Attualità » Primo piano Umbertide, a San Francesco domani si insedia il nuovo Consiglio comunale

Dopo la presentazione della Giunta del sindaco Luca Carizia avvenuta settimana scorsa, quella di domani sarà un'altra importante giornata per l’amministrazione della città. E’ infatti fissata per lunedì 9 luglio alle 16, presso il Centro socioculturale San Francesco, la prima riunione del nuovo Consiglio comunale di Umbertide. Dopo l’insediamento dell’assemblea con la convalida degli eletti e la surroga dei consiglieri dimissionari, seguirà l’elezione del presidente e del vice presidente del Consiglio. Dopodiché è prevista la presa d’atto del giuramento del sindaco. L’altro punto all’ordine del giorno saranno le comunicazioni del primo cittadino sulla nomina del vicesindaco e degli assessori. Quindi, verranno costituiti i gruppi consiliari, con la designazione dei rispettivi capigruppo. Come è composta la nuova assise cittadina Maggioranza Lega (10 consiglieri): Lorenzo Cavedon (121), Giovanni Dominici (71), Tania Turchi (71), Marianna Franceschini (68), Claudia Fagnucci(58), Vittorio Galmacci (35), Giuseppe Cinque (31), Ettore Spatoloni (30), Marco Floridi (27) e Moria Ubbidini (23, subentrata all’assessore Francesco Cenciarini, che il 10 giugno aveva ottenuto 82 voti personali) Umbertide Partecipa (2 consiglieri): Francesco Caracchini (236) e Ivano Pino (177, al posto del dimissionario Marco Locchi) Opposizione Partito Democratico (2 consiglieri): Filippo Corbucci (212) e Matteo Ventanni (194, al posto della dimissionaria Paola Avorio) Umbertide Cambia (un consigliere): Gianni Codovini (candidato sindaco) Movimento 5 Stelle (un consigliere): Giampaolo Conti (candidato sindaco)

08/07/2018 20:17:06

Notizie » Politica Marchetti e Mancini (Lega):‘’Per il Pd i problemi sono i tifernati, per la Lega gli extracomunitari non censiti’’

Riceviamo e pubblichiamo “Illazioni, falsità e spregiudicatezza, atteggiamento tipico di chi crede di avere le poltrone garantite perché fa parte di un sistema di potere, rigettato dalla massa popolare con le ultime elezioni politiche”. Dura la presa di posizione della Lega con l’On Riccardo Augusto Marchetti e il Vice Presidente del Assemblea Legislativa, Valerio Mancini che rispondono così al Pd di Umbertide. “ Cito testualmente – precisa Marchetti - la fine della nota stampa del Pd per cui l’intolleranza produce violenza e la prima preoccupazione deve essere la tranquillità della nostra Comunità, che non è di Mancini e Marchetti”. Consiglio agli esponenti piddini di cambiare slogan, durante la campagna elettorale lo hanno usurato ma evidentemente senza successo: gli umbertidesi non ci vedono come “colonizzatori” ma come persone di buon senso pronti a scendere in campo per il bene del territorio . Ma volendo essere ancora più precisi, io sono stato eletto nel collegio Umbria 2 alla Camera dei Deputati. Tra questi 37 comuni, c'è anche Umbertide, dove peraltro sono nato l'8 Maggio 1987. Quindi la comunità mi appartiene, per nascita, per elezione e quindi collegio. A parte queste dovute considerazioni, mentre per il Pd il problema sono i “tifernati” per la Lega i problemi sono gli extra comunitari non censiti e mi risulta che ad Umbertide ce ne siano diversi. Per questo mi sono già attivato con il sottosegretario agli Interni Stefano Candiani per dare via, congiuntamente al sindaco, a una serie di controlli serrati sul territorio e depositerò un’interrogazione parlamentare sulla questione”. “L’unica cosa su cui mi interessa mettere le mani – ha spiegato Valerio Mancini - è la moschea per farla chiudere definitivamente. Se a parco Ranieri ci sono spari in pieno giorni, se l’imam è stato coinvolto in risse, se solo 9 famiglie italiane godono di alloggi popolari, la colpa non è certo della Lega che, con il sottoscritto ha presentato alla Procura della Repubblica due esposti sulla struttura di via Madonna del Moro e presidiato il territorio. Per quanto mi riguarda Umbertide è una cittadina dalle grandi potenzialità fino ad oggi non valorizzate per colpa di quel pd obsoleto che pensava di tenere sotto scacco una città che invece si è risvegliata. Più che le chiacchiere, i due consiglieri del Pd pensino a fare un’opposizione seria e costruttiva, non è certo rivendicando il “campanilismo” che si risolvono eventuali problemi. Da parte mia sto lavorando all’ipotesi di una proposta di legge per de-localizzare le imprese che lavorano rifiuti così che le aziende possono esercitare il proprio diritto e i cittadini risolvere i problemi. La Giunta – conclude Mancini - non ha meriti o demeriti, ma stando alle dichiarazioni di Luca Carizia questa mattina nei giornali, sembra che il problema stia per essere risolto dopo nemmeno un mese di amministrazione”    

06/07/2018 15:09:06

Cultura » Mostre COSA VEDERE A CINEMA AL CENTRO DAL 9 AL 13 LUGLIO

COSA VEDERE A CINEMA AL CENTRO DAL 9 AL 13 LUGLIO Ci addentriamo nel vivo della programmazione presso il Chiostro di Piazza San Francesco per Cinema Al Centro... Come al solito tutto il programma lo trovate nel nostro sito www.cinemametropolis.it, vi aspettiamo!   UN APPASSIONANTE SFIDA DEL NOSTRO PASSATO ARRIVA AL CINEMA   BORG MCENROE   DI JANUS METZ PEDERSEN   DA LUNEDI 9 LUGLIO   DRAMMATICO / DURATA 100 MIN / SVEZIA, DANIMARCA, 2017 - LUCKY RED Borg McEnroe porta sullo schermo la leggendaria rivalità tra due dei migliori tennisti della storia, finiti ai lati opposti dello stesso campo per 14 volte in quattro anni (tra il 1978 e il 1981). La calma glaciale del tennista Björn Borg (Sverrir Gudnason) contro il temperamento impetuoso dell’avversario John McEnroe (Shia Labeouf). Lunedì 9 ore 21:30 - VOST Martedì 10 ore 21:30 Il lunedì è sempre VOST: versione in lingua originale sottotitolata in italiano.     UN GRANDE CLASSICO DEGLI ANNI 80 TORNA SUL GRANDE SCHERMO   I GOONIES   DI RICHARD DONNER   SOLO MERCOLEDI 11 LUGLIO   AVVENTURA / DURATA 111 MIN / USA 1985 A 33 anni dall’uscita al cinema torna sugli schermi un film amatissimo da teenagers di tutte le età: i ragazzini di Goon Docks – tutti li chiamano i “Goonies” – sono in allarme: i maggiorenti del locale club del golf hanno dato lo sfratto ai loro genitori, volendo radere al suolo l’intero quartiere. Durante l’ultimo e un po’ malinconico week-end sul posto, uno dei ragazzi scopre nella propria soffitta una antica mappa spagnola, che fu di Willy l’Orbo, un pirata del XVII secolo. Mercoledì 11 ore 21:30   UN FILM CORALE DAL MAESTRO OZPETEK   NAPOLI VELATA   DI FERZAN OZPETEK   DA GIOVEDI 12 LUGLIO   THRILLER / DURATA 112 MIN / ITALIA 2017 - WARNER BROS In una Napoli sospesa tra magia e superstizione, follia e razionalità, un mistero avvolge l’esistenza di Adriana (Giovanna Mezzogiorno) travolta da un amore improvviso e un delitto violento. Nel cast del nuovo film di Ferzan Ozpetek anche uno dei nuovi attori più promettenti del cinema (e delle serie) italiano come Alessandro Borghi, onnipresente in questa stagione. una partenopea doc, anche se nata a Udine, come Anna Bonaiuto. Nel cast anche Anna Sastri e Isabella Ferrari, già al lavoro con Ozpetek in Saturno contro e Un giorno perfetto. Un film corale, Napoli velata, con molti volti e caratteristi come tipico del cinema del regista. Giovedì 12 ore 21:30 Venerdì 13 ore 21:30

06/07/2018 10:53:57

Notizie » Politica Fatti di Umbertide, consiglieri PD:''La colpa è della Lega e dei suoi soci''

Riceviamo e pubblichiamo LA COLPA E’ DELLA LEGA E DEI SUOI SOCI I consiglieri Pd: “Chieste le ordinanze emesse sullo stabile in questione (non sulla generica particella) dal 2004 in avanti. Terremo informati l'opinione pubblica” Il Gruppo consiliare del Partito Democratico ha presentato la richiesta per avere a disposizione le ordinanze sindacali emesse sullo stabile dove è avvenuto l’incendio, nel quale ha perso la vita un uomo, e nel quale è rimasto ferito anche un vigile del fuoco durante le operazioni di soccorso e spegnimento delle fiamme. Marchetti (Lega) e Mancini (Lega) non possono continuare a dare colpe, giudizi fare la morale (da Città di Castello). Cosa ha fatto la lega oltre che a presentare un’interrogazione parlamentare? Non percepiamo nessun atto concreto, rispetto a tutto quello che ogni giorno dirigenti e attivisti leghisti sbandierano su giornali e Social. Evidentemente il ‘bene’ della nostra Comunità, adesso, gli interessa solo per qualche eventuale ambizioso progetto politico personale (ai due  tifernati). Non prendiamo lezioni da quelli che appartengo ad un partito che deve restituire 49 milioni di euro agli italiani. Risponda invece l’Amministrazione a questi quesiti: 1) Chi sono i proprietari dei locali dove è successo il fatto? 2) Possibile che nessuno sapesse che fosse occupato abusivamente? Che neppure le forze dell’ordine sapessero niente? 3) Chi ha gestito l'Amministrazione negli ultimi 5 anni è ora in giunta con la Lega. Non si erano accorti di nulla? Oppure hanno emesso ordinanze senza dar seguito alle stesse? (Esempio: messa in sicurezza della struttura e in caso di inottemperanza del proprietario il comune interviene per poi rivalersi in sede giudiziaria). Legalità e verità vanno di pari passo, speriamo sia chiaro anche per i dirigenti leghisti di Città di Castello che vorrebbero mettere le mani sulla nostra Città. Gruppo consiliare PD         Area degli allegati      

05/07/2018 18:59:13

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy