Attualità » Primo piano Città di Castello: controlli sul territorio per prevenire i furti

Nel tardo pomeriggio di ieri, 6 ottobre, i Carabinieri della Compagnia di Città di Castello hanno effettuato un servizio coordinato, finalizzato al contrasto dei delitti contro il patrimonio in generale ed in particolare dei furti in appartamento.  Il dispositivo, che ha visto l’impiego di pattuglie delle Stazioni di Città di Castello, Citerna, San Giustino e dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Città di Castello, si è concentrato su aree che nei mesi autunnali degli scorsi anni, quando l’azione di malintenzionati viene agevolata dal precoce imbrunire, sono state oggetto di visite.  Le attività di carattere preventivo, che hanno interessato in prevalenza le frazioni collocate a sud di Città di Castello (San Maiano, Cinquemiglia, Promano), l’area attorno a Pistrino, frazione di Citerna, nonché il vasto territorio attorno alle frazioni Selci e Lama di San Giustino, hanno consentito il controllo di 49 veicoli e l’identificazione di 70 persone, nonché l’effettuazione di accertamenti sui veicoli.  Nelle stesse ore, peraltro, i Carabinieri della Stazione di Trestina collaborati dai colleghi dell’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Città di Castello, hanno portato a termine un’attività di indagine conseguente ad un furto consumato lo scorso mese di agosto in danno di una signora 82enne del posto.  Gli accertamenti e le attività delegati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, hanno consentito ai Carabinieri di raccogliere gravi indizi a carico di un operaio di origini nordafricane che, all’esito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un telefono cellullare sottratto all’anziana donna, per il quale l’uomo dovrà adesso rispondere dell’ipotesi di reato di ricettazione.  

07/10/2020 16:15:10 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano In fase di completamento gli interventi di ristrutturazione della scala e dell'accesso al Parco fluviale del Tevere

Sono in fase di completamento gli interventi di ristrutturazione della scala e dell'accesso al Parco fluviale del Tevere posti nei pressi del passaggio a livello di piazza San Francesco.   Nello specifico gli interventi si sono concentrati sull'adeguamento della scala, con la messa a punto della struttura e la sistemazione di nuovi gradini. E' stato quindi demolito il vecchio parapetto del manufatto che è stato sostituito con un ringhiera in ferro. Infine è stato realizzato un nuovo camminamento che dalla scala porta al percorso del parco fluviale del Tevere. Gli interventi di riqualificazione, integrati alla costruzione della nuova serra comunale che sorge nell'area della ex draga, hanno un valore di 28.947,18 euro, finanziati dal Gal Alta Umbria.   “Con questi interventi – afferma il sindaco Luca Carizia - si vuole rendere ancora più bella la porta di accesso da piazza San Francesco al parco del fluviale del Tevere. E' stato creato così un accesso migliore a uno dei posti più amati e frequentati dai nostri concittadini. Inoltre si realizza un percorso ideale che dal centro storico, o viceversa, conduce fino alla nuova serra comunale che inaugureremo a breve e che sarà uno dei luoghi simbolo per l'inclusione”. Continua il sindaco: “Sempre nell'ambito dei lavori nel capoluogo, alla fine della scorsa settimana sono state ultimate le operazioni che hanno portato alla sistemazione della condotta fognaria nei pressi del Palazzetto dello Sport di via Morandi. Gli interventi sono stati subito testati nei giorni scorsi, quando sono cadute sulla nostra città abbondanti piogge e finalmente quel tratto di strada non sarà più interessato da allagamenti”.        

06/10/2020 12:43:36 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Nuovi colori per le aule della scuola dell'infanzia di Calzolaro

  “Con la presente noi rappresentanti di classe, della Sez. A e B della Scuola dell'Infanzia di Calzolaro, ovviamente anche per conto di tutti genitori degli alunni che frequentano l'Istituto, volevamo ringraziarvi per le opere svolte presso la struttura, soprattutto perchè effettuati durante un periodo di emergenza ove gli impegni di tutti sono risultati sicuramente maggiori. Nonostante il complicato periodo, ognuno in virtù delle vostre competente, siete riusciti a coordinare tutto quanto necessario per tinteggiare la struttura prima del rientro degli alunni”: a scriverlo, in una lettera di ringraziamento indirizzata all'Amministrazione Comunale di Umbertide e alla dirigente scolastica del II Circolo, Angela Monaldi, sono state le rappresentanti di classe Manuela Rossi e Beatrice Morini. “ll colore è importante per i bambini – continuano - soprattutto per i più piccoli che rappresenta un vero e proprio linguaggio e, come ben sappiamo, rappresenta un aspetto importante nella vita dei più piccoli (e non solo), influenza il loro umore, il benessere emotivo, l’apprendimento e il loro comportamento. La scelta dei colori è stata strategica: il giallo è il colore del sole e dell’energia ed aiuta i bimbi a crescere in armonia, l'arancione è il colore che esprime entusiasmo, armonia interiore,ricchezza di energie e rappresenta positività e felicità ed il verde è il colore della natura ed in genere veicola il senso di tranquillità e di pace. Grazie ancora a tutti per l'impegno e per la determinatezza avuta per far trovare ai nostri bambini una scuola a colori".

05/10/2020 10:32:43 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Umbertide: sgravi pari al 45% della Tari per le attività che hanno subito il lockdown

Via libera del Consiglio comunale alle proposte della Giunta Il Consiglio Comunale di Umbertide ha approvato con i voti favorevoli della maggioranza e i voti contrari dell'opposizione i regolamenti, le aliquote e le tariffe che riguardano l'Imposta municipale unica (Imu) e la Tassa sui rifiuti (Tari). Le novità, rispetto all'annualità precedente riguardano principalmente l'introduzione di una riduzione del 45% sull'importo annuo della Tari per le attività che hanno subito il lockdown e i suoi effetti. Tale riduzione, di un importo di circa 300mila euro, sarà coperta con le risorse accantonate in precedenza dall'Amministrazione Comunale a tale scopo, non gravando, quindi, sugli altri utenti. Le attività rientranti delle categorie, non dovranno pagare la seconda rata di acconto e riceveranno una rata di saldo già calcolata con la riduzione.  Un ulteriore aspetto riguarda l'introduzione sia per quanto riguarda l'Imu che per quanto riguarda la Tari della possibilità, per chi ha un Isee inferiore ai 15mila euro, di richiedere la rateizzazione dei mancati pagamenti degli anni precedenti accertati dall'Ufficio tributi. “Una significativa riduzione della Tari – affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore a Bilancio e Tributi, Pier Giacomo Tosti - è lo strumento che l'Amministrazione Comunale ha individuato da subito per andare incontro alle attività che sono state oggetto della chiusura a causa dell'emergenza Covid-19. Riteniamo che una riduzione pari al 45% del costo annuale rappresenti per le attività commerciali, industriali, artigianali, culturali e di volontariato, un importante segnale di vicinanza da parte dell'Amministrazione”. L'assise ha dato il via libera, sempre a maggioranza e con il voto contrario delle opposizioni, alle variazioni di bilancio che si sono rese necessarie in seguito agli effetti dell'emergenza sanitaria sul bilancio dell'ente. L'importo totale è di circa 1 milione e 200mila euro che sono stati coperti in parte i fondi stanziati a tale scopo a livello centrale e in parte con gli accantonamenti inseriti nel fondo di riserva, fatti in maniera prudenziale questi mesi dall'Amministrazione. “Sapevamo che l'emergenza avrebbe avuto un impatto sul bilancio comunale in termini di maggiori spese su lavori pubblici scuole e sociale, e minori entrate sia tributarie che extratributarie – aggiungono sindaco e assessore - Abbiamo quindi operato sempre in maniera responsabile e oggi siamo riusciti ad approvare delle variazioni che ci consentono di mantenere il bilancio in equilibrio utilizzando quelle risorse che in questi mesi avevamo deciso di accantonare a tale scopo”. Concludono sindaco e assessore: “L'approvazione delle variazioni e delle pratiche relative agli sgravi sulla Tari rappresentano un segnale di serietà e di rigore, che ci consente di agevolare in maniera consistente le attività del territorio, mantenendo in ordine i conti del Comune”.

01/10/2020 09:47:07 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy