Attualità » Primo piano Serie di furti in un supermercato, fermati i presunti autori

Gli Agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di P.S. Sansepolcro al termine di una serrata attività di indagine hanno individuato un 36 enne ed un 18enne rispettivamente di nazionalità italiana ed albanese, traendoli in arresto quali autori di svariati furti di superalcolici  consumati in vari supermercati di Sansepolcro. Nella circostanza sono stati anche denunciati due minorenni  residenti nella vallata. Nella mattinata di ieri, venerdì 13 gennaio, presso il Commissariato si è presentato l’esercente di un noto super mercato di Sansepolcro denunciando che alcuni giorni prima  dagli scaffali erano state asportate delle pregiate bottiglie di liquore documentando gli episodi con le riprese del sistema video sorveglianza interno. Le immediate indagini consentivano di identificare gli autori e l’auto utilizzata per commettere i furti. Il personale della Polizia di Stato del Commisariato di P.S.  intraprendeva immediate ricerche dei responsabili effettuando svariate perlustrazioni nei pressi dei supermercati del Comune di Sansepolcro. Nelle prime ore del pomeriggio veniva individuata l’auto sospetta con due individui a bordo ferma nei pressi di un supermercato. Gli operatori, avendo riconosciuto gli occupanti della vettura come quelli già identificati nei filmati visionati in precedenza, approntavano un servizio di appostamento. Dopo alcuni minuti, gli stessi poliziotti notavano uscire dall’esercizio commerciale, con andatura veloce, due ragazze che salivano sul veicolo oggetto di osservazione. Immediatamente fermata la vettura, gli agenti del Commissariato procedevano alla identificazione degli occupanti e quindi rinvenivano a bordo dello stesso veicolo 12 bottiglie di liquore che poi è stato accertato essere il bottino del furto appena consumato e di altro perpetrato altro esercizio commerciale . Tutti gli occupanti del veicolo sono stati accompagnati presso gli uffici del Commissariato. I maggiorenni sono stati tratti in arresto per furto aggravato, in concorso con  le ragazze minorenni indagate in stato di libertà  ed affidate ai rispettivi esercenti la potestà genitoriale. Informate rispettivamente la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo e quella presso il Tribunale per i minorenni di Firenze. Nella mattinata odierna i due maggiorenni tratti in arresto sono comparsi innanzi all’A.G. per la convalida dell’arresto e l’eventuale rito direttissimo.  

14/01/2017 21:11:35

Cultura » Mostre Adriano Bottaccioli e la sua “straordinaria avventura del Calendario di Umbertide”

Riceviamo e pubblichiamo Leggo soltanto adesso quanto scritto dagli amici Fabio, Mario e Walter che, da persone modeste come hanno sempre mostrato di essere, si sono dimenticati di ricordare di essere stati protagonisti e partecipi della straordinaria avventura  del Calendario di Umbertide. Capita raramente, soprattutto al giorno d’oggi,  di trovare un team tanto affiatato come lo siamo stati noi in questo scorcio di tempo, anche se a volte potevamo non essere d’accordo su qualche scelta; ad unirci il desiderio comune  di far partecipi i nostri concittadini della storia, delle tradizioni, dei personaggi, degli  eventi che hanno contribuito a formare la nostra comunità. La scelta degli argomenti trattati in questo quarto di secolo  è stato frutto non solo dell’intuizione del momento, ma soprattutto di ciò che la gente riusciva a trasmetterci  approvando o criticando il nostro operato (in pochissimi casi a dire il vero,  come accadde ad esempio per il formato “maxi” della edizione  del 2001 che, si diceva, non trovava posto sulle pareti delle case).  Un ringraziamento d’obbligo va all’Amministrazione comunale  che nel lontano 1992 appoggiò questa iniziativa  ed ha continuato a farlo senza interferire sulle nostre scelte editoriali ed a quanti, e sono tanti, conservano con cura nel cassetto, in ogni parte del mondo,  le varie edizioni del Calendario a testimonianza di quanto sia stato sempre vivo e presente il senso di appartenenza alla nostra comunità.                                                  Un ricordo particolare va invece a due figure essenziali ed indimenticabili come Amedeo  (quanta nostalgia per gli scontri verbali che hanno contraddistinto  la nostra antica amicizia...) e per Renato Codovini del quale ricorre in questi giorni il primo anniversario della scomparsa. Senza di loro, senza le loro profonde conoscenze e senza il grande amore che hanno mostrato per Umbertide, il Calendario  non sarebbe stato lo stesso. Mi unisco agli auguri rivolti da Fabio, Mario e Walter a chi ha raccolto il testimone, con la speranza che questa svolta editoriale e generazionale,  contribuisca a dare  nuovo impulso all’iniziativa e sia di buon auspicio per lo sviluppo della nostra città.   Adriano  

13/01/2017 16:36:28 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy