Attualità » Primo piano Giornate FAI Primavera: ad Umbertide visite a Civitella Ranieri, giardino di Villa Pace e Cantine Blasi

Un originale percorso tra storia, arte, natura, architettura, enogastronomia in Alta Valle del Tevere:  manca meno di una settimana alle “Giornate Fai di Primavera”, l’iniziativa nazionale del Fondo Ambiente Italiano di raccolta fondi e di sensibilizzazione che si terrà su tutto il territorio nazionale, nei giorni  sabato 23 e domenica 24 marzo 2019, con 1100 luoghi aperti in tutta Italia. “Ville, castelli e cantine in Alta Valle del Tevere” è il titolo che accomuna le tre aperture promosse nel territorio di Umbertide dai volontari del Gruppo Fai Città di Castello, sotto il patrocinio di Regione Umbria e Comune di Umbertide. Saranno i giovani “Apprendisti Ciceroni” di quattro istituti superiori a guidare, con passione e preparazione, i visitatori in questo percorso tra arte, storia e paesaggio articolato in tre “tappe”. Le visite saranno condotte dagli studenti dell’istituto di istruzione superiore “Leonardo da Vinci” di Umbertide, dell’istituto d’istruzione superiore “Patrizi – Baldelli – Cavallotti”, dell’istituto di istruzione superiore “Franchetti-Salviani” e del Liceo statale “Plinio il Giovane” di Città di Castello. I luoghi aperti: -        Castello di Civitella Ranieri. Questa maestosa fabbrica di origine medievale ospita oggi un importante centro culturale e artistico. Il castello, a pianta quadrata con torrioni cilindrici, fu ricostruito nella prima metà del Quattrocento dal capitano di ventura Ruggero Ranieri, e arricchito nel corso del tempo con elementi architettonici e arredi rinascimentali. -        Giardino di Villa Pace. In posizione panoramica sulle colline del versante orientale della valle, Villa Pace fu costruita nelle forme attuali nella seconda metà dell’Ottocento sul luogo di una più modesta residenza di campagna per opera dei fratelli Giuseppe e Raffaele Bertanzi. Giardino, limonaia e cappella di famiglia offrono alla visita essenze arboree rare e una serie di manufatti artistici legati alla storia dei proprietari. La villa era al centro di una tenuta agricola, oggi parzialmente trasformata in attività turistico-ricettiva. -        Cantine Blasi. Le vicine cantine, acquisite dalla famiglia Blasi alla fine degli anni novanta del secolo scorso e aperte dopo circa un decennio di lavori di ristrutturazione, risalgono addirittura al 1742. Nei suggestivi locali, a quali si è affiancata la nuova cantina, la secolare tradizione delle antiche tecniche si coniuga con la modernità dei più recenti processi di vinificazione. Tutti i luoghi saranno visitabili con un contributo libero. Gli orari di apertura: •          Castello di Civitella Ranieri: sabato 23 marzo ore 14.30-18; domenica 24 marzo ore 14.30-18 (domenica mattina chiuso) •          Giardino di Villa Pace e Cantine Blasi: sabato 23 marzo ore 14.30-18; domenica 24 marzo ore 10.30-13 e 14.30-18.   Le informazioni dettagliate sono disponibili anche sul sito www.fondoambiente.it. Si ringrazia per il supporto locale: Fondazione Civitella Ranieri, famiglia Bertanzi-Mochi Onori, famiglia Blasi; dirigenti, docenti e studenti degli istituti superiori coinvolti, associazione Ari-re radioamatori di Città di Castello, Simona Bellucci.    

20/03/2019 12:16:04 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Il 16 e il 17 marzo Città di Castello sarà la capitale della canoa italiana

Il Tevere si trasforma in un campo di battaglia senza esclusione di colpi, in una gara dove abilità, forza fisica e destrezza degli atleti saranno le vere protagoniste. A Città di Castello è tutto pronto per l'edizione 2019 della discesa sul fiume Tevere con la «Coppa Italia Primavera», il «Trofeo Maurizio Bianconi» e il trofeo «Master»: le gare sono organizzate dal «Canoa club Città di Castello», guidato da Sandro Paoloni, e si svolgeranno sabato 16 e domenica 17 marzo: un week end in cui sono attese in città oltre 500 persone fra atleti, tecnici, dirigenti, accompagnatori e amanti di questo sport.   Quest'anno l'evento sarà caratterizzato da una grossa novità. La manifestazione, infatti, è diventata la selezione per uno dei raduni federali, che si terrà a Bassano del Grappa a giugno. Al centro delle osservazioni dei tecnici ci saranno gli atleti fino a 16 anni (categorie cadetti e ragazzi). Un nuovo obiettivo centrato per il Canoa Club di Città di Castello e per questa manifestazione, una delle prime gare della stagione sportiva per i baby canoisti che, finalmente, scendono in acqua.   I partecipanti della «Coppa Primavera» partiranno proprio dallo specchio d’acqua antistante la sede del Canoa Club per concludere la gara all’altezza della confluenza del torrente Scatorbia, in località Rignaldello. L'inizio è per sabato con gli atleti dagli 9 ai 13 anni che gareggiano per la «Coppa Italia Primavera». Stesso percorso per i canoisti delle categorie ragazzi, junior, senior e master alla ricerca del primo posto nella gara. La premiazione di questa prima giornata di gare sarà la sera, durante la classica conviviale. Domenica mattina, alle 10 ci sarà la competizione «in linea»: una nuova emozionante sfida con un tragitto di circa sei chilometri, dove gli atleti saranno divisi per categoria e specialità e partiranno tutti insieme dallo stesso punto. Partenza dal ponte di Piosina e arrivo davanti alla sede del Canoa Club. Vincerà chi taglierà per primo il traguardo. La premiazione per le categorie giovanili sarà sempre domenica nella sede del Canoa Club Città di Castello, mentre per le categorie adulti e i trofei, la manifestazione si svolgerà nella suggestiva Sala consiliare.  

12/03/2019 12:54:00 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Avanzano i lavori alla ex draga: a giugno la consegna dei lavori

Sono stati consegnati nei giorni scorsi alla ditta appaltatrice i lavori di valorizzazione e ampliamento dell’offerta turistica del parco fluviale del Tevere, integrati con il progetto “Orti felici”, che porteranno alla realizzazione della nuova serra nei pressi della ex draga. A renderlo noto sono il sindaco Luca Carizia e l'assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Villarini. L’intervento, dell'importo complessivo di 296mila euro, è finanziato con 160mila euro da parte del Gal Alta Umbria e con 136mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Le operazioni sono iniziate con lo smontaggio dei manufatti in lamiera metallica e con la demolizione degli scheletri degli edifici della ex draga. Le lavorazioni andranno avanti con la predisposizione dei piani fondali della nuova serra comunale, proseguiranno con la realizzazione della stessa e con le sistemazioni del parco. I termini contrattuali sono di 150 giorni dalla data di consegna, per cui, al netto di imprevisti, la consegna dei lavori avverrà nel mese di giugno. La realizzazione della nuova struttura è divenuta necessaria dopo la rimozione della precedente che era collocata in via Madonna del Moro, a lato del mattatoio comunale. Il Comune di Umbertide parteciperà al nuovo avviso pubblico promosso dal Gal "Valorizzazione dei borghi e del patrimonio culturale - paesaggistico dell'Alta Umbria” con una proposta progettuale volta al completamento del progetto complessivo della zona. Dettagliatamente sono previsti nuovi arredi urbani, nuove attrezzature ludiche, un sistema di videosorveglianza dell'area e, infine, la ristrutturazione della scala di comunicazione tra il parco fluviale del Tevere e piazza San Francesco, in prossimità della foce del torrente Reggia. Il tutto per un totale di ulteriori 95mila euro.

12/03/2019 12:50:10 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy