioranza, così come accade per la Camera dei Deputati (magari possono farselo spiegare da qualcuno…) e diversamente dal Senato, per il quale l’astensione è voto contrario. Quindi con l’astensione non abbiamo espresso voto contrario. Semmai l’intervento del duo Sindaco-assessore solleva un problema di trasparenza e parità di accesso istituzionale all’informazione. Ci stupiamo che il sito istituzionale del Comune ospiti considerazioni di natura politica che dovrebbero essere previste in altri contenitori, invece che in uno spazio giustamente riservato alla comunicazione istituzionale di un ente pubblico. Altrimenti sarebbe doveroso consentire a chi viene chiamato in causa di replicare nello stesso modo. Stupisce, ancora nel ventunesimo secolo, questa incredibile commistione tra istituzione e polemica politica di parte e questa incapacità di distinzione tra ragioni partitiche e ragioni istituzionali. Il sito del comune non equivale ad una qualsiasi “Pravda”.

30/09/2015 11:46:45

Notizie » Società Civile Primo evento musicale della stagione al Metropolis, lunedì 5 ottobre il concerto del liutista e compositore Jozef van Wissem

Il primo evento musicale della stagione del Cinema Metropolis è assolutamente da non perdere per gli amanti della musica e del cinema. Lunedì 5 ottobre alle ore 23 farà infatti tappa ad Umbertide il tour italiano del liutista e compositore Jozef van Wissem, in arrivo dagli Stati Uniti dopo il successo del suo sodalizio live e su disco con il regista Jim Jarmusch, e con l’album solista pubblicato su Sacred Bones Records. Fedele alle radici della musica per liuto medievale, rinascimentale e barocca, Jozef van Wissem la rielabora secondo un approccio contemporaneo, per esempio attualizzando l’impiego di palindromi e composizioni speculari. Il risultato si presta a soddisfare sia i più attenti alle ricerche musicali di oggi, sia gli amanti di forme più classiche, con un equilibrio perfetto tra tecnica strumentale (sempre fedele alle qualità del liuto) e approccio compositivo e concettuale (a seconda dei casi vicino al minimalismo, all’improvvisazione, all’impiego di field recordings ed elettronica). La sua musica sembra sospesa nel tempo, ma è anche profondamente consapevole della tradizione da cui deriva e delle ricerche attuali. Non stupisce dunque che tra i suoi ispiratori si trovino, oltre ai compositori per liuto dei secoli passati, anche Morton Feldman, Robert Johnson, Aleister Crowley e Gilles Deleuze. Chi lo ascolta dal vivo per la prima volta è generalmente sorpreso da come riesca a trasportare lo spettatore spontaneamente in una condizione di ascolto insieme concentrata e rilassata, che lascia la possibilità di livelli di immedesimazione e di comprensione sempre più profondi. Prima del concerto, alle ore 21, verrà proiettato il film “Solo gli amanti sopravvivono”, storia d’amore narrata dall’istrionico Jim Jarmusch che ripropone la leggendaria figura del vampiro attraverso lo sguardo di due amanti immortali, due outsider che cercano di sopravvivere in un società moderna e in costante evoluzione e che, come ha spiegato lo stesso regista, diventano metafore dello stato attuale della vita umana, fragili e in pericolo, esposti alle forze della natura e al comportamento irresponsabile di chi detiene il potere. La colonna sonora del film è una delle più interessanti e suggestive che si ha l’occasione di ascoltare e nasce da una sinergia creativa tra il gruppo rock Squrl (Jim Jarmusch, Carter Logan e l’ingegnere del suono Shane Stoneback) e appunto il compositore e liutista olandese Jozef Van Wissem, alla sua prima partitura per il grande schermo. Le sue musiche del film hanno ricevuto il Cannes Soundtrack Award per la miglior colonna sonora. Prevendite disponibili presso il circuito Liveticket: http://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=52443.

29/09/2015 16:07:17

Notizie » Società Civile Il sindaco Locchi e l'assessore Montanucci soddisfatti per l'approvazione del regolamento per l'assegnazione delle borse di studio. I criteri per accedervi

Il sindaco Marco Locchi e l'assessore all'Istruzione Cinzia Montanucci esprimono soddisfazione per l'approvazione del Regolamento comunale per l'assegnazione delle borse di studio che ieri ha ottenuto il via libera unanime del Consiglio Comunale. “Nelle linee programmatiche di questo mandato amministrativo avevamo individuato il sostegno al diritto allo studio come una delle priorità che avremmo portato avanti sin dall'inizio della legislatura e ieri, grazie anche al contributo di tutti i gruppi consiliari, siamo giunti all'approvazione del primo regolamento comunale per l'assegnazione delle borse di studio – hanno affermato il sindaco Locchi e l'assessore Montanucci – Per la prima volta, in via sperimentale, il Comune quindi elargirà borse di studio a studenti meritevoli che versano in condizioni economiche non favorevoli per un importo totale di 10.000 euro, che promuoveremo anche negli anni a venire, migliorando e potenziando, compatibilmente con le risorse economiche disponibili, un'iniziativa volta a sostenere il percorso formativo degli studenti umbertidesi”. Due sono le tipologie di borse di studio previste, per gli studenti degli istituti superiori che si accingono ad intraprendere l'università e per gli studenti che già frequentano l'università. Per accedere alla borsa di studio per gli studenti della scuola secondaria superiore è necessario avere ottenuto il diploma di stato con una votazione non inferiore a 95/100 e acquisito un numero di crediti formativi tra 22 e 25 mentre per accedere alla borsa di studio universitaria lo studente dovrà essere in regola con gli esami degli anni precedenti e aver ottenuto almeno il 50% dei crediti previsti dagli esami per l'anno accademico in corso. Per avere diritto alla borsa di studio non si dovrà godere di analogo beneficio rilasciato da altri soggetti pubblici o privati. L’assegnazione delle borse di studio verrà effettuata stilando un’apposita graduatoria basata sia sulla valutazione di merito sia sulla situazione economica del nucleo familiare dello studente, individuata mediante valore ISEE che non dovrà essere superiore a 30.000 euro. Agli studenti disabili con invalidità pari o superiore al 66% e agli studenti in condizioni di gravità ex art. 3 L. 104/92 sarà assegnato un ulteriore punteggio. Per questo primo anno, sono previste 6 borse di studio del valore di 600 euro ciascuna per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado e 8 borse di studio del valore di 800 euro ciascuna per gli studenti universitari.

29/09/2015 15:52:53

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy