Notizie » Politica Umbra Acque a Città di Castello: File interminabili, cittadini furiosi perché lo sportello informativo è aperto solo poche ore alla settimana

Riceviamo e pubblichiamo La Lega Nord tuona “Il consiglio approvò la nostra mozione nove mesi fa, ma da allora solo flebili rimostranze” “Lunghe file ad Umbra Acque: cittadini furiosi per bollette salate arrivate in ritardo chiedono spiegazioni, ma lo sportello di informazione non prolunga l’orario di apertura. Il responsabile di un simile disservizio è l’amministrazione comunale tifernate che, in questi mesi, non ha preteso  in qualità di socio, il prolungamento dell’orario di apertura dello sportello cittadino, alle 40 ore settimanali come deciso dal consiglio su proposta della Lega Nord, ma si è semplicemente limitata a fare solo deboli rimostranze”. Dura la presa di posizione dei consiglieri comunali del Carroccio, Riccardo Augusto Marchetti e Valerio Mancini che continuano: “Le lunghe file e le giustificate proteste degli utenti erano più che prevedibili da Umbra Acque visto la mancata emissione di bollette da diverso tempo e allora perché non prolungare l’orario di apertura al pubblico o aumentare, seppur provvisoriamente, il personale così da far fronte alle sollecitazioni di numerosi cittadini? Purtroppo la lungimiranza non è dote di tutti. Dal canto suo l’amministrazione comunale poteva recarsi allo sportello informativo e accogliere le istanze dei cittadini giustamente infuriati, come invece ha fatto la Lega Nord in un recente sopralluogo(31 Maggio ndr): forse alla Giunta Bacchetta più che dei disservizi dei cittadini, interessa non disturbare le poltrone romane e perugine. Se la Lega Nord fosse al governo di questa splendida città – precisano i due leghisti – faremmo tutto il possibile per uscire da Umbra Acque e riprenderci il servizio idrico, perché in questi anni di investimenti ne abbiamo visti davvero pochi, in compenso le bollette si sono gonfiate a dismisura così come lo stipendio di qualche inutile dirigente. Sulla questione la Lega Nord ha le idee ben chiare: lasciare ai Sindaci la libertà di decidere se privatizzare o meno il servizio idrico, anche se, visti i risultati di Umbra Acque ed annessi, siamo davvero stanchi. Ci auguriamo che l’amministrazione comunale riesca ad ottenere il prolungamento dell’orario di apertura dello sportello informativo – concludono Marchetti e Mancini - perché se così non sarà, presenteremo una mozione per uscire da questo inutile carrozzone, certi del supporto di tanti cittadini e di altre forze politiche”    

02/06/2017 12:16:00 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Cultura » Mostre Sabato 3 giugno presentazione del libro che racconta la storia della Colonia di Preggio

Si terrà sabato 3 giugno a Preggio la presentazione del libro “La Colonia di Preggio. I bambini del Collegio raccontano. 1949-1960” edito da Gruppo editoriale locale, che racconta la storia della Colonia Madonna delle Grazie che ospitava circa 80 bambini all'anno, orfani bisognosi di istruzione, provenienti dall'Umbria e dalle regioni limitrofe. Nel 1951, dopo l'alluvione che devastò il Polesine, arrivarono a Preggio anche i bambini sfollati di Adria che nella piccola frazione umbertidese trovarono non solo una nuova casa e una nuova scuola ma soprattutto tanto affetto e protezione; a seguito di tale evento, nel 1955 venne in visita a Preggio addirittura Papa Roncalli, allora patriarca di Venezia, per ringraziare i preggesi dell'ospitalità offerta ai bambini del Polesine. Bambini che, dopo tanti anni si sono ritrovati a Preggio e hanno voluto raccontare la loro esperienza in un libro, fortemente voluto dalla Pro loco di Preggio e curato dal suo presidente Alberto Bufali. La cerimonia di presentazione si terrà sabato 3 giugno alle ore 17 presso la Chiesa della Madonna delle Grazie; prima, alle ore 16 si terrà una rappresentazione teatrale e performance musicale, dal titolo “Alla scoperta del carro d'oro di Annibale”, a cura dei bambini della scuola Anna Frank di Verna del II Circolo didattico di Umbertide e della scuola dell'infanzia e primaria di Lisciano Niccone, in collaborazione con i musicisti Francesca Boccacci ed Eolo Pignattini. Alla presentazione del libro, affidata alla prof.ssa Gabriella Vignoli, interverranno il vescovo ausiliare della Diocesi di Perugia Paolo Giulietti, il sindaco di Umbertide Marco Locchi, la dirigente del II Circolo didattico di Umbertide Angela Monaldi, la presidente dell'Unicef Umbria Iva Caterinelli, il presidente della Pro loco di Preggio Alberto Bufali e il presidente del Comitato ex bambini della Colonia Oscar Marta. Al termine della presentazione, alle ore 18 sarà offerto uno spuntino con prodotti locali agli alunni delle scuole mentre alle ore 20 sarà possibile partecipare alla cena organizzata presso l'Agriturismo Bellona. 

01/06/2017 16:41:34 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Cultura » Mostre Tante proposte per il rilancio della cultura all'iniziativa ''Do it yourself?''

Si è tenuto presso la Sala musica del Centro San Francesco l’incontro “Do it yourself? Proposte per l’economia della cultura”, organizzato dal Forum Cultura e dall’associazione culturale St.Art. Scopo dell'iniziativa riflettere sui nuovi modelli di economia della cultura, a partire dalle esperienze delle associazioni culturali e giovanili, raccontate dagli operatori del settore nel territorio umbro. L'incontro è stato aperto dai saluti del sindaco Marco Locchi dopodiché sono intervenuti Angela Giorgi (associazione culturale St.Art), Marco Violini (Forum Cultura), Luca Benni (Cinema Metropolis, To Lose La Track), Giampiero Stramaccia (Dancity), Aimone Romizi (Roghers, L'Umbria che Spacca), Jacopo Cardinali (Riverock), Federico Madolini (Ephebia) e Giovanni Tarpani, comunicatore di esperienza ultradecennale nel settore culturale. “E' stata l'occasione per parlare di cultura e di come questa possa convivere con l'economia fino a diventare un volano di sviluppo del territorio – ha affermato il sindaco Locchi - Individuare nuovi modelli di economia della cultura può portare ad una ripresa e ad un rilancio della cultura stessa; è questa la scommessa del nostro Paese che, anche in momenti di crisi, può e deve puntare sulle ricchezze in campo culturale. Ad oggi sono tante le associazioni che anche nel nostro territorio sono impegnate a diffondere un nuovo modello di economia della cultura ed è compito delle Istituzioni promuovere occasioni di incontro, favorire la nascita di partnership pubblico-privato, e programmare interventi volti a valorizzare il nostro patrimonio culturale”. 

01/06/2017 13:39:18 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Umbertide: servizi comunali per la prima infanzia, dal 1° giugno al via le domande di iscrizione

L'Ufficio Servizi scolastici del Comune di Umbertide informa che dal 1 al 30 giugno è possibile presentare la domanda di iscrizione al nido d'infanzia comunale e al centro bambini comunale per l'anno educativo 2017/2018. La domanda deve essere presentata presso l'Ufficio Protocollo dell’Ente.   “Quelli della Prima infanzia sono servizi fondamentali verso i quali l’Amministrazione Comunale ha sempre posto la massima attenzione e ciò è dimostrato dal fatto che anche per quest’anno abbiamo deciso di mantenere invariate le tariffe – ha affermato l’assessore all’Istruzione Cinzia Montanucci – Offrire alle famiglie umbertidesi un ampio ventaglio di possibilità per la gestione dei propri figli è senza dubbio un segnale importante di attenzione verso la comunità”. Le famiglie interessate ai Servizi comunali per la prima infanzia possono ritirare l’apposito modello di domanda presso l'Ufficio Istruzione del Comune (2° piano della Residenza comunale) o scaricarlo dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.umbertide.pg.it (sezione servizi e uffici/procedimenti e modulistica/servizi scolastici). Le domande di iscrizione pervenute in tempo utile saranno poi collocate in tre distinte graduatorie (piccoli, medi e grandi), strutturate secondo i criteri fissati dal Regolamento comunale che tengono conto delle condizioni economiche delle famiglie, della composizione del nucleo familiare e della condizione lavorativa dei genitori. I posti disponibili verranno assegnati per scorrimento sulla base delle graduatorie formulate. Ulteriori informazioni potranno essere richieste al personale dell'Ufficio Istruzione aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e di martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30 (tel. 075 9419225-224).  

01/06/2017 13:33:06 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: ''REGOLAMENTO DI POLIZIA MINIMALISTA E PER NULLA CORAGGIOSO''

Riceviamo e pubblichiamo Se, per Umbertide cambia, la convenzione per il servizio associato di polizia locale tra i comuni di Umbertide, Montone e Lisciano Niccone va nella giusta direzione, il nuovo regolamento di polizia urbana rappresenta una occasione persa per approcciare in modo adeguato ed efficace il tema della legalità e della sicurezza complessivamente inteso. Questo il motivo del voto contrario espresso in Consiglio Comunale dal movimento civico. “E’un testo tecnicamente ben scritto – hanno affermato Faloci, Orazi e Conti nella discussione consiliare – ma fondamentalmente minimalista e burocratico, per nulla coraggioso ed innovativo rispetto alle concrete risposte che occorre dare in tema di legalità e sicurezza, che non sono appannaggio né della maggioranza né dell’opposizione, ma semplicemente fondamentali per la comunità. Avremmo preferito ragionare di una sistematica revisione dei testi che riguardano la vivibilità sostenibile, il corpo di polizia municipale, la polizia rurale, che concerne l’ambiente ed i beni di uso pubblico. Ciò avrebbe consentito di aprire riflessioni importanti, introducendo principi rigorosi rispetto a questioni che noi abbiamo individuato nelle proposte avanzate e non recepite: accattonaggio, divieto dell’attività del cosiddetto “accompagnatore di carrelli”, consumo di bevande alcoliche in alcuni luoghi pubblici, sale gioco, sicurezza nei cantieri, ed al tempo stesso avrebbe consentito di pensare ad una valorizzazione del ruolo della polizia municipale, anche in un’ottica di collaborazione con le altre forze dell’ordine, quindi all’interno di un vero e proprio piano per la sicurezza urbana, così come da noi delineato in occasione della fiaccolata del 12 maggio scorso”.   Umbertide cambia

31/05/2017 18:08:21 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Galmacci (Lega Nord): ''Umbertidesi cornuti e bastonati''

Riceviamo e pubblichiamo "Umbertidesi, cornuti e bastonati " Questo è quanto afferma Vittorio Galmacci della Lega Nord dopo l'ultima decisione presa da Gesenu, con il tacito consenso del Comune, in merito allo smaltimento degli sfalci d'erba e delle potature. La raccolta della nettezza urbana e lo smaltimento dei rifiuti- continua Galmacci- è un problema che da alcuni anni grava sulle tasche degli Umbertidesi e cioè da quando la giunta Giulietti affidò quasi inspiegabilmente tale servizio a Gesenu anzichè a Sogepu; chi ha buona memoria infatti ricorderà che con Sogepu gli umbertidesi avrebbero pagato una tassa ben minore di quella di Gesenu, non foss'altro che per i minori costi di gestione di Sogepu rispetto al carrozzone Gesenu. E' di poche ore fa la notizia che Gesenu ha deciso di eliminare le vasche di raccolta degli sfalci, obbligando di fatto tutti i cittadini a recarsi presso il Centro di raccolta Madonna del Moro per poter conferire il tutto: in buona sostanza, con questa decisione, Gesenu ci riduce il servizio già di per sè carente, senza nessun vantaggio o agevolazione data in contro parte per i cittadini. Addirittura Gesenu nel suo comunicato intima che gli sfalci, pena la loro non accettazione, siano conferiti sfusi e non nei consueti sacchi di plastica, quasi come se ogni umbertidese possedesse non solo una normale autovettura ma anche un rimorchio o un pick-up per trasportarli: non solo, il Centro di raccolta è sì aperto ma osserva orari a singhiozzo e per un totale di solo 24 ore a settimana ! Va però detto che per gli utenti c'è anche un "contentino" e cioè è possibile prenotare il ritiro domiciliare, ma 1 sola volta l'anno. La beffa è poi il titolo che appare sul sito ufficiale del Comune di Umbertide dove si annuncia "Ad Umbertide arriva la raccolta domiciliare del verde"; insomma, come a farci credere che questa sia una bella notizia. Contenti voi ? non no.

31/05/2017 11:17:02 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy