Notizie » Politica Crisi nella Giunta di Umbertide, Monni (CDX):''Non abbiamo avuto alcun confronto con il Sindaco Locchi e la Giunta''

Riceviamo e pubblichiamo Far credere ai cittadini che le Opposizioni abbiano avuto contatti con il Sindaco, proprio nelle ore che precedono la riunione del PD, prevista per lunedì sera, segnala che l’animale è gravemente ferito e teme altri colpi, anche dalle Opposizioni. Il livello di succo biliare in circolo potrebbe anche giustificare l’autogol messo a rete l’altro giorno, quando dichiarandosi responsabili di aver affidato il governo del Comune a un politico incapace, ambizioso e arrogante, si sono giocati la stima del proprio elettorato e messo a nudo la loro negligenza. Passi anche l’avvertimento fatto di recente agli elettori. Il PD vorrebbe tenerseli fedeli spaventandoli con il vecchio spauracchio di sempre, quello della destra al potere. Servirsi delle Opposizioni per attaccare il Sindaco esprime invece una mancanza di rispetto nei confronti di tutto il consiglio comunale, e la grave crisi che il PD sta attraversando non serve a giustificarli. Si tratta di distribuire colpe a destra e a manca per non assumerne nessuna. Non abbiamo avuto alcun confronto con il Sindaco Locchi e la Giunta. Questo vale per me e certamente per il Movimento 5S. Sui loro cugini di Umbertide Cambia, invece, non posso far giuramento ma la cosa non dovrebbe stupire e non stupirebbe nessuno. D'altronde nascono come lista civica di sinistra e potrebbero fungere da stampella sino alla fine della consiliatura. Questo dovremmo chiederlo proprio a loro. Nel frattempo il nodo centrale resta la città. Mentre il PD cerca a tutti i costi un capro espiatorio al quale attribuire i gravi errori fatti nell’amministrazione della città, in passato e di recente, convinto di potersi ripresentare alle elezioni con una veste virginale, la città ha bisogno di serietà e diligenza. Aver cacciato due Assessori non è sufficiente.          

10/12/2017 16:39:46

Attualità » Primo piano Crisi nella Giunta di Umbertide, il Sindaco Locchi risponde:''Ho messo sempre al primo posto il bene dell’amministrazione della comunità Umbertidese rispetto a giochini di partito''

Riceviamo e pubblichiamo Ho letto con stupore il comunicato del mio partito. Non capisco come si possa dire che da parte mia sia mancata la volontà di confronto visto che fin dal 2014 e fino a poco tempo fa ho cercato in ogni modo di lavorare per l’unità e la pluralità del PD! Ma non è che per caso come qualcuno ha commentato su facebook “il bue da del cornuto all’asino”?? In questi anni ci sono stati esempi continui di arroganza del partito nei confronti di tutta l’ Amministrazione (non solo del Sindaco!). Tanto per citare gli ultimi avvenimenti, in occasione del congresso, momento in cui un partito si confronta e sceglie i propri organismi sulla base di progetti futuri , ho rivolto importanti appelli per includere tutte le buone energie di centro sinistra e sensibilità dell’amministrazione che guidiamo da tre anni. Chiusura totale e non certo per mia responsabilità o ambizione personale. Mi si accusa di irresponsabilità nei confronti della città quando invece ho messo sempre al primo posto il bene dell’amministrazione della comunità Umbertidese rispetto a giochini di partito che hanno stancato, utili solo a qualcuno e slegati completamente dalla realtà. L’irresponsabilitá l’ho vista e continuo a vederla nei comportamenti di chi, manovrato o manovratore che sia, ha preferito ritirarsi in un fortino con pochi intimi piuttosto che aprirsi ad un confronto vero e plurale. In forza di tutto questo rinvio al mittente qualsiasi accusa di anteporre I miei interessi personale a quelli della comunitá , e chi mi conosce lo sa bene. Nessuno può dire che io abbia piegato ai miei interessi scelte del pd o della amministrazione. Non so se tutti possono guardarsi allo specchio e dire altrettanto, ognuno risponde alla propria coscienza. So però che da sindaco ho dovuto gestire situazioni complicate provenienti da scelte passate e l’ho fatto mettendoci la faccia, vincendo le elezioni, cercando di tenere in ordine i conti del comune, sempre a disposizione per la costruzione della migliore proposta amministrativa per la città, sapendo che questo deve prescindere da nomi e destini personali. E così continuerò fino alla fine della legislatura con la consapevolezza di fare il bene degli umbertidesi. Vedremo se altri avranno la stessa responsabilità di fronte all’opinione pubblica Umbertidese dovendo scegliere fra il mantenimento di posizioni di privilegio a qualunque costo o aprirsi finalmente ad un confronto unitario sui contenuti e sui bisogni degli umbertidesi. In quanto ad incapacità beh…qui “chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Personalmente non vedo scienziati all’orizzonte. Evidentemente siccome noi del PD siamo entrati nella fase di autodistruzione a causa di un livello di litigiosità esasperato e stiamo commettendo errori su errori credo che ognuno se ne debba, con umiltà e spirito di servizio, farsene carico in base al proprio ruolo e responsabilità. Chiudo con una massima di Seneca: “Io non riuscirei più a sopportare me stesso il giorno in cui qualche cosa mi divenisse insopportabile"                                      

10/12/2017 15:27:25

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy