Notizie » Economia Umbertide: approvato dal Consiglio comunale il bilancio di previsione per il triennio 2020-2022

Il Consiglio comunale di Umbertide, nella seduta del 9 marzo, ha approvato a maggioranza il Bilancio di previsione 2020-2022. Nel Bilancio di previsione 2020-2022 l'attenzione principale è rivolta agli investimenti sulle scuole, al mantenimento dei servizi, alla lotta all'evasione fiscale e alla sicurezza.   Restano invariate tutte le tariffe e le aliquote rispetto all'anno precedente e non sarà previsto nessun aumento per le tariffe dei servizi a domanda individuale: servizi alle persone e alle famiglie che saranno tutti confermati e che manterranno appieno il loro standard. Con il Bilancio di previsione 2020-2022 si confermano l'impegno e gli stanziamenti per progetti importanti riguardanti la sicurezza e la tutela del territorio, le attività sociali, aggregative e culturali nell'intero Comune. Per quanto riguarda le manutenzioni di strade, scuole, edifici pubblici e messa in sicurezza del territorio sono previsti investimenti per oltre un milione di euro. Nello specifico 800mila euro sono destinati alla scuola primaria di Niccone, ai quali si aggiungono altri 150mila euro per la manutenzione straordinaria degli altri edifici scolastici presenti sul territorio comunale. Inoltre 100mila euro sono previsti per la manutenzione di strade e altri 100mila per adeguamento e manutenzione straordinaria di edifici pubblici e impianti sportivi. “Il bilancio di previsione 2020-2022 è approvato in un momento particolare del nostro Paese e per questo bisogna ringraziare tutti per la collaborazione e per il senso di responsabilità dimostrato – affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore Pier Giacomo Tosti - Abbiamo confermato la volontà di investire risorse nella manutenzione e nel recupero degli edifici e degli spazi esistenti, con una doverosa attenzione prevalente nei confronti delle scuole, sulle quali sono concentrate gran parte delle risorse previste. E' stato anche importante mantenere il livello dei servizi erogati agli umbertidesi, senza intervenire in nessun modo sulla tassazione. L'approvazione del Bilancio da parte del Consiglio comunale consentirà all'ente di avviare gli interventi e di essere pienamente operativo”.        

11/03/2020 15:50:32 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Economia Coronavirus, studio ACACIA Group: il 12% delle imprese umbre è a rischio

Acacia Group mette in guardia il tessuto economico umbro: si rischia un bagno di sangue senza precedenti. Mentre la Borsa non reagisce al rimbalzo e lo spread galoppa, un altro dato preoccupa: il 12% delle imprese umbre è a rischio fallimento. A sostenerlo è ACACIA Group che nel suo studio avverte che senza uno stop forzato al contagio diversi settori potrebbero implodere, in particolar modo il turismo. Le conseguenze del contagio sono palpabili: rallentamenti nella produzione, chiusure forzate, calo dei margini. Gli effetti del virus sulla produzione cinese hanno generato nelle scorse settimane una netta frenata del comparto manifatturiero, con conseguenze domino sullo stato di salute dei mercati mondiali. Sempre nelle scorse settimane si è assistito a fenomeni quali il calo del valore delle materie prime come (petrolio, metalli e gas) e un aumento del valore dell’oro.  Cosa dobbiamo aspettarci ora? Quanto durerà? Come reagirà la nostra economia già in affanno? ACACIA Group ha ipotizzato per i prossimi mesi due scenari: nel caso più favorevole, la crisi sanitaria possa perdurare fino a metà anno, con conseguenze sulla solidità finanziaria delle nostre aziende, già sotto pressione; nel caso meno favorevole si prospetta l’ipotesi del dilagarsi della pandemia, con conseguenze mondiali lunghe e deleterie per tutto il 2020. Il paniere analizzato, composto da 200 imprese umbre estratte dall’Osservatorio delle Imprese 2020, è stato sufficientemente rappresentativo. Le ipotesi riguardano le evoluzioni attese in termini di valore e costo della produzione, e le principali voci di bilancio per cui si prevede un calo derivante dalla contrazione dei volumi di produzione e di calo della domanda. Contestualmente si prevede una flessione generalizzata del circolante netto e un aumento dei debiti finanziari a breve. Il comportamento atteso delle aziende italiane può determinare una generale frenata delle dinamiche economico-finanziarie che influenzano le performance economiche e l’andamento dei pagamenti. Ci si aspetta pertanto un aumento delle classi più rischiose, con conseguente aumento della probabilità di default. In sintesi, conlude Francesco Pace (Founder di ACACIA Group), “le imprese  a rischio aumenterebbero dell’10% nel caso meno grave e del 28% nel più grave, con conseguenze imprevedibili per il tessuto economico nazionale. Bisogna bypassare i paletti imposti dall’Europa… anche se non basterà.”

11/03/2020 15:36:37 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Coronavirus, i comportamenti da seguire fino al 3 aprile

Il sindaco Carizia: “Serve la collaborazione di tutti” Nella serata del 9 marzo il presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato un nuovo decreto contenente misure urgenti di contenimento del contagio del Coronavirus sull'intero territorio nazionale. Le disposizioni hanno effetto da oggi (10 marzo) e sono efficaci fino al 3 aprile. EVITARE GLI SPOSTAMENTI Salvo quelli previsti per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute o per necessità. Ai soggetti con febbre superiore a 37,5 gradi è fortemente raccomandato di rimanere a casa e limitare al massimo i contatti sociali. Divieto assoluto di uscire dalla propria abitazione per chi è sottoposto alla quarantena o è risultato positivo al virus. SOSPENSIONE Dei servizi educativi per l'infanzia e le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado. Di tutte le attività sportive e di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni incluse nei livelli essenziali di assistenza). Ma anche di centri culturali, sociali e ricreativi. Di tutte le manifestazioni organizzate e gli eventi in luogo pubblico o privato, di qualsiasi tipo. Delle cerimonie civili e religiose, compresi i funerali. Luoghi di culto aperti solo se fanno rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro. Dei concorsi e degli esami, compresi quelli per la patente. CHIUSURE DI Cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, sale bingo e discoteche e locali assimilati, con sanzioni della sospensione dell'attività in caso di violazione. Musei e degli altri istituti e luoghi della cultura. RISTORANTI E BAR Aperti dalle 6 alle 18. Durante l’apertura dell’attività il gestore ha l’obbligo di garantire la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. In caso di violazione, è prevista la sospensione dell’attività. ATTIVITA' COMMERCIALI Sono consentite solo se il gestore garantisce accessi contingentati e tali da evitare assembramenti di persone  e garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro. Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali il gestore dell’esercizio deve garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Nell’impossibilità di garantirla o in caso di violazione, l’attività viene chiusa. ALIMENTARI, FARMACIE E PARAFARMACIE Sono aperti e anche in questo caso il gestore è chiamato a garantire il rispetto della distanza di un metro. “In un momento così particolare e delicato – afferma il sindaco di Umbertide, Luca Carizia – dove la salute nostra e dei nostri cari può essere messa a rischio, vi chiedo la massima collaborazione nel rispettare le misure previste per il contenimento del contagio. Tutti noi, come comunità, dobbiamo mettere da parte il nostro individualismo e comportarci con un grandissimo senso di responsabilità e di rispetto verso gli altri. L'emergenza è sanitaria e quindi non possiamo assolutamente sottovalutarla”.              

10/03/2020 10:45:54 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Montone: al via il primo concorso fotografico “BorgoCalendario”

Far conoscere attraverso la fotografia la storia e le bellezze dei Borghi dell’Umbria. E’ l’obiettivo del foto concorso “BorgoCalendario 2021”, promosso da Borgo Pulciano, con il patrocinio del Comune di Montone.   L’iniziativa è aperta a tutti i fotografi maggiorenni, amatoriali e professionisti, uomini e donne, italiani e stranieri. Per partecipare c’è tempo fino al 15 giugno, le immagini dovranno essere inviate tramite ‘wetransfer’ a borgocalendario@borgopulciano.it. Il tema portante di questa prima edizione sarà Montone, Borgo Pulciano e l’Alta Valle del Tevere, per proseguire, nei prossimi anni, con altri Borghi della regione. Nello specifico verrà realizzato un calendario da muro con dodici ‘gioielli’ del territorio, per ‘assaporare’ il profumo dei vicoli, delle pietre e dell’architettura medievale, del vento di collina, degli ulivi, ma anche della gastronomia dei sapori antichi e delle persone che ne costituiscono la quotidianità. Ogni interessato a partecipare deve registrarsi online su www.borgopulciano.it/borgocalendario e ottenere un codice segreto per riconoscere la propria immagine, in modo da mantenere l’anonimato nei confronti della giuria. La giuria effettuerà una selezione del materiale pervenuto, valutando con attenzione creatività, originalità, qualità iconografica e aderenza al tema. Si possono inviare un massimo di 10 fotografie in digitale, scattate negli ultimi 5 anni, rigorosamente in formato JPEG (.jpg) e profilo colore RGB. Nel regolamento è precisato che almeno tre foto devono riguardare Montone e Borgo Pulciano, tra i vari requisiti anche il fatto di essere inedite e non presentate in altri concorsi. Non verranno accettate fotografie con all’interno logo, firma, watermark, cornici/passepartout e segni riconoscibili di qualsiasi genere. Non sono ammessi fotomontaggi, doppie esposizioni, immagini composte di alcun genere (HDR, focus stacking, panoramiche, STITCH, foto mosaici, ecc.) solarizzazioni, filtri digitali o ritocchi digitali. Le fotografie in bianco e nero saranno ammesse, così come i tagli rispetto al formato originale (CROP). I vincitori del concorso saranno informati direttamente dall’organizzazione e la classifica sarà pubblicata online sul sito www.borgopulciano.it/borgocalendario dal 10 luglio. La cerimonia di premiazione, invece, si svolgerà a Borgo Pulciano domenica 13 settembre.  

09/03/2020 17:45:00 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy