Categorie

Sport Basket A1 femminile: PF Umbertide verso lo scontro salvezza sul parquet di Vigarano

La terza giornata di ritorno della stagione 2016-2017, vede la Pallacanestro Femminile Umbertide impegnata sul parquet della Meccanica Nova Vigarano.   Nel match di andata le ragazze allenate da coach Serventi avevano conquistato i primi due punti stagionali. Era il 16 ottobre scorso, quando al PalaMorandi la PFU portò a casa una vittoria sofferta, dove di registrò purtroppo l’infortunio ad Emilia Bove. La partita di andata può essere considerata un’impresa, la squadra umbertidese riuscì infatti a reagire nel momento di maggiore difficoltà e vincere disputando una partita entusiasmante.   Attualmente la PF Umbertide è al settimo posto in classifica a quota 10 punti, inseguita da Torino e Broni a quota 8, quest’ultima autrice di un’impresa contro la Passalacqua Ragusa. Vigarano ha 6 punti ed è al decimo posto.   Entrambe le squadre non hanno giocato il 15 gennaio, perché sconfitte nel primo turno di Coppa Italia. Per quanto riguarda il campionato, Umbertide è reduce da una sconfitta al PalaRomare di Schio, dopo aver vinto due match consecutivi, a La Spezia ed in casa contro San Martino di Lupari. Il roster di coach Andreoli viene da quattro sconfitte, l’ultima vittoria risale al 4 dicembre, quando le estensi superarono di misura la Fixi Piramis Torino al PalaEinaudi di Moncalieri.   I punti di forza della Meccanica Nova, sono l’ala-pivot Lyttles, 14 punti di media a partita, l’altra lunga, la lituana Aleksandravicius , anche per lei 14 punti di media e la guardia USA Amber Orrange, che sfiora i 15 punti di media.   Le bianco-azzurre possono contare sulle USA, il pivot Kierra Mallard e la guardia Antiesha Brown rispettivamente con 13 e 17 punti di media a partita.   Inoltre spicca il play Ilaria Milazzo, autrice di 17 punti nel match contro Schio e con una media punti che si allarga a 11.   Umbertide deve andare a caccia di due punti fondamentali per vedere la salvezza sempre più vicina.   Palla a due domenica 22 gennaio alle 18 al Palasport di Vigarano.            

20/01/2017 10:10:00

Sport Basket A1 Femminile: la PF Umbertide non riesce a violare il PalaRomare di Schio

FAMILA WUBER SCHIO – PALL . FEMM. UMBERTIDE Il PalaRomare di Schio rimane l’unico palasport mai violato dalle ragazze di Serventi in questi 9 lunghi anni di a1. Nell’impianto scledense si sfidano le due squadre da più anni consecutivi in massima serie. Una buona PFU riesce a tenere testa alle orange per oltre metà partita e ad arrivare anche al meno 3 nel terzo periodo. Straordinaria Milazzo autrice di 17 punti in 23 minuti di utilizzo, in doppia cifra anche Brown con 13. La classifica vede le bianco-azzurre sempre al settimo posto a quota 10 punti inseguita da Broni che ha compiuto l’impresa in casa contro Ragusa e Torino, vincitrice contro il fanalino di coda La Spezia. Ora turno di riposo per dare spazio al secondo turno di Coppa Italia ed il 22 gennaio trasferta a Vigarano per vedere sempre più vicino l’obiettivo salvezza. Primo quarto I primi due punti della partita sono di Macchi, poi una tripla della ex PFU Martinez fa 5-0 Schio. Zandalasini mette a segno il canestro del 7-0 e coach Serventi chiama il time-out. Mallard sblocca le bianco-azzurre a 5 minuti e 45 secondi dalla fine del primo periodo. Zandalasini allunga, ma Clark e Milazzo portano Umbertide a meno quattro. Entra poi Anderson che a 50 secondi dalla prima sirena fa più dieci con due triple consecutive. Le ragazze di Serventi non stanno a guardare e con Mallard prima ed una tripla di Milazzo sulla sirena riportano la PFU a meno cinque. Secondo quarto Il secondo quarto si apre con un hustle play di Masciadri che però regala palla a Cabrini che fa meno tre. Sottana fa 2/2 dalla lunetta ma Brown risponde ed è ancora meno tre. Sul 21-16 per le venete, Milazzo tira da tre e fa meno due. Schio però si riporta a distanza di sicurezza con Sottana e la capitana Masciadri. Clark accorcia con una tripla ed è 30-22 Schio a 04:35 all'intervallo lungo. Macchi e Anderson mettono altri quattro punti dalla lunetta. Sempre Chicca Macchi e poi Martinez portano le scledensi a quota 39. Come alla fine del primo periodo, sono Mallard e Milazzo ad accorciare e si va al riposo sul 39-29 per il Famila. Terzo quarto Brown e Mallard riportano la squadra di Serventi a meno cinque. Sottana mette una tripla ma Brown risponde sempre da tre ed è 42-37 Schio. Brown fa meno tre, ma questo sarà il massimo avvicinamento per Umbertide alle orange. Sottana e Masciadri fanno volare Schio a +14. D'ora in poi sarà dominio di Schio. Brown va in contropiede, a canestro anche Dell'Olio. Alla fine antisportivo commesso da Tagliamento su Cabrini con il pubblico scledense che protesta. Dalla lunetta ½ di Cabrini. Ultimo quarto L'ultimo quarto vede una partita già segnata. Anche Pappalardo fa 2 punti. Alla fine è 78-58 per il Famila. Famila Wuber Schio – Pallacanestro femminile Umbertide: 78-58 (17-12, 39-29, 61-46) Famila Wuber Schio: Martinez 3, Bestagno 2, Gatti ne, Miyem, Tagliamento 5, Anderson 13, Masciadri 18, Zandalasini 4, Sottana 17, Ress, Macchi 16. Allenatore: Miguel Mendez Pallacanestro Femminile Umbertide: Giudice, Cabrini 3, Dell’Olio 6, Moroni, Milazzo 17, Clark 7, Pappalardo 2, Paolocci, Fusco, Brown 13, Mancinelli 1, Mallard 9. Allenatore: Lorenzo Serventi.        

09/01/2017 11:21:26

Sport Basket A1 Femminile: concluso un 2016 da incorniciare, PFUmbertide pronta alla sfida di Coppa Italia

L’anno solare 2016 della Pallacanestro Femminile Umbertide verrà sicuramente ricordato negli annali della società. La stagione 2015-2016 si era infatti conclusa con un settimo posto meritatissimo e raggiunto in una stagione difficile, in un campionato formato da 14 squadre e nessuna squadra cuscinetto.   Coach Serventi era riuscito a traghettare al porto della salvezza, la squadra con l’età media più bassa del campionato, divenuta poi la più giovane in A1 dal 1990, dopo che Silvia Sarni aveva scelto di proseguire la stagione in A2 alla Virtus Cagliari. Inoltre dopo l’addio di Sarni e l’infortunio di Pertile, nessun rinforzo era arrivato in maglia bianco-azzurra e così la squadra, con le rotazioni ristrette, era riuscita a portare a casa altre 5 vittorie.   La stagione attuale si è aperta tra mille incognite. 12 squadre anziché 14 rendono ancor più complicata la salvezza. La squadra ha sempre un’età media bassa 21,4 anni. Gli imprevisti non sono mancato e la tegola è arrivata già dalla terza giornata di andata con l’infortunio di Emilia Bove. Oltre all’ala ex Orvieto, ha dovuto saltare due partite anche Antiesha Brown, contro Napoli e Venezia, giocatrice che ora sta viaggiando a 17,7 punti di media a partita ed è stata l’autrice del buzzer-beater contro Broni.   La dilagante vittoria a La Spezia e l’impresa contro San Martino di Lupari hanno portato il roster allenato da coach Serventi a quota 10 punti in classifica, traguardo inizialmente inimmaginabile. La matematica prevede ancora di giocare, ma anche quest’anno il coach reggiano, ormai umbertidese, sta compiendo un altro miracolo.   La prima partita dell’anno vede il primo turno di Coppa Italia, Umbertide ospita Broni al PalaMorandi. Ad un mese ed un giorno dalla vittoria delle umbertidesi in terra lombarda, le due squadre torneranno ad affrontarsi a campi invertiti. Come abbiamo detto la PFU aveva espugnato il PalaBrera di Broni il 4 dicembre grazie ad un buzzer-beater di Antiesha Brown. La squadra lombarda ha 3 ex Umbertide: Francesca Zara che è tornata sul parquet per far fronte all’emergenza infortuni, Enrica Pavia e la perugina Agnese Soli, ad Umbertide quando ancora la squadra disputava la Serie B d’eccellenza e poi la Serie A2.   Palla a due alle 20:30 al PalaMorandi.   A fine partita saranno offerti pandoro e panettone a tutti i presenti insieme alle giocatrici ed agli staff delle due squadre.    

04/01/2017 13:17:37

Sport Basket A1 Femminile: Umbertide compie l'impresa contro San Martino di Lupari

Impresa al PalaMorandi, la Pallacanestro Femminile Umbertide batte la corazzata San Martino di Lupari con il punteggio di 72-68 e vola a quota 10 punti in classifica. La formazione di coach Serventi ribalta il pronostico e porta a casa una vittoria meritatissima contro la quarta forza del campionato.   Ancora una volta coach Serventi ha compiuto il miracolo e sta portando la sua giovane squadra al raggiungimento dell’obiettivo stagionale, una salvezza che quest’anno varrebbe più di uno scudetto, vista la difficoltà del campionato (con sole 12 squadre) e gli infortuni che non sono mancati, su tutti quello di Emilia Bove (classe 1988), già fuori dalla terza giornata di andata e sostituita da Carolina Pappalardo (1996). Inoltre ricordiamo che questa è la nona stagione consecutiva in A1 per una squadra che rappresenta un paese di appena 16mila abitanti e già disputare la massima serie è un’impresa.   Il roster umbertidese continua a stupire ed a regalare emozioni e questa volta per i tifosi è arrivato un bel regalo di Natale.   Top scorer del match Antiesha Brown con 27 punti, in doppia-doppia Kierra Mallard 11 punti e 12 rimbalzi, 17 i punti di Ilaria Milazzo.     Primo quarto Umbertide parte bene, i primi due punti sono di capitan Moroni e poi una tripla di brown portano la PFU sul 5-0 dopo 2′. Le bianco-azzurre si portano sul 7-0 e poi il Fila si sblocca con Keys. Umbertide va sull’11-2 ma Bailey con un break di 5-0 riavvicina minacciosamente San Martino. Ancora Keys ed è -1 Lupe. Umbertide non si lascia intimorire e dopo essere state raggiunte si sul 14-14 si riporta in vantaggio ed il primo periodo è 17-14 Umbertide. Secondo quarto Si ritorna sul parquet con Gianolla che mette la tripla del 17 pari e poi Bailey regala il primo vantaggio per le Lupe. Umbertide non ci sta e con Brown e Mallard torna avanti. Si assiste ora ad una fase altalenante che la dice lunga sul prosieguo del match. Milazzo piazza due canestri prima di andare all’intervallo lungo ed è 35-30 per Umbertide. Terzo quarto Brown e Moroni allungano fino al +9, poi Gianolla e Fabbri, grazie ad un break di 6-0 fanno -3 Lupe. Brown e Pappalardo (autrice di una tripla allo scadere dei 24’’) portano Umbertide sul 46-39. Sulciute ed una tripla di Fassina pareggiano i conti sul 48-48. Mallard e Milazzo chiudono però il terzo periodo sul +4 Umbertide con il punteggio di 52-48. Ultimo quarto Ultimi 10 minuti di una partita tiratissima. Brown e Milazzo allungano e portano la PFU sul +10 a 2’ dal termine sul punteggio di 66-56. La partita sembra finita, ma nel basket due minuti sono un’eternità ed infatti Sulciute e Keys rimettono il Fila in partita ed è -4 Lupe a 1:10 dalla fine. Bailey fa -2, ma Milazzo risponde. A soli 9’’ dal termine canestro più fallo di Brown e Serventi chiede time-out. Fallo su Brown che dalla lunetta fa 2/2. Fallo anche su Gianolla che fa ½ dalla lunetta. A rimbalzo fallo in attacco commesso dalle Lupe e Mallard va in lunetta, il suo 2/2 chiude la partita.     PALL. FEMM. UMBERTIDE: Giudice ne, Cabrini 4, Dell’Olio, Moroni 4, Milazzo 17, Clark 4, Pappalardo 5, Paolocci ne, Fusco ne, Brown 27, Mancinelli, Mallard 11. Allenatore: Lorenzo Serventi. FILA SAN MARTINO DI LUPARI: Mahoney ne, Filippi ne, Fassina 7, Bailey 19, Keys 10, Beraldo, Sulciute 9, Gianolla 15, Sbrissa, Fabbri 8. Allenatore: Gianluca Abignente   Finale: Pall. Femm. Umbertide – Fila San Martino di Lupari 72-68 (17-14, 35-30, 52-48) Ora Umbertide dovrà affrontare Broni in Coppa Italia in casa il 5 gennaio per poi andare a Schio l’8 gennaio per la seconda di ritorno. Nel caso di vittoria contro Broni, incontrare la Reyer Venezia al PalaTaliercio il 15 gennaio e poi tornare in campionato il 22 gennaio a Vigarano.        

22/12/2016 10:59:12

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy