Attualità » Primo piano Campagna autobus per promuovere il ricco patrimonio artistico e paesaggistico di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Umbertide è una realtà ricca di monumenti, testimonianze, insediamenti storici artistici di altro profilo culturale ma probabilmente non sono in molti a saperlo. Così, per favorire la conoscenza di questi tesori ad una platea più vasta possibile di persone, l'Amministrazione Comunale di Umbertide ed il GAL Alta Umbria hanno voluto realizzare una campagna pubblicitaria finalizzata a promuovere la città altotiberina e veicolata per mezzo degli autobus urbani delle città di Perugia ed Assisi.  "Abbiamo voluto veicolare la nostra campagna pubblicitaria sugli autobus urbani di Perugia e Assisi perché questo media ci consente di raggiungere, per moltissime ore al giorno e per più volte, tutta la popolazione attiva e dinamica che si sposta in città, esce per lavorare, divertirsi, vivere.- ha affermato l'assessore al Turismo Paolo Leonardi, ispiratore dell'iniziativa. - Essere presenti ad Assisi inoltre significa raggiungere non solo i residenti ma anche le migliaia di turisti che gravitano in città. La campagna, nel mese di agosto, proseguirà con una comunicazione diversa, tutta incentrata nel promuovere la Fratta dell'800,rievocazione storica del Risorgimento ad Umbertide, che si svolgerà dal 30 agosto al 3 settembre e che, ogni anno, diviene sempre più richiamo e punto di riferimento per i cittadini umbri e non solo". 

25/07/2017 17:17:23 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Alta velocità, il sindaco di Umbertide Locchi: ''Un passo importante verso lo sviluppo del nostro territorio''

Riceviamo e pubblichiamo “Finalmente un atto concreto e unitario per rompere l'isolamento atavico in cui si trova la regione Umbria e un passo in avanti importante verso lo sviluppo e il rilancio dei nostri territori”. E' quanto affermato dal sindaco Marco Locchi dopo l'approvazione all'unanimità da parte del Consiglio regionale dell'Umbria di una mozione unitaria sull'alta velocità. Con tale mozione, sintesi di quattro diversi documenti presentati separatamente da Pd, M5s; e Rp insieme a Fdi e Lega Nord, la Regione Umbria chiede al Governo “l'arretramento dei Frecciarossa 1000 da Arezzo a Perugia verso Milano; un nuovo servizio Freccia Terni-Perugia-Milano, con transito a Spoleto, Foligno, Assisi; la fermata del treno Frecciabianca a Spoleto e il rafforzamento di orari e collegamento del Frecciabianca stesso nell’asse Roma-Terni”. “L' alta velocità rappresenta un servizio di valore irrinunciabile per gli utenti di oggi che richiedono rapidità e qualità del servizio, specialmente per una regione come l'Umbria e un territorio come l'Alto Tevere che, attualmente penalizzati anche sul piano dei collegamenti stradali, potrebbero trarre grandi benefici per gli spostamenti, specie in direzione Milano. - ha affermato il sindaco Locchi - Ne gioverebbero tantissime imprese e professionisti umbri che quasi quotidianamente si spostano per lavoro al Nord Italia. L'arretramento del freccia rossa da Arezzo a Perugia è una soluzione percorribile che non richiederebbe investimenti in termini economici, ma che rappresenterebbe una vera e propria svolta per l'Umbria con numerosi benefici per l'economia locale. Dopo la decisa presa di posizione da parte del Consiglio Regionale, – ha concluso il sindaco Locchi -  ci auspichiamo che si riesca rapidamente a centrare l'obbiettivo, in modo unitario e coordinato, tutelando gli interessi dei cittadini umbri nella fase della contrattazione in ambito nazionale”.

25/07/2017 17:09:23 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Appicca un incendio e fugge, rintracciato e arrestato un 57enne

I Carabinieri della Stazione di Trevi unitamente ai Carabinieri Forestali, hanno arrestato in flagranza di reato un 57enne, accusato di incendio doloso. I fatti sono accaduti giovedì 20 luglio intorno alle 16, quando in località San Martino di Trevi, all’interno di un terreno di proprietà privata, si è sviluppato un incendio che ha interessato circa 350 piante di ulivo per un'estensione pari a quasi un ettaro. L’intervento immediato dei vigili del fuoco di Spoleto ha permesso, dopo circa un'ora,  di circoscrivere l’area interessata e domare definitivamente le fiamme. I Carabinieri si sono subito messi sulle tracce di una persona sospetta, avvistata in prossimità del punto d’innesco, poco prima della propagazione delle fiamme, allontanatasi rapidamente a bordo di un motorino. Individuato dai militari in un luogo poco distante dalla zona interessata dall’incendio, l’uomo, un 57enne di Trevi già noto alle forze dell’ordine, è stato condotto in caserma ed al termine degli accertamenti è stato dichiarato in stato di arresto con l’accusa di incendio doloso. Nel corso della perquisizione personale, nascondeva addosso materiale utile all’innesco dell’incendio, dello stesso tipo repertato nell’area interessata dalle fiamme, in particolare lo stesso tipo di carta igienica, già appallottolata  ed accendini . Al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Le ulteriori indagini dei Carabinieri, che hanno operato in perfetta sinergia con i colleghi forestali, permetteranno di accertare l’eventuale coinvolgimento dell’arrestato in episodi analoghi avvenuti  nei giorni precedenti nella zona.

22/07/2017 12:05:47 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy