Notizie » Politica Umbertide cambia: poche luci e tante ombre nell'ultimo consiglio comunale

Umbertide cambia: "Passa in Consiglio Comunale l'ordine del giorno di Umbertide cambia sulla distribuzione dei prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà. Ma non la  proposta del movimento civico sull'affidamento dei lavori sotto i 40.000 euro. In allegato comunicato stampa". Di seguito il comunicato stampa per intero. Con un nostro ordine del giorno, votato da tutte le forze presenti in Consiglio, anche Umbertide incomincerà a sostenere l’economia circolare o meglio un’economia sociale.  “La  legge n. 166/2016 – spiega i Consigliere di Umbertide cambia Gianni Codovini - permette la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi. Significa che le utenze non domestiche relative ad attività commerciali, industriali, professionali e produttive che producono o distribuiscono beni alimentari e che a titolo gratuito cedono tali beni alimentari agli indigenti e alle persone in maggiori condizioni di bisogno ovvero per l’alimentazione animale, possono usufruire di una riduzione della tariffa sulla tassa dei rifiuti. Si tratta di una buona pratica, di economia sociale o circolare come si dice; spetta pertanto ai Comuni applicare questa riduzione della Tari.  Appunto nell’ultimo Consiglio comunale è passato questo principio di riduzione della Tari, spetta ora alla Giunta applicarlo, costituendo un nucleo operativo con le associazione del volontariato e del Terzo settore”. A questa ottima azione fa riscontro, però, un atteggiamento di chiusura della maggioranza, di fronte al tema della trasparenza e dell’efficacia dell’amministrazione. “Infatti. Umbertide cambia – ricorda Gianni Codovini - ha presentato il Regolamento per disciplinare l’affidamento di lavori, servizi e forniture sotto la soglia di 40mila euro, come previsto dal Codice degli appalti. E ciò per garantire non solo la trasparenza, ma anche la parità di trattamento e la rotazione nelle procedure di gara al fine di favorire tutti gli operatori economici, anche le micro e le piccole imprese. Si tratta di una norma che l’ANAC (Autorità anticorruzione, quella di Cantone) raccomanda come una pratica fondamentale nel governo delle amministrazioni e per l’apertura del mercato. A questa logica ci siamo attenuti, ma non è bastata per far passare il Regolamento. Naturalmente senza sapere con quali argomentazioni la maggioranza lo ha rigettato. Silenzio”. Voce forte e sprezzante invece è stata dedicata alla risposta sulla interrogazione di Umbertide cambia riguardante la mancanza delle celebrazioni ufficiali della Festa della Repubblica del 2 giugno. Rimane, al di là delle posizioni, un inescusabile ferita istituzionale: siamo l’unico Paese in Italia a non aver ricordato e festeggiato i valori repubblicani e della patria. Negligenza, superficialità o scientifica posizione? Il Sindaco non ha risposto.  

09/07/2019 18:45:39 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Aperi-Loco 2019: veenrdì 19 luglio un'apericena itinerante per le vie di Umbertide

Dopo il successo dell’edizione 2018, ecco ritornare uno degli eventi più attesi dell’estate targato Pro-Loco Umbertide. Venerdì 19 luglio si terrà Aperi-Loco, un’apericena itinerante a suon di musica e dalla finalità virtuosa. Partendo dalle ore 18.30 circa e per tutta la serata sarà allestito un percorso di 5 tappe sparpagliate nella zona di Via Morandi e di Piazza Michelangelo, in corrispondenza di EuroBar, Pizzeria Planet, Caffè Da Me, Calico Jack e Pasticceria da Giusy. (trovate tutte le altre info e i ‘’menu’’ nel manifesto ufficiale). Ad ogni fermata, consegnando l’apposito tagliandino staccabile dal biglietto, si avrà diritto a una bevuta diversa, accompagnata da un gustoso spuntino, per andare ad ‘’assemblare’’ una cena vera e propria con tanto di dessert a giro completato. In ogni postazione non mancheranno punti musica per allietare la serata, con ciliegina sulla torta il palco principale in piazza Michelangelo, dove si avvicenderanno ben tre gruppi per tutti i gusti, con musica RIGOROSAMENTE DAL VIVO. Si parte dal tardo pomeriggio con l’energia dei ragazzi di NukeTown, passando per i successi della musica cantautoriale italiana reinterpretati dai mitici Charlie Braun ci si addentrerà nella serata, dove a farla da padrone sarà Ligabue, con i Fandango, tribute band dell’autore di pezzi indimenticabili come Certe Notti e Una vita da mediano. I negozi dell’intera area resteranno aperti per tutta la serata, con in più l’allestimento di un mercatino che arricchirà l’atmosfera di festa. Tutto questo, oltre che per ravvivare una notte di mezza estate umbertidese, ha in realtà anche un altro scopo. «Già lo scorso anno - affermano Ascanio Burzigotti e Alessandro Billi (Presidente e Vice-Presidente Proloco)-  in occasione della prima edizione, si era registrata una grande partecipazione da parte della cittadinanza, con il centro storico in festa per tutta la serata pieno di giovani e famiglie con bambini. Grazie al loro supporto siamo stati in grado di consegnare al comitato ‘’Croce di Monte Acuto’’ la somma di 1085 euro, utilizzata per riportare alla sua bellezza il simbolo che da circa 80 anni svetta sulla nostra città. (I lavori sono ancora in corso) Quest’anno abbiamo individuato nel monumento all’Aeronautica Italiana, sito in zona Viale Unità d’Italia, un obbiettivo da valorizzare e restaurare. Per questo, gran parte del ricavato della manifestazione verrà utilizzato per le opere di ristrutturazione della scultura realizzata in ferro dall’artista di fama nazionale Amblè Sonaglia, e del suo basamento in cemento, tramite un progetto già presentato e condiviso con l’Amministrazione Comunale. Ringraziamo per questo il Comune di Umbertide, patrocinatore della manifestazione, insieme a tutti i commercianti e le realtà imprenditoriali (indicate puntualmente nel manifesto) che ci stanno supportando per realizzare al meglio questo evento da non perdere. Potete trovare i biglietti, presso i locali che saranno postazione durante la serata, oppure contattandoci tramite la nostra pagina Facebook. Ricordiamo inoltre che sarà anche possibile acquistare i ticket il giorno stesso, in due stand Pro-Loco allestiti in prossimità di EuroBar e Piazza Michelangelo durante il pomeriggio di venerdì 19 luglio. Consigliamo vivamente l’acquisto in prevendita poiché i biglietti sono in numero LIMITATO! Per tutte le ulteriori info vi rimandiamo alla locandina e rinnoviamo l’invito a non perdervi un’occasione unica, per vivere una serata all’insegna del divertimento, della musica e della socialità, allo stesso tempo aiutandoci a migliorare quello che la nostra città offre».

04/07/2019 16:52:48 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide cambia, risposta al Capogruppo della Lega, Cavedon

Riceviamo e pubblichiamo la risposta al capogruppo Lega Cavedon da parte di Umbertide cambia "Sappia consigliere Cavedon che quando lei attacca il consigliere Codovini attacca Umbertide cambia, che si riconosce totalmente nell'azione del suo rappresentate istituzionale. E sappia consigliere Cavedon che chi le ha scritto quel risentito attacco personale in risposta ad una critica politica si è dimenticato, tra le tante, di alcune cose particolarmente importanti. Umbertide cambia, mentre voi passavate le vostre giornate in tranquillità, ha combattuto per anni un sistema di potere fino a determinare la caduta dell'ultima Giunta a guida Pd. Umbertide cambia si è presentata autonomamente alle elezioni per governare la città presentando un programma chiaro, completo, articolato, che oggi guida la nostra attività anche consiliare, mentre voi avevate stretto sottobanco un accordo con l’ex Sindaco. Umbertide cambia non ha accettato di entrare in una Giunta senza identità e progetto, sostenuta da una Lega molto lontana da quei valori costituzionali e repubblicani che per il nostro civismo rappresentano principi fondamentali di riferimento. Chi le ha scritto la nota, consigliere Cavedon, si è dimenticato che non solo la Giunta che lei sostiene è in piena continuità, anche nelle attività che lei elenca, con il sistema che noi abbiamo combattuto e contribuito a far cadere, ma vede anche ben rappresentata un'area che ad Umbertide faceva apertamente riferimento all'Onorevole Giampiero Bocci. Nulla di male, solo per chiarezza. Vede, consigliere Cavedon, quello che cerchiamo di dimostrare è che la politica, come la intendiamo noi, non è arroganza, prepotenza, spartizione del potere. Aspetti comuni tra il governo precedente e quello attuale, che del suo aggiunge improvvisazione politica e amministrativa, mancanza di rispetto delle Istituzioni, un buon grado di falsità e manipolazione della comunicazione. Per questo ne siamo coerentemente e convintamente all'opposizione, ritenendo che Umbertide meriti un governo migliore. Noi proviamo a costruire una alternativa, che presuppone relazioni nuove, positive, trasparenti. E nuove alleanze. Non legate ad interessi particolari e personali, ma fondate sulla esigenza di realizzare un concreto modello di sviluppo economico, culturale, sociale della nostra città. Poi saranno gli elettori a valutare. Questa per noi è la politica, fatta di contenuti, rispetto, confronto. Le simpatie personali sono altra cosa."                     Umbertide cambia

01/07/2019 11:55:08 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Cavedon, “L’incoerenza politica di Codovini si commenta da sola”

Cavedon, Capogruppo Lega Umbertide, risponde a Codovini dopo l'ultimo comunicato di Umbertide cambia   “In questa torrida estate ci mancavano le perle di saggezza di Codovini che, con i suoi giudizi parziali e strumentali, quanto meno ci fa sorridere”. A rispondere alle illazioni del consigliere Codovini è il capogruppo Lega Umbertide Lorenzo Cavedon. “Il caldo gioca brutti scherzi – precisa  il leghista – ma è bene dare una rinfrescata alla memoria del consigliere di minoranza, schieratosi più volte contro il Pd ma che all’occorrenza non ne disdegna l’appoggio per la sua elezione a Vice Presidente del Consiglio comunale. Una  presunzione politica che forse gli ha fatto rimuovere la proposta di un emendamento alla manovra di bilancio in cui chiedeva di far pagare più tasse alla fascia di popolazione meno abbiente. I cittadini si ricorderanno anche delle partecipazioni di Codovini alla Festa dell’Unità o di quando appoggiò il progetto del Pd “Siamo Europei”. Da parte del capogruppo di “Umbertide Cambia” non una linea politica coerente  ma solo un naufrago in cerca di un’isola in cui issare la bandiera a seconda del vento.  A dimostrarlo sono i fatti: dice di combattere il sistema clientelare del Pd poi partecipa al progetto “Cantiere Civico” iniziativa organizzata dal Pd dove era presente anche l’ex sottosegretario all’Interno, oggi agli arresti domiciliari, Gianpiero Bocci. Tanta polvere e una visione politica ballerina in contrasto con quella lineare portata avanti dalla Lega e dall’amministrazione Carizia che, a testa bassa e senza grandi proclami, sta lavorando per il bene di Umbertide. Lo dimostrano i progetti riguardanti la demolizione e la ricostruzione della scuola Monini, la riqualificazione eco la ristrutturazione della scuola di Niccone, la costruzione della serra disabili, i lavori di sistemazione di piazza Marx.In attesa che Codovini trovi una sua dimensione politica, se mai la troverà, la Lega ad Umbertide continua a lavorare e dare risposte concrete ai cittadini”

28/06/2019 09:23:13 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy