Attualità » Primo piano Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le iniziative ad Umbertide

Una serie di iniziative organizzate dal Comune di Umbertide in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità, rivolte agli studenti del territorio e a tutti i cittadini, sono in programma in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, celebrata in tutto il mondo il 25 novembre.   Si comincia lunedì 25 novembre con un doppio appuntamento al Cinema Metropolis, dove la mattina alle 11.00 e la sera alle 20.00, dopo i saluti istituzionali del vicesindaco con delega alle Pari Opportunità Annalisa Mierla e della presidente della Commissione Pari Opportunità Gloria Volpi, sarà proiettato il film “Mustang”. Ambientata in Turchia, la pellicola è un dramma contemporaneo che esplora la condizione della donna. In un remoto villaggio della campagna turca vivono cinque sorelle orfane, cresciute dalla zio e dalla nonna. Il loro comportamento, normale per ragazze adolescenti, provoca però scalpore tra i vicini e i famigliari, e perciò poco alla volta vengono rinchiuse in casa e viene proibita loro qualsiasi attività. Quando inizieranno a venire sposate con sconosciuti, le due più giovani escogiteranno un piano per fuggire verso la propria libertà.   Successivamente, sabato 30 novembre a partire dalle ore 9.00 presso il Centro socio-culturale San Francesco, avrà luogo il convegno sulla prevenzione del femminicidio e delle relazioni pericolose “Dall'amore al malamore” al quale prenderanno parte il vicesindaco Annalisa Mierla, l'assessore alla Cultura del Comune di Umbertide, Sara Pierucci, la presidente della Commissione Pari Opportunità Gloria Volpi e l'avvocato penalista Nicodemo Gentile, autore del libro “Il padrone – Storia di una manipolazione, storia di una tragedia”. Il volume parla della storia di Sara Di Pietrantonio, una ragazza di 22 anni di Roma prima strangolata e poi data alle fiamme nel 2016 dall'uomo che diceva di amarla, Vincenzo. La loro non è una favola, è un legame finito male, nel peggiore dei modi. Il libro non è solo il racconto di un femminicidio: è la cronaca di una manipolazione affettiva, una violenza che spesso non lascia lividi visibili. Perché molti non sanno di essere manipolati o manipolatori, molti sottovalutano, pochi capiscono, pochissimi chiedono aiuto. Per l'evento è stato prodotto un manifesto celebrativo con una significativa foto realizzata da Paolo Ippoliti.  

22/11/2019 15:28:20 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Grande festa per i cento anni della scuola primaria 'Giuseppe Garibaldi'

Un tricolore a illuminare l'intera facciata, tanti bambini in festa con bandierine e palloncini, alunni e insegnanti del presente e del passato tutti insieme per festeggiare un importante anniversario: sono iniziate così nel pomeriggio di mercoledì 20 novembre le celebrazioni per il centenario della scuola primaria “Giuseppe Garibaldi”.   La cerimonia che ha dato il via ai festeggiamenti per il primo secolo di attività dell'istituto si è svolta nei giardini davanti all'edificio scolastico alla presenza del dirigente scolastico del I Circolo Silvia Reali, del sindaco Luca Carizia e di altri rappresentanti dell'Amministrazione Comunale, della dirigente tecnica dell'Ufficio scolastico regionale Sabrina Boarelli e degli altri dirigenti scolastici del territorio umbertidese.   Ad allietare l'evento è stata la musica della Banda Città di Umbertide diretta dal maestro Galliano Cerrini, i canti dei bambini del coro della scuola primaria “Garibaldi” (che hanno intonato un inno composto appositamente per i cento anni dell'istituto e l'Inno di Mameli) e la gioia degli alunni della scuola dell'infanzia “Garibaldi”, della primaria e della scuola dell'infanzia di Pierantonio. Uno dei momenti più emozionanti della manifestazione è stato quando la facciata della scuola si è magicamente illuminata di verde, bianco e rosso, un vero e proprio spettacolo di luci che sarà possibile ammirare fino al termine del 2019. La parola è passata quindi alle autorità presenti.   Nel suo intervento la dirigente Reali ha voluto ringraziare le istituzioni, fondazioni, associazioni e aziende private che hanno contribuito all'organizzazione del centenario: “Si tratta – ha proseguito - di un evento straordinario e meraviglioso che ci siamo ritrovato a festeggiare tutti insieme”. Inoltre, la dirigente del I Circolo ha effettuato un breve excursus sulla storia dell'edificio: commissionato dal sindaco di allora, Francesco Andreani, venne progettato dal noto architetto Osvaldo Armanni. I lavori ebbero inizio nel 1914 e vennero ultimati nel 1917. Durante gli anni della I Guerra Mondiale, l'edificio fu adibito a Ospedale Militare e venne restituito alla cittadinanza, riacquistando la sua destinazione originaria, nel 1919.   Il sindaco Carizia ha ricordato il grande valore che ha rappresentato la “Garibaldi” per intere generazioni di umbertidesi: “Questa scuola – ha detto – nel corso di un secolo è stato un punto di riferimento importante per tutta la nostra comunità e dovrà continuare a esserlo anche nei prossimi cento anni”. Il sindaco si è complimentato con la dirigente Reali e con tutto il comitato organizzatore del centenario e ha ricordato che l'Amministrazione Comunale ha fin da subito supportato e sostenuto il progetto del I Circolo. La grande valenza delle celebrazioni per i primi cento anni della “Garibaldi” è stata ribadita anche dalla dirigente tecnica dell'Usr, Boarelli.   La festa quindi si è spostata all'interno dell'edificio, con il taglio del nastro di due esposizioni, visitabili nelle giornate di sabato e domenica prossimi: una ripercorre attraverso significative fotografie di scolaresche l'intera storia della “Garibaldi”, l'altra è invece una mostra di alcuni quadri esposti nelle varie edizioni del Premio Fratta o realizzati da ex allievi della scuola. Il pomeriggio di festa si è concluso con il taglio di una torta celebrativa da parte della dirigente Reali, del sindaco Carizia e della dirigente Boarelli.   Le celebrazioni per i cento anni della scuola “Garibaldi” continueranno il 29 novembre alle 19 con la serata “Musical Food”. Il 5 dicembre, alle ore 17, si svolgerà una conferenza incentrata sulla storia dell'edificio alla quale prenderanno parte il responsabile dell'VIII Settore del Comune di Umbertide, Fabrizio Bonucci, l'architetto Eugenia Cecchetti, l'ingegner Antonio Avorio e Adriano Bottaccioli. Infine il 20 dicembre, alle ore 17, i festeggiamenti per il secolo della scuola termineranno con laboratori realizzati da docenti e da alunni di tutto il I Circolo.

21/11/2019 14:41:42 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano I Consigli di Quartiere sono chiamati a eleggere i propri presidenti

I Consigli di Quartiere del Comune di Umbertide sono chiamati ad eleggere i propri presidenti. Dopo che il Consiglio Comunale ha provveduto ad eleggere i membri degli otto Consigli presenti sul territorio comunale (che sono quattro nel capoluogo e quattro nelle frazioni), si terranno le prime sedute degli organismi, nel corso delle quali si provvederà all'elezione di presidente e segretario. Le sedute di insediamento dei Consigli di Quartiere saranno presiedute dai consiglieri più anziani di età.   Questi i luoghi e gli orari in cui si svolgeranno le sedute:   Consiglio di Quartiere n. 6 (Niccone, Molino Vitelli, Spedalicchio, vallata del Niccone) – Lunedì 25 novembre alle ore 21 presso Cva Spedalicchio   Consiglio di Quartiere n. 1 (zona Pineta Ranieri, via B. Boldrini, via S. Allende, Via A. Moro, via Gandhi e Zona Pian d'Assino) – Giovedì 28 novembre alle ore 21 presso Centro Sociale Le Fonti   Consiglio di Quartiere n. 2 (zona tra via Roma, via Garibaldi via Martiri della Libertà, via Togliatti e zona San Benedetto) – Lunedì 2 dicembre alle 21 presso Residenza Balducci   Consiglio di Quartiere n. 3 (zona dietro la stazione ferroviaria, Zona Corvatto e Zona Polgeto) – Giovedì 5 dicembre alle ore 21 presso Centro socio culturale San Francesco   Consiglio di Quartiere n. 5 (frazione di Pierantonio) – Lunedì 9 dicembre alle ore 21 presso Cva di Pierantonio   Consiglio di Quartiere n. 4 (zona Fontanelle, zona Madonna del Giglio, Centro Storico e zona Petrelle) – Giovedì 12 dicembre alle ore 21 presso Cva Fontanelle   Consiglio di Quartiere n. 8 (frazione di Preggio) – Lunedì 16 dicembre alle ore 21 presso ex scuola elementare Preggio   Consiglio di Quartiere n. 7 (Montecastelli, Verna, Banchetti, Calzolaro, Nestoro) – Giovedì 19 dicembre alle ore 21 presso Cva Calzolaro  

18/11/2019 12:12:14 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Domani una mostra dedicata alla Fagnu's: un pezzo di storia umbertidese. Appuntamento all'MC System

Si svolgerà sabato 16 novembre l’evento dedicato alla memoria di una delle realtà industriali umbertidesi più importanti del passato: la Fagnu’s. La sartoria Fagnu’s ha rappresentato per Umbertide l’avvio del processo di industrializzazione: da piccola realtà sartoriale di abiti su misura per uomo, si è trasformata in una importante industria tessile, la cui fama è ancora riconosciuta da tutta la comunità umbertidese e non solo. Il ruolo della fabbrica è stato determinante anche in termini di emancipazione femminile, in quanto ha permesso anche alle donne di lavorare e quindi contribuire all’economia familiare. “Fagnu’s: un pezzo di storia umbertidese”, è il titolo del progetto organizzato dal Centro d’aggregazione Lucignolo e lo Spazio Giovani YouSpa, con il patrocinio del Comune di Umbertide, che ha permesso la raccolta di testimonianze di operai e operaie attraverso interviste realizzate da bambini, coinvolti attivamente per poter favorire un processo di arricchimento reciproco tra diverse realtà generazionali. Un lavoro di raccolta di storie preziose che culminerà proprio sabato 16, con un evento che si svolgerà nell’ex stabilimento Fagnu’s, rimasto a lungo abbandonato, e ora tornato a nuova vita grazie all’azienda umbertidese MC System srl che da alcuni mesi vi si è stabilita e ha collaborato attivamente al progetto. Si inizierà alle 15.30 con l’apertura della mostra che ricostruirà l’ambientazione della Fagnu’s di un tempo, tra macchinari e testimonianze di chi ha vissuto gli anni d’oro di questa importante industria. I bambini dei Centri Lucignolo, YouSpA e Ciccibù si esibiranno poi in una rappresentazione dedicata proprio ai lavoratori conosciuti nell’ambito di questo progetto. Seguirà momento conviviale.  

15/11/2019 18:30:37 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano L'Università della Terza Età di Umbertide si è presentata alla città

Si è svolta nel pomeriggio di giovedì 14 novembre presso il Museo di Santa Croce la presentazione alla città dell’Università della Terza Età di Umbertide. Alla cerimonia, durante la quale è stato inaugurato l’Anno Accademico 2019/2020, hanno preso parte il sindaco di Umbertide, Luca Carizia, il vicesindaco Annalisa Mierla, l’assessore Sara Pierucci, il presidente nazionale dell’Università della Terza Età, Gustavo Cuccini e il presidente di UniTre Umbertide, Corrado Baldoni. Erano presenti anche i membri del consiglio direttivo dell'associazione, nata a settembre di quest'anno, composto oltre che dal presidente Baldoni dalla vicepresidente Maria Grazia Scapicchi, dal segretario Pietro Migliorati, dal direttore dei corsi Adriano Bottaccioli, dal tesoriere Anna Maria Salciarini, dai consiglieri Chiara Ciarapica e Marcella Broggi.    “In questo progetto che abbellisce culturalmente e socialmente Umbertide l'amministrazione ha giocato un ruolo di sostegno e di servizio – ha detto il sindaco Carizia - Si è formato un gruppo di umbertidesi che ha cercato di portare un messaggio di conoscenza o semplicemente di piacere universale e trasversale. Tutto il consiglio direttivo dell'associazione si è impegnato in un progetto di cui la cittadinanza sentiva fortemente la necessità. Quando ci siamo incontrati abbiamo parlato nelle specifico di alcuni corsi che si terranno e ho chiesto di aggiungerne  uno in futuro: quello di educazione civica, ovvero su come essere dei cittadini migliori partendo dai gesti semplici”.   “Come Università della Terza Età di Umbertide – ha affermato il presidente Corrado Baldoni - ci siamo posti come finalità quelle di educare, formare, informare, fare prevenzione, promuovere la ricerca, aprirci al sociale e fare da sintesi fra varie culture, creando anche occasioni di svago e di divertimento. Un altro obiettivo che ci siamo prefissati è quello di interagire con le numerose associazioni presenti sul nostro territorio, cercando di collaborare con tutte loro il più possibile”. Dopo gli auguri del vicesindaco Mierla e dell'assessore Pierucci ha portato il proprio saluto il presidente nazionale dell'Università della Terza Età, Gustavo Cuccini: “Mi complimento con gli amici di Umbertide per aver colto appieno il messaggio dell’UniTre, un’associazione di promozione sociale dove la cultura è socializzazione, legame con il territorio  e recupero delle tradizioni. Vedendo così tanta gente presente oggi capisco che i cittadini di Umbertide e le istituzioni locali hanno accolto con entusiasmo questa iniziativa”.   Al direttore dei corsi Adriano Bottaccioli è toccato il compito di presentare al numeroso pubblico in sala l'ampia offerta di attività previste per l'Anno Accademico 2019/2020. Di seguito è riportato l’elenco dei ventuno fra corsi e laboratori programmati con i nomi di coloro li terranno: corso di inglese di base e avanzato (Elio Boldrini); corso di francese di base e avanzato; incontri sulle religioni (monsignor Pietro Vispi); corso di pronto intervento e di prevenzione incidenti domestici (a cura dei volontari della Croce Rossa di Umbertide); Storia, Arte, Architettura – Storia, leggenda e mito dei Cavalieri del Tempio (Maria Grazia Scapicchi); corso di disegno e di acquerello (Adriano Bottaccioli); storia di Umbertide: La storia scritta nelle “pietre” (Mario Tosti); La nostra cucina: “Quel che nn’amazza angrassa” (Adriano Bottaccioli); storia dell’800: protagonisti e vicende (Giuseppina Bisogni); il dialetto umbertidese (Adriano Bottaccioli e Sestilio Polimanti); “Mani in pasta”: laboratorio di ceramica (Claudia Andreani e Valeria Vestrelli); Le insidie di internet: la rete, wifi, lo smartphone (Valentina Poggioni); alfabetizzazione Informatica (Corrado Baldoni); indagine statistica di tipo sociale (Chiara Ciarapica e Corrado Baldoni); laboratorio teatrale (Luciana Orticagli); laboratorio di “Restorativ Jym” (Bianca Migliorati); passeggiate di osservazione, studio e documentazione nel nostro territorio (Pietro Migliorati); “Diapogeografia”: viaggiare attraverso le immagini in luoghi vicini e lontani (Maria Grazia Scapicchi); corso di burraco (Mariarina Romitelli e Maria Elisabetta Vestrelli); Nozioni e curiosità di astrofisica; storia sociopolitica di Umbertide dal dopoguerra al nuovo secolo (Simona Bellucci). Nell'arco dell'Anno Accademico verranno organizzati viaggi culturali, escursioni, eventi conviviali, dibattiti e convegni. Le iscrizioni all'Università della Terza Età, saranno raccolte presso la segreteria dell'associazione situata al Centro Balducci in via dei Patrioti 13 nei seguenti orari: lunedì, martedì e mercoledì dalle 10 alle 12, giovedì e venerdì dalle 16 alle 18. Per informazioni è possibile contattare il numero 338 8562845.

15/11/2019 12:57:12 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy