Notizie » Politica L'ex Sindaco Locchi sulle ''primarie del programma'' di Umbertide Cambia:''Spot elettorali''

Riceviamo e pubblichiamo In merito all' articolo di Umbertide cambia del 15 gennaio 2018 Capisco che Umbertide Cambia ha bisogno estremo di mettere una pietra, anzi un “macigno” sul recente passato e quindi per cercare di distogliere i cittadini dall'azione irresponsabile che due suoi consiglieri hanno condotto ai danni degli Umbertidesi, si inventa le “primarie del programma” sul WEB. Un elenco di cose o irrealizzabili o già messe in cantiere in quanto finanziate, progettate e quindi in fase di realizzazione. Sono soltanto spot elettorali. Ma vediamoli in dettaglio: Parliamo di sicurezza??? Questa amministrazione ha installato circa 20 telecamere ed altre sono in fase di installazione. Telecamere dotate di Software di ultima generazione per il riconoscimento delle auto rubate e/o senza assicurazione con segnalazione in tempo reale alle forze dell'ordine. Controlli quindicinali delle forze dell'ordine?? Tutta roba già chiesta e richiesta al Prefetto il quale ha dato sempre la massima disponibilità nei limiti dell'organico a disposizione. Borse di studio, fondi occupazione?… sono anni che il Comune già destina delle risorse per tali progetti. Riduzione IRPEF?? Che novità! Per anni ci abbiamo pensato, ma l'unico problema è dove trovare le risorse per finanziare tale riduzione. Quindi UC dica dove intende trovarle: tagli?? maggiori entrate?? Ex fornace? A breve partiranno i lavori di manutenzione straordinaria ed entro l'anno il nuovo proprietario procederà alla vendita/affitto degli appartamenti. Serra disabili? I lavori per la realizzazione della struttura nella zona ex draga lungo il Tevere sono in corso di affidamento. Pertanto inizieranno a breve e verranno completati entro ottobre 2018. Ex Fagnus?? Altro spot elettorale. Il recupero non dipende dal Comune, ma da una vicenda molto più articolata e complessa che vede coinvolta Sviluppumbria. Blocco del cantiere del centro Islamico: altro spot elettorale così come la revoca del patto di cittadinanza che è stato condiviso da rappresentanti del governo, della Regione , dal Prefetto, dall' Ambasciatore del Marocco, dalla dicoesi, ecc. Un protocollo che, data la condizione esistente, stabilisce delle regole chiare sulla trasparenza dei finanziamenti, sul sermone in italiano e sulla limitazione alla costruzione del centro islamico.  

16/01/2018 17:27:24

Notizie » Politica L'ex Sindaco Locchi:''Finalmente il PD di Umbertide comincia a riconoscere il buon lavoro fatto dall'Amministrazione Comunale''

Riceviamo e pubblichiamo Sulla questione bilancio del comune di Umbertide. Finalmente dopo tanto silenzio il PD di Umbertide comincia a riconoscere il buon lavoro fatto dalla Amministrazione Comunale innanzitutto in termini di bilancio, affermando che il Comune non ha debiti, intendendo con questa affermazione che non ha “buchi di bilancio”. Gran parte del lavoro fatto in questi anni dalla Amministrazione Comunale ha riguardato proprio gli aspetti legati al bilancio. E quindi è utile riportare alcuni numeri ufficiali. Alla fine del 2016 il comune di Umbertide aveva un indebitamento di € 10.337.002,8 (tasso di indebitamento del 3,18%) mentre alla fine del 2012 era di € 15.559.364,72 (tasso di indebitamento del 4,91%). In questi anni c'è stato un taglio dei trasferimenti statali pari ad € 2.500.000 ai quali vanno sommati ulteriori € 800.000 derivanti dalla applicazione della nuova contabilità. In questi anni è stata ridotta la TASI dello 0,8%, c'è stato il blocco di tutte le imposte (imu, addizionale comunale,pubblicità, affissioni, tosap) e delle tariffe dei servizi ( refezioni, asilo nido, trasporti scolastici,servizi cimiteriali). Tutti i servizi sono stati mantenuti, pur in presenza di una riduzione del personale. Altro elemento da non sottovalutare è che nel periodo 2014/2017 c'è stata una riduzione di circa 1/5 dei contributi regionali, rispetto al periodo 2009/2013. Questo è ciò che è stato fatto in questi anni. Per chiarezza, al fine di evitare le solite strumentalizzazioni delle opposizioni che sistematicamente da anni parlano al vento di buchi di bilancio inesistenti, credo sia opportuno spiegare ulteriormente che l' indebitamento di un comune nasce per finanziare infrastrutture necessarie per la comunità e di per sé non è un elemento negativo. Va tenuto conto della sua dimensione per capire se potrà essere sostenibile. E' un dato che va gestito bene per la salute del comune. Questa Amministrazione tenuto conto della situazione sopra descritta ha deciso, fin dal suo insediamento, di abbassare l'indebitamento e quindi di non contrarre altri mutui. Questa decisione, grazie anche alla chiusura di vecchi mutui, ci ha permesso di ottenere risultati positivi: meno mutui significa avere liberato sul bilancio più risorse da utilizzare per la spesa corrente. Una gestione oculata ed accorta da buon padre di famiglia. 16 gennaio 2018

16/01/2018 11:56:11

Notizie » Politica Città di Castello: fermati i lavori in Piazza dell’Archeologia, la Lega porta la questione in Consiglio comunale

Riceviamo e pubblichiamo Fermati i lavori in Piazza dell’Archeologia, la Lega porta la questione in Consiglio comunale Marchetti e Mancini: “Appalti a chilometro zero, la soluzione. Conosci le aziende ed incentivi l’economia locale” "Chiarezza. Porteremo la questione in consiglio comunale per avere le dovute spiegazioni". Ad intervenire sullo stop dei lavori di Piazza dell'Archelogia, è la Lega di Città di Castello con i suoi consiglieri Riccardo Augusto Marchetti e Valerio Mancini  che annunciano una battaglia serratissima. "Non più di un mese fa assistemmo ad una conferenza stampa in cui il sindaco Luciano Bacchetta e l'Assessore Secondi  illustravano, con orgoglio, il progetto di realizzazione di Piazza dell'Archeologia. Nei giorni scorsi le cronache locali rompono l'idillio e parlano di lavori in attesa di realizzazione perchè l'amministratore della Società che si è aggiudicata l'appalto, è stato arrestato per (come riportato dai media ) "concorso mafioso esterno". Al di là dell'esito giudiziario e pur rimanendo garantisti ci chiediamo se si tratta di sfortuna o cattiva programmazione. Dall'amministrazione Cecchini a quella Bacchetta tante le aspettative disattese e le opere iniziate ma mai terminate. Ci riferiamo alla decennale chiusura della biblioteca tifernate, le cui promesse di riapertura si sono dissolte nel tempo, ci riferiamo all'ex cinema Vittoria, la cui risistemazione è stata annunciata ma mai terminata o al vecchio ospedale, edificio chiuso da anni in evidente stato di abbandono, la cui manutenzione pesa sulle spalle dei cittadini. Stesso epilogo per la Piastra logistica, l'ex Fcu ed ora pure Piazza dell'Archeologia. Visti i numerosi esempi citati difficile pensare che si tratti solo di sfortuna - continuano i leghisti -  consapevoli del fatto che l’amministrazione comunale ha dovuto scrivere al Prefetto per avere delucidazioni su azioni amministrative che avrebbe dovuto essere in grado di svolgere . A nostro avviso per governare serve programmazione e lungimiranza: nella gara degli appalti non basta solo una Legge o un certificato, serve maggior severità e controlli nelle opere di realizzazione: indispensabile vigilare  sui materiali utilizzati, sul rispetto delle norme di sicurezza, sui tempi di esecuzione e sulla professionalità e competenza degli addetti ai lavori, solo così si possono scoraggiare i "furbetti" ed impedire ad alcune società di vincere appalti. Certo è che con la Lega al Governo di questa città, situazioni simili difficilmente si sarebbero potute verificare. Il programma del nostro movimento, presentato alle ultime elezioni amministrative parlava chiaro: "appalti a chilometri zero", ossia l'affidamento,  nel rispetto delle normative vigenti,di appalti pubblici ad imprese locali: così facendo avremmo potuto incentivare l'economia locale e limitare concretamente situazioni poco chiare che spesso derivano da una serie di dinamiche tra cui la non conoscenza storica delle aziende selezionate". Marchetti e Mancini rilanciano: "La chiarezza prima di tutto poi riproporremo al consiglio la nostra mozione a vantaggio dell'economia locale, sul modello lombardo e vedremo quanto l'amministrazione comunale avrà a cuore i tifernati "  

15/01/2018 17:04:39

Notizie » Politica Redditi di professionisti e ditte individuali, numeri negativi per Umbertide. Il Pd:''Professionisti sono una risorsa all'interno di una comunità''

Riceviamo e pubblichiamo Redditi di professionisti e ditte individuali, numeri negativi per Umbertide. Il Pd: “Professionisti sono una risorsa all'interno di una comunità” UMBERTIDE - Nei giorni scorsi Mediacom043 ha fornito il quadro dei redditi Irpef di professionisti e imprenditori di ditte individuali in tutti i comuni umbri sopra i 2mila abitanti. Tra i municipi più grandi, con più di 10mila abitanti, solo 5 su 18 sono in ripresa: dati non positivi si leggono anche ad Umbertide. “Dati che preoccupano e che – afferma il Pd locale – Fanno riflettere sulle soluzioni da dover mettere in campo per salvaguardare professionisti e imprenditori di ditte individuali. L'estensione ai liberi professionisti di tutte le categorie, ordinistiche e non, del cosiddetto 'equo compenso' - continua il Pd – E cioè il diritto ad un riconoscimento economico 'proporzionato' alle prestazioni e al lavoro svolto nei rapporti con clienti diversi dai consumatori ovvero con i clienti 'forti', come banche e assicurazioni, è stata una scelta significativa.” La disciplina dell'equo compenso ha subìto alcuni importanti correttivi con la legge di Bilancio 2018, che rafforzano ulteriormente le tutele a favore dei professionisti. In una segnalazione al Parlamento e al premier giunta dopo l'introduzione della norma al Senato l'Antitrust ha bocciato l'equo compenso («reintroduce di fatto i minimi tariffari, con l'effetto di ostacolare la concorrenza di prezzo tra professionisti nelle relazioni commerciali con tali tipologie di clienti») ma la novità è stata fortemente difesa in piena sintonia con la stragrande maggioranza degli ordini professionali e gli organi di rappresentanza dei professionisti. La norma sull'equo compenso rende anche nulle le clausole contrattuali considerate vessatorie per il professionista sia per i clienti privati, sia quando il committente è la Pubblica amministrazione. “I professionisti sono una risorsa all'interno ogni comunità, e – conclude il Pd umbertidese – l'introduzione dell'equo compenso, come spiegato, rappresenta, oltre che una misura concreta, l'allargamento, grazie a un lavoro faticoso ma fondamentale di ascolto e confronto, del campo dei Diritti. E' importante tradurre impegni in fatti, mettendo sempre al centro la qualità del lavoro.” Segreteria Pd Umbertide

13/01/2018 12:53:52

Notizie » Società Civile Domenica 14 gennaio open day all'Istituto ''da Vinci'' di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Domenica 14 gennaio, dalle ore 15.30 alle ore 19, il Campus "L. da Vinci" di Umbertide apre la scuola per accogliere famiglie e studenti delle scuole medie del territorio che, a partire dal 16 gennaio fino al 6 febbraio, dovranno iscriversi, in modalità on-line, alla Scuola Superiore. Si entra così nel vivo del ricco programma delle iniziative di Orientamento offerto dall'Istituto umbertidese che punta, oltre che sugli Open Day, su forme innovative e interattive d’orientamento, vere e proprie “Prove sul...Campus” che permetteranno agli studenti di “mettere le mani in pasta” nei laboratori, vivere nella realtà momenti di classe nei vari indirizzi di studio, partecipare a laboratori e campus orientativi di approfondimento degli indirizzi mediante simulazioni di attività didattiche di Informatica, Coding e Robotica, modellazione e stampa 3D, Fisica, Chimica, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Diritto, Economia, Disegno CAD, Meccanica, Energia. Anche le modalità di comunicazione delle informazioni, oltre alle classiche dei colloqui individuali d’orientamento, saranno quelle nuove dei social network, ormai nell'uso comune dei ragazzi "nativi digitali" e dei loro giovani genitori. Parola chiave per l'hashtag è #sceglilcampus e per farlo in piena consapevolezza ci si può prenotare, anche on-line, a tutte le iniziative dai laboratori, ai campus, ai colloqui individuali, alle visite alla scuola, alla partecipazione a lezioni dimostrative interattive. Collegandosi al sito della scuola, all'indirizzo www.campusdavinci.gov.it, è possibile, inoltre, consultare materiale utile per scegliere in piena consapevolezza tra i numerosi indirizzi di studio offerti dal Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide: brochure, video, guide, rassegna stampa. Per le prenotazioni contattare il cell. 3294782106 (Sig.ra Luciana) o inviare un’e-mail all'indirizzo orienta@campusdavinci.gov.it. All'Istituto "Leonardo da Vinci", accreditatosi nel 2014 presso la Cambridge University come International Cambridge School, sono attivi sette indirizzi di studio distribuiti su tutti i settori dell’istruzione. Si può scegliere tra cinque tipi di Liceo: Liceo Scientifico (che ha anche l'opzione bilingue, Italiano-Inglese, International Cambridge), Liceo delle Scienze Applicate (dove si può optare anche per il Progetto APPLE libri su iPad), Liceo Linguistico (che ha anche l'opzione bilingue Italiano -Francese, ESABAC), Liceo delle Scienze Umane, Liceo Economico-Sociale (che ha anche l'opzione bilingue, Italiano-Inglese, International Cambridge). L'indirizzo tecnico ha due specializzazioni - ITI "Meccanica, Meccatronica ed Energia" - e l’indirizzo professionale - "Servizi Commerciali"- ha due curvature “operatore ai servizi di vendita” e “operatore amministrativo segretariale”. Un'offerta formativa completa e rafforzata da scelte innovative funzionali alla qualità delle competenze in uscita, di respiro sempre più internazionale con ben tre indirizzi dove si può optare per il bilinguismo e conseguire un doppio diploma. Lo dimostra il recente partenariato con il MIT di Boston che ha visto l’Istituto umbertidese terzo nella graduatoria delle 21 scuole superiori d’Italia scelte dal MIUR per implementare il Progetto Global Teaching Lab (GTL) grazie al quale, per tutto il mese di gennaio, gli alunni potranno usufruire di lezioni in lingua inglese nelle discipline di Matematica, Informatica e Robotica tenute da studenti-ricercatori del MIT. Un Istituto, il "L. da Vinci" che qualifica costantemente le sue strutture e aggiorna le strumentazioni, grazie alle risorse che è capace di reperire sui diversi Bandi dei Fondi europei, riuscendo a stare al passo con i tempi e a rispondere ai bisogni formativi dei giovani non solo di Umbertide, ma di un vasto territorio che si estende da Perugia, San Sepolcro, Città di Castello, Cortona, Pietralunga, Montone, Lisciano Niccone, Trestina, Gubbio da cui provengono sempre più numerosi i nuovi alunni. “Per i ragazzi che stanno concludendo le scuole medie è tempo di riflettere è decidere; è, quindi, importante essere ben informati sull’offerta formativa delle scuole del territorio. Abbiamo inviato a tutte le famiglie materiale informativo sul nostro Istituto, invitandole ad approfittare delle diverse iniziative di orientamento che abbiamo organizzato anche con modalità innovative, più vicine alle moderne modalità di apprendimento e abitudini comunicative dei ragazzi di oggi. Utilizzeremo soprattutto il sito della scuola, i social e offriremo laboratori e campus orientativi pomeridiani che si svolgeranno nei nostri spazi didattici all’avanguardia dal FABLAB, ai laboratori di Prototipazione, Robotica ed Energia, alla Biblioteca diffusa e digitale, all’aula Debate, alle aule APPLE 3.0, ai Laboratori informatici e linguistici, a quelli scientifici tra cui quello di Fisica nuovo di zecca, inaugurato qualche settimana fa. - spiega il Dirigente Scolastico, prof.ssa Franca Burzigotti che assicura - Non ci fermeremo qui: abbiamo 50 anni di esperienza, una forte propensione all’innovazione e sappiamo scegliere ciò che è più funzionale al miglioramento delle competenze dei nostri studenti, abbiamo un’ottima capacità progettuale per reperire risorse finanziarie significative per lo sviluppo del nostro Istituto, il senso di appartenenza degli alunni e del personale verso la nostra scuola è molto alto e curiamo molto il benessere dei nostri ragazzi: il binomio “più felici, più bravi” funziona”. Ottime garanzie per studenti e famiglie che stanno valutando la scelta della Scuola Superiore dopo la terza media. Per approfondimenti si può consultare il sito della scuola, all’indirizzo www.campusdavinci.gov.it.  

12/01/2018 17:25:20

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy