Attualità » Primo piano Marcia per la Pace: pulman da Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Il Coordinamento per la Pace Umbertide – Montone – Lisciano Niccone, in collaborazione con la Sezione Soci Coop Centro Italia  di Umbertide, sta organizzando un pullman per partecipare alla Marcia Perugia-Assisi. Il pullman partirà dal parcheggio di fronte al centro commerciale “Fratta” di Umbertide domenica 19 ottobre alle ore 8.00  e condurrà i partecipanti a Ponte San Giovanni per poi ripartire, al termine della Marcia, da Santa Maria degli Angeli. Per chi volesse partecipare è necessario prenotarsi presso il  punto di ascolto del supermercato Coop Centro Italia presso il centro Commerciale “Fratta” (Umbertide). Verrà richiesto un contributo di 5 euro per la copertura del costo del pullman (gratuito per i soci Coop). VIENI ANCHE TU! Domenica 19 ottobre 2014 Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fraternità Partenza ore 9.00 - Perugia, Giardini del Frontone Conclusione ore 15.00 - Assisi, Rocca Maggiore Ci sono 5 modi per partecipare. Puoi: 1. marciare da Perugia ad Assisi (circa 24 chilometri); 2. fare solo un tratto della Marcia partendo da uno dei seguenti luoghi: Ponte San Giovanni, Collestrada, Ospedalicchio, Bastia; 3. attendere l'arrivo della Marcia a Santa Maria degli Angeli e poi fare l'ultimo tratto del percorso (circa 5 chilometri); 4. attendere l'arrivo della Marcia in piazza San Francesco ad Assisi e poi fare l'ultimo tratto del percorso (circa 1 chilometro); 5. attendere l'arrivo della Marcia alla Rocca di Assisi e partecipare alla manifestazione conclusiva. Per ulteriori informazioni Comitato Promotore Marcia Perugia-Assisivia della viola 1 (06122) Perugia, Tel. 335.6590356 - 075/5736890 - fax 075/5739337 email: adesioni@perlapace.it  www.perlapace.it - www.perugiassisi.org  - www.cittaperlapace.it

15/10/2014 16:15:30

Attualità » Primo piano Umbertide: effettuata esercitazione della Protezione Civile

Si è svolta questa mattina ad Umbertide l’esercitazione di Protezione Civile organizzata dal Servizio Regionale di Protezione Civile della Regione Umbria che ha coinvolto il C.O.C. (Centro operativo comunale) e il Gruppo comunale di Protezione civile. L’allarme è scattato alle ore 9,30; l’emergenza da affrontare era un terremoto di magnitudo 5.6 con epicentro in località Corlo (Montone). Immediatamente il sindaco Marco Locchi che, in caso di emergenza, assume la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso, ha provveduto a convocare il presidio operativo che, valutato il livello di gravità della situazione, ha ritenuto necessario allestire il C.O.C. e attivare le relative procedure di emergenza. Nello specifico sono state messe in moto le funzioni necessarie a gestire particolari situazioni, dall’istituzione di un punto di primo soccorso all’allestimento di un centro di accoglienza, dai sopralluoghi tecnici per verificare l’agibilità degli edifici fino all’attività di informazione e comunicazione ai cittadini. I tecnici del Servizio Regionale di Protezione Civile, presenti in Comune per osservare la gestione dell’emergenza, hanno infatti fornito indicazioni sull’evolversi della situazione sulla base delle quali i componenti del C.O.C. sono stati chiamati ad attivare le misure necessarie, operazioni che sono state simulate ma che è estremamente importante saper gestire al meglio in caso di reale emergenza. Per rendere ancora più completa l’esercitazione è stata effettuata anche una prova di evacuazione della scuola primaria Garibaldi. L’esercitazione è stata un’utile occasione per testare il sistema di intervento in caso di emergenza e per verificare anche eventuali criticità sulle quali poi si è aperto un dibattito insieme agli esperti della Protezione Civile al fine di migliorare gli interventi da mettere in campo a tutela dell’incolumità pubblica dei cittadini. L’esercitazione è stata inoltre la prima vera occasione per il Coordinamento di Protezione civile dell’Alta Umbria, costituitosi nella primavera del 2013, di testare le modalità operative e di coordinamento tra le associazioni e i Gruppi Comunali aderenti e le altre componenti del Sistema di Protezione Civile Regionale, dal momento che l’esercitazione ha coinvolto, oltre ad Umbertide, anche i Comuni di Montone e Pietralunga. In particolare nel Comune di Montone, individuato come epicentro del sisma, l’esercitazione proseguirà anche nelle giornate di domani e domenica.

10/10/2014 19:46:05

Attualità » Primo piano Servizi scolastici ad Umbertide: nessun aumento delle tariffe

Nessun aumento delle tariffe per i servizi scolastici comunali. L’Amministrazione Comunale di Umbertide, che da sempre rivolge un’attenzione particolare ai bisogni delle famiglie e al fine di non gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini, ha infatti deciso di applicare per l’anno scolastico 2014/2015 le tariffe già in vigore lo scorso anno. Nello specifico sono rimaste invariate sia le tariffe per il nido d’infanzia e il centro bambini sia quelle per il servizio mensa e il servizio di trasporto. Per il nido d’infanzia e il centro bambini le tariffe sono articolate in base alla fascia di reddito e all’orario, intero o ridotto, di frequenza; inoltre sono previste prestazioni agevolate per le famiglie con indice Isee fino a 6.000 euro. Il costo del servizio mensa è invece pari a 4,00 euro a pasto sia per gli alunni delle scuole dell’infanzia che per gli alunni della scuola materna e la quota contributiva è calcolata sulla base dei pasti effettivamente consumati. Le tariffe per il servizio di trasporto scolastico, valide per tutte le scuole del territorio comunale, sono pari a euro 17,50 per il mese di settembre e ad euro 35,00 dal mese di ottobre fino al mese di maggio. Per il mese di giugno invece il costo è pari ad euro 17,50 per le scuole dell’obbligo e ad euro 35,00 per la scuola dell’infanzia. “Nonostante le difficoltà dettate dai continui tagli ai trasferimenti statali abbiamo deciso di non aumentare le tariffe dei servizi scolastici rispondendo così alle esigenze delle famiglie umbertidesi – ha affermato l'assessore all'Istruzione e ai Tributi Cinzia Montanucci - Questa Amministrazione ha sempre riservato un’attenzione particolare alla sfera del sociale e mantenere invariate le tariffe in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo è un segnale concreto di vicinanza ai cittadini”. 

07/10/2014 16:31:33

Attualità » Primo piano Umbertide: via libera dal Consiglio Comunale alla salvaguardia degli equilibri di bilancio

Via libera alla salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’anno 2014. Ieri mattina il Consiglio Comunale di Umbertide ha approvato a maggioranza la relazione illustrata dall’assessore al Bilancio Pier Giacomo Tosti. “Dall’analisi della situazione finanziaria complessiva – ha affermato l’assessore Tosti - risulta che fino alla chiusura dell’esercizio in corso non emerge l’esigenza di attivare operazioni di riequilibrio, in quanto vengono rispettati il pareggio di bilancio e tutti gli equilibri della gestione di competenza e della gestione residui”. Inoltre lo stato di attuazione dei programmi inseriti nella relazione previsionale e programmatica è in linea a quanto previsto nella relazione stessa. Nello specifico le principali variazioni di bilancio riguardano maggiori trasferimenti statali per 227.660 euro, minori contributi regionali per l’integrazione dei canoni di locazione per 25.000 euro, minori ricavi della Farmacia comunale n. 2 per 20.000 euro, ulteriore accantonamento nel fondo svalutazione crediti per 100.000 euro, ulteriore accantonamento nel fondo di riserva per 64.800 euro, minori spese per interessi su mutui a tasso variabile per 19.000 euro, maggiori contributi per assistenza e beneficienza per 15.000 euro. In conclusione l’ammontare complessivo delle variazioni apportate è pari a 196.157 euro, pari allo 0,51% del bilancio approvato, di cui 164.800 euro destinati in via prudenziale a maggiori accantonamenti al fondo svalutazione crediti e al fondo di riserva. “Le ultime comunicazioni sui dati dei trasferimenti e un controllo continuo della spesa hanno consentito di poter incrementare i meccanismi di salvaguardia degli equilibri di bilancio – ha affermato l’assessore Tosti - senza dover intervenire con ulteriori manovre fiscali che avrebbero gravato sui cittadini”. “Accantonare ulteriori risorse nel fondo di riserva e nel fondo svalutazione crediti - è stato il commento del sindaco - denota una saggezza amministrativa che è stata apprezzata anche dai revisori dei conti”. La salvaguardia degli equilibri di bilancio  è stato approvato con i voti favorevoli del Partito Democratico, l’astensione di Umbertide Cambia e i voti contrari del Movimento Cinque Stelle e di Umbertide Viva.

30/09/2014 10:55:33

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy