Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: PIU’ TRASPARENZA ED INFORMAZIONE NEI BANDI PUBBLICI

Riceviamo e pubblichiamo “Il Comune di Umbertide ha emanato un avviso pubblico per la costituzione di un elenco di operatori economici da interpellare per l’affidamento di lavori di importo complessivo inferiore ad un milione di euro mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando. L’avviso è in pubblicazione nell’ albo pretorio dal 15 dicembre 2015 al 13 gennaio 2016, data in cui scadrà la possibilità di presentazione delle istanze. L’elenco degli operatori avrà validità annuale. L’iscrizione costituisce condizione essenziale per essere invitati a partecipare alle gare d’appalto. Vista la scarsa visibilità che l’Amministrazione sta dando al bando Umbertide cambia ha ritenuto necessario diffondere l’informazione a mezzo stampa e chiedere al Sindaco, con una nota formale, l’allungamento del termine utile per la presentazione delle domande, portandolo almeno al 15 febbraio, nonché la previsione nel bando stesso di una più ampia e corretta informazione pubblica”. “La pubblicazione di bandi di una certa importanza in periodi festivi o a ferragosto – afferma Stefano Conti, consigliere comunale di Umbertide cambia – è una brutta abitudine della pubblica amministrazione, che troppo spesso si ripete e non va certo in direzione della correttezza e della trasparenza da noi auspicata, che non è una questione formale, ma sostanziale. E’ un modo per limitare l’informazione non creando quindi pari opportunità di accesso, dunque una prassi da rivedere radicalmente”.

11/01/2016 09:32:51 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Il PD di Umbertide traccia il bilancio del 2015

Riceviamo e pubblichiamo   COMUNICATO STAMPA Quello che si è appena concluso è stato un anno molto intenso per il Partito Democratico di Umbertide che ha affrontato con determinazione tematiche cruciali per la città e i suoi cittadini. Nel corso del 2015 il Pd ha infatti promosso numerosi momenti di incontro e confronto con la città, promuovendo iniziative pubbliche su varie tematiche; la tavola rotonda con i soggetti operanti nel settore del welfare dalla quale è scaturito anche un odg, presentato il Consiglio comunale, per la realizzazione di un progetto di residenza per disabili rimasti soli; l'incontro con le organizzazioni sindacali; l'iniziativa pubblica sulla scuola e l'offerta formativa del territorio in cui è stata ribadita la necessità di proseguire nell'azione di miglioramento e messa in sicurezza degli edifici scolastici; la tavola rotonda con le associazioni sportive del territorio; l'iniziativa sul futuro della ex Fcu e del trasporto pubblico locale; l'incontro pubblico sui temi della legalità, giustizia e sicurezza all'indomani dell'attentato di Parigi. Oltre ad occuparsi delle questioni locali, il Pd umbertidese ha infatti rivolto sempre massima attenzione anche a quanto accadeva in Italia e nel mondo, promuovendo iniziative di solidarietà nei confronti del popolo francese e delle vittime di tutte le guerre e del terrorismo dopo gli attacchi del 13 novembre nel cuore di Parigi e del 7 gennaio contro la redazione di Charlie Hebdo, omaggiata attraverso la rivista satirica umbertidese “Facanàpa”. Sul tema della violenza sulle donne si è inoltre tenuta un'iniziativa pubblica alla presenza tra gli altri dell'on. Fabrizia Giuliani e del sen. Francesco Verducci mentre con l'on. Giuseppe Berretta (consigiere per l'anticorruzione del Ministro Madia) si è parlato di riforma della giustizia. In occasione della Giornata della memoria poi il Pd ha consegnato all'Anpi una targa in memoria degli ebrei internati ad Umbertide. Un momento estremamente importante per il Pd di Umbertide è stata l'organizzazione della Festa de l'Unità che come sempre ha promosso numerosi spunti di riflessione, alla presenza di personaggi politici di rilievo nazionale, dal vice segretario nazionale del Pd Debora Serracchiani all'on. Valentina Paris, oltre alla presenza oramai fissa della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, iniziative che hanno riscosso sempre una grande partecipazione. Molto partecipata è stata anche l'iniziativa pubblica con il presidente nazionale del Pd Matteo Orfini che il 28 settembre scorso di fronte ad oltre 500 persone, insieme all''on. Giampiero Giulietti, ha illustrato le misure adottate dal Governo Renzi. Abbiamo anche chiesto che fossero mantenuti gli stessi servizi senza aumentare l’imposizione fiscale nel nostro Comune e forte è stato l'impegno del PD in campo ambientale che, in merito alla vicenda di Calzolaro, ha espresso netta contrarietà all'aumento delle quantità di rifiuti trattati nel territorio; abbiamo inoltre ribadito il nostro “no” ad un ulteriore consumo del suolo e, in merito alle problematiche della discarica di Pietramelina, abbiamo chiesto all'Amministrazione comunale di costituirsi parte civile. Il 2015 è stato inoltre l'anno delle elezioni regionali che hanno visto il Pd confermarsi alla guida della Regione Umbria: ancora una volta è stata Umbertide la città umbra sopra i 15.000 abitanti dove il Partito Democratico ha registrato la performance migliore con il 53,92% delle preferenze per il Pd e il 56,96% per la presidente Marini. Il Partito Democratico di Umbertide ha continuato inoltre ad essere presente in varie occasisioni nelle piazze con gazebo e banchetti informativi per consolidare il rapporto diretto con i cittadini, raccogliere suggerimenti e proposte e far conoscere le proprie iniziative. Anche nel 2016 il Pd continuerà ad impegnarsi affrontando le tematiche più importanti per lo sviluppo economico, sociale e culturale della nostra città. Quello che è appena cominciato sarà un anno di svolta per Umbertide e tutti dovranno dimostrare di essere all'altezza dell'importante compito che è stato loro affidato, investendo nel futuro della città e impegnandosi  per il bene dei cittadini.   Noi del Partito Democratico insieme ai Giovani Democratici di Umbertide, una comunità di persone ancora strutturata e  radicata nel territorio, con oltre 700 iscritti e nove circoli cittadini, con entusiasmo e convinzione siamo pronti per fare la nostra parte.

06/01/2016 11:26:30

Notizie » Politica M5S Umbertide: le falde acquifere sempre più inquinate

Riceviamo e pubblichiamo   La storia si ripete, come due anni fa quando, a seguito di controlli effettuati da Arpa Umbria, il Sindaco dispose con una ordinanza il divieto di utilizzo dell’acqua proveniente da alcuni pozzi situati in località Borgo Baraglia e nella zona industriale Buzzacchero. Si era riscontrato nei campionamenti delle acque effettuati in queste zone il superamento delle concentrazioni limite di contaminazione di alcune sostanze, tra le quali tetracloroetilene. Una nota dell’Arpa del 9 dicembre scorso informa l’Amministrazione comunale che i valori dei campionamenti delle acque sotterranee analizzate nella zona “ex manifatturiera tabacchi” (per intendersi l’area di Madonna del Moro) presentano il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione di tetracloroetilene. Due differenti aree di Umbertide, a distanza di due anni, presentano la stessa caratteristica inquinante. Il Sindaco ha emesso ben quattro ordinanze per il divieto di utilizzo di acqua del pozzo ad alcuni residenti e ad una ditta della zona.  Quando nel 2014 si verificò il caso dei pozzi inquinati in zona Buzzacchero, il Comune, con una nota, precisò che erano state condotte indagini per identificare le cause ed i responsabili. Sempre il Comune affermò che la somma necessaria per la realizzazione del piano di caratterizzazione, necessario per ricostruire i fenomeni di contaminazione e utile poi per l'eventuale bonifica del sito, ammontava a 65.000 euro. Soldi di cui al momento non si disponeva. Quello che disturba è che mentre l'Amministrazione si prodiga nello spendere soldi per strutture inutili e inutilizzate, come l'edifico ex Tabacchi, non si impegna a reperire risorse, magari anche creare un fondo, per questo tipo di emergenze che toccano la salute di tutti noi.  

05/01/2016 16:34:24

Notizie » Politica PD: PROPOSTA PER SEMPLIFICARE LE PROCEDURE BUROCRATICHE PER ORGANIZZARE EVENTI E SPETTACOLI

Riceviamo e pubblichiamo Mira a semplificare le procedure burocratiche per il rilascio delle autorizzazioni necessarie allo svolgimento di una manifestazione temporanea di pubblico spettacolo la proposta che il gruppo consiliare del Pd ha avanzato al sindaco e alla giunta comunale di Umbertide. In un ordine del giorno a firma del consigliere comunale Lucia Ranuncoli, il Pd invita infatti l'Amministrazione comunale a creare un modello semplificato, come un’autocertificazione, che consenta di organizzare piccoli spettacoli artistici ed eventi collettivi di numero contenuto, abbattendo i costi necessari per la richiesta di certificazioni, anche attraverso tabelle di riferimento con parametri minimi standardizzati, e adottando tariffe ridotte o addirittura esenzioni nel caso in cui lo spettacolo sia promosso da una associazione per la raccolta di fondi per beneficenza. L'ordine del giorno intende infatti dare una risposta alle tante associazioni presenti nel territorio umbertidese che periodicamente organizzano eventi in grado di promuovere il talento dei giovani e valorizzare la realtà locale, ed in particolare le associazioni a scopo benefico, che spesso raccolgono fondi proprio attraverso eventi e spettacoli. La proposta avanzata dal gruppo consiliare del Pd, che mira quindi a semplificare la burocrazia oggi esistente per l'organizzazione di eventi e spettacoli senza per questo compromettere il diritto d'autore, è il risultato di un lavoro corale che ha coinvolto, oltre alla proponente Lucia Ranuncoli, anche Federico Peverini in qualità di Coordinatore della Commissione Arte, Cultura e Spettacolo del PD di Umbertide, Luca Minelli, Marco Bagnini e Matteo Ventanni.  

28/12/2015 11:11:34 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Raccolta differenziata in aumento, l'Amministrazione ringrazia i cittadini

Gli umbertidesi continuano a dimostrare un grande senso civico e rispetto per l'ambiente e, nonostante le polemiche degli ultimi giorni, non hanno frenato la raccolta differenziata dei rifiuti che anzi, nel mese di novembre, ha registrato una delle migliori performance di sempre, raggiungendo e superando il 75%. E' per questo che l'Amministrazione Comunale intende ringraziare tutti coloro che si adoperano per una corretta differenziazione dei rifiuti, incrementando la percentuale di materiale destinato al riciclo e al riuso, con effetti positivi sulla salvaguardia dell'ambiente. Già nel 2013 il Comune di Umbertide ha raggiunto l'obbiettivo del 65% di raccolta differenziata e nel 2014 si è attestato sul 71,9%; nel corso del 2015 le percentuali hanno ripreso a salire, fino a raggiungere l'ottima performance di novembre. Con l'occasione, l'Amministrazione tiene a precisare che, sebbene è impossibile avviare al riciclo la totalità dei rifiuti raccolti in maniera differenziata visto che uno scarto è comunque fisiologico, il quantitativo destinato al riuso è notevole tanto che è già stato superato l'obbiettivo del 50% da raggiungere entro il 2020, secondo quanto stabilito dalla normativa europea. Al contrario delle dichiarazioni infondate rilasciate nei giorni scorsi dall'opposizione,  secondo il V Rapporto Raccolta differenziata e riciclo di Ancitel, Umbertide ha  raggiunto una percentuale di avvio al riciclo dei rifiuti differenziati pari al 66,39%, dato che si avvicina molto a quello dei Comuni italiani più virtuosi e che risulta comunque il migliore tra i Comuni dell'Umbria di dimensioni pari o superiori. Ciò significa che per ogni tonnellata di rifiuti raccolti in maniera differenziata, ben il 66,39% viene concretamente riciclato e recuperato mentre il restante 33,61% finisce in discarica, trattandosi di materiale di scarto non riciclabile. Si tratta dunque di dati lusinghieri che dimostrano come il Comune di Umbertide abbia raggiunto con largo anticipo rispetto al 2020 l'obbiettivo di riutilizzo e riciclo dei rifiuti previsto dalla normativa europea e questo grazie soprattutto all'attenzione e all'impegno che quotidianamente i cittadini ripongono nella raccolta differenziata.

17/12/2015 22:25:48 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide Cambia: l’amministrazione indifferente e senza autonomia.

Riceviamo e pubblichiamo Come consigliere della lista civica Umbertide cambia  sto chiedendo da  circa tre mesi al Presidente del Consiglio comunale  che venga effettuata  una seduta aperta, monotematica sui trasporti, in particolare sulla Ferrovia centrale umbra. Ancora niente. Tuttavia, organizzato dal P.D. di Umbertide, domenica si è svolto, al Centro culturale San Francesco, un dibattito sui trasporti regionali e sulla ferrovia. Considerando l'importanza del problema  e visto che precedentemente lo stesso argomento trattato dal Movimento 5 Stelle aveva ottenuto una presenza di oltre 100 persone, considerato inoltre che il problema è molto sentito ad Umbertide, abbiamo partecipato anche noi di Umbertide Cambia. Sicuramente il dibattito era stato organizzato in fretta  e poco pubblicizzato: sta di fatto che oltre  a noi, i presenti erano circa 10 persone, tra cui  anche il consigliere regionale del Pd Chiacchieroni. Quello che è venuto fuori dal dibattito - si fa per dire – è sta addirittura la difesa, da parte di un dirigente del Pd umbertidese, della bretella di Pierantonio che, secondo il sottoscritto e Umbertide cambia, rappresenta proprio il simbolo dello spreco e dell'incapacità di amministrare questo territorio. La parte più scioccante è arrivata quando il consigliere regionale Chiacchieroni  ha affermato di avere provato a mobilitare il Pd, i sindaci dei comuni del territorio, tra cui anche Umbertide, senza avere avuto nessuno sostegno. La verità è venuta finalmente a galla: la negligenza e indifferenza dell’attuale e precedente classe dirigente di Umbertide sulla FCU. Non a caso, purtroppo, Chiacchieroni ha confermato che a tutt'oggi non esiste nessun progetto per il rifacimento della linea Umbertide -Città di Castello. Aspettando, cari cittadini, che il Consiglio comunale sulla FCU venga convocato e aperto a tutti, ripropongo ancora una volta la domanda: questa Amministrazione e la precedente risponde ai cittadini di Umbertide o alle logiche di potere regionale? 

17/12/2015 21:53:32 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy