Attualità » Primo piano Umbertide: approvato all'unanimità odg per introduzione fasce di riduzione Tari

E’ stato approvato all’unanimità dal Consiglio comunale, nel corso della seduta di martedì 26 luglio, un ordine del giorno che impegna la Giunta comunale a rivedere l’articolo 18 del Regolamento comunale per la disciplina della Tari e nello specifico ad individuare delle fasce di riduzione per quegli immobili situati a più di un chilometro di distanza dai punti di raccolta dei rifiuti. Il documento, presentato dal Movimento Cinque Stelle, inizialmente prevedeva l'applicazione di una riduzione pari al 60% per gli immobili collocati ad una distanza superiore ad un chilometro ma tale proposta è stata respinta dalla Giunta comunale perché economicamente non sostenibile. Come spiegato dall’assessore ai Tributi Cinzia Montanucci infatti, per legge, i costi del servizio di raccolta dei rifiuti devono essere interamente coperti dalla Tari, quindi l'applicazione di una riduzione pari al 60% per gli immobili collocati ad una distanza superiore ad un chilometro dal più vicino punto di raccolta costringerebbe a rivedere anche le altre tariffe. Ad oggi il Regolamento prevede una riduzione del 20% se la distanza è uguale o inferiore a 4 km e del 60% se è superiore a 4 km, ma l’Amministrazione Comunale si è assunta l'impegno a verificare l'eventualità di prevedere delle fasce intermedie per gli immobili situati tra 1 e 4 km dai punti di raccolta, che entreranno in vigore a partire dal 2017. Con il consenso di tutti i capigruppo consiliari, l’ordine del giorno è stato quindi emendato in tal senso, incontrando il parere favorevole unanime del Consiglio Comunale. 

30/07/2016 16:11:13

Attualità » Primo piano Polizia interviene per lite in famiglia, ma gli agenti trovano piantagione di marijuana

Un intervento per lite in famiglia consente alla polizia di sequestrare una serra e tutto il kit per la coltivazione della marijuana. E’ sera e al 113 arriva una richiesta di aiuto per una lite in famiglia nella zona di Santa Lucia. Sul posto ad attendere la polizia un 19enne e la madre 50enne che riferivano di una lite che vedeva coinvolta come vittima anche l’anziana nonna; l’autore era il fratello 21enne. Gli agenti ricostruivano l’accaduto: la signora presente aveva avuto una lite violenta con l’altro figlio; questi la minacciava con un coltello. Si chiariva inoltre che anche in passato vi erano stati analoghi episodi che venivano indirizzati anche verso la madre della signora, nonché nonna del giovane e che l’origine dei dissidi era la forzata convivenza nella medesima abitazione. Poiché il ragazzo era ancora in casa gli agenti decidevano di entrare nell’appartamento per rintracciarlo. Alla vista dei poliziotti il giovane appariva poco lucido come se avesse fatto uso di stupefacenti; dai primi controlli difatti gli agenti gli sequestravano alcune dosi di hashish. Procedevano quindi a perquisire l’appartamento e rinvenivano altro stupefacente, in suo possesso per un totale di 20 grammi  di marijuana, 40 di hashish. Inoltre in una porzione dell’appartamento, in suo al giovane, si rinveniva tutto l’occorrente per avviare la produzione di marijuana: un centinaio di semi, un bilancino di precisione, tenda termica, lampada Uva, un aspiratore, un ventilatore, un timer, un misuratore di umidità, sei vasi e alcuni  sacchi di terra. Nell’appartamento sono stati sequestrati inoltre sei coltelli tra cui una “pattada”. Il giovane veniva quindi denunciato per minacce aggravate, produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.  

25/07/2016 19:25:34

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy