Attualità » Primo piano Sicurezza. Incontro ad Umbertide fra Comune, Prefetto e forze dell'ordine

Intensificazione dei controlli sul territorio e maggiore collaborazione dei cittadini, chiamati a vigilare e a segnalare situazioni anomale, perché la sicurezza non è monopolio esclusivo delle forze di polizia ma di tutta la società. E’ quanto emerso dall’incontro che si è tenuto questa mattina presso la Sala Giunta della Residenza Comunale tra l’Amministrazione Comunale, rappresentata dal sindaco Marco Locchi, dall’assessore con delega alla Sicurezza Maria Chiara Ferrazzano e dal segretario comunale Marco Angeloni, il prefetto di Perugia Antonio Reppucci, l’on. Giampiero Giulietti e le forze dell’ordine del territorio, nello specifico Polizia Municipale, Arma dei Carabinieri, Polizia Provinciale e Corpo Forestale dello Stato. L’incontro è stato voluto dall’Amministrazione Comunale in seguito alla segnalazione di alcuni furti commessi a danno di abitazioni soprattutto isolate, al fine di raccordare ancora di più le forze dell’ordine presenti sul territorio. “Si avverte timore e preoccupazione tra la popolazione, specie tra coloro che, spesso stranieri emigrati ad Umbertide, vivono in zone isolate – ha affermato il sindaco Locchi – Come Amministrazione abbiamo sottoscritto lo scorso anno il protocollo ‘Mille occhi sulla città’ con la Prefettura di Perugia e, solo qualche giorno fa, l’accordo con la Polizia Provinciale; il nostro obbiettivo è quello di coordinare al meglio le forze presenti sul territorio al fine di garantire un controllo capillare e costante e di migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini”. “Quest’incontro dimostra la sensibilità e l’attenzione dell’Amministrazione Comunale in tema di sicurezza – ha continuato il prefetto Reppucci – Oggi la percezione di sicurezza è alterata e, a causa anche della crisi economica che stiamo vivendo, la più grave dopo quella del ’29, anche in Umbria è aumentato il numero di furti, spesso commessi da soggetti che non hanno di che vivere. Ma le forze dell’ordine devono anche fare i conti con i continui tagli alle risorse e con la carenza di personale, per questo invito tutti a fare la propria parte: la sicurezza non è monopolio delle forze di polizia ma di tutti i cittadini che hanno il diritto e il dovere di collaborare, segnalare situazioni anomale, vigilare sulla propria città”. “Il coordinamento tra le forze dell’ordine è fondamentale ma serve anche uno sforzo collettivo per recuperare quel senso di comunità e di coesione sociale che nel tempo è andato perduto – ha affermato l’on. Giulietti – Il mio impegno è quello di lavorare per reperire nuove risorse, sia economiche che umane, per le forze dell’ordine ma quello che serve è anche una nuova cultura della legalità che parta dalla scuola”. “Da anni l’Amministrazione Comunale è impegnata sul fronte della sicurezza e ha messo in atto azioni volte a migliorare la sicurezza, reale e percepita, dei cittadini – ha concluso l’assessore Ferrazzano – E’ compito però dell’Amministrazione anche contribuire ad educare i cittadini alla legalità, invitandoli a prendersi cura della propria città così come si prendono cura della propria abitazione”.

17/02/2014 14:43:57

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy