Attualità » Primo piano Assisi: Carabinieri rintracciano ed arrestano un fuggitivo

Grazie alla conoscenza del territorio ed alla vicinanza con la popolazione, i militari dell’Arma in servizio nella città Serafica hanno assicurato alla giustizia un cittadino rumeno che, resosi responsabile in patria di gravi reati, aveva deciso di trasferirsi in Italia per sottrarsi alle ricerche della Polizia del proprio Paese. E’ però stato vano il tentativo di eludere anche le ricerche dei militari della Compagnia Carabinieri di Assisi. Dopo essere venuti a conoscenza della presenza in zona del giovane e grazie alla collaborazione con gli organismi internazionali di Polizia, è stato agevole scoprire che il rumeno era destinatario di un mandato di arresto europeo al quale si stava sottraendo da più di un anno. Immediatamente attivate le ricerche, il giovane è stato rintracciato in compagnia di un connazionale, nel territorio tuderte ai confini con l’orvietano dove, nel frattempo si era allontanato. Accompagnato presso gli uffici della Compagnia, è stato quindi tratto in arresto e ristretto presso il Carcere di Capanne dove si trova a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, anche per l’avvio delle procedure di estradizione in Romania dove l’arrestato sarà sottoposto a processo. L’arresto del rumeno è il frutto di una costante attività di monitoraggio del territorio condotta capillarmente e quotidianamente, nonchè del costante confronto tra la popolazione locale. Fondamentale in questo caso è stata l’attività informativa svolta, attraverso la quale è stato possibile inizialmente venire a conoscenza della presenza del fuggitivo presso un albergo dell’hinterland assisano, per poi procederne al rintraccio ed arresto nonostante si fosse spostato, come detto, nel tuderte.  

03/12/2017 16:58:37

Notizie » Politica Marchetti e Mancini (Lega Nord) su caso Umbra Acque:''L’amministrazione convochi la commissione entro l’anno''

Riceviamo e pubblichiamo Città di Castello, Umbra Acque: “L’amministrazione comunale non rispetta gli impegni presi” Marchetti e Mancini: “L’amministrazione convochi la commissione entro l’anno” “L’amministrazione comunale dia risposte ai cittadini e smetta di creare illusione se poi non rispetta gli impegni presi”. Il riferimento dei consiglieri Lega Nord, Riccardo Augusto Marchetti e Valerio Mancini è alla delicata questione di Umbra Acque le cui sorti dovevano essere discusse in Commissione, ma ad oggi a distanza di oltre tre mesi dalla richiesta del Carroccio, non è stata registrata nessuna convocazione ufficiale. “Il problema persiste – affermano i consiglieri a seguito di un recente sopralluogo – anche lo scorso Mercoledì, di prima mattina, abbiamo contato 11 persone sotto la pioggia che attendevano l’apertura dello sportello. Nelle mani di questi cittadini bollette salate, alcune che sfioravano 1.200 euro nonostante fossero intestate a proprietari di pozzi, sui loro occhi la speranza di avere chiarimenti in merito ad un disservizio evidente che si protrae da mesi e per il quale, l’amministrazione comunale aveva promesso soluzioni, decantato servizi aggiuntivi ed invece, anziché fare un passo in avanti ne abbiamo fatti due indietro. Lo sportello di Umbra Acque a Città di Castello, per il quale la Lega Nord ha chiesto il prolungamento dell’orario di apertura, non risponde alle esigenze dei cittadini anzi asserisce palesemente che gli addetti al pubblico non si occupano di allacci, disdette o rateizzazioni, ma informano solamente: per disguidi di bolletta o qualsiasi altra richiesta occorre rivolgersi al servizio informatico. Ma chi non ha dimestichezza con la tecnologia come riesce a trovare soluzione? Deve recarsi a Perugia? Come Lega Nord avevamo ipotizzato l’uscita da Umbra Acque qualora non venissero rispettate certe condizioni, poi d’accordo con l’assise, mandammo l’argomento in commissione al fine di valutare i costi e le ricadute sui cittadini per un’eventuale uscita. Ad oggi nulla si è mosso, l’amministrazione comunale continua ad essere la partecipata di una società che al momento crea i disservizi e non li risolve e i cittadini continuano a pagare aspramente per un servizio che non hanno: la Lega Nord chiede all’amministrazione comunale di assumersi la responsabilità politica e convocare entro l’anno l’apposita Commissione, perché a nostro parere amministrare vuole dire decidere per il bene dei cittadini e dare loro risposte che ad oggi per mera inefficienza politica, tardano ad arrivare”  

03/12/2017 16:33:04

Cultura » Mostre Umbertide: presentata la cerimonia di accensione dell'Albero di Natale in piazza Matteotti

Riceviamo e pubblichiamo E' stata presentata questa mattina al Museo Santa Croce la cerimonia di accensione dell'Albero di Natale in programma venerdì 8 dicembre in piazza Matteotti, unitamente al calendario delle iniziative natalizie che animeranno Umbertide durante le festività. Presenti il Comune di Umbertide, promotore delle iniziative realizzate grazie anche al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia nell'ambito del progetto Expo in centro storico, la Cooperativa Asad e rappresentanti di Altrocioccolato, Associazione Umbria Equosolidale e Bottega equosolidale Il Colibrì. “E' dal 2004 che si tiene la cerimonia di accensione dell'albero di Piazza Matteotti ma quella di quest'anno sarà un'edizione speciale, perché oltre alla tradizionale animazione per i più piccoli promossa da Centro Lucignolo e Spazio giovani You.spa insieme al Gruppo volontari Umbertide, piazza Matteotti ospiterà anche un'edizione speciale di Altrocioccolato con laboratori, mercatini, cibo solidale e artisti di strada”, ha affermato il vicesindaco con delega al Commercio Maria Chiara Ferrazzano. “Altrocioccolato porta nella sua Winter edition una versione itinerante, pronta ad attraversare diverse città d'italia, al fine di veicolare la consapevolezza che esiste un’alternativa, legata a valori che possano fare la differenza a partire da piccoli gesti”, ha affermato Agostino Cefalo, responsabile dell'organizzazione di Altrocioccolato. “Come sempre saranno i bambini i veri protagonisti della cerimonia di accensione dell'Albero che, immersi quest'anno nella magia del cioccolato, entreranno nell'affascinante mondo degli gnomi e potranno consegnare la propria letterina a Babbo Natale”, ha aggiunto Monica Nanni, responsabile area infanzia della Cooperativa Asad.“Altrocioccolato intende sensibilizzare le persone sull’esistenza di un’alternativa economica e di acquisto di prodotti che garantiscono il rispetto dei diritti della dignità umana, la giustizia sociale e lo sviluppo del Sud del mondo – hanno affermato dall'Associazione Umbria Equosolidale che promuove Altrocioccolato, rappresentata da Massimo Montinaro - Siamo felici di aprire la nostra carovana invernale da Umbertide dove opera la Bottega Il Colibrì che da dieci anni rappresenta qui il cuore del commercio equo e solidale”. “Un grazie a tutti coloro che con il loro contributo renderanno ancora più magico il Natale ad Umbertide – ha concluso il sindaco Marco Locchi – dove anche quest'anno saranno molte le iniziative pensate per divertire grandi e piccini”. Si comincia quindi con la cerimonia di accensione che si terrà venerdì 8 dicembre a partire dalle ore 11 con il mercatino dell'artigianato per proseguire nel pomeriggio dalle 15 con i laboratori degli gnomi artisti e la casa di Babbo Natale con la partecipazione del coro dei bambini della scuola Garibaldi e l'esibizione dei ragazzi del Centro studi danza, fino ad arrivare alle ore 17 con l'accensione dell'Albero di Natale, adornato con gli addobbi realizzati dai ragazzi del Centro socio-riabilitativo Arcobaleno. Dalle ore 17,30 inoltre anche la Rocca si illuminerà a festa con le proiezioni natalizie promosse da Abbigliamento Fiammetta e Tirilego e grazie al generoso contributo di una ventina di attività del territorio. Inoltre, dalle ore 15 alle ore 20, Altrocioccolato proporrà mercatini di cioccolato e di artigianato etico, laboratori per la produzione di tavolette di cioccolato artigianale realizzate con materie prime del commercio equo e solidale, street food etico, spettacoli di artisti di strada e il Choco Museum itinerante, che tramite un percorso culturale alternativo e coinvolgente, accompagnerà i visitatori alla scoperta della storia del cacao e del suo tragitto prima di diventare cioccolato. Le iniziative natalizie proseguiranno poi fino al 7 gennaio con un ricco calendario di eventi, molti dei quali avranno come location il Museo Santa Croce: si parte sabato 9 con la presentazione de “Il Vocabolario del dialetto di Umbertide” di Sestilio Polimanti, per proseguire martedì 26 dicembre con il tradizionale “Concerto di Natale” del Chorus Fractae Ebe Igi. Sempre sabato 9 è in programma al Centro San Francesco la tradizionale Tombola Rock mentre presso palazzo Porrozzi ex Reggiani dal 16 dicembre sarà possibile visitare “Natale ad Umbertide: una finestra sul mondo”, mostra di presepi, racconti e tradizioni natalizie delle nazionalità presenti ad Umbertide. Lungo il centro storico poi il 26 dicembre e il 6 gennaio si terrà la rappresentazione del Presepe vivente. Inoltre, sempre al Museo Santa Croce, sabato 30 dicembre verrà presentato il Calendario di Umbertide 2018 mentre domenica 7 gennaio si terrà uno spettacolo di proiezioni con lanterna magica d'epoca. Infine anche i commercianti di via Garibaldi si stanno preparando al Natale con l'allestimento delle luminarie e l'iniziativa “Vetrine d'autore” che vede l'esposizione nelle vetrine e all'interno dei negozi delle opere di Antonio Renzini con l'obbiettivo di dare spazio in futuro ad altri artisti locali. 

03/12/2017 14:22:02

Attualità » Primo piano Corciano: i Carabinieri arrestano un rapinatore

L’acume investigativo dei Carabinieri di Corciano ha permesso di assicurare alla giustizia un rapinatore, autore di tre episodi delittuosi commessi in quel territorio nel corso delle scorse settimane. È stato così che nelle ultime ore, i Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dall’Autorità Giudiziaria di Perugia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 48enne tunisino, da tempo residente in Italia, il quale privo di attività lavorativa, si dedicava ad “affari” più remunerativi. Le indagini hanno consentito di far emergere a carico del cittadino straniero gravi indizi di colpevolezza in ordine a: una rapina perpetrata agli inizi dello scorso ottobre, in danno di una farmacia, durante la quale l’interessato, con volto parzialmente coperto e armato di una pistola, mediante intimazione di minacce, ha indotto la dipendente dell’attività ad aprire il registratore di cassa, per poi asportare una somma di denaro, prima di dileguarsi per le vie limitrofe. Una rapina perpetrata agli inizi del mese di novembre, in danno di un esercizio commerciale, nel corso della quale l’interessato, questa volta munito di un passamontagna e armato della stessa pistola, si è impossessato di altra somma di denaro presente nella cassa, prima di scomparire nel nulla. Un tentativo di furto commesso in danno di un’attività commerciale, non andato a buon fine a seguito dell’entrata in funzione del sistema d’allarme di cui era dotato l’esercizio. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato ristretto presso la casa circondare di Perugia Capanne dove si trova recluso, da qualche giorno, per altra causa, a disposizione della magistratura.

01/12/2017 17:21:30

Notizie » Politica Mancini e Galmacci (Lega Nord):''Ora che le passerelle sono finite a quando l’incontro con i cittadini?''

Riceviamo e pubblichiamo “Un patto di cittadinanza senza la cittadinanza. L’arroganza del PD” “Un patto di cittadinanza senza la cittadinanza, ancora una volta gli umbertidesi sono stati esclusi dalle scelte amministrative. Forse, sindaco Locchi, c’è paura di un confronto con la popolazione locale?” A sollevare perplessità ed evidenziare l’incoerenza dell’iniziativa svoltasi Giovedì pomeriggio ad Umbertide e riguardante la presentazione del “Protocollo di Intesa per favorire la convivenza tra diverse comunità  religiose” è il Consigliere Regionale, Lega Nord Valerio Mancini, assieme al referente territoriale Vittorio Galmacci. “ Non comprendiamo la scelta, a nostro avviso illogica, da parte dell’amministrazione comunale di escludere la cittadinanza dalla presentazione di un protocollo che cambierà la vita degli umbertidesi – spiegano i due esponenti del Carroccio – ma siamo altresì consapevoli che questi meccanismi di “palazzo” appartengono ad una classe politica in crisi da tempo, che  per sopperire ad un bacino di voti in evidente calo, mette a repentaglio la sicurezza cittadina, abdicando alla costruzione di una delle più grandi moschee italiane. Ora che le passerelle sono terminate e il sindaco Locchi, il Prefetto Cannizzaro, l’imam umbertidese, le autorità ecclesiastiche e pure l’ambasciatore del Marocco si sono potuti scambiare le sterili cortesie del caso, sarebbe opportuno stabilire una data ed ufficializzare il protocollo anche davanti alla cittadinanza. Siamo sicuri(o per lo meno, ci piacerebbe esserlo) che il sindaco Locchi entro la fine dell’anno, non avrà niente in contrario ad organizzare un incontro pubblico, chiamando a raccolta l’intera cittadinanza. L’arroganza e la presunzione del Pd locale, Regionale e Nazionale è sotto gli occhi di tutti, decidono della vita dei cittadini senza considerare la loro opinione, lo hanno fatto decidendo di costruire una mega moschea senza passare dal consiglio comunale, lo hanno fatto decidendo di non indire un referendum consultivo benché lo statuto comunale lo prevedesse, lo fanno di nuovo escludendo la popolazione da certe scelte”. Il consigliere Lega Nord, Mancini prosegue, “Non stupisce la presenza all’incontro del  Prefetto Cannizzaro, sorprende, invece, che autorità ecclesiastiche e  l’ambasciatore del Marocco siedano allo stesso tavolo con una persona che al momento risulta indagata(non colpevole), stupisce altresì, la partecipazione della Presidente Porzi, del consigliere Chiacchieroni il cui partito già a Marsciano, sullo stesso argomento, ha subìto una battuta d’arresto. Ci auguriamo che la stessa cosa accade anche ad Umbertide, considerando anche il recente blitz della Guardia di Finanza e dei Carabinieri”.

01/12/2017 17:10:36

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy