Attualità » Primo piano Montone, il Comune pubblica il bando per richiedere contributi per l'affitto

 Il Comune di Montone ha pubblicato il bando per l’assegnazione di contributi a sostegno dei canoni di affitto corrisposti nell’anno 2019, a seguito della ripartizione da parte della Regione con DGR 397/2020 del Fondo nazionale per l’accesso alle abitazioni in locazione. Per presentare la domanda e accedere alla graduatoria degli aspiranti al contributo, c’è tempo fino al 9 luglio. Nello specifico, il bando è rivolto ai cittadini italiani, ai soggetti membri di uno Stato dell'Unione europea o agli stranieri in possesso dei requisiti di cui all' articolo 40, comma 6, del D.Lgs. 286/1998. Il richiedente deve avere la residenza anagrafica o un’attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale all’interno del Comune di Montone e in Umbria da almeno cinque anni consecutivi. Altra condizione stabilita per accedere al sostegno è che tutti i componenti del nucleo familiare anagrafico, compreso il richiedente, non siano titolari del diritto di proprietà, comproprietà, usufrutto, uso e abitazione su un alloggio, o quota parte di esso, ovunque ubicato sul territorio nazionale, adeguato alle esigenze dell’intera famiglia. L’interessato, inoltre, non deve essere titolare dei contributi per l’autonoma sistemazione, concessi a seguito di eventi sismici o di altri contributi pubblici concessi ad integrazione del canone d’affitto. Tra i requisiti richiesti anche quello di essere percettore di reddito nell’anno di riferimento e aver percepito nel medesimo anno, un reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore ad euro 16.400,00, rispetto al quale l’incidenza del canone annuo di locazione sia non inferiore al 24%. Sono comunque esclusi dai contributi i locatari di alloggi accatastati nelle categorie A1, A8 e A9. Ogni nucleo familiare può presentare una sola richiesta. Il modulo per la domanda di assegnazione del contributo, nella quale dovrà essere dichiarato, ai sensi del DPR 445 del 28/12/2000, il possesso di tutti i requisiti del bando, è disponibile sul sito istituzionale del Comune, www.comunemontone.it - sezione avvisi, o presso il presidio del Gruppo di Protezione Civile ubicato nell’ufficio situato nell’ingresso del palazzo comunale. La domanda, compilata in tutte le sue parti, con marca da bollo da euro 16,00, sottoscritta dal richiedente, corredata di copia del documento di identità valido e di tutti i documenti richiesti, dovrà essere consegnata, come detto sopra, entro giovedì 9 luglio, all’Ufficio Protocollo del Comune in busta chiusa.

11/06/2020 15:41:59 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Città di Castello, Bacchetta: “3 positivi in tutto. Al lavoro per l'estate in città ai tempi del Covid”

Dichiarazione del sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta: “L’aggiornamento di oggi parla di 2 positivi storici e la nuova positività di cui si è parlato ieri per altro asintomatica. Il numero dei positivi complessivo a Città di Castello è 3.   Rispetto alle evoluzioni di questo virus anche gli esperti vanno cauti perché ci sono evenienze a volte non previste né prevedibili. Le persone positive a Città di Castello però sono 3 e il numero dice da solo che la situazione è sotto controllo anche nella ripresa di tante attività e della vita culturale cittadina, come la Pinacoteca e la Biblioteca; annuncio che domani, giovedì 11 giugno, riaprirà anche il Digipass. Il 20 giugno prossimo davanti all’ospedale si svolgerà la messa di ringraziamento verso i sanitari che sono stati in prima linea, la messa è stata fortemente voluta da Sua Eccellenza il vescovo Cancian; domenica prossima 14 giugno ci sarà alla la celebrazione, in modalità distanziamento, del Corpus Domini. Per concludere siamo reduci da un lungo incontro sulle iniziative di Estate in città. Stiamo improntando alcune iniziative che spero andranno in porto e che garantiranno una fruibilità per i cittadini del centro storico e di tutto il territorio.   Stiamo facendo questi sforzi per dare un segnale di ripartenza dato che la situazione sanitaria è stabilizzata e non abbiamo focolai che destino preoccupazione. Il lavoro compiuto dalle nostre strutture sanitarie è stato di grande livello e l’impegno profuso nel contenimento del virus è stato encomiabile. Le novità che si sono manifestate sono riconducibili all’oggi e, a quanto viene detto dagli esperti, si tratta di casi isolati. Faticosamente, lentamente le cose stanno tornando ad essere quelle di una volta”.

10/06/2020 15:41:35 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Montone, in arrivo riduzione per il trasporto scolastico e mensa. Eliminata Tosap e Tari diminuita

Nel palazzo del Comune di Montone si sono riunite le Commissioni consiliari permanenti, che hanno condiviso all’unanimità alcune proposte finalizzate a supportare la comunità in questo periodo così difficile e di grave crisi economica, a seguito del Covid-19. L’incontro ha confermato e definito alcune scelte già prese dalla giunta comunale, che, proprio per aiutare le persone in difficoltà a causa della pandemia, aveva già sospeso tutte le tassazioni, in attesa di reperire risorse sufficienti a supportare chi ha avuto delle oggettive penalizzazioni dai decreti che si sono susseguiti nei mesi scorsi. Di fatto, grazie alle rinegoziazioni dei mutui in essere e alle risorse che arriveranno dallo Stato centrale, sarà possibile fin da ora praticare alcune riduzioni che alleggeriranno la pressione fiscale sui contribuenti. In particolare, per le famiglie che hanno bambini e ragazzi che frequentano la scuola di Montone è prevista la riduzione del 40% del contributo per il trasporto scolastico e la riduzione della tariffa della mensa rispettivamente di 3 mensilità per la scuola primaria e secondaria e di 4 mensilità per l’infanzia. Per chi ha già pagato l’intero importo sarà possibile congelarlo fino a settembre con la ripresa della scuola o richiedere il rimborso agli uffici. Altre decisioni importanti riguardano le attività commerciali e i servizi: il Comune ha deciso di eliminare la Tassa sul suolo pubblico (Tosap) per l’anno in corso e verranno cancellati i canoni di affitto sulle proprietà comunali per i mesi di chiusura obbligatoria. Per le aziende che insistono nel territorio comunale, inoltre, verrà ridotta la TARI in base ai giorni di chiusura obbligatori. Questa operazione, pari a oltre 20 mila euro, sarà resa disponibile alle attività commerciali e alle aziende grazie ad un bando che verrà pubblicato sul sito comunale e al quale si potrà partecipare con una semplice autodichiarazione. Tali misure si vanno ad aggiungere a quelle ordinarie a domanda individuale (REI, Reddito di cittadinanza ecc..) e a quelle straordinarie messe a disposizione nei mesi passati per le famiglie in difficoltà a causa della pandemia, come nel caso dei buoni spesa. Le commissioni hanno valutato anche altre proposte riservate alle famiglie, riservandosi di approfondirne i criteri, benché tutti hanno convenuto sulla necessità di una facilitazione di accesso ai servizi per quest’ultime, come per esempio per i centri estivi, e un rilancio economico e turistico del territorio che favorisca una celere ripresa per tutte le attività.    

10/06/2020 15:26:55 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy