Notizie » Politica Umbertide Cambia: con l'affidamento a Sogepu del serivizio rifiuti si apre una pagina nuova nella politica territoriale

Umbertide Cambia si esprime sul nuovo affidamento a Sogepu del servizio rifiuti: "L’assegnazione a SoGePu della gestione dei rifiuti in Alta Umbria assume in sé diversi aspetti particolarmente positivi. Rende autonomo il nostro territorio e aggiunge risorse. Potrà concretamente consentire per i cittadini di Umbertide un risparmio sulla TARI, la tariffa che si paga appunto sul servizio di smaltimento dei rifiuti urbani. Applica un modello di controllo pubblico in un settore particolarmente delicato. Dimostra come una azienda a totale partecipazione pubblica possa garantire qualità nella proposta progettuale, efficienza ed efficacia nella gestione. “Per Umbertide cambia – sottolinea il presidente dell’Associazione Alessio Tarocchi - tutto ciò rappresenta la concretizzazione di una strategia da sempre coerentemente perseguita. Per la nostra città significa invece aver subito per anni un maggiore costo del servizio e rivela con evidenza almeno una miopia politica delle precedenti amministrazioni, considerata la scelta non certo lungimirante del nostro comune di uscire nel 2013 dalla compagine sociale dell’azienda. Nel particolare, significa aver rinunciato all’unica possibilità di risolvere nel breve periodo la situazione ambientale di Calzolaro”. “Il modello inaugurato da SoGePu – aggiunge il capogruppo consiliare di Umbertide cambia Gianni Codovini - spinge inoltre ad una più ampia strategia territoriale, che riguarda altri beni pubblici, come le reti del metano e l’acqua, nonché a politiche integrate nell’ambiente, nel trasporto, sanità, scuola, sociale. Soprattutto rinforza quel soggetto territoriale che è l’Alta Umbria, motore dell’intera regione, e nel quale Umbertide potrà trovare un nuovo protagonismo ed uscire dall’isolamento in cui ci ha cacciato l’ex sindaco Locchi e l’attuale Giunta di destra. Insomma: più integrazione territoriale, più servizi. Ci auguriamo dunque che SoGePu porti a compimento coerentemente quello che può essere considerato momento fondamentale di una  più ampia strategia, per arrivare ad un modello e ad un piano di sviluppo territoriale in grado di superare confini ed interessi particolari, guardando appunto all’interesse generale”.  

28/01/2019 10:57:27 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Al Campus Da Vinci ultimi “Open day” e iscrizioni on-line direttamente a scuola, entro il 31 gennaio

Sabato 26 e domenica 27 gennaio, dalle ore 15.30 alle 19, il Campus “DaVinci” invita studenti delle classi terze delle scuole medie del territorio e i loro genitori agli ultimi “Open day” e organizza due pomeriggi per visitare la scuola, ricevere informazioni ed iscriversi on-line direttamente a scuola con il supporto della segreteria. Tutti gli studenti delle classi terze, infatti dovranno iscriversi, esclusivamente on-line, entro le ore 20 di giovedì 31 gennaio e, quindi, questi sono gli ultimi giorni per scegliere la scuola superiore e l’indirizzo di studio dei percorsi liceali, tecnici e professionali del sistema scolastico italiano. Al Campus di Umbertide si può scegliere tra sette indirizzi di studio appartenenti a tutte e tre le tipologie di istruzione: Liceo scientifico, Liceo scientifico opzione International Cambridge, Liceo delle Scienze applicate, Liceo linguistico opzione Esabac, Liceo delle scienze umane, Liceo economico sociale, Liceo economico sociale opzione International Cambridge. Per l’istruzione tecnica è presente l’Iti “Meccanica, meccatronica ed energia” e per l’ istruzione professionale l’indirizzo Servizi commerciali. Per gli indecisi la domanda, da compilare on-line, consente di indicare anche tre diversi indirizzi di studio in ordine di priorità e di riservarsi la scelta finale, dopo l’Esame di Stato, al momento del perfezionamento della domanda. Sabato 26 e domenica 27 gennaio saranno pomeriggi utili di scuola aperta per approfondire le informazioni sui percorsi e le caratteristiche che contraddistinguono, oggi, l’istituto umbertidese in termini di qualità delle competenze in uscita dei suoi studenti, capacità di successi negli studi universitari su tutti i settori del sapere e capacità di veloce inserimento lavorativo nel contesto economico del territorio per i suoi indirizzi tecnici e professionali. Durante gli ultimi “Open day”, alunni e genitori saranno accolti da docenti orientatori e personale di segreteria sarà a disposizione delle famiglie per l'iscrizione on-line direttamente a scuola. Sarà, inoltre presentato il Piano triennale offerta formativa, i diversi indirizzi di studio, quelli con il bilinguismo e con i libri su iPad, le attività progettuali, le iniziative di “aiuto nello studio” e di valorizzazione delle eccellenze, le innovazioni in atto nell’istituto e quelle in progettazione riservate proprio ai nuovi iscritti che ne potranno usufruire dal prossimo settembre. Si potrà visitare la scuola, assistere ad esercitazioni e dimostrazioni nelle strutture: i laboratori, il Fablab, la biblioteca diffusa e l’aula “Debate”, le aule speciali e polifunzionali dell'istituto. Gli studenti saranno informati sui nuovi spazi e strumentazioni che saranno allestiti durante il corrente anno scolastico per essere utilizzati dagli studenti già all'inizio nel prossimo: il “Future labs”, il nuovo laboratorio di Scienze e il nuovo laboratorio tecnico altamente professionalizzante, per un investimento di 200mila euro. Sarà inoltre consegnato materiale informativo sulla scuola e sui servizi via Web dell’Istituto, si avranno informazioni sulle modalità di iscrizione, tasse e contributi scolastici, criteri di formazione delle classi e attività progettuali di ampliamento e personalizzazione del curricolo dello studente.

25/01/2019 18:54:12 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il II Circolo vince il bando per la creazione di due laboratori di didattica 4.0 nella scuola Primaria di Verna

Una buona notizia per il II Circolo “G. Di Vittorio” di Umbertide vincitore del recente bando del Miur per il finanziamento di laboratori di didattica 4.0. Le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Istruzione ammontano a ventidue milioni di euro e all’avviso per la presentazione delle candidature hanno risposto oltre 5000 istituzioni scolastiche, ma soltanto 1.115 progetti saranno finanziati, tra questi proprio quello della Di Vittorio “APP: Atelier per Pensare e Progettare”. L’idea è quella di creare due laboratori didattici innovativi e tecnologicamente all’avanguardia nella scuola Primaria “Anna Frank” di Verna, plesso che appartiene appunto al II Circolo, utilizzando due ampi locali già a disposizione dell’edificio. Si tratta di ambienti di apprendimento, in sinergia con il territorio, polivalenti, inclusivi e cooperativi, ad alta flessibilità, orientati allo sviluppo di competenze trasversali e alla promozione della cittadinanza digitale. I percorsi didattici, pensati anche per i bambini delle vicine scuole dell’Infanzia di Calzolaro e Montecastelli, in continuità verticale, superando il concetto di gruppo classe e spazio aula risponderanno ai bisogni educativi legati ai differenti modi di apprendere e favoriranno l’inclusione a supporto dei processi di miglioramento. L’APP sarà utilizzato nei percorsi di TFA, alternanza scuola lavoro, laboratori con le famiglie e formazione docenti e permetterà di proseguire la trasformazione in atto degli ambienti scolastici, a supporto dei processi di apprendimento. Il setting permetterà di cogliere la laboratorialità e i diversi percorsi, saranno definite aree dedicate alla didattica immersiva, robotica educativa, STEM, tinkering, garantendo anche la complementarietà e l’interoperabilità dei suoi spazi. Saranno ambienti da vivere e in cui restare anche oltre l’orario scolastico e aperti al territorio. In essi, inoltre, non si intende privilegiare un solo approccio metodologico perché solo nella varietà dei metodi è possibile individuare le forme idonee al gruppo, al singolo alunno nei diversi momenti educativi e didattici. Grande soddisfazione è stata espressa dal dirigente scolastico del II Circolo, Angela Monaldi: “Siamo felici che il nostro progetto presto diventerà realtà, soprattutto in una scuola Primaria come quella di Verna sempre attenta e in prima linea in fatto di innovazione. È sempre più importante usufruire di ambienti didattici adeguati alle esigenze degli alunni di oggi e alle nuove tecnologie. È solo cambiando gli spazi di apprendimento in questa direzione che si può migliorare la didattica”.  

24/01/2019 12:07:22 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy