Notizie » Politica Umbertide Cambia, sabato l'inaugurazione della nuova sede

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia “La partecipazione alle ultime elezioni amministrative - dichiara il direttivo di Umbertide cambia - ha rafforzato ancor più la nostra associazione e la convinzione che ad Umbertide c’è bisogno di un soggetto come il nostro, fuori dalle logiche di partito e dagli schemi precostituiti, ma radicato nella società. Per questo abbiamo fatto con entusiasmo lo sforzo di aprire una sede stabile per essere un punto di riferimento per tutti”. L’apertura della nuove sede dell’Associazione culturale politica Umbertide cambia è fissata per sabato 13 ottobre alle ore 17, in Via U. Ranieri 2. Una sede spaziosa, adeguata alle nuove linee dell’Associazione, che ha aperto anche la campagna adesioni, che terminerà alla fine di ottobre. “Il nostro progetto è quello di fare di Umbertide cambia un presidio delle molte attività civiche di cui ha bisogno la città, afferma Gianni Codovini, presidente dell’Associazione. Del resto abbiamo già iniziato con le passeggiate ecologiche e la pulizia ambientale, la valorizzazione dei beni culturali e il volontariato. Continueremo anche l’attività editoriale con il nostro foglio cartaceo e il nostro sito. Ma ci prepariamo a fare il salto di qualità: vogliamo essere, con la nostra sede, un punto di ascolto e di informazione per tutti i cittadini su temi specifici, dall’amministrazione all’economia. Un contenitore, a metà tra la consulenza e l’informazione corretta, nel quale il cittadino può trovare indicazioni precise, consigli tecnici e risposte: noi mettiamo a disposizione le nostre competenze e le persone professionalmente preparate”. “L’Associazione Umbertide cambia – conclude Codovini - è dunque il veicolo principale, culturale e di mobilitazione sociale. La presenza nelle istituzioni è, semmai, il terminale concreto di un’attività civica preminente, ma che deve incidere sulle soluzioni che si prendono nella politica e nelle aministrazioni”.

11/10/2018 13:16:32

Notizie » Politica Umbertide Cambia: "Chiarezza sulla moschea"

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia "Finalmente è arrivato il tempo di uscire dalle ambiguità e dalle bugie, e vedere pubblicamente quali sono le posizioni e volontà sulla Moschea-Centro culturale islamico". Così esordisce il comunicato stampa di Umbertide cambia che puntualizza la sua iniziativa. "Abbiamo presentato in Consiglio comunale - afferma il consigliere Gianni Codovini - l'ordine del giorno sull'adozione del Protocollo d'Intesa tra Comune di Umbertide, Prefettura di Perugia e Associazione culturale islamica, firmato il 18 ottobre 2017 dall'allora Sindaco Locchi, sbandierato come la soluzione, e mai portato in votazione né in Giunta, né in Consiglio. Si tratta di un atto ambiguo, come nello stile del precedente Sindaco, che legittima la costruzione dello stabile e lo svolgimento in esso delle funzioni religiose, ammettendo che è una Moschea, ma dicendo che è un Centro culturale. Ma senza che fosse stato approvato. Oggi finisce questa ambiguità. Si vota sì o no a quel Protocollo e a quello stabile. I pareri legali sono comunque opinabili, teoria. Così invece si decide. Vediamo cosa vota la maggioranza di Locchi-Lega, e se quest'ultima esce dal limbo delle dichiarazioni e compie un atto concreto, passando dalle promesse ai fatti". Umbertide cambia interpreta, inoltre, questa votazione sull'Odg della Moschea come un atto politico: "Se, coerentemente, la Lega che ha vinto le elezioni su questo punto, vota contro l'adozione del Protocollo si apre una crisi di Giunta perché sconfessa Umbertide partecipa e Locchi che sono in maggioranza. Finisce così una innaturale coalizione che è espressione della continuità. Contrariamente, la Lega dovrà dire a Salvini perché vuole il Protocollo, la Moschea ed è sostenuta da un movimento – Umbertide partecipa- Italia in comune  di Pizzarotti - che è anti-Salvini, anti Lega e schierato con la sinistra”.  Per quanto ci riguarda resteremo coerenti con le nostre posizioni: sospensione dei lavori della nuova Moschea fino alla stipula di un chiaro Patto di cittadinanza con le Comunità straniere. Riconoscendo in questo contesto alla Comunità Islamica il diritto ad un luogo di incontro e di preghiera.

07/10/2018 12:48:46

Notizie » Politica Centro culturale islamico, M5S: "Un conto è la campagna elettorale un conto le cose concrete"

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Nell'ultimo consiglio comunale è stata discussa un'interpellanza del M5S sul costruendo Centro islamico. Nello specifico si chiede all'Amministrazione quando e quali azioni verranno intraprese nei confronti del fabbricato, quali saranno dunque le intenzioni della Giunta. Queste domande ci appaiono più che legittime viste le contraddizioni che emergono confrontando “i programmi” di governo della maggioranza. Questa è composta di fatto dalla lista della Lega e dalla lista dell'ex Sindaco Locchi, lo stesso che ha sottoscritto il famoso protocollo d'intesa con l'Imam e il Prefetto, e che ha sempre sostenuto il progetto del Centro culturale islamico. Dall'altra abbiamo l'attuale Sindaco (Lega) che nel corso della passata campagna elettorale ha più volte affermato:“…che alcuni temi restano per noi indiscutibili, primo fra tutti lo stop ai lavori della moschea”, chi non ricorda l’affermazione “Dove governa il centrodestra, cari signori, le moschee non si fanno” detto dal Sindaco Carizia nel confronto con gli altri candidati a Sindaco?” La risposta fornita dal Sindaco alle diverse domande poste dal M5S è stata la semplice lettura di un parere legale. Parere richiesto dall'Amministrazione in merito all'esistenza di eventuali ostacoli tecnico giuridici relativi al completamento del Centro culturale. La nostra domanda era ben più articolata ed è stata affrontata solo in minima parte. Noi partiamo da un presupposto differente, se la procedura con cui è avvenuto l'intero iter è legittima. Secondo noi no, e con forza abbiamo sempre ribadito questo, fin dalla scorsa legislatura. Ora il partito che governa questa città, a maggioranza Lega, ed il Sindaco forniscono risposte alla “politichese”, dove di fatto ci fanno capire che non possono far nulla. Ma non erano quelli della ruspa? Non volevano fare un referendum cittadino per decidere se fare o no la moschea? Non erano quelli che volevano chiarezza sulla provenienza delle donazioni utilizzate per il centro culturale islamico?” Dove sono finiti i loro slogan? Probabilmente hanno recepito appieno l'insegnamento del vecchio sindaco: “ un conto è la campagna elettorale e un conto le cose concrete...”

05/10/2018 11:40:24

Notizie » Società Civile Umbertide, sabato 6 ottobre appuntamento con PiattaIN!forma

Riceviamo e pubblichiamo dalla Pro Loco di Umbertide  Pro-Loco Umbertide è felice di presentare un nuovo evento del suo primo ricco anno dalla rinascita. Ancora una volta protagonista della manifestazione sarà uno dei luoghi simbolo della città, da tempo purtroppo in parte trascurato: PiattaIN!forma. #prolocotakespiattaforma Una festa all'insegna della riscoperta delle potenzialità di un luogo come lo storico Club Cremona che ha rappresentato il ritrovo di tante generazioni di umbertidesi. La volontà è quella di riportare, con lo stile proloco che ci ha finora contraddistinto, l'atmosfera di festa che rendeva quel luogo così speciale per la città, strizzando l'occhio a quello che potrebbe essere il suo futuro, visto il nuovo bando alle porte, a prescindere da chi se lo aggiudicherà. Era già dalle prime riunioni ricostitutive dell’associazione, tenutesi ad inizio anno, che era forte l’ambizione di realizzare qualcosa in un locale che suscita tanto affetto tra la cittadinanza, a due passi dal centro storico. Proprio per questo è stato messo in atto un grande investimento, sia economico che personale, che ha visto la Pro-Loco in prima linea, in autonomia, ma sempre dialogando con l’attuale gestore. L’associazione ha deciso di rimboccarsi le maniche ed ha realizzato parte del lavoro di ‘’restauro’’ della struttura, un po’ lasciata a sé stessa negli ultimi tempi. Il gruppo di lavoro Pro-Loco ha infatti ritinteggiato tutti gli interni dell’area bar. La struttura adesso è pienamente sulla strada giusta per tornare ad essere in condizioni ottimali. Oltre che i nostri ragazzi, un ringraziamento è dovuto anche all’apporto di tanti volontari che, un pezzetto alla volta sono riusciti a riallestire degnamente gli interni e gli esterni della struttura, coordinati in tempo da record dal responsabile eventi Michael Zurino incaricato dall’attuale gestione per questi ultimi 100 giorni. Il nostro apporto non si è poi fermato qui, visto che abbiamo deciso di mettere a disposizione della struttura il nostro impianto audio per garantire la realizzazione di tutti i progetti di questo trimestre finale di gestione. Un investimento cospicuo (un acquisto importante a livello di cassa, ma che verrà in parte ammortizzato da usi futuri) per un’associazione nata da poco, ma che ci sentivamo di fare visto lo stato di dissesto della struttura e l’impellente bisogno di farla ripartire. Veniamo quindi dopo la dovuta introduzione al succo di ciò che avverrà il prossimo 6 ottobre. Ci teniamo anche a sottolineare che, anche questa volta, siamo felici di poter collaborare con altre realtà del territorio. Una giornata INTERA, dal pomeriggio alla notte, condita da sport, spettacolo, musica, cibo, bevande e tanto intrattenimento! Si inizierà dalle ore 15 con un po' di sport: Torna a vivere il mitico campetto della Piattaforma con il Torneo di Basket 3vs3 organizzato da CampuSport - Corlo Montone Per tutte le info e per le iscrizioni si può già contattare: Claudia 3335756187 Nel frattempo saranno disponibili gratuitamente il tavolo da Ping Pong e l'immancabile biliardino. In un centro polivalente come ''la Piatta'' non dovrà poi mancare anche un bello spettacolo: E' per questo che dalle ore 18:15 circa, le risate saranno assicurate con l'esilarante ''Quel che s'ha da fa per campà'', scritto ed interpretato da Gli Improvvisati di Montecorona. A seguire, si entrerà nella fase clou della serata, con l'apericena di Bella Ischia-Umbertide, con l'accompagnamento musicale a cura di Ciccio Cundari in arte Frankye Soul. Non mancherà nemmeno un po' di musica live come ai vecchi tempi, con la serata all'insegna dell'energia dei Sex Mutants rock band ed il loro repertorio italiano. A seguire, si chiuderà con il dj set di Michael Ferrieri. Lo sforzo è veramente massimo per far sì che la Piattaforma torni a vivere una giornata (e serata) al livello del suo fascino e delle sue potenzialità in un evento per TUTTI, dai più piccoli ai ragazzi di oggi, ma anche quelli di ieri che la frequentavano ''...anta'' anni fa. E' quasi tutto pronto, tutti invitati! PER PREZZI, INFO ED ULTERIORI AGGIORNAMENTI SI RIMANDA ALL’EVENTO SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

04/10/2018 17:35:44

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy