Sport Acqua&Sapone, al Pala Morandi arriva Napoli

Come già all’andata, per la seconda volta in stagione la sfida con Napoli assume un valore ancora più importante di quanto le conferirebbe già di per sé il valore della formazione partenopea. Non solo la brutta sconfitta con Venezia, ma anche i quattro punti improvvisamente spariti come per magia dalla classifica dopo il ritiro di La Spezia e anche i vari acciacchi fisici che attanagliano il gruppo di coach Serventi rendono questo incontro davvero delicato. Anche perché Napoli non è più la squadra battuta per 58-72 all’andata, in quella che comunque è stata una grande vittoria, perché al PalaVesuvio, a partire da Schio e Venezia, sono cadute quasi tutte, Dopo essere partita con un record di 1-5, infatti, la Saces Mapei Coconuda, complice anche l’arrivo in panchina del c.t. della Nazionale Roberto Ricchini (maturato proprio dopo il k.o. dell’andata) ha vinto 8 delle successive 10 sfide, cadendo solo a Vigarano e nell’ultima partita, in maniera anche rocambolesca, contro San Martino. Oltre al cambio in panchina, anche dal mercato sono arrivate novità, con gli addii di Tognalini e Mitongu ma soprattutto con l’arrivo di una ex indimenticata a Umbertide come Ashleigh Fontenette, che la passata stagione ha regalato alla tifoseria bianco-azzurra uno dei momenti più belli della sua storia con il canestro della vittoria in gara-1 di semifinale contro Ragusa, culmine di un campionato disputato decisamente ad alto livello. Oltre alla guardia texana, che ancora sta completando il suo processo di inserimento negli schemi partenopei, la formazione allestita dal d.s. Protani presenta molti altri punti di forza, specialmente sotto canestro, dove con Macaulay e Dacic vanta un settore lunghi di qualità notevole, per sfruttare il quale Napoli pratica un gioco a ritmo estremamente controllato (è la squadra con il numero di possessi medio più basso del campionato). Occorrerà quindi riuscire a difendere molto bene, soprattutto nel pitturato, cercando quanto più possibile di forzare recuperi e contropiedi, di correre tenendo alto il ritmo e sarebbe importante dopo l’1/17 di Venezia anche ritrovare percentuali importanti nel tiro da fuori, per costringere la difesa ospite ad allargarsi. Nel roster di Napoli troviamo poi una veterana di esperienza pari alla classe come la sempiterna Mery Andrade, giocatrici nel giro della nazionale come Martina Fassina, Sara Bocchetti, spesso decisiva quest’anno nelle vittorie napoletane, e Chiara Pastore, play di esperienza e qualità, affiancata nel ruolo da Erika Striulli, con la quale condivide spesso i minuti in campo in un quintetto dal doppio regista. Jacki Gemelos presenta così le insidie di questo match: “Napoli è una formazione atletica, specialmente sotto canestro. Hanno una giocatrice che ha giocato qua a Umbertide la passata stagione facendo molto bene (Ashleigh Fontenette – ndr). Ma se entriamo in campo giocando come sappiamo, possiamo vincere. Se riusciamo a esprimere le nostre qualità possiamo giocarcela con tutti. Dobbiamo però restare concentrate e giocare duro“. Umbertide arriva all’incontro con tutte le giocatrici a disposizione, tranne ovviamente Ilaria Milazzo, anche se molte non al meglio della condizione. Servirà una partita di grande concentrazione, intensità e qualità per portare a casa una piccola impresa che sarebbe importantissima, specie considerando il calendario tremendo che attenderà la formazione di coach Serventi fino alla Final Four. Servirà anche un grande sostegno da parte del pubblico, cosa che, siamo certi, comunque vada la partita non verrà certo a mancare. Appuntamento quindi al PalaMorandi alle ore 18 per la palla a 2 che sarà alzata dagli arbitri Chiara Maschietto di Treviso, Luca Bonfante di Vicenza e William Raimondi di Roma.

24/01/2015 16:52:29

Notizie » Economia Made Altotevere al mondo

Come sta il nostro territorio o meglio il nostro brand al mondo?  Ci aiuta in questa analisi il monitoraggio di Intesa Sanpaolo riferita ai distretti italiani nei quali compaiono anche quelli del Cuore verde. La Svizzera snobba il made in Umbria mentre in altri paesi europei la tenuta dei prodotti dei distretti di casa nostra ancora tiene. Nel terzo trimestre del 2014 l’export dei distretti umbri rimane lievemente in territorio positivo (+0,8%) dopo il rallentamento del trimestre precedente. Il contributo maggiore alla crescita dei distretti umbri è venuto principalmente da paesi quali Francia, Germania, Federazione Russa, Giappone, Regno Unito, Canada, Belgio, Polonia. In questo terzo trimestre dell'anno nei distretti umbri spicca l’olio umbro con una crescita dell’11,9%, evidenziando risultati ben superiori rispetto all’andamento dei distretti italiani del comparto alimentare. Dopo la corsa degli anni precedenti, registra ancora una dinamica lievemente negativa la maglieria e l'abbigliamento di Perugia (-0,8%), dove segna il passo l’export verso la Svizzera (-34,8%, seconda meta commerciale) e i Paesi Bassi (-37,3%). La maglieria risulta essere in controtendenza rispetto all’andamento dei distretti italiani del sistema moda. Il mobile dell’Alta Valle del Tevere registra un pesante arretramento (-20,6%) penalizzato dai pesanti cali subiti in due mercati emergenti (Guinea equatoriale -92,4% e Federazione Russa). 

23/01/2015 12:41:57

Notizie » SLIDER Memoria e Ricordo ad Umbertide

Umbertide si appresta a commemorare la Giornata della Memoria, che ricorre il 27 gennaio, e il Giorno del Ricordo, che viene celebrato il 10 febbraio. Il Comune di Umbertide e l'Accademia dei Riuniti hanno infatti promosso due iniziative che si terranno presso il Museo Santa Croce, due momenti per riflettere, attraverso proiezioni e letture, sugli orrori della guerra, sulla violenza e sull'odio per fare in modo che tutti, specie le nuove generazioni, possano imparare dagli errori commessi nel passato e contribuire a costruire un mondo migliore. Si inizia con la Giornata della Memoria, istituita dal Parlamento italiano il 20 luglio 2000 per commemorare le vittime del nazismo, del fascismo e dell'Olocausto; martedì 27 gennaio alle ore 18  andrà in scena lo spettacolo “Per non dimenticare”, a cura dell'attore Claudio Carini. Martedì 10 febbraio invece, in occasione del Giorno del Ricordo istituito il 30 marzo del 2004 in memoria del dramma delle Foibe e dell'esodo giuliano-dalmata, sempre alle ore 18 l'attore Amato Barbagianni presenterà lo spettacolo “Gli orrori della guerra”. “Non si tratta di mere commemorazioni ma di due momenti veri di riflessione su un passato non poi così lontano – hanno affermato il sindaco Marco Locchi e l'assessore alla Cultura Raffaela Violini – Ricordare è un dovere e lo è ancora di più quando ci porta a riflettere sul nostro passato e sugli orrori commessi con l'Olocausto e con le Foibe, perché solo così possiamo comprendere meglio il nostro presente e contribuire a costruire una società basata sui valori della pace e della solidarietà”. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. 

23/01/2015 12:30:18

Attualità » Primo piano C. di Castello: denunciato albanese per violenza familiare

Denunciato in stato di libertà dalla Polizia di Città di Castello, un cittadino albanese, S.G. di anni 33, accusato di violenza e maltrattamenti in ambito familiare. Le accuse mosse dagli uomini del Commissariato trovano riscontro in una lunga ed interminabile serie di episodi di violenza, diretti a creare sudditanza psicologica nei confronti della propria compagna.     V.M. di anni 32 originaria della Campania, ma da anni residente in Alto Tevere, intrattiene una relazione con l’albanese;  da essa nascono due figli, attualmente ancora in tenera età. S.G., preda della dipendenza da gioco d’azzardo, sin dai primi momenti dell’unione, dimostra di essere un soggetto irascibile e violento; collera che raggiunge la massima espressione ogni qualvolta la compagna cerca di fargli comprendere la necessità di curarsi e di consentire alla famiglia di vivere serenamente. Dopo un periodo trascorso a cercare di curare la dipendenza patologica da cui è affetto, l’albanese ricade nel vortice del gioco e riprende ad essere particolarmente violento verso la donna. La compagna cerca di arginare ancora una volta gli atteggiamenti minacciosi dell’uomo, ma quest’ultimo passa alle vie di fatto. Diverse e svariate saranno le situazioni in cui S.G. creerà ansia, angoscia e paura nella donna. Arriverà a minacciarla di notte mentre dorme, ed a sottrarre denaro dall’economia familiare, per soddisfare il suo bisogno patologico. La Polizia accerta che l’uomo ha sperperato diverse migliaia di euro nel gioco, compromettendo seriamente la stabilità economica e psicologica di tutto il nucleo familiare, motivi che consentono agli investigatori di denunciare il cittadino albanese per atti persecutori, molestie, maltrattamenti familiari, violazione degli obblighi di mantenimento.

22/01/2015 15:55:50

Cultura Nuovo spettacolo al Teatro dei Riuniti di Umbertide

Prosegue con il dramma storico “Zizò de Palumbela” la stagione al Teatro dei Riuniti. Sabato 24 gennaio alle ore 21 il “Teatro del sorriso” di Ancona salirà sul palco per proporre al pubblico dei Riuniti un fatto realmente accaduto, la storia di un gruppo di amici che cerca di sopravvivere alla guerra, aspettando che il passaggio del fronte ponga fine alle sofferenze della città. “Zizò de Palumbela” è un dramma storico in vernacolo anconetano di Mario Panzini per la regia di Giampiero Piantadosi. E' l'estate del 1944: la città di Ancona, occupata dai tedeschi, è ridotta ad un cumulo di macerie, stremata da mesi di incessanti incursioni aeree. Chi ha potuto si è rifugiato in campagna e tra le tante famiglie sfollate c’è anche quella di Peppe, postino in pensione, comunista, ricercato dai fascisti per le sue idee politiche, sparito misteriosamente dopo aver portato al sicuro i suoi cari da alcuni conoscenti, la moglie Matilde, energica e coraggiosa, la figlia Anita con i suoi due bambini piccoli, Dùciu e Mariulì, e Righétu, fratello di Peppe. Per tutti la speranza è una sola: una rapida vittoria delle truppe Alleate che ponga fine a mesi di lutti e sofferenze. Molti anconetani collaborano con i partigiani della Resistenza, nonostante il pericolo di essere scoperti e consegnati ai tedeschi; tra questi Peppe, che, tradito da una soffiata, è costretto nuovamente a fuggire e a cambiare identità. Coperto da documenti falsi, si presenta a Forte Scrima per arruolarsi nell’U.N.P.A., corpo volontario di pronto intervento che ha il compito di spegnere gli incendi e di estrarre dalle macerie le persone rimaste intrappolate dopo le incursioni aeree. Qui Peppe ritrova alcuni vecchi amici e compagni di bevute: Cianca, detto così per la sua andatura claudicante, il balbuziente Scùfia, e Zizó, responsabile della squadra con il grado di caporale, che sotto le bombe ha perduto la moglie e il figlio. I quattro uomini, finiti a Forte Scrima per motivi diversi, si ritrovano gomito a gomito a contatto con la sofferenza e con la morte, maturando una consapevolezza che farà riflettere ognuno di loro sulla propria vita e sul proprio destino. Per prenotazioni ed informazioni è possibile rivolgersi al botteghino del teatro nei giorni precedenti lo spettacolo dalle ore 17 alle ore 19 o contattare il numero 075 9412697. 

22/01/2015 14:14:21

Attualità » Primo piano Open Day al Da Vinci di Umbertide

E' in pieno corso al Campus "Leonardo da Vinci" il ricco ed innovativo programma di iniziative di orientamento rivolte agli alunni delle classi terze delle scuole medie del territorio che entro il 15 febbraio dovranno scegliere la scuola superiore da frequentare a settembre. Il prossimo importante appuntamento di “Open day” sarà sabato 24 gennaio, dalle ore 15.30 alle ore 19; il dirigente scolastico Franca Burzigotti e i docenti responsabili per l'orientamento accoglieranno alunni e genitori per presentare l'offerta formativa dell'Istituto superiore umbertidese, visitare la scuola e conoscere da vicino le sue strutture e strumentazioni. Le famiglie saranno inoltre, informate sulla nuova modalità di iscrizione alle classi prime della scuola secondaria che, anche quest'anno, dovrà obbligatoriamente essere inoltrata on line. Dal 15 gennaio al 15 febbraio prossimo infatti i genitori dovranno effettuare direttamente ed esclusivamente on line l'iscrizione dei propri figli all'indirizzo di studio della scuola prescelta; occorre un pc, la connessione alla rete Internet, un indirizzo e-mail e seguire le istruzioni della  guida messa a disposizione dal MIUR.  Dal lunedì 12 gennaio  i genitori hanno avuto la possibilità di iniziare a registrarsi on line per poi effettuare l'iscrizione dei propri figli all'indirizzo di studio prescelto. E' possibile che le famiglie trovino difficoltà e per questo il Campus "Leonardo da Vinci" mette a disposizione postazioni multimediali e personale di segreteria che supporterà i genitori durante l'iscrizione on line tutti i giorni dalle 8 alle 14, il mercoledì dalle 8 alle 19 (orario continuato), tutti i giorni in cui sono state programmate iniziative di orientamento (sabato 24 gennaio compreso) e su appuntamento, chiamando il centralino della scuola ai numeri 075 9143357 o 329 4782106. Al Campus, accreditato nella scorsa estate dalla Cambridge University come International Cambridge School, sono attivi otto indirizzi di studio distribuiti su tutti i settori dell’istruzione: si può scegliere tra sei tipi di Liceo - Liceo Scientifico, Liceo Scientifico opzione International Cambridge (bilingue), Liceo delle Scienze applicate, Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Economico-Sociale -, un indirizzo tecnico con due specializzazioni - ITI "Meccanica, Meccatronica ed Energia" - e un indirizzo professionale - "Servizi Commerciali". Un' offerta formativa completa, di respiro anche internazionale, che riesce a soddisfare i bisogni formativi dei giovani non solo di Umbertide, ma di un vasto territorio che si estende da Perugia, San Sepolcro, Città di Castello, Cortona, Pietralunga, Montone, Lisciano Niccone, Trestina e Gubbio. Le iniziative di orientamento quest'anno puntano sui laboratori orientativi, simulazioni di attività didattiche proprie delle discipline di indirizzo dei vari corsi di studio (Informatica, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Diritto, Economia, Disegno CAD, Meccanica) oltre che su nuove modalità di comunicazione, quelle dei social network, ormai nell'uso comune dei ragazzi "nativi digitali"e dei loro giovani genitori. Parola chiave per l'hashtag su  Twitter è #sceglilcampus e per farlo in piena consapevolezza ci si può prenotare, anche on-line, a laboratori, colloqui individuali, visite alla scuola, partecipazione a lezioni dimostrative del nuovo indirizzo bilingue del Liceo Scientifico International Cambridge, somministrazione di test orientativi. Collegandosi al nuovo sito della scuola, all'indirizzo www.campusdavinci.gov.it, è possibile inoltre consultare materiale utile per scegliere in piena consapevolezza tra i numerosi indirizzi di studio offerti dal Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide: brochure, video, guide, rassegna stampa  e FAQ. Un Istituto scolastico caratterizzato da una vivace dinamicità che tiene al centro della propria attenzione ed azione i ragazzi che ogni anno più numerosi si iscrivono ai diversi indirizzi del  Campus  di Umbertide. Per approfondimenti si può consultare il sito della scuola, all’indirizzo    www.campusdavinci.gov.it e partecipare alle iniziative di orientamento e di “Scuola Aperta” per tutto il periodo di  gennaio e febbraio.

22/01/2015 13:58:37

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy