Notizie » SLIDER Ospedale: attivata la nuova Rsa

Il 4 maggio è stata attivata la nuova RSA (Residenza Sanitaria Assistita) dell’ospedale di Umbertide con dieci posti letto, di cui tre già occupati, dedicati a quei pazienti per i quali non c’è la necessità di prolungare il ricovero ospedaliero ma che non sono ancora pronti per tornare al domicilio in quanto clinicamente complessi, con necessità di valutazioni multidisciplinari, di ulteriori cure o controlli clinici, di riabilitazione per il ripristino dei livelli di autosufficienza, di assistenza infermieristica estensiva non domiciliare o anche di riorganizzazione del contesto familiare. Venerdì 8 maggio il direttore generale della USL Umbria 1 ha visitato la nuova RSA insieme al sindaco di Umbertide, che ha sempre seguito attivamente ogni fase della sua realizzazione, dai lavori di manutenzione e strutturali fino all’arrivo degli arredi. Collocata al secondo piano nella parte antica dell’ospedale, la struttura si compone di 5 confortevoli camere con bagno e di un’ampia sala ristoro con televisore. Tutte le camere sono dotate di tv e di letti evoluti, con movimentazione elettrica a tre snodi. Nell’ambito della RSA l’azienda sanitaria si fa carico del comfort alberghiero e del personale infermieristico e socio-sanitario dedicato che è stato incrementato di 7 unità (4 OSS e 3 infermieri, mentre la coordinatrice è in comune con l’unità operativa di medicina), garantendo anche la consulenza dei medici ospedalieri specialisti e l’attività diagnostico-terapeutica che si avvale dei servizi esistenti nell’ospedale. La gestione clinica dei pazienti è invece affidata ai medici di medicina generale, che si sono già confrontati con la direttrice del Distretto Alto Tevere, Daniela Felicioni, apprezzando, anche sulla base delle prime esperienze di Città di Castello, questo tipo di offerta assistenziale intermedia e flessibile con accesso ai medici di famiglia e ai familiari. Questi nuovi 10 posti letto vanno ad ampliare l’offerta assistenziale intermedia della USL Umbria 1 che così comprende complessivamente 134 posti letto in tutta l’azienda: 44 posti letto a Perugia nella residenza Seppilli (ex Grocco), 20 nella Casa della Salute di Marsciano, 8 all’ospedale a Pantalla, 10 all’ospedale di Città della Pieve, 12 all’ospedale di Assisi, 16 all’ospedale di Città di Castello, 14 all’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino e gli ultimi 10 all’ospedale di Umbertide. “La RSA – ricorda il direttore Giuseppe Legato - è un servizio di livello e intensità assistenziale intermedia, capace  di garantire l’integrazione e la continuità delle cure tra il livello ospedaliero, territoriale e domiciliare e al tempo stesso una maggiore appropriatezza del ricovero ospedaliero, con riduzione dei tempi di degenza e dei posti letto che devono restare riservati ai pazienti acuti”. Il ricovero in RSA ha come obiettivo finale il recupero dell’indipendenza del paziente e il rientro al proprio domicilio, ed ha una durata che va dai 30 ai 60 giorni.

08/05/2015 13:54:38

Attualità » Primo piano Save Energy: la scuola primaria di Riosecco si aggiudica l'edizione 2015

E' stata la scuola primaria di Riosecco (Città di Castello) ad aggiudicarsi la seconda edizione di “Save Energy”, il concorso per le scuole promosso da AIMET – Azienda Intercomunale Metano Energie del Territorio s.r.l. - e patrocinato dai Comuni di Umbertide, San Giustino, Montone e Corciano. Questa mattina presso il Centro socio culturale San Francesco si è tenuta la cerimonia di premiazione alla presenza del presidente di Aimet Matteo Baldelli, del vicepresidente Paolo Pompei e dell'amministratore delegato Patrizio Nonnato. Presenti anche il vicesindaco di Montone Roberto Persico, l'assessore comunale di Umbertide Cinzia Montanucci, l'assessore comunale di San Giustino Elisa Mancini e l'on. Giampiero Giulietti, ma soprattutto erano presenti le delegazioni delle scuole che hanno partecipato al concorso, che si poneva come obbiettivo principale quello di sensibilizzare le nuove generazioni ad un utilizzo più consapevole delle risorse energetiche. In tutto l'iniziativa ha coinvolto oltre 500 studenti provenienti da 28 classi di 11 scuole del comprensorio altotiberino, dalla primaria (plessi di Montone, Verna, Pierantonio, Riosecco e scuola “Di Vittorio” di Umbertide), alla secondaria di primo grado (Pierantonio, Mavarelli-Pascoli di Umbertide, Istituto comprensivo “Leonardo Da Vinci” di San Giustino, Istituto comprensivo “Burri” di Trestina), fino agli istituti superiori (Campus “Leonardo Da Vinci” di Umbertide e Istituto Patrizi-Baldelli-Cavallotti di Città di Castello). “Tutti i lavori presentati meritavano di essere premiati – ha affermato il presidente di Aimet Baldelli – soprattutto perché ci hanno dimostrato quanto le nuove generazioni siano sensibili ai tempi ambientali. Dai progetti portati avanti a scuola si evince che i bambini ed i ragazzi hanno compreso, molto più degli adulti, l'importanza di un uso consapevole delle risorse energetiche”. “Quest'anno il concorso ha avuto un grande successo, con la partecipazione di ben 11 scuole e oltre 500 studenti che hanno avuto l'opportunità di riflettere su temi di stretta attualità come quelli del risparmio energetico e del consumo consapevole – ha aggiunto l'amministratore delegato Nonnato – Questo per Aimet significa stare vicino al territorio, contribuendo a sostenere le scuole e a sensibilizzare le giovani generazioni sulle tematiche energetiche”. Variegati e divertenti i lavori presentati dalle varie scuole, dalla realizzazione di giocattoli con materiali di recupero al fumetto sul fenomeno della combustione del metano, dai disegni agli slogan pubblicitari sull'energia pulita, dai filmati che denunciano le temperature troppo elevate in classe alla canzone rap sulle buone pratiche per risparmiare energia. Proprio la canzone rap cantata dai bambini del plesso di Riosecco del Secondo Circolo di Città di Castello, che si sono esibiti dal vivo con tanto di occhiali da sole e cappellino che Aimet ha distribuito a tutti gli studenti presenti, si è aggiudicata il primo posto, vincendo la seconda edizione di “Save Energy”. Al secondo posto si è invece classificata la scuola secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo “Leonardo Da Vinci” di San Giustino con il fumetto di Oxigen e Metanix che spiega come avviene la combustione del metano, mentre il terzo posto se lo sono aggiudicati gli studenti della III B della scuola media Mavarelli-Pascoli di Umbertide con il video “Estate in III B”, dove immaginano la classe trasformarsi in meta prediletta delle vacanze estive a causa del gran caldo, denunciando così lo spreco del consumo di metano. I ragazzi dell'indirizzo agraria dell'Istituto Patrizi-Baldelli Cavallotti di Città di Castello hanno invece individuato su una planimetria della città le possibili applicazioni di fonti di energia rinnovabili, conquistandosi così il quarto posto, mentre i bambini della scuola primaria “Di Vittorio” di Umbertide hanno sperimentato le varie forme di energia realizzando un elettroscopio, un generatore multiplo di corrente e un prototipo di casa ecosostenibile, chiudendo quindi la classifica al quinto posto Alle cinque scuole premiate sono stati consegnati buoni per l'acquisto di materiale didattico per un totale complessivo di 4.000 euro.

07/05/2015 21:18:41

Attualità » Primo piano Al Teatro dei Riuniti musica e live painting per l'associazione Avanti Tutta

Fa tappa al Teatro dei Riuniti lo spettacolo dell'Ensemble Almas che insieme a Massimo Moretti darà vita ad un live painting con un unico scopo, quello di raccogliere fondi a favore dell'associazione “Avanti tutta onlus” di Leonardo Cenci, da anni impegnata a promuovere l'affiancamento dell'attività sportiva e motoria alle terapie per la cura di malattie oncologiche che sembrano inguaribili ma che, fortunatamente, si possono anche sconfiggere. Sabato 9 maggio quindi alle ore 21.15, salirà sul palco dei Riuniti l'Ensemble Almas, nato nel 2013 dalla volontà di tre musicisti di diffondere l'amore per la musica; Daniele Marinelli alla chitarra classica, Manuel Magrini al pianoforte e la soprano Lavinia Pulci, accompagnati dal quintetto d'archi composto da Michele Tremamunno (primo violino), Elena Inei (secondo violino), Livia de Paolis (viola), Andrea Rellini (violoncello) e Federico Passaro (contrabbasso), proporranno un repertorio musicale di tradizione portoghese, sconosciuto a molti, chiamato Fado, musica in grado di toccare le corde più profonde dell'anima. Il cerchio di emozioni sensoriali suscitate dall'Ensemble Almas e dal riarrangiamento di alcuni brani del gruppo portoghese Madredeus e di standard di Bossa nova, sarà poi completato dall'inserimento del Live Painting, una forma di spettacolo arte visiva che vedrà un giovane artista umbro comporre dal vivo la propria opera d'arte seguendo solo le sensazioni ispirate dalla musica.  L'opera d'arte realizzata durante il live painting verrà poi messa all'asta e il ricavato  sarà devoluto all'associazione “Avanti tutta Onlus” di Leonardo Cenci; inoltre all'ingresso del teatro ci sarà un boxavantitutta! per chi volesse contribuire a sostenere l'associazione di Leonardo Cenci. Per informazioni e biglietti 340 5649375. 

07/05/2015 20:27:16

Notizie » Economia Montone: pubblicato il rendiconto finanziario 2014

Riceviamo e pubblichiamo Il Consiglio comunale di Montone in data 29/4/2015 con il voto favorevole della maggioranza ha approvato il Rendiconto dell’esercizio finanziario 2014, che nonostante i rilevanti tagli dei trasferimenti dello stato (per l’anno 2014 circa 70.000 euro) si è chiuso con un avanzo della gestione di competenza di circa 4.000 euro ed un avanzo di amministrazione di circa 44.000 euro. È stata quanto mai necessaria un’attenta valutazione, per poter reperire le risorse necessarie a compensazione del minor gettito; l’azione si è sviluppata e realizzata attraverso i tagli alla spesa (riduzione delle spese per l’acquisto di beni e servizi), l’introduzione della TASI, la revisione di alcune tariffe locali ed il recupero dell’evasione fiscale. In particolare sono state ridotte le spese per la telefonia mobile mediante revisione dei contratti in essere, i contributi sono stati assegnati alle sole associazioni che svolgono in maniera continuativa la loro attività per la comunità montonese ed  è stata ottimizzata la gestione della mensa e del trasporto scolastico. E’ stato inoltre rispettato il patto di stabilità evitando quindi le sanzioni conseguenti ad un eventuale sforamento dello stesso. Sono state adottate misure organizzative atte a garantire il tempestivo pagamento delle somme dovute per acquisti di beni servizi e forniture che hanno permesso  di realizzare un indicatore dei tempi medi di pagamento pari a -7,16 giorni (90 giorni limite massimo per l’anno 2014). Il limite di indebitamento per mutui o prestiti si è ridotto al 2,88%  contro un limite massimo previsto dalla normativa vigente pari all’8%. “In previsione di ulteriori tagli che saranno operati  dal governo centrale, abbiamo agito con particolare prudenza ed oculatezza, soprattutto riguardo alle spese di gestione” commenta Mirco Rinaldi, sindaco di Montone. “Abbiamo creduto necessario agire con estrema essenzialità e ciò ci ha  permesso di ottenere un avanzo di gestione di € 44.000,00” conclude.   Il Sindaco (Mirco Rinaldi)

07/05/2015 18:55:05

Cultura Gran finale per la rassegna Raccordi

Si è conclusa con un omaggio ai trent'anni di storia del Centro Studi Danza la rassegna “Raccordi” che al Teatro dei Riuniti ha proposto quattro serate dedicate alla danza contemporanea con l'esibizione di maestri e compagnie di fama nazionale ed internazionale. Sabato 2 e domenica 3 maggio è andato in scena il gran finale con uno spettacolo innovativo e affascinante che ha visto il pubblico percorrere i sotterranei della Rocca per ammirare oggetti e costumi che raccontavano i trent'anni di storia del Centro Studi Danza, fino ad arrivare al Teatro dei Riuniti dove si sono esibiti maestri e ballerini professionisti. Il viaggio nella storia della danza umbertidese è iniziato dalla Rocca, dove era stata allestita una mostra celebrativa dei trent'anni della scuola diretta da Maria Paola Fiorucci; tra costumi, tutù e oggetti di scena, la storia del Centro Studi Danza ha preso letteralmente vita, con le ballerine del laboratorio “Il Corpo” diretto dalla coreografa internazionale Alessia Gatta che hanno messo in scena una performance live itinerante, danzando tra gli oggetti in mostra e accompagnando, passo dopo passo, il pubblico verso il “passaggio segreto” che lo ha condotto all'interno del Teatro dei Riuniti. A teatro gli spettatori sono stati accolti con un aperitivo e la proiezione del video “Trentennitudine” realizzato da Fabio Galeotti ha fatto loro compagnia in attesa della seconda parte dello spettacolo che ha visto salire sul palco ballerini professionisti e maestri di fama internazionale, tra cui Roberto Costa Augusto, Mattia Maiotti e Jenny Mattaioli, che con la loro esibizione hanno reso omaggio ai trent'anni di storia del Centro Studi Danza.

06/05/2015 18:00:57

Notizie » SLIDER Il 24 maggio in marcia per dire no alla guerra

L'Anpi e il Coordinamento per la pace Umbertide- Montone -Lisciano Niccone hanno organizzato per domenica 24 maggio la seconda edizione della Marcia per la Pace “La memoria cammina con noi”. Dopo la marcia del 29 giugno 2014 con la quale sono state commemorate le vittime degli eccidi di Serra Partucci e Penetola, a cent'anni dallo scoppio della prima guerra mondiale e a 70 anni dalla liberazione dell'Italia dall'occupazione nazifascista, il 24 maggio prossimo, anniversario dell'entrata in guerra dell'Italia, si tornerà a marciare per dire “basta” ai conflitti e alle violenze che purtroppo interessano ancora gran parte del mondo. L'iniziativa, che gode del patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comuni di Umbertide, Montone, Lisciano Niccone e Pietralunga, è stata accreditata dalla Presidenza del Consiglio del Ministri – Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale ed è inserita nel programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale. Domenica 24 maggio quindi la memoria della prima guerra mondiale e della lotta di liberazione si unirà alla memoria di tutte le guerre che si sono succedute in questi cent'anni; la marcia sarà l'occasione per riflettere sui tanti conflitti ancora in essere in molte parti del mondo, per denunciare il “silenzio complice” della comunità internazionale, per chiedere a gran voce il riconoscimento del diritto umano alla pace, per gettare le basi per una nuova cultura basata sul dialogo e sulla fraternità. Il percorso della seconda edizione della marcia “La Memoria cammina con noi” collegherà simboli importanti per Umbertide; si partirà alle ore 9 da San Faustino, scendendo per San Benedetto e percorrendo via dei Patrioti fino a raggiungere intorno alle ore 12 il Club Cremona, dove verranno inaugurati il Parco Cremona e il monumento eretto al centro dell'area verde in memoria dei caduti umbertidesi nella prima guerra mondiale. Si collegheranno quindi le storie dei partigiani della Brigata proletaria d'urto “San Faustino” e del gruppo di San Benedetto con la via che ad Umbertide ricorda i caduti della Grande Guerra e il Club Cremona, fondato dai volontari umbertidesi che combatterono nel Gruppo Cremona. Una marcia di 9,6 km, immersa nel verde delle campagne fino ad arrivare al cuore di Umbertide, per ricordare le vittime di quella che fu “un'inutile strage” e, attraverso loro, ribadire la necessità e il dovere di salvare le future generazioni dal flagello della guerra, nella consapevolezza che i conflitti non iniziano subito con le armi, ma camminano nell'indifferenza, nell'intolleranza, nella disuguaglianza e in tutte quelle azioni e parole che cancellano la dignità umana e i diritti fondamentali della persona e che minano la pace.

06/05/2015 17:48:34

Cultura Alla biblioteca comunale di Umbertide incontro con la scrittrice Valeria Di Felice

Sabato 16 maggio alle ore 18 presso la biblioteca comunale di Umbertide, nell’ambito della nuova programmazione di appuntamenti per promuovere la lettura e i libri, si terrà un incontro con Valeria Di Felice, scrittrice ed editrice. “L’Antiriva” è il suggestivo titolo scelto per l’evento (titolo ripreso dal recente libro di poesie della Di Felice); poesia, letteratura, attività editoriale, ricchezza letteraria di altri paesi saranno i temi dell’incontro. L’appuntamento è stato promosso dagli Amici della Biblioteca di Umbertide, dall’Assessorato alla cultura del Comune di Umbertide e dall’associazione ANOLF – Associazione nazionale oltre le frontiere – UMBRIA. Valeria Di Felice nel 2010 fonda la Di Felice Edizioni con sede a Martinsicuro (Teramo), casa editrice che vince il Premio Impresa Rosa d’Abruzzo nel 2012, il Premio dell’Editoria Abruzzese “Città di Roccamorice” e il Premio all’Alto Merito Sociale dell’AICS e del Consolato di El Salvador nel 2013. Nell’ambito dell’attività editoriale collabora anche con altre case editrici come prefatrice. È ideatrice del Martinbook Festival, di cui ha curato le prime quattro edizioni, e del Premio Letterario Internazionale “Città di Martinsicuro”. Nel 2011 è stata Presidente dell’Associazione Culturale Martinbook. Nel 2012 è stata nominata Presidente Regionale della Universum Abruzzo e Membro del Consiglio Federale della Universum Switzerland. Dal 2012 è membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Editori Abruzzesi. Ha pubblicato il saggio Uomini tra realtà e immaterialità (2007), l’audiolibro Nudi abissi (2011) e la silloge L’antiriva (2014). Le sue poesie sono state tradotte in arabo a cura del prof. Reddad Cherrati e pubblicate in Marocco e nel Kuwait.

06/05/2015 17:42:47

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy