Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: NASCE IL TAVOLO PER LO SPORT E PER L'EDUCAZIONE

Su proposta di Umbertide cambia il Consiglio Comunale approva all'unanimità un ordine del giorno condiviso che istituisce il Tavolo per lo sport e per l'educazione quale luogo di confronto e di programmazione tra i diversi agenti educativi: famiglie, scuole, associazioni sportive e culturali, parrocchie  Il Tavolo consentirà di promuovere la formazione dei giovani in un contesto sinergico, realizzando una rete tra i soggetti operanti e mettendo a disposizione una serie di competenze che possono fungere da supporto nello sviluppo di questa azione educativa condivisa. Il tutto teso anche a rinforzare il senso della comunità, civile ed educante. “L'allenamento sportivo è un processo pedagogico educativo complesso – ha detto il consigliere Stefano Conti presentando l'ordine del giorno di Umbertide cambia - ed è questo il concetto sul quale dobbiamo fondare un ragionamento che ci porti a definire efficaci politiche per lo sport ed in particolare lo sport dei giovani.  Il Tavolo per lo sport e l'educazione consente di costruire le condizioni attraverso le quali la pratica sportiva giovanile possa essere al tempo stesso educativa, formativa e competitiva ed abbia in sé un approccio sociale ed agonistico. In questo contesto possiamo tendere a valorizzare anche le eccellenze e promuovere le condizioni per le quali Umbertide possa diventare polo di attrazione per i migliori giovani talenti nazionali: dunque servizi ricettivi, offerta scolastica, strutture di recupero riabilitativo e funzionale. Condizioni che, a pensarci bene, non mancano, ma debbono essere rese funzionali rispetto all'obiettivo individuato”. “Questo per noi  - ha aggiunto il Consigliere del movimento civico -  in coerenza con altre proposte e con una impostazione generale della nostra azione politica, significa investire sui giovani, sulla loro educazione e sulla loro formazione e costruire la prospettiva sulla valorizzazione del capitale sociale ed umano che la nostra comunità esprime”.   “In un momento di crisi, o comunque di forte cambiamento dei valori e dei contenuti che riguardano i processi educativi di bambini e adolescenti – ha detto Conti nel suo intervento -  è necessario che una comunità come la nostra, relativamente piccola, ma ricca di potenzialità, esprima la capacità di costruire veramente un patto educativo, cioè un sistema educativo integrato che coinvolga i principali agenti. Ed al tempo stesso c'è bisogno di un supporto intelligente e positivo degli organi di informazione locali, che possono operare appunto come “media”, come strumento di mediazione e diffusione di buoni messaggi, quindi come strumento di buona informazione rispetto alle iniziate rivolte alla educazione dei giovani. Occorre ripristinare una condizione base dei processi di crescita: favorire un “ritorno al futuro”, ricostruire cioè una motivazione che possa far uscire i giovani dalla dimensione virtuale in cui troppo spesso oggi si chiudono e si rifugiano per tornare a valorizzare le relazioni sociali dirette. Ciò significa, da una parte far conoscere ai giovani stessi ed alle loro famiglie le potenzialità, ma anche i rischi insiti nei social network, promuovendone un uso coretto e responsabile: quindi educare alla rete, anche attraverso iniziative di pear education, dall'altra offrire occasioni significative e positive di impegno e confronto nelle dinamiche sociali reali del quotidiano. Al tempo stesso – ha aggiunto Stefano Conti - l’investimento sui giovani e sulla loro educazione giustifica un impegno economico dell’Amministrazione a sostegno della pratica sportiva, ma riteniamo sia anche un importante presupposto utile a richiamare capitali privati. La costituzione, del Tavolo per lo sport e per l'educazione è dunque la prima e fondamentale richiesta che emerge con decisione dall'ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare Umbertide cambia. Il secondo obiettivo, connesso al precedente, è una sollecitazione rivolta  all’Amministrazione Comunale ad attuare, anche attraverso il Tavolo, ma non solo, una azione rivolta in particolare alle attività sportive giovanili ed agli sport cosiddetti “minori”. Il terzo obiettivo, per alcuni aspetti già raggiunto, è quello di affidare e controllare in un'ottica di trasparenza ed efficacia la gestione degli impianti sportivi”.

19/10/2015 09:36:20

Notizie » Società Civile La professoressa Guerra Lisi al Centro San Francesco per incontrare i neo genitori

Si sono incontrati questa mattina al Centro San Francesco le mamme e i papà con i loro bimbi che hanno partecipato al progetto “L'accoglienza nel grembo sociale. Un aiuto ai neo genitori” promosso dall'associazione di volontariato “Oltre la parola”, in collaborazione con la Cooperativa Asad e l'Università popolare MusicArTerapia Globalità dei linguaggi, progetto patrocinato dal Comune di Umbertide e finanziato dalla  Regione Umbria.  Ospite d'onore la professoressa Stefania Guerra Lisi, promotrice del metodo della Globalità dei linguaggi e fondatrice dell'Upmat (Università popolare MusicArTerapia Globalità dei linguaggi), che ha tenuto la sua lectio magistralis sul significato della nascita, intesa come un evento sociale, che non riguarda solo la famiglia ma l'intera comunità in cui il nuovo nato verrà accolto. Il progetto mira infatti a sostenere le neo mamme e i neo papà nel delicato compito dell'essere genitori, attraverso visite domiciliari da parte di volontarie appositamente formate. Questa mattina al Centro San Francesco è stato fatto il punto sull'andamento del progetto grazie alla relazione della professoressa Guerra Lisi e agli interventi della presidente dell'associazione Oltre la parola Donatella Floridi, della responsabile dell'area infanzia della Cooperativa Asad Monica Nanni, del sindaco Marco Locchi, del vicesindaco con delega alle Pari Opportunità Maria Chiara Ferrazzano, del dirigente del servizio Welfare della Regione Umbria Alessandro Vestrelli e della responsabile del progetto Chiara Chiarapica. “E' un'iniziativa che abbiamo visto nascere e che abbiamo sostenuto sin dall'inizio – hanno affermato il sindaco Locchi e il vicesindaco Ferrazzano – perché guida i genitori nel delicato passaggio del loro bambino dal grembo materno alla società ed è compito delle istituzioni creare un grembo sociale rispondente alle esigenze dei più piccoli”. Ad oggi sono state contattate e visitate 40 nuove famiglie ma il progetto proseguirà fino ad includere anche i nuovi nati nel mese di dicembre. Le famiglie hanno accolto favorevolmente le volontarie, il cui compito è quello di favorire la costruzione di un legame sicuro tra genitore e bambino, aumentando nelle madri e nei padri la fiducia nelle proprie abilità e offrendo alla puerpera la possibilità di parlare delle proprie ansie e paure. Ad ogni nuovo nato è stato inoltre donato il libro “E' nato un bimbo/a” sul quale i genitori potranno annotare la crescita e lo sviluppo del bambino, e alle madri è stato anche somministrato un questionario che servirà per comprendere meglio come le donne vivono il delicato periodo della gravidanza e del diventare mamma.

15/10/2015 15:16:06

Notizie » Società Civile Sabato 24 ottobre inaugurazione del Parco dell'area ex tabacchi In programma giochi per bambini, mostra d'arte e musica blues

Verrà inaugurato sabato 24 ottobre il parco realizzato presso l'area ex tabacchi nell'ambito del Puc 2 “Forum urbano nel parco”. L'area verde è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione che ha visto l'installazione di giochi per bambini, panchine ed elementi di arredo urbano, la realizzazione di una pista ciclabile, di un nuovo impianto di illuminazione a basso consumo energetico, di due tribune in cemento per il campo sportivo in erba sintetica e di un'area sgambamento per i cani e la sistemazione del verde. L'intervento ha permesso inoltre di pavimentare anche l'area compresa tra il magazzino ex tabacchi e gli spogliatoi del campo sportivo. L'importo complessivo dei lavori è stato di circa 250.000 euro, finanziati in toto con risorse del Por-Fesr 2007 2013. Recentemente l'area è stata anche oggetto di un altro intervento che ha riguardato l'edificio ex tabacchi con la realizzazione sulla copertura della struttura di un impianto fotovoltaico di ultima generazione che servirà le utenze pubbliche della sala polivalente e del campo sportivo, con notevoli risparmi di gestione. L’importo dei lavori è stato di 200mila euro, finanziati con economie derivanti dai primi due stralci del progetto Puc 2. La cerimonia di inaugurazione si terrà sabato 24 ottobre a partire alle ore 10.30 alla presenza del sindaco Marco Locchi, dell'assessore alla Cultura Raffaela Violini, dell'assessore regionale alla Riqualificazione urbana Giuseppe Chianella e dell'on. Giampiero Giulietti e vedrà una serie di iniziative aperte a tutti per vivere appieno il nuovo parco e l'edificio ex tabacchi. Il programma prevede alle ore 10,30 e alle ore 15 giochi per bambini e merenda, mentre alle ore 18 presso l'edificio tabacchi si terrà una mostra d'arte collettiva con aperitivo, accompagnata da musica blues dal vivo. Alla giornata, a cui è invitata a partecipare tutta la popolazione, interverranno anche i membri del Consiglio di Quartiere n. 3.

15/10/2015 12:35:33

Notizie » Società Civile AIMET PIÙ FORTE DELLA CRISI. NEL PRIMO SEMESTRE 2015 FATTURATO A + 19%

Umbertide (Pg), 14 ottobre 2015 – Aimet – Azienda Intercomunale Metano Energie del Territorio - continua a crescere e a tagliare nuovi traguardi. L'azienda che da oltre dieci anni offre servizi energetici a 360 gradi a privati, imprese e pubbliche amministrazioni, ha recentemente ampliato il proprio territorio di espansione, superando i confini umbri ed acquisendo nuovi clienti nelle regioni Marche ed Abruzzo, e contestualmente ha incrementato il fatturato, in netta controtendenza con l'andamento economico generale. La recente approvazione da parte del cda di Aimet del bilancio infra-annuale della società ha infatti evidenziato una crescita in termini di utili e fatturato pari a + 19% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, risultato ancora più apprezzabile se si pensa alle tante difficoltà che molte imprese ancora oggi incontrano nell'uscire dalla crisi. L’azienda è soddisfatta dei risultati intermedi del 2015 in quanto non solo è riuscita a mantenere il proprio mercato ma continua anche a svilupparsi e a crescere in un periodo di perdurante difficoltà economica. Aimet, società del gruppo Libera energia S.p.a., fa parte di un progetto imprenditoriale ad ampio raggio che si sta implementando in varie regioni d’Italia con ottimi risultati. “Restiamo fermamente convinti – ha affermato l’Ad Patrizio Nonnato - che la nostra politica aziendale di stretta vicinanza alla clientela con offerte concorrenziali e servizi professionali e puntuali permetta alla società di continuare nell’opera di consolidamento e di affermazione sul territorio”.

14/10/2015 15:17:09

Notizie » SLIDER DIANA WEB: l'amica della ricerca

Il vento dell’autunno ci ha già stretto le camicie addosso, ma la voglia di gironzolare in auto con la testa fuori dal finestrino fra un paese della nostra verde regione non mi ha ancora abbandonato;  è in questo modo che, dal viaggio di ritorno da San Giustino, qualcosa di insolito mi è balzato agli occhi; l’aspetto di Villa Magherini Graziani non era più equilibrato come quello di una classica dimora nobiliare tardo-rinascimentale, bensì rinnovato, quasi surreale:  l’intera struttura era completamente accesa da un fuoco rosa. Che fosse la trovata di un qualche artista contemporaneo? Spinta dalla curiosità, mi affretto a saperne di più cercando la risposta sul web, scoprendo che si tratta sì di un opera, ma dal valore incommensurabile. Come da tradizione, dal 1992, ben settanta nazioni si impegnano nella campagna di prevenzione contro il tumore al seno, tingendo così il mese di Ottobre di rosa per ricordare alle donne, tutte, che questo male, il carcinoma mammario(CM) , rimane purtroppo la prima causa di morte per tumore nella popolazione femminile e il tasso stimato di recidive nei cinque anni si aggira ancora all’11%, ma ricorda alle stesse che fra i fattori di rischio modificabili coinvolti sia nello sviluppo del carcinoma che delle sue recidive, un ruolo importante sembra svolgerlo le abitudini di tutti i giorni: oggi, infatti, sappiamo che le donne affette da questo tumore o in sovrappeso o con elevati livelli di insulina, IGF-I(insulin like growth factors) e testosterone hanno maggior rischio di recidive. Gli studi DIANA (DIet ANd Androgens), condotti presso l’Istituto Nazionali Tumori di Milano, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’ Università degli Studi di Perugia, di cui ricordiamo con affetto il lavoro dei nostri concittadini M. Villarini e M. Moretti, e la Scuola di Specializzazione di Igiene e Medicina Preventiva  di Perugia, indicano che una dieta povera in grassi, carboidrati raffinati e proteine animali assieme ad una costante attività fisica riducono i fattori di rischio elencati. Essere medici però non significa solamente dedicarsi alla malattia, bensì al paziente; e dall’ascolto attento di quelle donne che vogliono essere aggiornate sui progressi della ricerca, che desiderano uno spazio dove confrontarsi e ricevere consigli sul nuovo stile di vita che nasce il progetto DIANAWEB. Lo studio si configura come spin-off del progetto DIANA5, un trial randomizzato multicentrico finalizzato alla prevenzione delle ricadute del tumore al seno attraverso l’adozione di una dieta equilibrata. DIANAWEB si avvale di un sito (www.dianaweb.org) composto da due sezioni, l’una pubblica, l’altra riservata alle pazienti, reclutate su base volontaria, dove possono attingere informazioni scientifiche circa la problematica oncologica, pareri sulla nutrizione e sull’attività fisica, avvisi relativi ai vari eventi organizzati, come corsi di cucina e conferenze, che l’ente propone  . Le impressioni poi, diventano l’oggetto di qualche chiacchiera virtuale attraverso la chat controllata dagli esperti, gli stessi che analizzano i questionari compilati delle volontarie con cadenza regolare. L’obiettivo finale del progetto è quello di accompagnare le donne con diagnosi di carcinoma mammario nel cambiamento, di rendere la nuova routine condivisa con chi ha già intrapreso il percorso e con chi si trova ai primi passi, di pubblicare gli ultimi risultati delle indagini per evitare false informazioni e luoghi comuni non scientificamente provati, di fornire nuovi dati su cui lavorare e, per ultimo, ma non per importanza, ridurre i costi del Servizio Sanitario Nazionale. Per aiutare, per ricordare di ricordarci di noi stesse, per la ricerca, che è sterile senza la componente umana. Per Lucia, Ed una buona volta, #pinkisgood.  

14/10/2015 12:42:53

Notizie » Società Civile PIETRALUNGA: MOSTRA E MERCATO DEL TARTUFO E PATATA BIANCA

Anche quest’anno, come ogni anno, Pietralunga diviene protagonista del mese di Ottobre con la ventisettesima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e della Patata Bianca. Tutta la manifestazione ruota attorno ai prodotti tipici della gastronomia e dell’economia dell’Alto Tevere: il tartufo bianco detto trifola, la patata bianca di Pietralunga, funghi, olio, vino, salumi, formaggi, crema di nocciole, castagne e le immancabili spighe arrosto. Oltre ai consueti tre giorni previsti il 9-10-11 Ottobre sarà possibile proseguire con la degustazione delle specialità locali nei ristoranti e taverne del centro storico anche il fine settimana successivo nonché il 17 e 18 Ottobre;  sabato 10 e domenica 18 si potrà godere, a partire dalle ore 16, di degustazione gratuite di pesce del Lago Trasimeno con patata di Pietralunga grazie alla collaborazione della cooperativa Pescatori del Lago. Un evento all’insegna del gusto e della buona cucina, ma anche del divertimento tanto che è prevista per domenica 11 Ottobre una gara di cani da tartufo, un laboratorio didattico “Impariamo a conoscere il tartufo e la patata”, un raduno di auto, moto,vespe di ieri e di oggi organizzato da Vespa Club Fratta di Umbertide,spettacoli folkloristici dell’associazione la Frullana ed infine il concerto della banda filarmonica pietralunghese. Sabato 17 si terrà il terzo raduno Camperisti seguito dall’esibizione di Massimo Donno con la presentazione dell’album dal titolo “Partenze” Canzoni d’autore- inedito : viaggio lavoro ed immigrazione. Infine per chiudere in bellezza domenica 18 Ottobre  si svolgerà “La Tartufissima” gara podistica competitiva e non competitiva organizzata dalla Pro-loco in collaborazione con Marathon Club Città di Castello.  

14/10/2015 10:38:59

Notizie » Società Civile Montecorona in festa

Domenica 27 settembre si è svolta la trentacinquesima “Festa Grande di Montecorona” in occasione della quale è stata restituita al pubblico l’edicola della Madonna di Palazzo Rosa. Questa celebrazione ebbe inizio il 27 settembre 1980 e nacque proprio per festeggiare il cinque centenario dalla costruzione dell’edicola, che riporta a sua volta una pietra in alto con inciso l’anno dell’edificazione (1480). Il restauro dell’opera è stato resto possibile grazie alla decisione da parte del comitato organizzativo di destinare il fondo cassa raccolto per la festa alla sistemazione della struttura che costituisce proprio il fulcro attorno al quale un tempo ruotava una piccola oggi divenuta  grande festa. La giornata è stata ricca di avvenimenti: in seguito alla Santa Messa celebrata da Don Renzo, Giuliano Sabbiniani ha voluto ringraziare a nome di tutti gli abitanti di Montecorona coloro che hanno contribuito alla realizzazione della festa sottolineando che l’importanza di questo giorno sta nel riscoprire radici, origini, tradizioni e nella voglia di ritrovarsi per passare del tempo insieme.  Ha poi ricordato il fine benefico della manifestazione attraverso il cui ricavato in passato è stato possibile fare importanti donazioni per l’acquisto di preziose ed indispensabili apparecchiature messe a disposizione dell’Ospedale di Umbertide, per la parrocchia destinate all’abbellimento della meravigliosa Abbazia ora passata a Basilica Minore, contributi devoluti all’AUCC comitato di Umbertide ed in ultimo il restauro dell’edicola. Tantissime le persone che hanno partecipato alla festa, fra cui anche il sindaco Marco Locchi che ha voluto ringraziare personalmente il comitato per il lavoro svolto durante tutti questi anni.

14/10/2015 10:28:06

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy