Notizie » Società Civile Mercoledì 8 giugno al Palazzetto dello Sport ‘’Le scuole di Umbertide insieme per l'Unicef’’

Si terrà domani, mercoledì 8 giugno, a partire dalle ore 20,15 presso il Palazzetto dello Sport l'iniziativa “Le scuole di Umbertide insieme per...l'Unicef”, rinviata la scorsa settimana causa maltempo. L’iniziativa è promossa da Cooperativa Asad, Unicef e Gruppo volontari Umbertide con il patrocinio del Comune di Umbertide ed è a cura delle direzioni didattiche 1° Circolo e 2° Circolo, della scuola secondaria di 1° grado “Mavarelli - Pascoli”, dell’Istituto di Istruzione Superiore Campus “Leonardo da Vinci” e del Centro Lucignolo. Obbiettivo comune, sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire alla raccolta fondi a favore dell'organizzazione internazionale a tutela dell’infanzia. La manifestazione si aprirà con i saluti dell'Amministrazione Comunale, dei rappresentanti dell'Unicef e dei dirigenti scolastici, dopodiché saranno gli studenti ad animare la serata tra cori, musica, danza e video. Queste le scuole partecipanti: scuola dell'infanzia Garibaldi (“La parola più importante”, coro presentato dai bambini della sezione 5 anni di Pierantonio e “Pace”, coro presentato dai bambini della sezione 5 anni di Umbertide), scuola dell'infanzia Monini (“Terra nera” e “Liberi”, coro presentato dai bambini delle classi V), scuola primaria Garibaldi (“Heal the world” e “Give a peace a chance”, coro dei bambini delle classi quinte), scuola primaria Di Vittorio (“Esseri umani” e “Imagine”, coro dei bambini delle classi V), Lucignolo (“La radio”, performance presentata dai bambini del centro), scuola secondaria di primo grado Mavarelli - Pascoli (“L'alfabeto della pace”, “Le parole della pace”, “Vecchio frac” e “Nel blu dipinto di blu”, recita e coro accompagnato da flauto e passi di danza degli studenti del plesso di Pierantonio e “Giovani costruttori di pace”, video degli alunni della III C di Umbertide), istituto d'istruzione superiore “Leonardo Da Vinci” (recitazione “Il mondo di Favolandia”, canto accompagnato da pianola “Every breaking wave” e ballo hip - hop).

07/06/2016 19:11:16

Attualità » Primo piano Nuova distribuzione di deleghe agli assessori

Con la riattribuzione di nuove deleghe agli assessori Leonardi e Ferrazzano,  che ha fatto seguito a quella agli assessori Montanucci, Tosti e Violini, si è chiusa la fase di perfezionamento del ruolo di ciascun assessore all'interno della Giunta. A due anni dall'insediamento della Amministrazione comunale e a conclusione dell' iter di  approvazione del bilancio di previsione, si è infatti reso necessario procedere ad una più consona ripartizione delle deleghe con l'obiettivo di concretizzare ed esaltare le migliori energie in campo al fine di garantire  uno sviluppo efficiente ed armonico del territorio. Già in sede di insediamento della Giunta Comunale, il sindaco Locchi aveva anticipato che le deleghe a Lavori - Opere Pubbliche e Servizi Sociali sarebbero state  assegnate a qualche assessore al fine di garantire una  operatività più snella e quindi una maggior efficienza. Va in questa direzione l'attribuzione dell’ulteriore delega dei Lavori Pubblici all'assessore Tosti, dei Servizi sociali all’assessore Montanucci e dei Grandi eventi all’assessore Violini. In questi due anni sono inoltre emersi ulteriori elementi rispetto ai quali è necessario, nell'interesse dell'intera comunità,  agire con determinazione e concretezza: in particolare le Politiche per la famiglia e per i giovani che richiedono un’attenzione particolare e il settore del Commercio che non può essere svincolato dai possibili sviluppi del Quadro Strategico di Valorizazione (QSV), deleghe che sono state assegnate all’assessore Ferrazzano. Un altro settore che, a seguito anche dei recenti incontri con la Provincia di Perugia la quale sta organizzando al proprio interno una specifica task-force per gestire l' accesso diretto ai finanziamenti europei, può rappresentare un volano per lo sviluppo di settori come il turismo è quello della progettazione e partecipazione a progetti per l’accesso diretto a finanziamenti europei che, in aggiunta ai bandi della Regione (fondi GAL, PSR) possono rappresentare spinte notevoli per il territorio, per le imprese e per gli operatori. Seguendo questa logica sono state assegnate deleghe specifiche all’assessore Leonardi. Una giunta che esce quindi rafforzata con assessori che hanno compiti e deleghe più armonizzate e che garantisce una migliore finalizzazione del compito di ciascuno e una maggiore efficienza della macchina amministrativa a vantaggio della comunità.  

06/06/2016 20:32:14

Attualità » Primo piano La Banda cittadina di Umbertide in Prefettura per la cerimonia del 2 Giugno

Anche quest’anno in occasione della festività del 2 Giugno la Banda Cittadina di Umbertide è stata invitata ad accompagnare la Cerimonia solenne presso la Prefettura di Perugia: sono oramai infatti diversi anni che l’organizzazione trova nella banda musicale guidata dal maestro Galliano Cerrini una garanzia di successo. Nonostante le avversità del maltempo, l’evento ha visto la partecipazione di un nutrito pubblico, composto da numerosissime autorità civili e militari, tra cui il Prefetto Raffaele Cannizzaro e il Sottosegretario agli Interni Giampiero Bocci. La particolarità dell’evento ha richiesto un programma di eccezione, suggestivo ed emozionante, ricco di colpi di scena. Dapprima la cerimonia civile-militare, dove gli squilli della tromba di Sergio Renzini hanno messo sull’attenti il picchetto d’onore delle forze dell’ordine, durante l’ingresso dei gonfaloni e del tricolore. La voce narrante di Luciano Bettucci ha quindi declamato la“Canzone del Piave” subito seguita dalle note della banda. Il cantante Gigi D’Aversa e il sax Andrea Sabbiniani hanno presentato in duetto una libera interpretazione del brano “O surdato 'nnammurato”, canzone del periodo Grande Guerra meglio conosciuta come “Ohi vita mia”. Infine pelle d’oca per tutti mentre la piccola Ilaria Morbindoni eseguiva con la sua tromba“il silenzio”, in memoria dei caduti di tutte le guerre. Il concerto si è poi articolato con ulteriori brani che hanno ottenuto l’approvazione esplicita del pubblico e del Sig. Prefetto. La giornata si è poi conclusa con la partecipazione dei ragazzi più giovani della banda al corteo “La Memoria cammina con noi”, promossa dal Coordinamento per la Pace di Umbertide: una piccola esibizione musicale che testimonia come la banda sia sempre presente e sensibile alle occasioni di servizio alla cittadinanza.

06/06/2016 20:29:06

Attualità » Primo piano Umbertide: All'Istituto Da Vinci attività di promozione del benessere

L’anno scolastico sta volgendo al termine così come le diverse attività che lo hanno caratterizzato, finalizzate a trasmettere l’idea della scuola come punto di riferimento e sede privilegiata per la crescita e la formazione dei giovani. Questo è da sempre stato l’obiettivo della attività di promozione del Ben-essere a scuola e nello specifico del lavoro della Commissione educazione alla salute ormai curriculare all’interno dell’IIS “Campus Leonardo da Vinci” dove ogni fascia di età ha potuto essere informata e soprattutto formata su tematiche relative al benessere psico-fisico, grazie all’incontro con esperti interni ed esterni alla scuola ed alla solida rete di collaborazione creata e consolidatasi negli anni nel territorio. La collaborazione con il Comune di Umbertide attraverso il significativo intervento dott. Chiefa dell’ufficio Cittadinanza e degli Operatori di Strada ha permesso di strutturare due percorsi importanti: uno con le classi prime, nelle quali si è trattata l’analisi critica dei social network e delle conseguenze che essi producono in modo pervasivo nella nostra vita, ed un secondo con alcune classi seconde che nella modalità della peer education (ormai assodata e strutturata dentro l'Istituto) hanno lavorato sulle nuove e vecchie dipendenze elaborando due video finali. Quattro classi seconde hanno sviluppato il tema della corretta alimentazione con i docenti curriculari nella modalità dell’educazione tra pari, ed altre il tema del rispetto di sé e delle regole attraverso un percorso reso possibile dalla preziosa collaborazione con allenatori sportivi di Umbertide che con tenacia ed operatività hanno lavorato in sinergia per trasmettere il senso del rispetto della persona e delle regole partendo dal contesto sportivo. Altre importanti collaborazioni hanno permesso di toccare tematiche basilari con le classi terze e quarte dell’Istituto: i Lions di Umbertide hanno strutturato un percorso informativo sull’importanza dei corretti stili di vita sia nella prevenzione dei tumori giovanili (incontro tenuto dal dott. Caporali) legato al progetto Martina (progetto nazionale), ed un secondo percorso sulla Sicurezza stradale che ha visto toccare aspetti legali e valoriali, tenuto dal Maresciallo Sabbiniani e dalla testimonianza toccante e personale di Francesco Caracchini. I volontari della Croce Rossa hanno proposto interventi sul primo soccorso previsto anche dalla legge 107/2015, così come altre iniziative sono state portate avanti dal Consultorio di Umbertide (per le malattie sessualmente trasmissibili) e dall’equipe di Palazzo Francisci di Todi (sede distaccata di Umbertide) con percorsi sulla gestione delle emozioni. Non da ultimo l’attività di volontariato del presidio “Famo Nobis”, ormai da vari anni attivo all'interno dell'Istituto in relazione costante con le associazioni di volontariato locali (Unitalsi, Caritas, Aucc, Gruppo volontari) e dall’intervento dell’Avis che ha evidenziato l’importanza e le caratteristiche della donazione di sangue con la dott.ssa Agea, la sig. Belia (Presidente Avis Umbertide) e giovani donatori. Quest’anno inoltre l’istituto ha attivato il progetto “Teatro” in collaborazione con Informagiovani ed associazione Insight, altro modo per sviluppare le abilità e le competenze degli studenti Tutte queste attività eterogenee e composite, che riflettono la complessità di un Istituto Scolastico in costante crescita, testimoniano la volontà del Campus da Vinci di offrire ai suoi studenti anche occasioni di approfondimento che vanno oltre la pura didattica in vista della crescita personale incoraggiando il senso civico e la partecipazione attiva.  

06/06/2016 20:23:37

Attualità » Primo piano Umbertide: Studenti e docenti ai caffè filosofici organizzati dall'istituto ‘’Leonardo da Vinci’’

Anche quest’anno si sono tenuti presso la Fabbrica Moderna di Umbertide due incontri di caffè filosofico promossi dal Dipartimento di Filosofia, Storia e Scienze umane del Campus “Leonardo da Vinci” di Umbertide. I “Caffè filosofici”, che da vari anni si tengono con successo Perugia, sono incontri caratterizzati da libere discussioni su varie tematiche, che provocano il pensare attraverso uno stimolante confronto tra le diverse posizioni dei dialoganti. L’iniziativa, ormai al terzo anno nell’Istituto, è nata dall’interesse dimostrato da molti studenti per la filosofia, incentivato anche dalle molteplici iniziative che l’Istituto Superiore ed i docenti del Dipartimento stanno costantemente promuovendo. E’ proseguita infatti anche quest’anno con successo la partecipazione sia alle Olimpiadi della filosofia a livello nazionale che agli incontri su tematiche filosofiche presso la Facoltà di Filosofia di Perugia. E’ stato riattivato per l’ ampliamento ed il potenziamento del curriculum dello studente il corso di Bioetica, che ha portato i ragazzi delle classi III a conoscere e riflettere sulle implicazioni filosofiche delle applicazioni biotecnologiche sull’uomo e sull’ambiente (tematica attualissima ed inerente a tutti i percorsi di studio del Campus).   Il primo incontro del caffè, dal titolo “Corpo, coscienza, valori: siamo davvero liberi?” si è tenuto il 2 marzo ed ha avuto come relatore il prof. Francesco Menichetti docente di religione, laureato in filosofia. Si è discusso sul complesso tema della libertà e dei suoi limiti, su quanto l’uomo possa veramente agire responsabilmente e su quali fattori emotivi,psicologici, sociali, relazionali, possano inferire limitando lo spazio della libertà personale. Il secondo incontro “La fine dell’uomo? Tra cyborg epostumano” è stato tenuto il 6 aprile dal prof. Antonio Allegra, dell’Università per Stranieri di Perugia ed ha trattato il tema del nuovo orientamento filosofico del postumanesimo e del transumanesimo molto dibattuto nella filosofia americana. Illustrando queste due posizioni si è riflettuto sulla nuova visione antropologica proposta, sul tramonto o meno del vecchio Umanesimo alla luce degli scenari proposti dalle biotecnologie. In entrambi gli incontri hanno partecipato docenti e studenti delle classi liceali che dopo la breve trattazione hanno avuto modo di aprire il dibattito e confrontarsi criticamente. Gli studenti hanno partecipato attivamente dimostrando interesse e curiosità e stimolando una discussione mai banale e ricca di interessanti spunti di riflessione. La situazione informale, la possibilità di discutere in modo profondo ma non in ambiente didattico, il confronto tra vari modi di pensare, la riflessione critica sono sicuramente gli ingredienti del successo di questo tipo di attività pensata per gli studenti e per l’arricchimento delle loro competenze. La complessità attuale richiede infatti anche alla scuola nuove forme di approccio decisamente più dinamiche e stimolanti che raggiungano però gli stessi obiettivi: lo sviluppo ed il potenziamento della capacità critica necessaria per la loro futura cittadinanza attiva. E la filosofia, disciplina caratteristica della licealità, contribuisce in modo peculiare a questo obiettivo permettendo oltre ad una ampia visione della realtà, la contestualizzazione in un orizzonte di senso dei temi profondi dell’uomo e del suo pensiero.  

06/06/2016 20:17:52

Attualità » Primo piano UMBERTIDE CAMBIA: DALL'EMERGENZA FINANZIARIA A NUOVE ELEZIONI

Riceviamo e pubblichiamo   Dall’emergenza finanziaria a nuove elezioni   «L’Amministrazione comunale offre una lettura molto parziale dei documenti di bilancio», afferma il consigliere Luigino Orazi di Umbertide cambia. «Come ripete il Sindaco, i numeri sono numeri. La gestione del bilancio 2015 si è chiusa, carte alla mano, con un disavanzo da ripianare di -990.631 euro e con una situazione di cassa per anticipazioni non estinte di -59.050 euro. Questi sono i macigni sulle spalle degli umbertidesi. Se poi l’Amministrazione copre questo disavanzo spalmandolo per oltre 30 anni con la cifra annua di 34.438 euro, come si vede nel bilancio di previsione 2016, il problema rimane comunque». Gli altri due consiglieri di Umbertide cambia, Stefano Conti e Claudio Faloci,  hanno evidenziato, peraltro sulla scorta delle analisi dello stesso organo di revisione del Comune, «come le difficoltà finanziarie siano dimostrate dal costante e notevole utilizzo dell’anticipazione di tesoreria - nella previsione del 2016 addirittura viene iscritta l’enorme cifra di 15 milioni - a fronte di flussi d’entrata a dir poco precari, considerati gli oltre tre milioni di crediti da riscuotere, dei quali circa due e mezzo di natura tributaria e 500.000 relativi a multe». Insomma - dicono Faloci e Conti – «il controllo sulle entrate va completamente rivisto e fare affidamento su entrate che si sanno impossibili da riscuotere sicuramente non mostra responsabilità della classe politica dirigente. La prova del nove è, al riguardo, la totale mancanza di una solida programmazione e la connessa povertà di idee della Giunta: il Documento unico di programmazione (Dup) è uno sciatto e inconsistente testo la cui sola lettura fa male all’amministrazione e alla politica ». A rincarare la dose sulla fragilità del bilancio fa eco il presidente dell’Associazione Umbertide cambia, Gianni Codovini, che rileva come « la manovra generale sia iniqua: l’aumento della spesa per i sevizi pubblici è fatta senza dare priorità ed è stata bocciata la nostra proposta di inserire gli scaglioni per l’addizionale Irpef. Ora chi ha poco e chi ha tanto, paga la stessa  quota». Umbertide cambia tira poi le somme politiche: «È chiaro che questa situazione finanziaria avrebbe bisogno di interventi decisi e mirati che la maggioranza non è in grado di prendere per la sua spaccatura interna. Infatti il recente ritiro da parte del Sindaco di importanti deleghe, senza essere comunicate, all’assessore Leonardi ci dicono che la maggioranza non c’è più. È di fatto spappolata. Due sono le vie: o nuove elezioni per affrontare con una nuova classe dirigente la difficoltà finanziaria e la rinascita del paese oppure accettare una lenta eutanasia. Cosa quest’ultima che i cittadini e Umbertide cambia vogliono scongiurare.»   Gruppo Consiliare Umbertide cambia   Associazione Umbertide cambia      

06/06/2016 19:18:07

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy