Notizie » Politica Umbertide Cambia: ''La ex Fornace diventa questione nazionale''

Riceviamo e pubblichiamo La ex Fornace diventa questione nazionale «Grazie ad Umbertide cambia la questione ex Fornace ha assunto un rilievo nazionale e viene affrontata con concretezza. Infatti, l’on Adriana Galgano del Gruppo Civici e Innovatori, e deputata del territorio, ha presentato mercoledì scorso una interrogazione parlamentare sulla ex Fornace, discussa in via d’urgenza in Commissione Affari costituzionali, con la pronta risposta del Sottosegretario agli Interni on. Giampiero Bocci. Preso atto della situazione, il ministero ha indicato le linee risolutive che Umbertide cambia auspicava e chiedeva.». Questo l’inizio del comunicato stampa della lista civica umbertidese. L’iniziativa dell’on Galgano e l’attivismo di Umbertide cambia hanno avuto il merito di promuovere la questione, dando ad essa un carattere che va oltre il locale. Il presidente Gianni Codovini e i consiglieri comunali Conti, Faloci e Orazi si dicono soddisfatti dell’interrogazione e della risposta dell’on Bocci: «con l’interrogazione abbiamo scosso una situazione di passività che ha bloccato l’Amministrazione. Con tempismo degno di nota, il giorno prima dell’interrogazione è stato convocato il Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico con la presenza del Sindaco Locchi e lo stesso mercoledì è avvenuto l’operazione di polizia sulla ex Fornace. Non poco dopo anni di incuria e sottovalutazione del problema». La lista civica umbertidese aggiunge che le indicazioni e decisioni del ministero degli interni assicurano tutti: «il fatto che il Prefetto possa interloquire con il curatore fallimentare del complesso ex Fornace per l’installazione di idonee misure di difesa passiva e che il dispositivo territoriale sia potenziato con l’ausilio di aliquote regionali del Reparto prevenzione crimine Umbria-Marche è una efficace strategia.». Umbertide cambia conclude ricordando «lo straordinario impegno dei Carabinieri di Umbertide, del resto sottolineato dal sottosegretario e dall’on Galgano, ma anche che la risoluzione del problema non può che passare attraverso il piano di recupero dell’area come indicato dalla on Galgano. Inoltre, vogliamo sottolineare che le questioni più rilevanti per il bene della comunità saranno sempre da noi portate all’attenzione delle istituzioni nazionali e regionali, cercando le soluzioni più utili al bene della città».    

27/10/2016 13:15:12

Attualità » Primo piano Donna partorisce in ambulanza nella notte del terremoto

Numerose chiamate sono giunte alla centrale del 118 di Perugia la scorsa notte, dopo le tante scosse di terremoto, di persone impaurite dagli eventi tellurici. Un adi queste chiamate è arrivata intorno a mezzanotte.  Un uomo ha affermato che stava trasportando la moglie, al nono mese di gravidanza, all’ospedale di Città di Castello, sostenendo che la donna stava per partorire. “Il nostro consiglio è stato quello di arrestare  immediatamente l’auto e di attendere l’arrivo dei soccorsi”, hanno riferito dalla centrale del 118 all’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. In breve tempo la donna è stata trasferita  in autoambulanza nelle ultime fasi del parto, assistita dagli operatori sanitari, dott.ssa Valentina Ruscitto e dall’infermiera Marta Crispoltoni, che hanno provveduto a mettere in sicurezza mamma e neonata. Nel frattempo era stata allertata  un’equipe ostetrica e pediatrica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Città di Castello, che provvedeva ai primi  monitoraggi e poi al ricovero. La bambina si chiama Talj, pesa 2.800 kg ed è la primogenita di una coppia che da anni  risiede nell’alta valle del Tevere. “ La notte di mercoledì vogliamo ricordarcela per questo intervento di soccorso per  una nuova vita, non certo per la disperazione della gente che chiedeva conforto dalle zone della Valnerina”, hanno riferito gli operatori del 118 che hanno soccorso la donna e la sua bambina.  

27/10/2016 13:01:20

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy