Attualità » Primo piano Firmato l'accordo per la stipula di contratti di affitto a canone agevolato

E' stato sottoscritto questa mattina presso la Residenza comunale l'Accordo territoriale per la stipula di contratti di locazione a canone concordato. Tale accordo nasce dall'esigenza di rispondere alla perdurante crisi del settore immobiliare e alla crescente difficoltà delle famiglie di far fronte alle normali esigenze quotidiane e spesso anche al pagamento dei canoni di locazione, prevedendo la possibilità di sottoscrivere contratti di affitto con agevolazioni sia per gli inquilini che per i proprietari. Grazie al canone concordato infatti locatario e locatore possono stipulare, in attuazione della legge n. 431 del 1998, un accordo che prevede per l'inquilino il pagamento di un canone di affitto agevolato e per il proprietario agevolazioni fiscali come la cedolare secca al 10% e la riduzione, fino all'azzeramento, dell'Imu. L'accordo è stato sottoscritto dai rappresentati delle organizzazioni sindacali dei proprietari (Armando Fronduti per Confedelizia, Enzo Tonzani e Giacomo Iucci per A.S.P.P.I., Claudio Moretti per A.P.P.C. e Giuseppe Macchione e Giuseppina Balducci  per U.P.P.I.) e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali degli inquilini (Cristina Piastrelli per S.U.N.I.A., Angelo Garofalo per U.N.I.A.T., Aurel Ribac per Unione Inquilini e Carmien Camicia per Feder.Casa). Presenti anche il sindaco Marco Locchi e l'assessore Paolo Leonardi. “E' un accordo molto importante – hanno affermato - che mira ad agevolare sia gli inquilini, che potranno usufruire di locazioni a prezzi calmierati oltre a detrazioni in dichiarazione dei redditi, che i proprietari che gioveranno della cedolare secca al 10% e di riduzioni, fino anche all'azzeramento, dell'Imu. Questo è stato possibile grazie alla collaborazione delle organizzazioni sindacali dei proprietari e degli inquilini e all'impegno dell'Amministrazione Comunale che ha stabilito di stanziare allo scopo risorse in bilancio che per l'anno in corso, ormai al termine, ammontano a 1.000 euro complessivi”. Dal canto loro le organizzazioni sindacali hanno ringraziato l'Amministrazione comunale per la disponibilità e l'impegno profusi nel contribuire a sottoscrivere un accordo importante per i cittadini umbertidesi. Lo strumento del canone agevolato, oltre a prevedere agevolazioni per proprietari ed inquilini, mira anche a favorire l'allargamento del mercato delle locazioni agli immobili attualmente sfitti, rimuovere il problema degli sfratti specie quelli dovuti a morosità incolpevole e contrastare il mercato degli affitti in nero e irregolari. In base a quanto stabilito dall'accordo, il territorio comunale di Umbertide è stato suddiviso in quattro fasce (centro storico, periferia, frazioni e zone agricole marginali) e per ciascuna zona sono stati individuati un prezzo minimo e un prezzo massimo, entro i quali proprietario e inquilino possono determinare il canone di locazione. La domanda per l’accesso al canone concordato va presentata al Comune e deve essere sottoscritta sia dal proprietario che dall'inquilino.

20/12/2015 15:09:51 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Martedì 22 dicembre il tradizionale Concerto di Natale della Banda cittadina

Torna anche quest'anno il tradizionale Concerto di Natale della Banda Città di Umbertide. L'appuntamento è martedì 22 dicembre alle ore 21 presso il Teatro dei Riuniti dove la banda diretta dal maestro Galliano Cerrini si esibirà accompagnata dal coro degli alunni delle scuole primarie e medie della città. Si tratta di un evento oramai trentennale, patrocinato dal Comune di Umbertide e dal Teatro dei Riuniti, che vede la banda cittadina offrire a tutti gli umbertidesi il più tradizionale dei concerti natalizi con musiche e brani legati alla festività del 25 dicembre (per prenotazioni 335 6844358 oppure 075 9415219). Intanto ieri la banda ha portato una ventata di freschezza ed allegria presso l'ospedale di Umbertide e presso l'istituto di riabilitazione Prosperius: una decina di musicisti vestiti da Babbo Natale, diretti dal maestro Galliano Cerrini, ha suonato lungo le corsie del nosocomio le più tradizionali canzoni natalizie e brani della musica popolare, regalando momenti di puro svago e divertimento ai pazienti. Gli appuntamenti con la banda cittadina proseguiranno anche giovedì 24 dicembre quando nel tardo pomeriggio i musicisti indosseranno ancora i vestiti di Babbo Natale e faranno visita agli anziani della Residenza Balducci da dove prenderà il via la sfilata per le vie di Umbertide sulle note dei più classici dei brani natalizi, per terminare in allegria in piazza Matteotti intorno alle ore 18.

20/12/2015 15:03:37 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Assenza segnale televisivo: Umbertide,Lisciano Niccone e Cortona scrivono a Rai e istituzioni

Porta la firma dei sindaci dei Comuni di Umbertide, Lisciano Niccone e Cortona Marco Locchi, Gianluca Moscioni e Francesca Basanieri la lettera inviata a Rai, Regione Umbria e Ministero dello Sviluppo economico per segnalare ancora una volta il grave disagio che sono costretti a subire i cittadini del territorio a cavallo tra i tre comuni dove è pressoché assente il segnale televisivo del digitale terrestre. Dal momento del passaggio del segnale da analogico a digitale infatti, nelle frazioni umbertidesi di Spedalicchio, Molino Vitelli e Niccone e nelle aree limitrofe ricadenti nei comuni di Lisciano Niccone e di Cortona, la ricezione del segnale televisivo risulta alternata, con zone coperte solo da parte dei canali Rai ed altre che ricevono soltanto le reti Mediaset e dove comunque sono pressoché assenti canali regionali e reti di carattere minore. Ad oggi a nulla è valso l'impegno del Comune di Umbertide che, già nel 2013, si era attivato per risolvere il problema, accordandosi con il proprietario dell'antenna per ospitare le apparecchiature Rai, chiedendo le frequenze al Ministero che per due volte le ha negate e ottenendo dalla Regione Umbria un finanziamento pari a 25.000 euro per l'adeguamento degli impianti. Nonostante questo però il problema persiste, con grave disservizio per i cittadini e una limitazione oggettiva in tema di potenzialità turistica per il territorio. E' per questo che i sindaci di Umbertide, Lisciano Niccone e Cortona sono tornati nuovamente a sollecitare i soggetti competenti, attraverso una lettera indirizzata a Rai, Rai Way, Agcom, Regione Umbria, Dipartimento per lo comunicazioni del Ministero dello Sviluppo economico e agli on. Giampiero Giulietti e Marco Donati firmatari di un'interrogazione parlamentare sul tema, chiedendo di implementare il servizio al fine di garantire la copertura dal segnale televisivo nelle aree che ne sono sprovviste. Nella missiva viene inoltre specificato che, se il contributo regionale di 25.000 euro non verrà utilizzato entro il 2015, potrebbe essere revocato, con ulteriori disagi per il Comune beneficiario. E' per questo che, come specificato nella lettera, il Comune di Umbertide mette a disposizione il finanziamento pubblico unitamente all'eventuale concessione di spazi pubblici, al fine di giungere quanto prima alla risoluzione del problema.

20/12/2015 14:57:58 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy