Sport Basket A2/F: torna a sorridere la PF Umbertide, espugnata Alghero

Si torna a vincere! Grande prova della PF Umbertide che espugna Alghero e torna al successo dopo sei stop di fila. Nella città catalana finisce 56-48 per le umbertidesi. Uno scontro salvezza che rappresenta un’impresa. Il giorno prima l’head coach della PFU Alessandro Contu, comunica che non potrà volare ad Alghero a causa dell’influenza. Al suo posto partono i vice, Francesco Posti e Katalin Honti che non hanno la possibilità di stare in panchina senza il capo allenatore. Così i due coach dirigono tutto dalla tribuna.   La partita inizia con il piede sbagliato e le catalane prendono il sopravvento chiudendo il primo periodo sul 25-15. Le bianco-azzurre non ci stanno, si rimettono in marcia andando al riposo sotto solamente di uno, con il punteggio di 30-29. Si torna dall’intervallo lungo con Umbertide che prova ad allungare, ma le catalane sono sempre alle calcagna ed il periodo si chiude sul 41-39 per la PFU. L’ultimo quarto vede l’allungo decisivo di Umbertide, non solo con le triple di Fusco e Paolocci, ma anche grazie all’unità di squadra. Finisce 56-48, così Landi e compagne portano a casa la prima vittoria stagionale fuori dalle mura amiche. Ora la PF Umbertide sale a quota 6 punti in classifica, mentre le algheresi rimangono a 2.   Da segnalare anche il fatto che, la pivot bianco-azzurra Jovana Mandic, è arrivata solamente il 3 gennaio ed ha subito esordito, mettendo a segno 6 punti e conquistando 12 rimbalzi. In doppia cifra per la PFU, Chiara Fusco con 13 punti ed Angela Dettori che ne mette 10. 10 invece i rimbalzi di Giorgia Paolocci. Per le catalane 13 punti di Sow.   Prossima partita in casa ad Umbertide, domenica 14 gennaio alle 18. Poi di nuovo in Sardegna, contro la Virtus Cagliari sabato 20 gennaio.   Mercede Alghero: Azzellini 8, Petrova 4, Dzhikova 7, Beretta 6, Sow 13, Zinchiri, Solinas 2, Manconi 4, Ceccanti 2, Saias 2, Canu. Allenatore: Monticelli.   Pall. Femm. Umbertide: Landi 6, Fusco 13, Dettori 10, Paolocci 8, Cutrupi 3, Giudice 6, Conti ne, Meschi 4, Catalino ne, Mandic 6. Allenatore: Alessandro Contu.    

06/01/2018 18:39:14 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Marsciano e Todi: i Carabinieri eseguono due provvedimenti cautelari

I Carabinieri di Marsciano hanno dato esecuzione ad un provvedimento restrittivo emesso dal GIP presso il Tribunale di Spoleto nei confronti di un pregiudicato di 55 anni, nato e residente nel centro umbro, resosi responsabile di estorsione aggravata e continuata e minacce. La vicenda risale ai primi giorni del mese di dicembre scorso, quando l’uomo ha fatto irruzione nel negozio di parrucchiere di proprietà della sorella minore, sito nella vicina Collazzone, pretendendo la consegna di una somma di denaro. Al rifiuto della donna l’uomo ha reagito violentemente minacciandola di morte, danneggiandole l’autovettura e prendendo a calci la vetrata dell’esercizio commerciale. I carabinieri hanno raccolto la denuncia ed hanno accertato che la donna, già in passato, aveva subito in silenzio analoghe violenze dal fratello. In base agli esiti investigativi il GIP presso il Tribunale di Spoleto ha emesso una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di quest’ultimo, che è stato posto agli arresti domiciliari. Nella stessa giornata, i carabinieri di Todi, al termine delle indagini, hanno notificato ad una giovane donna tuderte, un provvedimento sempre emesso dal GIP presso il Tribunale di Spoleto, di divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dall’ex convivente, nei cui confronti la donna, come accertato dai militari, si è resa responsabile di stalking attraverso una condotta persecutoria ed aggressiva, concretizzatasi in reiterati pedinamenti e continui messaggi telefonici offensivi e minacciosi.     

06/01/2018 14:51:45

Notizie » Politica Crisi politica, Monni (Cdx) su mancata organizzazione Capodanno in piazza:''Deplorevole''

Riceviamo e pubblichiamo Dopo la scissione del PD umbertidese, tra dichiarati incapaci (così le Assessore Montanucci e Violini hanno epitetato l’oramai ex Sindaco Locchi) e selezionatori di incapaci verrebbe da dire - visto che la lista con la quale il PD si è presentato alle urne nel 2014 se la son fatta loro mica noialtri - abbiamo dato il benvenuto al Vice Prefetto Castrese, celebrato il Santo Natale e salutato il nuovo anno. Tante le novità ma il 2017 chiude lasciando molte domande da rivolgere al PD e resta da capire chi si prenderà ora la responsabilità di fornire spiegazioni. Che fine ha fatto la tradizionale festa di fine anno in piazza Matteotti? Niente festeggiamenti in segno di rispetto per il defunto PD? Assolutamente no! L’evento non è stato proprio programmato come fanno tutte le amministrazioni che si rispettino, subito dopo l’estate. Deplorevole se solo pensiamo che anche la terremotata città di Norcia ha celebrato il nuovo anno in piazza San Benedetto. Stessa sorte è toccata al tradizionale calendario che il Comune di Umbertide ha iniziato a realizzare e distribuire nelle case degli Umbertidesi nel 1990. Nel 2016 l’Amministrazione ci ha deluso con un’edizione ben lontana dal valore artistico e culturale delle precedenti, curate da autorevoli studiosi locali, ma nel 2017? Si mormora che l’amministrazione non vi abbia provveduto e vorremmo sapere quando il Comune tornerà a celebrare le sue tradizioni e il patrimonio locale con l’apprezzato calendario di un tempo. A proposito, pare che di recente qualcuno abbia messo le mani avanti sostenendo “che non è possibile prevedere la stampa cartacea e spedizione del calendario, visti gli alti costi che questo servizio comporta pari a € 6.000,00” per ciò pare nel 2019 avremo un calendario online consultabile in rete che “oltre ad ottenere un cospicuo risparmio economico, rappresenta un esempio di un prodotto ecologicamente compatibile ed adeguato ai tempi, (si pensi al minor consumo di carta ricavata da alberi)”. Il PD ha pensato al calendario online per risparmiare e tutelare l’ambiente come ha fatto con i sacchetti biodegradabili? A chi è venuta l’idea? Si registra un’altra scomparsa. Sembrano introvabili quei 50 mila euro di cui il Sindaco, la sua Vice Ferrazzano e l’Assessore Violini annunciavano la disponibilità grazie all’intervento della Cassa di Risparmio di Perugia, la quale aveva inteso finanziare un progetto di valorizzazione del centro cittadino. La memoria forse ci inganna ma oltre il concorso per le selezioni di miss Italia il Comune ha fatto altro? Con una somma così importante ha fatto qualcosa di significativo per ossigenare il centro storico?   

05/01/2018 18:07:54

Notizie » Politica Crisi politica, Orazi (Umbertide Cambia):''Perché il sig. Locchi in questi quattro anni ha detto che andava tutto bene?''

L'esponente di Umbertide Cambia, Luigino Orazi, torna ad attaccare l'ex Sindaco Locchi. Orazi ha scritto in un post su Facebook:''Cari umbertidesi, stiamo vivendo un brutto momento politico e stiamo cadendo veramente nel ridicolo. Stiamo assistendo a delle scene che sono veramente pietose, si continuano a fare delle manifestazioni o assemblee dove si combatte sul numero dei partecipanti e sull’età dei partecipanti. Continuano a volare stracci all’interno del Pd (tra Giulietti e Locchi) e stanno venendo fuori delle realtà veramente raccapriccianti.Oggi il sig. Locchi parla di avere ereditato un buco da 15 milioni di euro lasciato dall’amministrazione Giulietti. La domanda che sorge spontanea è perché il sig. Locchi in questi 4 anni ha detto che andava tutto bene e come faceva a chiudere sempre il bilancio in positivo? Alle nostre domande, egli non ha mai risposto se non in modo prepotente e arrogante, anche in consiglio comunale. Cari cittadini, voi vi indignate di questo Pd , un partito completamente marcio e, come si dice, dalla testa. Il maggiore responsabile è l’onorevole Giulietti, perché i debiti lasciati sono tutti i suoi, dovuti a opere faraoniche e inutili che hanno svenato il Comune. Il sig. Locchi è responsabile ugualmente di questa situazione perché è stato il più grande collaboratore del sig. Giulietti; infatti Locchi ha sempre coperto tutto e nello stesso tempo ha difeso l’operato dell’ex amico di partito. Insomma: questo Pd e questi due personaggi hanno distrutto Umbertide. I cittadini oggi non si devono vergognare che il loro Comune è commissariato, perché il Commissario prefettizio è una garanzia per tutti; uomo al di sopra delle parti e di grande spessore. Mentre è il Pd, sempre più marcio dalla testa, che si deve vergognare per tutto il male che volontariamente ha fatto a Umbertide e avrebbe fatto fino al giugno 2019.Non cadiamo però nell’errore di santificare Locchi, che peraltro sparge voci false sul bilancio e opere da fare, ma che non ha fatto. Sul bilancio la Corte dei Conti lo ha alcune volte richiamato e credo che dovrà essere richiamato. Del resto è lo stesso Locchi che afferma con orgoglio che c’è un debito da 15 milioni! O si è espresso male o non si rende conto della gravità. Non ultimo Locchi posta con orgoglio altre spese per la ex fattoria tabacchi , ma in questi 4 anni non è riuscito a dare una spiegazione sul suo utilizzo, non accorgendosi che è una struttura completamente inutilizzabile. Non si dimostra, come vedete, un uomo delle istituzioni. Ma non cadiamo nell’errore, cari cittadini, di dimenticare ciò che Giulietti ha fatto, usando la politica in modo solo personale.Per cui noi, cari cittadini, fino all’ultimo ci saremo per abbattere questo Pd che ha distrutto Umbertide; se poi si vogliono trovare tutte le scuse per votarlo di nuovo o rivotarli vorrà dire che continuerà tutto come prima''.

05/01/2018 17:31:25

Notizie » Politica M5S Umbertide:''La buona scuola e le pessime abitudini''

Riceviamo e pubblichiamo LA BUONA SCUOLA E LE PESSIME ABITUDINI Dopo giorni spesi ad autoassolversi, il Pd umbertidese riprende parola per complimentarsi con il liceo locale dei risultati ottenuti.  Certamente è un grande traguardo quello conseguito da questa scuola, ma il Pd umbertidese perché ringrazia tutti i soggetti che hanno contribuito? Non è certo per merito suo se hanno raggiunto questo obiettivo o forse sì e noi non ne siamo a conoscenza? Vogliono forse rifarsi una verginità dopo che il governo Renzi ha riportato la scuola indietro di un secolo con “la buona scuola”?  Se il Pd vuole parlare di scuola perché non dà notizie sull'asilo nido e materna Morandi che ormai da più di un anno occupano le aule di due parrocchie di Umbertide? Perché su questo il Pd umbertidese, che fino allo scioglimento del consiglio comunale del 14 dicembre scorso era il partito che governava questa città, non ha mai proferito parola? Perché non si congratulano per le condizioni delle altre scuole del nostro Comune che hanno bisogno di miglioramenti/adeguamenti? Perché non parla dei soldi spesi nel 2010 (eh sì, c'erano sempre loro a governare!) per l'ampliamento dell'asilo nido Morandi, costato circa 130 mila euro di soldi nostri e mai utilizzato? Quello che ci chiediamo è, cosa c’entra il Pd di Umbertide con il liceo “L. da Vinci”? Si vuole forse sfruttare il lavoro di un intero staff per lanciare la campagna elettorale di una sola persona?

05/01/2018 16:47:14

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy