Notizie » Politica Fratelli d'Italia Umbertide: “bocciato l'emendamento della vergogna del PD-UC”

"L'ultimo consiglio comunale in tema di bilancio dovrebbe suggerire ai tre consiglieri Codovini (UC) Corbucci e Ventanni (PD) di lasciare ai non eletti, nelle loro rispettive liste, la possibilità di svolgere un'opposizione sì dura, come è giusto che sia, ma anche seria, responsabile e propositiva; altri, che potrebbero subentrare al loro posto, sarebbero certamente in grado di rispondere alle istanze di quell'elettorato di centrosinistra che li ha sostenuti lo scorso anno, un compito a cui i tre consiglieri di opposizione si stanno pervicacemente sottraendo. Ci riferiamo a quello che è stato ribattezzato l'emendamento della vergogna. Invero, dopo almeno due settimane trascorse a gridare contro la manovra, tacciata come un'operazione di macelleria sociale, non rispettosa del principio di progressività delle imposte, è giunto in consiglio un emendamento del PD-UC respinto per molteplici ragioni: tecniche, economiche e morali. Infatti, all'attuale esenzione di pagamento Irpef, prevista per i redditi da 0 a 12mila euro, che nel frattempo il centrodestra ha portato a 13mila euro con la manovra di bilancio, l'emendamento del PD-UC contrapponeva l'obbligo, per tutti, anche i senza reddito, di pagare l' Irpef (!!) con una aliquota di 0,75 da  0 euro a 15mila euro.  Evidentemente per il PD-UC non basta appartenere alla fascia più debole dei contribuenti, occorre anche essere malmenati.  La seconda fascia di reddito, da 15001 a 28mila euro, invece, avrebbe dovuto pagare meno della vessata prima fascia, con aliquota dello 0,50.  L'emendamento, prima di essere bocciato dall'aula, contrari Lega, LIFU e M5S, financo è stato respinto dalla ragioneria comunale con “parere non favorevole”. Secondo gli uffici comunali, infatti, l'emendamento violava il principio di progressività costituzionale sancito in Costituzione e avrebbe portato in caso di recepimento, al dissesto finanziario dell'Ente. Una lectio magistralis! Orbene, non sarà stato facile per la maggioranza proporre una manovra che prevede l'aumento dell'Irpef (trattasi di 4 euro mensili pro capite) benché sollecitata dal commissario prefettizio e necessaria a garantire la tenuta finanziaria dell'Ente ma i nostri laureati dell'opposizione di centro sinistra non hanno affatto capito dove si trova la porta avversaria e continuano ad infilare palloni sotto le gambe del loro portiere. Fratelli d'Italia - comunque - auspica che con il recupero dei crediti dormienti, a causa dell'alto tasso di tributi non recuperati in passato, la manovra possa alleggerire la pressione tributaria già dal prossimo anno. I nostri professori dell'opposizione, invece, hanno altre preoccupazioni. L'emorragia di consenso non si arresta e le loro teste paiono già reclinate sotto l'ascia del boia: i contribuenti." Giovanna Monni - Fratelli d'Italia Umbertide

01/04/2019 16:03:26 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Il Capogruppo Lega Umbertide Cavedon: “emendamento vergognoso di PD e Umbertide cambia”

Riceviamo e pubblichiamo "I novelli sposi Partito Democratico e Umbertide Cambia hanno già combinato grossi guai in famiglia. Memorabile la figuraccia in Consiglio comunale. E' bastato un emendamento capestro per metterli in crisi: un emendamento vergognoso, che in caso di approvazione (scongiurata dal buon senso della maggioranza) avrebbe fatto cadere il nostro Comune nel baratro del dissesto finanziario. La cosa che avrebbero voluto far approvare i consiglieri Codovini, Corbucci e Ventanni è facilissima da spiegare: secondo loro, avrebbero dovuto pagare più tasse le persone con un reddito bassissimo. Fortunatamente, gli uffici competenti, dando parere non favorevole, hanno stroncato sul nascere questa oscenità. L'emendamento presentato da Umbertide Cambia e Pd viola il principio costituzionale di progressività delle imposte in base alla capacità contributiva e viola le leggi di bilancio, in quanto a ogni modifica in entrata deve corrispondere una pari modifica in uscita. L'emendamento avrebbe quindi provocato un buco di bilancio, visto che non era per niente previsto un analogo taglio delle spese. I grandi scienziati dei bilanci si sono dimenticati di tutto questo. Pensavamo di aver visto l'incredibile quando, nel Consiglio di novembre, il consigliere Codovini votò contro un ordine del giorno da lui stesso presentato. Ieri, invece, abbiamo avuto testimonianza che non c'è limite all'impossibile. Al momento della messa in votazione del vergognoso emendamento, sentendosi smarriti, i consiglieri Corbucci e Ventanni se la sono data a gambe levate. Un atteggiamento patetico e imbarazzante, che ha gettato nel ridicolo l'intera assemblea. Un atteggiamento arrogante e provocatorio, tipico di chi non ha rispetto per le istituzioni e le usa solo ed esclusivamente (come affermato dal consigliere Corbucci stesso) per fini ludici. Il tempo di giocare è finito. Il Consiglio comunale non può essere ridotto a un club di cabaret. La maggioranza, nell'approvare il bilancio di previsione 2019-2021, ha dimostrato ancora una volta grande senso di responsabilità e di forte rispetto nei confronti dei nostri concittadini. E' il momento di continuare con ancora più entusiasmo l'esperienza governativa iniziata a giugno dell'anno scorso. Ce lo chiede Umbertide, ce lo chiedono gli umbertidesi. E noi non ci tireremo indietro."   Lorenzo Cavedon - Capogruppo della Lega Umbertide

01/04/2019 15:24:43 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Si avvicina la 40ma discesa internazionale del Tevere

Riceviamo e pubblichiamo Saranno svelati nella conferenza stampa che si terrà a Perugia il prossimo 3 aprile alle ore 11, presso la sede della Regione Umbria, Palazzo Cesaroni, (Sala della Partecipazione) tutti i dettagli della 40ma Discesa Internazionale del Tevere. L’evento interesserà Umbria e Lazio dal 25 aprile al 1 Maggio, con una lunga carovana di canoisti, ciclisti e camminatoriche affronterà il percorso a tappe lungo il fiume Tevere, ciascuno con il mezzo prescelto, per riscoprire la bellezza dei territori, della storia e dei costumi locali, ma anche le tipicità agro-alimentari delle varie zone attraversate. La Discesa del Tevere, dunque, è un grande evento di eco-turismo, ma anche sport, divertimento e avventura, tutto incentrato sul rispetto e l’armonia con l’ambiente naturale. Infatti, tra gli obiettivi degli organizzatori, ispirati al modello sano dell’economia circolare (che prevede la riduzione dei rifiuti ed il riuso dei beni) è quello di tentare un comportamento “verso zero rifiuti”. Per questo motivo, oltre all’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo anche per la sostenibilità ambientale della manifestazione, la 40ma Discesa Internazionale del Tevere ha ottenuto il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare: si tratta di un riconoscimento davvero esclusivo, se si pensa che questo sostegno viene concesso solo ad eventi che non utilizzano plastica monouso. Ad intervenire alla conferenza stampa del 3 Aprile a Perugia ci saranno, oltre ai coordinatori dell’associazione organizzatrice DIT, anche il Coordinamento Regionale Rifiuti Zero, la  società naturalistico-ambientale Hyla, l’Associazione italiana Celiachia Umbria AIC (le cene proposte lungo le giornate di percorso sono anche gluten-free), i fondatori del blog sul turismo regionale in Umbria Tuqui e il gruppo Torgiano Nordic Walking che guiderà gli escursionisti a piedi. Si attende anche la presenza dei rappresentanti della Regione Umbria, che ospita la manifestazione per gran parte del suo percorso. La Regione Umbria, infatti, finanzia la Discesa attraverso la Legge Regionale 23/09/2009 (sport) ed è stata riconosciuta come iniziativa promozionale e turistica della Regione.

01/04/2019 12:50:46 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Inaugurato il nuovo laboratorio di scienze del Campus 'Leonardo Da Vinci'

Taglio del nastro sabato mattina per il nuovo laboratorio di scienze del Campus “Leonardo Da Vinci” di Umbertide. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte il dirigente scolastico dell’istituto, Franca Burzigotti, il sindaco di Umbertide, Luca Carizia, l’assessore comunale all’Istruzione, Alessandro Villarini, il consigliere della Provincia di Perugia con delega all’Edilizia scolastica, Federico Masciolini e Massimo Fioroni dell’Ufficio scolastico regionale. “Inauguriamo il nuovo laboratorio di scienze 4.0 – ha detto il dirigente Burzigotti -, realizzato grazie ai fondi del Bando Pon Fser Laboratori innovativi di cui siano stati beneficiari. Ringrazio tutti i docenti, il Dsga e il personale Ata, che hanno reso possibile la realizzazione di questo ulteriore spazio laboratoriale innovativo del nostro istituto, completamente riqualificato nell’architettura, nell’arredo e nella dotazione strumentale digitale e specifica delle scienze”. “Essere qui è sempre un piacere ed un grande stimolo – ha affermato il sindaco Carizia -, un luogo importante, dove continuare a formare tanti ragazzi pronti a spiccare il volo verso l'avvenire. Rinnovamento e tradizione possono costituire un binomio vincente e l'esperienza del Da Vinci lo dimostra perfettamente”. “Gli studenti del Campus hanno grandi opportunità – ha dichiarato Fioroni dell’Usr – è una scuola che propone tantissimo e che traduce in concreto qualsiasi idea”. Secondo l’assessore Villarini: “Il nuovo laboratorio andrà a incrementare la già ampia offerta formativa del Da Vinci. Sarà un’occasione importante per i ragazzi, per i loro docenti e per tutta la comunità umbertidese”. Così il consigliere provinciale Masciolini: “L’inaugurazione del nuovo laboratorio di scienze fa di questa istituzione scolastica un vero e proprio modello”.

01/04/2019 12:47:34 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy