Notizie » Politica Movimento 5 stelle Città di Castello: ''Non scherziamo con il fuoco''

Dalla pagina Facebook del Movimento 5 stelle di Città di Castello, con un post, gli attivisti pentastellati affermano: "Dopo la segnalazione di alcuni Cittadini, lunedì 13 febbraio 2017 il Gruppo Movimento 5 Stelle di Città di Castello si è recato presso il Presidio Ospedaliero Tifernate per verificare lo stato delle porte tagliafuoco presenti all’interno della struttura. Di persona abbiamo realizzato, con nostro sgomento, che il sistema di sicurezza elettromagnetico -che permette alle porte di rimanere sempre aperte e che solo in caso d’incendio, grazie ad una centralina, permette la chiusura delle stesse, per evitare il propagarsi di fuoco e fumo negli ambienti- è completamente assente in ogni porta controllata; al suo posto, con nostra sorpresa, sotto le porte, sono piazzate delle vere e proprie “zeppe di legno”, ben piantate per tenerle aperte."  "Cosa accadrebbe se le porte dovessero servire per quello per cui sono state progettate? Un operatore sanitario di passaggio ci riferisce che questo "stratagemma" serve per consentire, con facilità, il transito di barelle, carrozzine e strumentazioni portatili, -le porte chiuse sarebbero d’intralcio- la mancanza dell’automatismo elettromagnetico dipende –recitato, oramai, come un “mantra”- dalla cronica carenza di risorse economiche.  Per tutto ciò, nel pomeriggio ci siamo recati alla competente Centrale dei Vigili del Fuoco e abbiamo inoltrato formale istanza di sopralluogo per verificare, a questo punto, che il tutto sia stato fatto nel pieno rispetto delle normative di riferimento per la prevenzione degli incendi negli ospedali. Permetteteci solo una battuta a chi ribadisce che mancano i soldi: “nelle gare di appalto gli oneri per la sicurezza non sono mai soggetti a ribasso”. Ci domandiamo, inoltre, se, nel nostro nosocomio, sia mai stata verificata la procedura di “organizzazione e gestione della sicurezza antincendio” con una simulazione e la prova di evacuazione.  Continueremo sempre, con il vostro aiuto, a denunciare e ad intervenire su tutto ciò che mette a repentaglio la tutela e la salute del Cittadino."    

14/02/2017 12:01:43

Sport Judo, l'umbertidese Nicola Becchetti campione italiano assoluto

Riceviamo e pubblichiamo Si era presentato alla gara più importante dell’anno in ritardo di preparazione e con un fastidioso infortunio recuperato solo nell’ultima settimana. Nonostante le premesse poco incoraggianti Nicola Becchetti ha raggiunto la vetta più alta del judo italiano: la medaglia d’oro ai Campionati Italiani Assoluti nella categoria dei pesi massimi. La corsa verso il titolo è stata lenta e faticosa ma allo stesso tempo autorevole e inarrestabile. Nicola ha battuto tutti gli avversari incontrati senza subire neanche un punto. La strada verso il successo si è dimostrata subito in salita per Becchetti visto che al primo incontro ha dovuto incrociare le prese con Claudio Pepoli (poi terzo classificato), avversario veloce e pericoloso proveniente dalla categoria dei 100kg. Dopo essersi sbarazzato dell’atleta romano, Nicola ha affrontato e superato Simone Serra. In semifinale all’atleta umbertidese ci sono voluti 4 minuti di supplementari per avere la meglio sull’atleta delle Fiamme Gialle Andres Felipe Moreno. La finale è stata un capolavoro di tattica e bravura. Prima ha fatto caricare di ammonizioni l’atleta delle Fiamme Oro Fabio Dell’Anna e poi, quando l’avversario si è scoperto per provare a rimontare, Nicola ha piazzato un contraccolpo potentissimo che ha inchiodato al suolo il forte atleta partenopeo. “E’ la seconda volta che Nicola termina gli Assoluti senza subire neanche un punto – commenta il tecnico del Kdk Fratta Mirco Diarena -, l’anno scorso aveva perso un’incontro per sanzioni e si era piazzato al terzo posto. Quest’anno ha battuto tutti, senza dare nemmeno una flebile speranza agli avversari. Ha dimostrato di essere il più forte. Spero che finalmente anche chi non credeva nelle qualità di Becchetti abbia aperto gli occhi. Sul gradino più alto del podio c’è un ragazzo che si allena in una squadra dilettante e non in un gruppo sportivo. Non oso neanche immaginare dove può arrivare allenandosi in una struttura migliore con tecnici di esperienza internazionale. Spero, per il bene del judo italiano, che qualcuno investa su questo ragazzo e finalizzi tutto il lavoro fatto in questi anni. Noi siamo arrivati sulla vetta più alta d’Italia ma per vincere in Europa, Nicola ha già sfiorato la medaglia agli Europei nel 2016,  serve un tipo di lavoro che non si può svolgere in un team di provincia come il nostro”. Ancora una volta Becchetti ha messo la freccia e sorpassato tutti i suoi avversari, anche i professionisti dei gruppi sportivi militari, dimostrando che la forza di volontà e il talento sono armi capaci di far vincere qualsiasi battaglia. Tra 10 giorni Becchetti difenderà i colori della Nazionale nella European Open di Roma. La preparazione affrettata fatta per gli Assoluti  forse penalizzerà un po' il talento cresciuto sulle rive del Tevere ma Becchetti è pronto a stupire. Ancora una volta.      

14/02/2017 09:26:25

Sport Basket A1/F: Umbertide vince a Battipaglia e fa festa con i tifosi

Dopo un match tiratissimo, la Pallacanestro Femminile Umbertide espugna il PalaZauli di Battipaglia con il punteggio di 73-67 e sale a quota 14 punti in classifica e rimane al settimo posto. Come nella trasferta di Vigarano, le umbertidesi soffrono ma riescono alla fine a conquistare altri due punti fondamentali in chiave salvezza, obiettivo stagionale sempre più vicino, ma non matematicamente raggiunto, visto che mancano ancora cinque giornate alla fine della regular season.   MVP indiscusso del match con 21 punti, 7 rimbalzi e 24 di valutazione la guardia USA Antiesha Brown. 21 punti anche per il pivot Kierra Mallard con 23 di valutazione. In doppia cifra anche Ilaria Milazzo che tocca quota 10 punti.   Anche in questa stagione, con un roster dall’età media molto bassa (21,4 anni considerando Emilia Bove, ma dato che quest’ultima è infortunata, il dato si abbassa a 20,8) coach Serventi sta compiendo un altro capolavoro.   Primo quarto   Partita che partita in equilibrio, Brown mette i primi due punti del match, ma Orazzo risponde con una tripla. Mallard, Brown, Cabrini ed il capitano Moroni portano la PFU a quota 11 con Battipaglia che non sbaglia con Verona e Orazzo. Proprio la capitana della Treofan con un’atra bomba da 3 porta le campane sul 14-13 a metà del primo quarto. Ora Battipaglia fa paura e con Williams, Orazzo e Sotiriou vola a +9 e la prima frazione si chiude sul 24-15 per la squadra allenata da coach Riga.   Secondo quarto   Ancora parti ricca di emozioni con Umbertide che insegue con Clark, Mallard e Brown, proprio quest’ultima piazza i due punti che segnano il 33-33 a due minuti e 43 secondi all’intervallo lungo. Un minuto dopo è Mallard a portare in vantaggio le bianco-azzurre. Milazzo risponde a Sotiriou ede è 37-37, ma allo scadere Verona piazza la tripla del 40-37.   Terzo quarto   Moroni e compagne vogliono portarsi avanti, proprio la capitana della PFU fa -1 all’inizio del terzo periodo. Hamilton fa +5 Battipaglia, ma Clark e Brown regalano ancora il vantaggio alla PFU, Brown va a canestro e subisce fallo, 49-44 a meno di 5 minuti dalla fine della terza frazione. Mallard allunga, ma una tripla di Williams fa -4 ed è 51-47 a 03:50. Mallard è immarcabile e porta a quota 58 la PFU, la Treofan si ferma a 52 con Sotiriou e Williams.   Ultimo quarto   Partita ancora aperta Williams accorcia ed è 58-54 a 9 minuti dalla sirena. Cabrini mette il sessantesimo punto per Umbertide, ma Sotiriou da 3 fa 60-57. Milazzo piazza 4 punti di fila ed è 65-57 a metà ultimo quarto. Hamilton riporta a meno 4 la Treofan, punteggio di 65-61.  Prima Umbertide e poi Battipaglia commettono un antisportivo, sia Sotiriou che Brown fanno 1/2, punteggio di 68-62 per la PFU. Sotiriou a canestro ed è ancora meno 4 ad un minuto e 11 secondi dalla fine. 10 secondi dopo Clark fa 70-62. Williams non n vuole sapere di perdere e riporta Battipaglia a meno 3. A 20 secondi dal termine Moroni fa 1/2 dalla lunetta. Mallard subisce fallo, il quinto commesso dalle ragazze di coach Riga. Il pivot della PF Umbertide fa 2/2 dalla lunetta. 73-67 il punteggio finale.   Prossimo impegno per le bianco-azzurre domenica 19 febbraio al PalaMorandi contro la Passalacqua Ragusa. 

13/02/2017 11:28:11

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy