Attualità » Primo piano Dimessa la bambina di Umbertide ricoverata per una forma di tubercolosi

E' stata dimessa la bambina di circa 2 anni, di Umbertide, ricoverata all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per tubercolosi. L'Azienda ospedaliera di Perugia ha affermato in un comunicato stampa'':Con riferimento a notizie di stampa, relative ad un caso di tbc ,l'Azienda Ospedaliera di Perugia desidera comunicare, anche al fine di tranquillizzare i cittadini, che presso la Struttura Complessa di Pediatria è stata ricoverata una bambina di circa due anni per una forma di tubercolosi polmonare non bacillifera, patologia che è stata prontamente diagnosticata con la documentazione dell’assenza di trasmissibilità ad altri della malattia della bambina e ottimamente curata. Dopo alcuni giorni di terapie ben tollerate, la piccola è stata dimessa già da diversi giorni, in eccellenti condizioni di salute con l’indicazione, come sottolinea una nota dell'ufficio stampa, a non frequentare la comunità fino a 2 settimane dall’inizio del trattamento e con la raccomandazione di proseguire le cure per 9 mesi totali, effettuando un follow-up clinico e laboratoristico mensile presso la Pediatria di Perugia. La responsabile della struttura del S.Maria della Misericordia, professoressa Susanna Esposito ha mantenuto costanti contatti con le strutture sanitarie del territorio per procedere all’identificazione del caso indice, allo screening dei contatti e alla profilassi di quanti, bambini o adulti, presentassero un quadro di infezione tubercolare latente''.

31/08/2017 11:29:45 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano ‘’Fratta dell’800’’:domani al via ad Umbertide la rievocazione storica

E' tutto pronto per l'edizione 2017 della ‘’Fratta dell’800’’, iniziativa che prenderà il via domani, giovedì 31 agosto ed animerà il centro storico umbertidese con spettacoli itineranti, rievocazioni storiche e taverne fino a domenica 3 settembre. Si comincerà già nel pomeriggio con il laboratorio circense per bambini a cura di ‘’Accademia Creativa’’ e gli spettacoli di burattini dell'associazione culturale ‘’Il Gufo’’. Poi alle ore 20:30 si alzerà il sipario sulla festa con il corteo delle autorità civili e militari accompagnato dalla banda che da piazza del mercato farà il suo ingresso in piazza Matteotti, dove alle ore 21 si terrà la cerimonia dell'alzabandiera, con il saluto all'Italia con i canti risorgimentali del ‘’Chorus Fractae Ebe Igi’’ e dei piccoli coristi del ‘’Grillo Cantante’’. Il Sindaco darà ufficialmente il via alla festa con le vie e piazze del centro storico che saranno animate da artisti e spettacoli itineranti tra: giocolieri, saltimbanchi, mangiafuoco, poeti, comici erranti, cantastorie, briganti, stornellatori e fanfare. Alle ore 21 in piazza del Mercato prenderà vita il circo ‘’Bianconiglio’’ con i suoi acrobati e clown mentre in piazza Matteotti alle ore 21:30 si terrà la Parata ‘’White Lights’’ di ‘’Accademia Creativa’’ (in programma anche alle ore 21 in piazza XXV Aprile), a cui seguirà in tarda serata il balletto delle donne garibaldine. Dalle 21 in piazza delle erbe aprirà i battenti il ‘’Caffè degli artisti’’, spazio gestito da Saverio Saloppa Produzioni, con interventi artistici improvvisati a cura di Accademia dei Riuniti e Associazione culturale Il Gufo mentre alle 21:30 la protagonista sarà la danza con “Fantasie Romantiche”, coreografia a cura del Centro Studi Danza di Maria Paola Fiorucci con ospiti Iradiel Rodriguez e Chiara Tosti, in replica alle 22:15. Sempre il Centro Studi Danza proporrà “La poesia della danza” alle ore 21,45 al Museo Santa Croce dove tutte le sere sarà possibile visitare la mostra “Il fascino dei giocattoli antichi” e “L'Ottocento in movimento”, esposizione di lanterne magiche, antesignane del cinema moderno, eventi promossi in collaborazione con Sistema Museo e il Museo del giocattolo di Perugia. In piazza San Francesco invece prenderà via l'eterna disfida delle locande, che animerà le varie taverne fino alla fine della festa; si comincia alle ore 22 con il torneo di calcio a ‘’purtine’’.   

30/08/2017 20:23:27 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Perugia: rubano capi d'abbigliamento, arrestata una donna

Devono aver pensato di averla fatta franca quando si sono avviate verso l’uscita dell’ennesimo negozio nel quale avevano colpito. Ma qualcosa è andato storto e le barriere allarmate alle casse hanno suonato richiamando l’attenzione delle commesse. E’ iniziato così l’inseguimento di due donne straniere attuato da due dipendenti di un negozio all’interno di un centro commerciale di Collestrada. All’uscita dal complesso, una delle due fuggitive si è allontanata a piedi mentre l’altra è stata vista salire a bordo di un’auto. L’arrivo immediato della volante, chiamata da altri dipendenti del negozio, ha consentito di bloccare l’auto mentre l’altra donna è riuscita a dileguarsi. La straniera identificata per una cittadina equadoregna del 1990 con pregiudizi per rissa e simulazione di reato, è stata fatta scendere dal veicolo e perquisita. Il controllo è stato esteso al mezzo e nel bagagliaio, i poliziotti hanno trovato 53 capi d’abbigliamento sia da bambina che da donna: pantaloni, felpe, capi intimi, magliette oltre ad uno zainetto e grembiuli per la scuola per un valore complessivo di oltre 700 €. La merce è risultata priva del dispositivo antitaccheggio e non danneggiata facendo ritenere che le due complici fossero ben organizzate e dotate di strumenti per togliere le placche in maniera “sicura”. Condotta in Questura, la donna è stata arrestata per furto aggravato in concorso e collocata agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima. Proseguono le indagini per identificare la complice.

30/08/2017 14:16:17 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Da Umbertide a Norcia 350 persone ''In moto per Castelluccio''

Riceviamo e pubblichiamo Ad un anno dagli eventi sismici che hanno colpito Il centro Italia, si è svolta domenica 27 agosto la manifestazione motociclistica “In Moto Per Castelluccio”, carovana motociclistica da Umbertide a Castelluccio di Norcia promossa dall’associazione “Per La Vita di Castelluccio di Norcia ONLUS”, dalla Pro­Loco di Castelluccio, l’associazione “Motociclisti Non Agitati”, il motoclub “Città di Assisi”, il motoclub “Chiodo Fisso”, il “Guzzi Club Ravenna” il “Vespa Club Fratta” ed il motoclub “Svalvolati” di Novellara, in collaborazione con il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Umbertide e Radio Onda Libera ed il patrocinio della Regione dell’Umbria, del Comune di Norcia e del Comune di Umbertide. La carovana è partita da Umbertide con una grande adesione di motociclisti, 230 moto e 350 persone, provenienti da tutta Italia (Puglia, Calabria, Abruzzo, Molise, Marche, Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Trentino, Lombardia e naturalmente Umbria) percorrendo le strade umbre fino a raggiungere la frazione Borgo Cerreto sulla strada “Tre Valli Umbre, per una sosta tecnica, dove il Sindaco di Cerreto di Spoleto, Luciano Campana anche lui motociclista, ha salutato i motociclisti e messo a disposizione gli spazi necessari per la sosta. A seguire la carovana è transitata a Norcia costeggiando il centro storico martoriato dal terremoto e proseguendo poi per Castelluccio di Norcia, una piccola sosta sul “Pian Grande” per poi arrivare a Castelluccio, dove con grande rispetto per un paese cosi ferito ha sostato, gratificata per l’accoglienza che le persone presenti, i residenti, i turisti ed i ristoratori le hanno riservato.Gli organizzatori vogliono ringraziare tutti i motociclisti partecipanti, la gente di Castelluccio, i ristoratori di Castelluccio, le Istituzioni Pubbliche tutte, Radio Onda Libera, la Gomoil di Umbertide, il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Umbertide che insieme ai ragazzi ( Le Staffette) facenti parte dei vari motoclub, hanno permesso che la carovana di moto si svolgesse in piena sicurezza, scortandola fino a Castelluccio.Come ha scritto una partecipante, la signora Francesca Olivi, si è trattato di ”magnifico incontro "in moto per Castelluccio": un perfetto intersecarsi di passione, amicizia, rispetto, solidarietà tra persone, motociclisti senza differenziarsi tra moto, provenienza, sesso ed età. Dove, per strada, i bambini ci salutavano, la gente ci filmava facendoci sentire come degli eroi. È stato uno dei raduni più emozionanti a cui ho partecipato e ringrazio tutto lo staff. Grazie immensamente per la perfetta organizzazione”Giovanni Perla, presidente associazione “Per La Vita di Castelluccio di Norcia ONLUS” ha detto:“Grazie a tutti. È stata una bellissima giornata. Abbiamo sempre saputo che i motociclisti amano Castelluccio, ma vederli tutti insieme impegnati per portare un aiuto e un po' di compagnia al nostro paese è  stato veramente emozionante. Grazie di cuore. La solidarietà si mette in moto”Con il contributo ed il buon cuore di tutti i partecipanti sono stati raccolti ben 6.940 euro, interamente versati nelle casse della Pro Loco di Castelluccio.    

30/08/2017 13:05:44 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Assisi: ai domiciliari ‘’ospita’’ in casa un pregiudicato, arrestato

I Carabinieri della Compagnia di Assisi hanno arrestato un pregiudicato ventiduenne campano, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dall’ufficio di sorveglianza di Perugia. Il giovane che già si trovava agli arresti domiciliari ad Assisi, proveniente da Napoli, in quanto condannato in maniera definitiva a quattro anni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, già in passato era stato sorpreso dai militari a violare le prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria. Il giorno di ferragosto una pattuglia dell’Arma è intervenuta per un controllo di routine, ma all’interno dell’abitazione, oltre al detenuto, vi era anche un noto pregiudicato, tossicodipendente folignate che, per eludere i militari, ha dapprima tentato di uscire da una finestra retrostante, poi accortosi che sul retro stava giungendo un altro carabiniere, si è nascosto nell’armadio della camera da letto e successivamente, dietro la tenda della vasca da bagno, dove è stato scovato. L’arrestato durante il controllo, con il chiaro intento di impedire l’ispezione, ha più volte frapposto i suoi tre cani ai militari che erano entrati per il controllo. L’Autorità Giudiziaria recependo appieno l’informativa dell’Arma, ha immediatamente revocato la detenzione domiciliare disponendo per il giovane campano l’espiazione della pena in carcere, provvedimento notificato dai militari che l’hanno arrestato ed associato al carcere perugino di Capanne. I cani dell’arrestato hanno trovato un’idonea collocazione grazie all’interessamento dell’ASL locale.

29/08/2017 20:04:36 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy