Categorie

Sport Judo, Kdk Protagonista al Trofeo Internazionale di Perugia

A Perugia le nuove leve del Kodokan Fratta iniziano a far parlare di sé. Il lungo weekend del judo nel capoluogo di regione ha visto ancora una volta protagonisti i judokas del Kodokan Fratta impegnati sia nel trofeo internazionale dedicato ai seniores che in quello nazionale dedicato agli under 18, 14 e 12. I primi a scendere sul tappeto sono stati i “senatori” Francesco Caponeri e Nicola Becchetti. Caponeri dopo aver condotto senza particolari problemi più di metà match è stato sorpreso dall'avversario che fino all'ora non era mai stato pericoloso e ha visto sfumare ogni sogno di gloria al primo turno. Becchetti, alle prese con nuovi schemi tattici/tecnici, ha mostrato che c'è ancora tanto da lavorare e con una gara al di sotto dei sui standard si è dovuto accontentare della medaglia di bronzo con due incontri vinti e una sconfitta. Tra gli under 18 buona gara di Tommaso Bucci, quinto. Tommaso anche se ancora non riesce ad esprimersi in gara al 100% ha mostrato di poter essere pericoloso con ogni avversario. Meno bene Lorenzo Luchetti protagonista di un errore che gli è costato la finalina per il terzo posto. Chiaro scuro anche per Giulia Gamboni, che nell'occasione ha gareggiato con la Rappresentativa Nazionale Csen. Giulia si è piazzata al quinto posto ma anche da lei ci si attendeva di più.   Domenica sul tatami sono salite le nuove leve del Kdk Fratta. Tra gli under 14 il binomio Anna Maria Vergati e Maddalena Bottai non è riuscito ad incidere. L'emozione di una gara nazionale si è fatta sentire e le due giovani promesse hanno lasciato la competizione prima di arrivare in zona medaglia. Tra gli under 12 belle prove di Francesco Cencini e Casagrande Cleana autori di combattimenti generosi e a tratti spettacolari. Cleana è riuscita anche a conquistare la medaglia di bronzo. Medaglia d'oro invece per Michele Liguori autore di 4 ippon su 4 incontri. Michele non ha subito nemmeno un punto in tutta la competizione nonostante l'ottimo livello degli avversari. Diversamente dai suoi compagni di squadra è riuscito a mantenersi calmo e concentrato esprimendo il suo reale valore.   Da Perugia inizia quindi un nuovo corso per il Kdk Fratta. La stagione 2019 si preannuncia ricca di appuntamenti i judoka umbertidesi sono pronti per regalare nuovi successi alla città che sorge sulle sponde del Tevere.

28/03/2019 12:25:05 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Il 16 e il 17 marzo Città di Castello sarà la capitale della canoa italiana

Il Tevere si trasforma in un campo di battaglia senza esclusione di colpi, in una gara dove abilità, forza fisica e destrezza degli atleti saranno le vere protagoniste. A Città di Castello è tutto pronto per l'edizione 2019 della discesa sul fiume Tevere con la «Coppa Italia Primavera», il «Trofeo Maurizio Bianconi» e il trofeo «Master»: le gare sono organizzate dal «Canoa club Città di Castello», guidato da Sandro Paoloni, e si svolgeranno sabato 16 e domenica 17 marzo: un week end in cui sono attese in città oltre 500 persone fra atleti, tecnici, dirigenti, accompagnatori e amanti di questo sport.   Quest'anno l'evento sarà caratterizzato da una grossa novità. La manifestazione, infatti, è diventata la selezione per uno dei raduni federali, che si terrà a Bassano del Grappa a giugno. Al centro delle osservazioni dei tecnici ci saranno gli atleti fino a 16 anni (categorie cadetti e ragazzi). Un nuovo obiettivo centrato per il Canoa Club di Città di Castello e per questa manifestazione, una delle prime gare della stagione sportiva per i baby canoisti che, finalmente, scendono in acqua.   I partecipanti della «Coppa Primavera» partiranno proprio dallo specchio d’acqua antistante la sede del Canoa Club per concludere la gara all’altezza della confluenza del torrente Scatorbia, in località Rignaldello. L'inizio è per sabato con gli atleti dagli 9 ai 13 anni che gareggiano per la «Coppa Italia Primavera». Stesso percorso per i canoisti delle categorie ragazzi, junior, senior e master alla ricerca del primo posto nella gara. La premiazione di questa prima giornata di gare sarà la sera, durante la classica conviviale. Domenica mattina, alle 10 ci sarà la competizione «in linea»: una nuova emozionante sfida con un tragitto di circa sei chilometri, dove gli atleti saranno divisi per categoria e specialità e partiranno tutti insieme dallo stesso punto. Partenza dal ponte di Piosina e arrivo davanti alla sede del Canoa Club. Vincerà chi taglierà per primo il traguardo. La premiazione per le categorie giovanili sarà sempre domenica nella sede del Canoa Club Città di Castello, mentre per le categorie adulti e i trofei, la manifestazione si svolgerà nella suggestiva Sala consiliare.  

12/03/2019 12:54:00 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy