Notizie » Editoriale Il primo editoriale non si scorda mai

Cari lettori e care lettrici, scrivo il mio primo editoriale con il cuore carico di emozioni. Assumere la direzione di un giornale è sicuramente un compito di grande responsabilità, lo è ancora di più se, come nel mio caso, tra le pagine di questo mensile ci si è cresciuti. Già, perchè presentandomi a chi tra di voi non mi consoce, mi piace ricordare, anche con orgoglio, di aver fatto parte del progetto Informazione Locale fin dalla nascita, da quel numero 0, lanciato, nell'ormai lontano ottobre 2008, su cui in tanti, per fortuna abbiamo creduto. E abbiamo fatto bene, perchè il tempo ci ha dato ragione. Sette anni dopo siamo ancora qui, a presentare a voi lettori un nuovo numero del nostro, o meglio del vostro giornale.  Ho sempre pensato ad Informazione Locale come ad un diario stampato del nostro territorio, una raccolta di storie, tradizioni, gusti e linguaggi di chi lo conosce e lo vive. E questo è ciò che ci auguriamo di trasmettere, da oggi e nel futuro: far circolare le idee e favorire il dibattito sarà il nostro intento. Continueremo ad essere presenti ad Umbertide e in AltoTevere con lo stesso impegno e la stessa trasparenza che da sempre ci contraddistinguono. Il giornale e il sito internet (www.informazionelocale.it) che sempre più numerosi frequentate, continueranno a rappresentare una piazza aperta, dove proporre ed ascoltare notizie e questioni che stanno a cuore a tutti noi cittadini.  Nel concludere questa mio personale intervento, mi sento in dovere di ringraziare l'Editore Enzo Lepri, che con grande fiducia mi ha affidato questo prestigioso incarico, e con affetto e profonda stima saluto Gianni Codovini, che mi ha iniziata al giornalismo e ha saputo guidarmi, con professionalità e passione, fino a qui, consegnadomi un dono prezioso di cui avrò grande cura. Eva Giacchè

26/06/2015 17:55:38

Notizie » Politica Monni: finalmente una risposta del sindaco su rifugiati a Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale del centrodestra Giovanna Monni Finalmente, dopo sei mesi, arriva la risposta del Sindaco all’interrogazione del centrodestra sulla presenza o meno, nel territorio comunale, di soggetti aventi lo status di rifugiato. Secondo le dichiarazioni del Sindaco ad oggi sarebbero presenti nel territorio cittadino 9 rifugiati che, inizialmente ospitati in Loc. Racchiusole, al momento sono collocati nella frazione di Pierantonio (n. 5) e nel centro storico di Umbertide (n.4). Il consigliere Monni ha chiesto conto anche dell’organizzazione che si occupa della loro accoglienza e integrazione (vitto, alloggio, tutela psico-socio-sanitaria, tutela legale ecc.) e l’Amministrazione ha chiarito che di tali incombenze si fa carico una ONLUS che ha sede in Perugia, la CIDIS. La curiosità e le perplessità di molti hanno dovuto attendere molto atteso che l’interrogazione è stata presentata nel  lontano dicembre 2014. Non è opportuno e tantomeno corretto …… che occorra attendere un intero semestre per avere delle informazioni che tra l’altro  l’Amministrazione avrebbe dovuto rendere in via autonoma, senza alcuna sollecitazione da parte dell’opposizione. Si ripropongono ciclicamente le solite difficoltà che ostacolano la piena ed agevole informazione del cittadino e questo accade per due ragioni: l’Amministrazione è prodiga di informazioni quando si tratta di inaugurare “questo e quello” ma in modo del tutto arbitrario sceglie di  tacere o sorvolare su questioni ben più importanti quali la presenza, il dislocamento e mantenimento nel nostro Comune di persone in attesa di ricevere lo status di rifugiato. E vi è di più.  I lavori consiliari procedono a rilento e questo perché il PD, con la nuova legislatura,  ha inteso attenersi rigidamente al regolamento comunale che prevede un tempo di trattazione degli argomenti introdotti dai consiglieri di soli 90 minuti. Trasparenza e buon senso siano le linee guida del PD, nell’interesse di tutta la cittadinanza.

26/06/2015 11:08:09

Notizie » SLIDER Dal 23 al 26 luglio Rockin' Umbria a Umbertide

Si è svolta stamani presso la chiesa di San Francesco al Prato a Perugia la presentazione di Rockin’Umbria, in programma ad Umbertide dal 23 al 26 luglio. La Fondazione “SergioPerLaMusica” ha organizzato qui la conferenza “perché da San Francesco –ha detto il presidente Virgilio Ambroglini– è partita la vita artistica di Sergio Piazzoli ma anche per affermare un punto fondamentale ovvero cosa intendiamo per rievocazione storica, che significa offrire alla comunità spazi storici rendendoli agibili per eventi culturali”. Ambroglini ha poi sottolineato che “la missione della Fondazione non è fare business ma creare arte e bellezza”. “Siamo nati per curare le ferite dell’anima e c’è bisogno di questo tipo di energia”, ha aggiunto, ed anche per questo motivo è stata presa la decisione di rilanciare uno storico festival come Rockin’Umbria “con un programma che è figlio di una direzione artistica collettiva di vari soggetti”. Presente all’incontro con la stampa anche il neo assessore regionale alla cultura Fernanda Cecchini alla sua prima uscita pubblica: “Sono contenta che sia proprio qui – ha affermato – in questo luogo simbolo che è collegato alla storia anche culturale dell’Umbria. La vostra proposta – ha aggiunto rivolgendosi alla Fondazione – va ad arricchire quello che già offre, dal jazz alla classica, l’Umbria musicale dei grandi eventi”. Prima dell’illustrazione del programma della quattro giorni, ha preso la parola il sindaco di Umbertide Marco Locchi. “Abbiamo subito condiviso la proposta di rimettere in moto un evento così importante, capace di offrire eventi culturali che ci hanno segnato profondamente e che hanno portato alla ribalta internazionale la nostra città – ha detto – Auspichiamo che da questa edizione prenda il via un nuovo percorso capace di durare negli anni”. Tra gli appuntamenti di punta di questa edizione “zero” di Rockin' Umbria il concerto di uno dei migliori songwriter contemporanei, Sun Kil Moon (Mark Kozelek) che inaugurerà il festival il 23 luglio in piazza San Francesco con la successiva proiezione, in collaborazione con il cinema Metropolis, del film “Youth” di Paolo Sorrentino (il musicista americano è autore di parte della colonna sonora). All'evento è stato invitato a partecipare anche lo stesso Sorrentino. Gli altri giorni, ad ingresso gratuito, una ricca serie di iniziative tra suggestivi live con band locali e nazionali, da “Umbria calling” a “The Legacy: 1985-2015” fino all’ “Italian Party” dell’etichetta To Lose La Track, e la serata “Dance Department” dedicata alla musica elettronica. Venerdì 24 luglio sempre in piazza San Francesco spazio alle nuove tendenze musicali della regione con “Umbria Calling”, progetto che fin dalle prime edizioni di Rockin' Umbria ospita i gruppi e i musicisti umbri che più di tutti si sono distinti. Sul palco saliranno Mulholland Drive e The Rust and The Fury. A seguire si terrà “Rockin' Umbria Legacy 1985-2015  dedicata alle cover dei grandi artisti che hanno partecipato alla kermesse. La giornata di sabato 25 luglio sarà invece dedicata alla musica elettronica e al Parco Ranieri andrà in scena “Rockin’Umbria Dance Department” mentre domenica 26 ci sarò spazio per l’Italian Party targato To Lose La Track. Insieme a molti membri della “famiglia”, l’etichetta discografica indipendente umbertidese festeggerà i 10 anni di attività grazie ad una lunga giornata a partire dalle ore 17 con il meglio che la scena indierock italiana può offrire. Rockin' Umbria riparte quindi da Umbertide, dove tutto è nato negli ormai lontani anni ’80, grazie anche al sostegno del Comune di Umbertide, della Regione Umbria e dell’Arci. Quello che in quel periodo è stato uno dei primi e più innovativi festival rock italiani e che ha cercato da allora di crearsi un’identità nel segno di progetti ispirati alla promozione delle nuove tendenze della cultura musicale contemporanea e giovanile in Italia, vuole riproporre ancora oggi gli stimoli più interessanti della scena musicale attuale, puntando sempre alla valorizzazione di tutto il patrimonio “underground”, ben oltre la canonica definizione di rock.

25/06/2015 17:17:14

Notizie » Politica Umbertide Cambia: le nostre domande per il Question Time

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Situazione igienico sanitaria dell’Istituto Superiore, aggiornamento statuto e regolamenti comunali, trasparenza degli atti amministrativi, spazi informativi dei gruppi consiliari. Vertono su questi argomenti le domande presentate da Umbertide cambia in occasione del “question time”, iniziativa promossa dal Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Natale posta all’ordine del giorno della prossima riunione della massima assise cittadina, convocata per venerdì 26 luglio. In particolare, Umbertide cambia chiede di risolvere definitivamente, e prima dell’inizio del prossimo anno scolastico, l’emergenza sanitaria provocata dal sedimento dello sterco dei piccioni sui davanzali dell’Istituto superiore, che in alcune aule non consente nemmeno di aprire le finestre. Chiede poi un impegno certo e concreto del Presidente del Consiglio Comunale per la necessaria attività di aggiornamento dello Statuto Comunale e dei Regolamenti che disciplinano il funzionamento del Consiglio Comunale e dei Consigli di quartiere. Una specifica domanda è rivolta a sollecitare una maggiore attenzione dell’Amministrazione rispetto alla trasparenza ed alla tempestività dell’informazione in materia di atti amministrativi. Il movimento civico ripropone infine la richiesta, avanzata un anno fa, ma rimasta senza risposta, di prevedere nel sito del Comune uno spazio informativo autogestito dai gruppi consiliari.

25/06/2015 10:49:29

Notizie » Politica Buche sull'asfalto, M5S Umbertide: Comune sminuisce problema

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Ringraziamo l'Amministrazione comunale che con solerzia ha tenuto a precisare che l'Ufficio lavori pubblici rileva costantemente le condizioni delle strade comunali. Tuttavia, sarebbe auspicabile che con la stessa premura intervenisse e, senza aspettare future elezioni, le facesse anche aggiustare, eviterebbe così ai cittadini un “fai da te che fai meglio”. Purtroppo, e per l'ennesima volta, l'Amministrazione tenta di nascondere il proprio pressappochismo sminuendo un problema reale e che molti cittadini riscontrano ogni giorno; ribadiamo che alle strade e ai marciapiedi viene posta una cura molto approssimativa, a volte con una manutenzione pressoché inesistente ed illusoria, sia all'interno della città che nelle frazioni. La buca asfaltata dal nostro concittadino è solo una delle tante disseminate sul territorio comunale. Ebbene, voler far credere ai cittadini che il problema non esiste, e che la nostra segnalazione è “una inutile polemica dell'opposizione”, fa ben intendere sulle capacità di critica del proprio operato che ha questa Amministrazione. Ignorare i problemi è molto più facile che risolverli? Ci saremmo aspettati una presa d’atto e un impegno concreto, conoscitivo ed interventistico circa la nostra segnalazione, cosi come è lecito aspettarsi da un’amministrazione coscienziosa, invece ci è stato solo chiesto di dare le generalità del cittadino che “ha fatto da sé”.Noi invece saremmo ben lieti di accompagnare tutta la Giunta in giro per le strade comunali, per mostrarle la buca riparata e quelle in attesa di sistemazione.

24/06/2015 15:30:21

Notizie » Politica Pd Umbertide interviene su bilancio

Riceviamo e pubblichiamo dal Pd Umbertide Nei giorni scorsi molto si è discusso riguardo ai numeri del bilancio e spesso da parte delle opposizioni si è puntato il dito su presunti “debiti” del nostro comune. Tralasciando il fatto che i cosiddetti “debiti” potrebbero benissimo considerarsi “crediti” visto che si parla prevalentemente di imposte che dovranno essere riscosse e senza addentrarci in questioni tecniche, riteniamo che per esprimere una valutazione politica sulle entrate e le uscite non basta parlare solo in termini di “risparmio” ma anche verificare come le risorse a disposizione vengono utilizzate da un’Amministrazione; in sostanza si tratta di fornire una valutazione sulla qualità e l’efficienza dei servizi erogati (servizi sociali, asili nido…), verificare se le opere pubbliche realizzate abbiano o meno arricchito la città e tra le altre cose essere più attenti a quanto Umbertide esprime in termini di offerte culturali e ricreative (aspetti questi di cui si parla poco ma che ci sembrano importanti). Tutto questo è stato sottoposto non più di un anno fa al giudizio degli elettori. Per quanto riguarda il PD di Umbertide semplicemente riteniamo che chi sta amministrando e ha amministrato la nostra città in questi anni (in larga misura come espressione del nostro partito) stia lavorando e abbia lavorato bene, con attenzione agli equilibri dei bilanci comunali e in particolare alla qualità della vita dei cittadini. Pur in un contesto di riduzione dei trasferimenti agli enti locali, tutto il PD di Umbertide si impegnerà a fare in modo che negli anni a venire e a partire dal prossimo bilancio di previsione vengano poste le condizioni per confermare la qualità e la quantità dei servizi senza ridimensionamenti e senza aumenti della pressione fiscale per i cittadini.

24/06/2015 13:59:39

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy