Attualità » Primo piano Umbertide: spostamento delle scuole e sicurezza stradale

Riceviamo e pubblichiamo   Una nuova segnaletica stradale per indicare le nuove sedi   Al rientro dalle vacanze natalizie i giovani studenti della scuola materna e dell’asilo nido interessati dagli eventi sismici troveranno una nuova segnaletica stradale per indicare le nuove sedi e la possibile presenza di pedoni lungo le strade. A seguito dello spostamento della scuola materna il Ranocchio e della scuola dell’infanzia Monini, il Corpo di Polizia Locale di Umbertide ha organizzato la realizzazione di specifica segnaletica per indicare la presenza delle scuole nei pressi delle strutture messe a disposizione dalla parrocchia di Cristo Risorto e dalla parrocchia di Santa Maria della Pietà. In via della Repubblica, via Moro e via Martiri della Libertà è stata infatti apposta specifica segnaletica di pericolo indicante la presenza di bambini. E’ stato inoltre istituito un apposito spazio per la sosta degli scuolabus nell’area fronteggiante via Moro ed è stata apposta l’indicazione della presenza della scuola Monini al fine di garantire l’agevole individuazione del plesso scolastico. In via Cavour è stata invece sperimentata una nuova segnaletica orizzontale di indicazione della presenza di bambini che si aggiunge ai segnali stradali verticali di pericolo e all’indicazione della sede della scuola Il Ranocchio. E’ stata inoltre potenziata l’illuminazione pubblica nei pressi del nuovo attraversamento pedonale in via Cavour dedicato all’asilo. Il Sindaco Marco Locchi sottolinea l’attenzione per la sicurezza degli studenti e la volontà di sviluppare iniziative dirette ad incrementare l’educazione stradale. L’Assessore alla Polizia Municipale Paolo Leonardi, impegnato nell’attuazione dei programmi di sicurezza stradale comunica l’attenzione per le innovazioni nel settore della sicurezza e l’intenzione nei prossimi anni di rinnovare e incrementare la segnaletica presso le scuole di tutto il territorio comunale.

06/01/2017 15:43:09

Sport Basket A1 Femminile: concluso un 2016 da incorniciare, PFUmbertide pronta alla sfida di Coppa Italia

L’anno solare 2016 della Pallacanestro Femminile Umbertide verrà sicuramente ricordato negli annali della società. La stagione 2015-2016 si era infatti conclusa con un settimo posto meritatissimo e raggiunto in una stagione difficile, in un campionato formato da 14 squadre e nessuna squadra cuscinetto.   Coach Serventi era riuscito a traghettare al porto della salvezza, la squadra con l’età media più bassa del campionato, divenuta poi la più giovane in A1 dal 1990, dopo che Silvia Sarni aveva scelto di proseguire la stagione in A2 alla Virtus Cagliari. Inoltre dopo l’addio di Sarni e l’infortunio di Pertile, nessun rinforzo era arrivato in maglia bianco-azzurra e così la squadra, con le rotazioni ristrette, era riuscita a portare a casa altre 5 vittorie.   La stagione attuale si è aperta tra mille incognite. 12 squadre anziché 14 rendono ancor più complicata la salvezza. La squadra ha sempre un’età media bassa 21,4 anni. Gli imprevisti non sono mancato e la tegola è arrivata già dalla terza giornata di andata con l’infortunio di Emilia Bove. Oltre all’ala ex Orvieto, ha dovuto saltare due partite anche Antiesha Brown, contro Napoli e Venezia, giocatrice che ora sta viaggiando a 17,7 punti di media a partita ed è stata l’autrice del buzzer-beater contro Broni.   La dilagante vittoria a La Spezia e l’impresa contro San Martino di Lupari hanno portato il roster allenato da coach Serventi a quota 10 punti in classifica, traguardo inizialmente inimmaginabile. La matematica prevede ancora di giocare, ma anche quest’anno il coach reggiano, ormai umbertidese, sta compiendo un altro miracolo.   La prima partita dell’anno vede il primo turno di Coppa Italia, Umbertide ospita Broni al PalaMorandi. Ad un mese ed un giorno dalla vittoria delle umbertidesi in terra lombarda, le due squadre torneranno ad affrontarsi a campi invertiti. Come abbiamo detto la PFU aveva espugnato il PalaBrera di Broni il 4 dicembre grazie ad un buzzer-beater di Antiesha Brown. La squadra lombarda ha 3 ex Umbertide: Francesca Zara che è tornata sul parquet per far fronte all’emergenza infortuni, Enrica Pavia e la perugina Agnese Soli, ad Umbertide quando ancora la squadra disputava la Serie B d’eccellenza e poi la Serie A2.   Palla a due alle 20:30 al PalaMorandi.   A fine partita saranno offerti pandoro e panettone a tutti i presenti insieme alle giocatrici ed agli staff delle due squadre.    

04/01/2017 13:17:37

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy