Sport Battuta d’arresto per il Volley Umbertide nella sfida contro Centova Perugia

Battuta d’arresto per il Volley Umbertide nella prima sfida casalinga del girone di ritorno contro Centova Perugia, che si aggiudica l’incontro con il punteggio di 3 a 1   Nonostante la sconfitta le padrone di casa mantengono il quarto posto in classifica e anche se la vetta della stagione regolare si allontana un po’, sono ancora in piena zona play off   di Raffaello Agea   Umbertide – La prima di ritorno della regular season aveva fatto ben sperare i colori del Volley Umbertide, poiché nonostante la vittoria ottenuta solo al tie break sul campo di San Mariano ed al netto di distrazioni e cali di tensione, le umbertidesi avevano (ri)trovato gioco e convinzione. Di certo, poi, la partita era alla portata della ragazze di Gabriele Violini, che all’andata si erano aggiudicate l’intera posta vincendo 3 a 1. Tuttavia, anche a causa di continui rimaneggiamenti di formazione cui Umbertide è stata costretta negli ultimi tempi, il gioco convincente ed a tratti autorevole visto fino a poche giornate fa, ha in sostanza latitato. Non che il compito delle avversarie sia stato agevole, poiché al di là del punteggio dei singoli parziali, le padrone di casa hanno sempre lottato con gagliardia. Ma, appunto, quando il gioco si vede solo a sprazzi, la convinzione di potercela fare non è sufficiente. Purtroppo per Umbertide, infatti, non sono stati sufficienti nemmeno i pur ragguardevoli scores personali delle sue schiacciatrici (Greta Ottaviani con 19 punti, Giada Palazzetti con 14 e Matilde Ercolani con 11) ed il discreto apporto delle centrali (Cecilia Rometti con 6 punti, Livia Bianchini con 4 ed Elisa Governatori con 1). Qualche errore di troppo al servizio ed in ricezione, con la conseguenza di rendere più difficoltoso il lavoro di Martina Ubaldi in regia, completano il quadro. E non bastano nemmeno alcune buone difese del libero Althea Giulietti per consentire di ricostruire e di contrattaccare. Se non ci sono state particolari luci, alla fine non ci sono state nemmeno particolari ombre individuali: in sostanza una prestazione un po’ sottotono nella quale la principale imputata è proprio al squadra. Quello che serve alle umbertidesi è la squadra vista nel terzo parziale, quando il gioco, seppur con qualche svista, ha consentito di portare a casa il game con il punteggio di 25 a 16, facendo ben sperare nel successivo. A questo punto, però, le speranze dovranno essere riposte nei prossimi turni, poiché se da un lato Umbertide ha mantenuto la quarta piazza, la classifica è sempre molto corta, tanto che sia per tentare agganci in alto, ma anche scivoloni in basso, serviranno punti e vittorie di qualità. Una qualità che non è mai mancata e che è certamente auspicabile possa essere ritrovata al più presto.     Il tabellino   Volley Umbertide – Centova Perugia 1 – 3   Parziali: 14 – 25, 19 – 25, 25 – 16, 15 – 25   Volley Umbertide: Ubaldi (C) 1, Ottaviani 19, Ercolani 11, Palazzetti 14, Bianchini 4, Rometti 6, Governatori 1, Pannacci, Giulietti M (L1). N.e.: Beacci, Rosi, Ceccagnoli, Giulietti M. (L2). B.s. 12, 9 ace, 38 errori. Allenatore: Gabriele Violini (non presente) Centova Perugia: Tromboni, Bellucci, Terchi, Calzola, Ciucarelli, Iacobelli, Ficola, Zuccaccia, Luiji. N.e.: Zizi, Miorelli. Allenatore: Paparelli (dati relativi agli scores individuali ed altro non disponibili)   Arbitro: Salinaro Angela      

14/02/2018 16:53:30

Attualità » Primo piano Cannara:''Badante'' italiana denunciata per furto

Si faceva assumere come badante per poi commettere furti presso le abitazioni dove lavorava. Proprio la sua attività lavorativa le permetteva di avere visione dei luoghi dove le vittime, per lo più persone anziane, nascondevano i propri gioielli ed il proprio denaro.    I Carabinieri di Cannara, al termine di un’attività investigativa scaturita da alcune denunce di furto, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria di Spoleto una giovane 41enne assisana, già nota alle forze dell’ordine, quale autrice di un furto di monili in oro e banconote in euro ed in dollari americani, per un valore di circa 2.000 euro, avvenuto all’interno di un’abitazione privata dove la stessa svolgeva l’attività di badante.    La giovane già nell’anno 2015 era stata deferita in stato di libertà, sempre dai militari di Cannara, per un analogo furto. L’attività d’indagine ha permesso di ricostruire come l’autrice, alcuni giorni dopo il furto, si è recata presso alcune attività commerciali di compro-oro dei comuni limitrofi, dove consegnava alcuni monili e gioielli, successivamente riconosciuti dalla vittima, ricavandone in cambio una cospicua somma di denaro. Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare come la predetta si sia recata presso un filiale bancaria per il cambio delle monete straniere.    Il movente degli atti delittuosi è da ricondurre, come ammesso dalla stessa autrice, alla sua propensione al gioco d’azzardo con le slot machine, di cui è assidua giocatrice. 

14/02/2018 13:57:38

Cultura » Mostre La programmazione del cinema Metropolis dal 14 al 21 febbraio

COSA VEDERE AL METROPOLIS DAL 14 AL 21 FEBBRAIO     A grande richiesta continua il film "Cinquanta Sfumature di Rosso", il capitolo finale della trasposizione cinematografica della trilogia di E.L. James. Questa settimana poi evento specialissimo da non perdere con le proiezioni di POESIA SENZA FIN di Aleandro Jodorowski per un unico giorno (martedì 20 febbraio).     IL TERZO E CONCLUSIVO CAPITOLO TRATTO DAL BESTSELLER DI E.L. JAMES] CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO DI JAMES FOLEY FINO A MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO DRAMMATICO, SENTIMENTALE / DURATA 119 MIN / USA 2018 Le vicende sentimentali della giovane Anastasia Steele (Dakota Johnson) e del tenebroso Christian Grey (Jamie Dornan) proseguono nel capitolo finale della loro travagliata storia. Mercoledì 14 ore 19:00 - 21:15 Giovedì 15 ore 21:15 Venerdì 16 ore 19:00 - 21:15 Sabato 17 ore 19:00 - 21:15 Domenica 18 ore 16.30 - 19:00 - 21:15 Lunedì 19 ore 19:00 - 21:15 Mercoledì 21 ore 19:00* - 21:15* [biglietto 4 euro]   IL NUOVO CAPOLAVORO AUTOBIOGRAFICO DEL REGISTA CILENO]   POESIA SENZA FINE   DI ALEJANDRO JODOROWSKY MARTEDÌ 20 FEBBRAIO DRAMMATICO / DURATA 126 MIN / FRANCIA, CHILE 2016 A 87 anni Alejandro Jodorowsky, scrittore, fumettista e regista di classici come El Topo e La Montagna Sacra, ci regala un film meraviglioso pieno di vita ed emozioni. Poesia senza fine è il secondo capitolo autobiografico dell’artista di origini cilene e comincia proprio dove si interrompe La danza della realtà, cronaca dell’infanzia cilena dell’autore. Martedì 20 ore 19:00 - 21:15 [Proiezione in VOST (spagnolo con sottotitoli in italiano)]   LISTINO BIGLIETTI CINEMA** Tutti i giorni (mercoledì escluso) – Intero € 6,50 | Ridotto € 5,00 Tutti i mercoledì, escluso eventi speciali, biglietto unico di € 4,00 Biglietti Ridotti riservati a spettatori under 14 / over 65 ** Prezzi relativi a tutte le proiezioni ordinarie CINEMA METROPOLIS   Piazza Carlo Marx c/o Fabbrica Moderna 06019 - Umbertide (PG) Tel. / segreteria 075 9975324 http://www.cinemametropolis.it https://twitter.com/cinemaumbertide https://www.facebook.com/cinemametropolisumbertide  

13/02/2018 17:13:53 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Umbertide Cambia su gestione pubblica dei rifiuti, acqua e rete metano

Riceviamo e pubblichiamo Gestione pubblica del servizio rifiuti, del servizio idrico, della rete che distribuisce il gas metano. Potenziamento della Multiservice, nelle sue attività ed in un’ ottica territoriale. Indirizzi chiari che saranno alla base del programma di governo di Umbertide cambia nella prossima consiliatura. Riteniamo che tutte le attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti e di gestione degli impianti in un ambito territoriale ottimale per una gestione economica sostenibile del servizio debbano essere ricondotti alla responsabilità di un’azienda pubblica partecipata dai comuni. Una efficace azienda pubblica è infatti elemento di garanzia in una partita così delicata come quella della gestione dei rifiuti. Per questo già da ora chiediamo alla Regione ed all’Auri un momento di seria riflessione sulle strategie dei prossimi anni in materia. Stesso ragionamento per la gestione del sistema idrico. L’acqua è un bene comune fondamentale ed in tal senso deve rientrare in una gestione pubblica. La stessa soluzione deve secondo noi essere applicata anche alla distribuzione del gas metano, mantenendo in capo al pubblico proprietà e gestione delle reti. In particolare pensiamo ad un investimento su Multiservice, azienda totalmente pubblica partecipata in maggioranza dal Comune di Umbertide. Adeguatamente potenziata, dovrà rappresentare un nuovo modello territoriale, oltre che nella gestione della rete territoriale di distribuzione del metano, ad esempio nella gestione di strutture per la produzione di energia, delle centrali calore, nella promozione delle energie rinnovabili. Umbertide cambia

12/02/2018 20:47:49

Attualità » Primo piano Collazzone: rubava gli incassi dell’autolavaggio, arrestato dai Carabinieri per furto aggravato

I Carabinieri di Collazzone e del Nucleo Radiomobile di Todi hanno arrestato in flagranza di reato, un pregiudicato di origine rumena di 31 anni, residente ad Ostia (RM), responsabile di furto aggravato e continuato ai danni dell’autolavaggio “Elefantino Blu” di Collazzone. Il giovane rumeno era oggetto di indagine da parte dei Carabinieri di Collazzone già dal mese di gennaio scorso quando, sempre presso lo stesso autolavaggio automatico, aveva asportato dal distributore automatico di monete la somma di 110 euro in pezzi da 50 centesimi. Analogo episodio si era verificato il successivo 4 febbraio, quando sono state asportate monete per 83 euro. In entrambi i casi le telecamere di sorveglianza riprendevano un soggetto che operava a volto scoperto e che poi si allontanava a bordo di una Opel Corsa. Una volta identificato il proprietario dell’autovettura e constatata la sua somiglianza con l’individuo ripreso dalle telecamere, i Carabinieri iniziavano a controllarne i movimenti. Nel pomeriggio di ieri, verso le 17, è entrato nuovamente in azione presso il medesimo autolavaggio, ma questa volta il proprietario dell’impianto ha osservato tutto in diretta dalla propria abitazione tramite le telecamere di sorveglianza ed ha immediatamente contattato la centrale operativa della Compagnia di Todi. L’operatore del 112 ha coordinato l’intervento della pattuglia di Collazzone e dell’autoradio del Nucleo Radiomobile di Todi, che hanno fermato la Opel Corsa a circa 100 metri dall’autolavaggio rinvenendo, all’interno del mezzo, la somma di 104 euro, sempre in monete da 50 centesimi. L’uomo è stato trovato in possesso di un congegno elettronico artigianale che, collegato al distributore, gli ha consentito la sottrazione delle monete. Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Spoleto, informato dell’accaduto, ha disposto l’arresto.

12/02/2018 14:20:03

Notizie » Politica Si accende il confronto tra Marchetti e Bocci, il leghista:''Il sottosegretario dovrebbe uscire dal palazzo dov'è rintanato da anni e vedere come il Pd ha ridotto l'Umbria''

Riceviamo e pubblichiamo Si accende il confronto tra Marchetti e Bocci. Per il leghista "il sottosegretario dovrebbe uscire dal palazzo dov'è rintanato da anni e vedere come il Pd ha ridotto l'Umbria" "Ho letto con stupore e anche con un pizzico di fastidio le dichiarazioni del sottosegretario Giampiero Bocci, il quale, riferendosi all’azione del Governo nazionale e regionale del Partito Democratico, afferma di aver intrapreso un “cammino positivo” in questi 5 anni, sostenendo di aver raggiunto fantomatici “risultati concreti e tangibili” dal punto di vista della viabilità, della sicurezza e del rilancio economico. Probabilmente Bocci dovrebbe smetterla di vivere nel palazzo del potere nel quale è rintanato da decenni e uscire a vedere con i suoi occhi come il PD ha trasformato l’Umbria negli ultimi 5 anni. Vedrebbe una regione spaccata a metà dal punto di vista della viabilità, con territori completamente isolati, opere viarie mai concluse, strade dissestate, una Fcu ferma per chissà quanto tempo. Vedrebbe una regione che non si sente sicura, dove l’immigrazione incontrollata e la depenalizzazione di alcuni reati, voluta proprio dal suo partito, hanno incentivato attività criminali come lo spaccio, i furti, le rapine, le violenze. Vedrebbe una regione dove chiudono aziende storiche, dove imprese che hanno fatto la fortuna non solo dell’Umbria, ma di tutto il centro Italia, vivono da anni nell’incertezza di vertenze che il suo Governo non sa come risolvere o più semplicemente non è in grado di gestire. La Perugina, la Colussi, la Novelli, l’Ast e molte altre ancora. Vedrebbe un lavoro reso totalmente precario dal Job Acts, voluto dal PD, che ha solo avuto i risultati di facilitare i licenziamenti e autorizzare assunzioni a termine anche di un solo mese, una sola settimana, creando ancora più incertezza tra i giovani e le famiglie. Una vergogna totale che solo chi vive barricato in un palazzo d’oro potrebbe definire “cammino positivo”. Noi tra la gente ci siamo e sempre ci saremo. I nostri programmi, le nostre idee, le sviluppiamo insieme alla gente, ascoltando le problematiche più impellenti. E tra queste, sottosegretario Bocci, ci sono proprio viabilità, sicurezza, lavoro: proprio quelle criticità dove, con troppa fretta e superficialità, lei ha dichiarato di aver raggiunto “risultati concreti e tangibili” probabilmente perché spinto dall’esigenza di una campagna elettorale che per la prima volta nella storia repubblicana di questo paese vi vede dietro il centrodestra anche in Umbria" Riccardo Augusto Marchetti  

12/02/2018 14:11:17

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy