Cultura Sabato 18 giugno inaugurazione della mostra ‘’Opera prima’’ al Museo Santa Croce

Verrà inaugurata sabato 18 giugno al Museo Santa Croce la mostra “Opera Prima” di Federica Braconi a cura di Moreno Barboni. L’evento è promosso nell’ambito delle attività espositive finalizzate alla valorizzazione dei musei del circuito Terre & Musei dell’Umbria; dalla collaborazione tra Sistema Museo e l’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia, e con il contributo della Regione Umbria, è nato il progetto “Opera prima” per la realizzazione di installazioni artistiche nei musei del circuito, tutte pensate in stretta relazione con il contesto. Il progetto, che beneficia del contributo del Conservatorio di Musica di Perugia Francesco Morlacchi e dell’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Briccialdi di Terni, si completa attraverso la contaminazione di arte, suono e musica, sia nella realizzazione di alcune delle installazioni, sia nell’esecuzione di concerti che si terranno all’interno dei musei. L’evento verrà presentato mercoledì 15 giugno alle ore 11 presso la biblioteca dell’Accademia delle Belle Arti di Perugia. In occasione della mostra è stata inoltre lanciata l’iniziativa #chisiamooggiUmbertide”, che vedrà la comunità umbertidese interagire e partecipare attivamente alla realizzazione di una grande opera multimediale collettiva che verrà esposta al Museo Santa Croce. Fino al 18 giugno, gli umbertidesi potranno quindi scattare selfie nella propria città, in luoghi a loro particolarmente cari o significativi, per poi postarli sui social network Facebook e Instagram con l'hashtag #chisiamooggiUmbertide”. Tutte le foto postate andranno a far parte dell'opera “#chisiamooggiUmbertide”, a conclusione del singolare progetto artistico che coinvolgerà l'intera comunità umbertidese, a cura di Federica Braconi.

10/06/2016 18:08:11

Cultura Domenica 12 giugno la rassegna corale ‘’Città di Umbertide’’

Prosegue intensa l’attività dei cori Ebe Igi. Il Piccolo coro Ebe Igi si è esibito in aprile alla rassegna di cori giovanili di Fabriano (AN), dove si è confrontato con i coetanei di alcuni cori della regione, tenendo un concerto molto apprezzato dal numeroso pubblico presente nel Teatro della Misericordia della cittadina marchigiana. Il Chorus Fractae Ebe Igi invece sabato 21 maggio si è recato a Cesenatico, per prendere parte alla rassegna “Cesenatincoro”, contribuendo a diffondere e confermare la positiva immagine musicale della città di Umbertide. Sabato 4 giugno, presso la chiesa del Cristo Risorto si è poi svolta la rassegna di cori giovanili “Città di Umbertide”, promossa dal Piccolo Coro Ebe Igi, con la partecipazione dei cori ospiti “Le verdi note” di Fabriano diretto dalla maestra Lara Formica e “Il Girasuoni” di Deruta diretto dal maestro Mauro Branda. Buona la presenza di pubblico e applaudite le esibizioni dei giovani coristi, sia dei validissimi ospiti che dei giovanissimi cantori “di casa” Domenica 12 giugno invece alle ore 17 all’auditorium Santa Croce, con il patrocinio del Comune di Umbertide e dell’Associazione Regionale dei Cori Umbri, ed in collaborazione con il Centro Socio-culturale San Francesco, il Chorus Fractae organizza la rassegna corale nazionale “Città di Umbertide”, che vedrà ospitare tre cori provenienti da diverse regioni del centro Italia. La manifestazione giunge quest’anno alla quattordicesima edizione. Sul prestigioso palco del museo, insieme ai cantori umbertidesi, si esibiranno il  Coro “Santa Maria” di Pratieghi (AR), diretto dai maestri Loredana ed Emanuele Ambrogetti, il coro “Monte Viglio” di Filettino (FR) diretto dalla maestra Giuseppina Antonucci e il coro “Armonici senza fili” di Bologna, diretto dal maestro Marco Cavazza. Il Coro Santa Maria di Pratieghi affronta un programma che spazia dal sacro al popolare, con l’aiuto dei due maestri Loredana ed Emanuele Ambrogetti.  Il Coro Monte Viglio di Filettino nasce nel 2001 con lo scopo di promuovere e divulgare il canto popolare e di creare nuove prospettive per la crescita ed il rilancio sociale e culturale del proprio territorio. Gli “Armonici senza fili”, primo coro wireless ad essere ospitato ad Umbertide, nasce nel 2009 da un gruppo di giovani appassionati di musica che si avvicinano al canto corale grazie ad un'iniziativa di cultura musicale sviluppata in alcune scuole superiori di Bologna. Verranno eseguiti canti sia di tradizione sacra che di estrazione popolare italiana e straniera, in polifonia o con accompagnamento strumentale, e il programma offrirà spunti di vivacità e di movimento; l’evento quindi si prospetta interessante e stimolante. Sarà un’occasione per seguire ed apprezzare la crescita del nostro coro, guidato dal presidente Stefano Bianchini e dal direttore artistico Paolo Fiorucci, e come sempre un osservatorio privilegiato sul panorama dei cori amatoriali e sulla sua evoluzione.

10/06/2016 17:57:22

Cultura Presentato il programma di ‘’Jubilee’’, sabato 4 giugno appuntamento all'Opificio con il Suburbia's

Celebrare tanti piccoli ma significativi “giubilei laici” della musica di cui ricorrono in questi tempi gli anniversari: dai 40 anni del Punk ai 30 anni dalla prima auto-produzione su vinile realizzata in Umbria; dai 30 anni dalla prima edizione “vera” di Rockin' Umbria, quella leggendaria con, tra gli altri, Redskins e Robert Wyatt, ai 30 anni dalla chiusura del mitico locale Suburbia, datata 21 giugno 1986, fino ai 30 anni esatti dalla uscita nei cinema di un'opera visionaria e molto intima a firma David Byrne. Questo l’obiettivo di “Jubilee - 40 anni di punk e rock in Umbria”, evento diviso in tre serate molto informali tra Perugia e Umbertide organizzato, sotto l’insegna di Rockin’Umbria, dal Comune di Umbertide con la collaborazione della Fondazione SergioPerLaMusica. Insomma, sarà un po' come “resettare” cuore, polmoni e cellule mnemoniche attorno ad eventi che hanno in qualche modo segnato la storia culturale e musicale di città come Perugia e Umbertide, di questa regione e di tutti gli appassionati di musica. Non un Festival quindi ma pillole di un passato ancora presente, e, perché no, futuro, che ha cambiato non poco la storia e l'evoluzione culturale della nostra regione. Tanti piccoli "giubilei laici" per ricordare le origini del Punk e delle auto-produzioni musicali umbre, la chiusura del locale di riferimento su scala regionale per una intera generazione di "teste parlanti" (ma anche l'apertura di altri spazi che ne raccolsero il testimone) e la fine simbolica delle "teste parlanti" per eccellenza, con l'attualità dei loro brani più significativi e la spiazzante diversità di un film anomalo che pochi hanno visto. Tutto questo per ricordare che il Rock in Umbria è ancora vivo e pulsante. E Rockin’Umbria, forse la più importante manifestazione musicale degli anni ‘80 e oltre, festeggia così a suo modo i primi 40 anni di uno dei movimenti musicali più rappresentativi di questi anni: il Punk. Piccoli eventi che comunque pongono l’attenzione su un periodo storico molto importante per la musica in generale e per la nostra regione in particolare. Il primo riferimento è al mitico Suburbia di Ponte San Giovanni e a quello che rappresentò per gli amanti del rock e per molti giovani musicisti di quel tempo. Soprattutto, sarà importante ricordare l’impulso che quel luogo diede in generale al movimento musicale negli anni successivi. Quella di sabato 4 giugno dalle 21, in particolare, sarà pertanto una notte dedicata a tutti i figli del XX secolo, a quelli che hanno vissuto personalmente il Suburbia o lo hanno sentito raccontare. Sul palco dell’Opificio di Umbertide, posto ideale per ricreare l’atmosfera di quel club, per il “SUBURBIA’S ANNIVERSARY” saliranno sul palco band significative di quella stagione incredibile come Aidons la Norvege, Militia e Tv Vodoo. L’iniziativa è in collaborazione con “Quelli del Suburbia” a cui sarà affidato il dj set finale. Altra collaborazione è quella con Birra Perugia perché naturalmente la bevanda ufficiale della serata sarà la loro Birra Suburbia, nata un paio di anni fa proprio per omaggiare il mitico locale e tutto il suo immaginario. Giovedì 9 giugno alle 21, il cinema Postmodernissimo di Perugia ospiterà invece la “TALKING HEADS NIGHT”. Dopo un’introduzione di Marcello Archetti è prevista l’esibizione dei Fool On The Hill (di Umbertide e ironia della sorte l’unico gruppo in Italia in grado di suonare per un intero concerto pezzi dei Talking Heads) e a seguire la proiezione del film di David Byrne “True stories” (1986), con il quale l’artista metteva fine alla sua esperienza con i Talking Heads. Intanto mercoledì 1 giugno, presso lo spazio libreria di Umbrò a Perugia, è stato illustrato tutto il programma di “Jubilee” e per l’occasione è stata presentata pubblicamente l’uscita a cura di una ammirevole etichetta discografica toscana, la Spittle Records, di una meritoria opera di riscoperta del Rock in Umbria come 391 VOL.4/UMBRIA Voyage Through The Deep 80s Underground In Italy a cura di Gianlorenzo Giovannozzi: doppio CD con allegato libretto informativo e fotografico dedicato ai gruppi emersi nella nostra regione dal magma Punk, tra il 1979 ed il 1989. Queste le band: GLI AMICI DI FLASH GORDON (Terni, 1980), LӦ NOIZE (Perugia, 1980), ANIME DI GOMMA (Perugia, 1980), ITALIAN DECAYED (Terni, 1981), WATER KRAUSE (Terni, 1981), TWILIGHT MARSHES (Assisi-PG, 1981), BUSTI ROBUSTI (Perugia, 1981), BRAIN MACHINE | F.A.L.L. (Perugia, 1982), DIE CRUCIS (Terni, 1982), STRANGE MILITIA (Perugia, 1982), EXULES OF JOY (Assisi-PG, 1982), IPNOTICO TANGO (Terni, 1982), X-OFFENDER (Perugia, 1983), SECRET GARDENS (Perugia, 1983), WARHEAD (Terni, 1983), MILITIA (Perugia, 1983), AIDONS LA NORVEGE (Perugia, 1984), SYNDROME (Terni, 1984), NENGUE (Terni, 1984), PLAN K (Perugia, 1983), EFFETTO NOTTE (Perugia, 1984), BOLLETTA-GERMINI (Perugia, 1985), OFFICINA DELLO STERMINIO (Bevagna-PG, 1985), FILTH (Città di Castello-PG, 1985), AXA VANEA (Perugia, 1986), FZ: MORTE A FRANZ (Città di Castello-PG, 1986), FUTURE SENSE (Perugia, 1986), BAU BAU BUNGALOW (Terni, 1987), DOSSHOUSE (Perugia, 1989), GIARDINI DI MARZO (Assisi-PG, 1989), GUGUZ 89° FLASH (Acquasparta-TR, 1989), T.V. VOODOO (Perugia, 1989). “Jubilee”, è stato sottolineato durante la presentazione, è il modo più significativo che è stato scelto, in questo periodo di assenza di mezzi significativi per portare avanti un festival dal passato glorioso, per mantenere viva la tradizione, lo spirito e quella linfa vitale che ha da sempre caratterizzato Rockin’Umbria. Quest’anno non un Festival quindi, ma un insieme di spunti da offrire ai più giovani per lasciare in eredità un patrimonio artistico unico e irripetibile.  

04/06/2016 12:25:50

Cultura Il nuovo singolo di Michael Zurino: un messaggio ad amare ‘’Oltretutto’’

A pochi giorni dall'uscita del nuovo singolo di Michael Zurino, "Oltretutto", il giovane artista umbertidese ci parla brevemente del suo brano. "Oltretutto" è un brano che, potremmo dire, conferma un po' il mio ritorno sulle scene - afferma Michael - Sono stato 5 anni a pensare esclusivamente all'insegnamento ed al lavoro su nuovi talenti locali e non, da non avere più il tempo necessario per pensare a me e a quello che potevo dare alla gente. Così ho deciso di tornare a dar voce a quelli che sono i valori e le esperienze che, seppur giovane, mi hanno formato in questo tempo. Non avevo mai scritto una canzone che parlasse di "amore", ma questa volta, diciamo, sono riuscito a "partorirne" una. E dato che quest'anno è l'anno della Misericordia, perché non parlare proprio del perdono? Nel mio pezzo parlo di un Amore che va "Oltretutto", che va oltre ogni difficoltà, incertezza, paura. Quello che ti coinvolge in tutto e per tutto. Quello che, però, ti stravolge anche. Viviamo in un mondo di comodità, in cui ricerchiamo le cose "facili", ma la realtà non ci mostra un mondo di favole. La vita è già difficile di suo, ma credo che potremmo compensare ogni malessere soltanto con l'amore e con l'accettazione dell'altro, con i suoi limiti e con i suoi difetti. Viviamo in un'epoca in cui si parla molto di "autorealizzazione", spesso dimenticandoci egoisticamente di chi abbiamo al nostro fianco. "Amarsi" è donarsi totalmente e, a volte, se necessario, anche rinunciare a certi nostri desideri che potrebbero forse danneggiare l'altro. E quando giungono le difficoltà? Si lotta assieme per il raggiungimento di uno scopo comune. Mi auguro davvero che questo mio semplice messaggio messo in musica possa contribuire ad una piccola riflessione in ogni ascoltatore. Tra meno di una settimana potrete cominciarla a sentire".

25/05/2016 18:49:35

Cultura Avviso per partecipare alla fiera di RoccInsight 5.0

Riceviamo e pubblichiamo In occasione dell’evento Roccinsight 5.0, che si terrà sabato 16 luglio in Piazza del Mercato, l'associazione culturale Insight ha deciso di pubblicare un avviso di iscrizione per tutti i soggetti interessati a partecipare ai mercatini della Fiera di Roccinsight. L'avviso disciplina le modalità di prenotazione delle postazioni per i Mercatini commerciali, di hobbistica, artigianato e modernariato. Le postazioni sono riservate ad operatori non professionali che espongono o vendono le proprie opere d’arte nonché dell’ingegno a carattere creativo, collezionisti ed hobbisti in possesso di regolare tesserino, associazioni culturali e di volontariato, cooperative, società regolarmente iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio. Gli interessati dovranno presentare la domanda di partecipazione, compilata esclusivamente sull’apposito modello allegato al bando, specificando il numero di postazioni che si intendono prenotare, fino ad un massimo di tre, ed inviarla tramite mail all’indirizzoassociazione.insight@gmail.com o tramite posta all’indirizzo via Roma 163/D Umbertide (PG), entro e non oltre le ore 12 del 10 luglio 2016, pena esclusione. L’attribuzione delle postazioni sarà formata tenendo conto della data di ricezione della domanda. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’associazione tramite l'indirizzo mail a ssociazione.insight@gmail.com o sulla pagina Facebook Associazione Culturale Insight. 

23/05/2016 08:32:52

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy