Notizie » Politica M5S Umbertide: “sgomenti di fronte alla risposta della Lega”

Non si è fatta attendere la risposta del Movimento 5 Stelle, dopo il comunicato diffuso oggi da Galmacci e Spatoloni di Lega Umbertide e le precisazione del presidente del Consiglio Comunale Marco Floridi. Continua il botta e risposta, questa volta a firma di Giampaolo Conti, portavoce del M5S Umbertide:  "Rimaniamo sgomenti a leggere l’ultimo comunicato stampa della Lega di Umbertide. Ci lascia sgomenti perché si dice che “questa fase così critica che richiede più senso pratico e meno chiacchiere” senza rendersi nemmeno conto che chi non ha senso pratico e sa fare solo chiacchiere sono proprio loro. Infatti tutto quello che sanno fare è continuare ad urlare come dei bambini “ha stato loro, ha stato loro” ma non sono capaci di proporre qualcosa di nuovo.  Sarebbe ora che invece di guardare al passato guardaste al futuro proprio come fa il M5S che non ha avuto nessuna remora a combattere contro le scelte sbagliate del Partito Democratico ma ora guarda avanti e propone nuove soluzioni ed interventi volti a migliorare la situazione del nostro comune. Il M5S è abituato a fare politica e trovare soluzioni per la gente e non a girarsi indietro per fare polemiche sterili e puerili. Il M5S è abituato a presentare atti pensati, studiati e partoriti dalle proprie idee e non a copiarli dagli altri perché non si ha nessuna idea come capita a voi. Infine visto che Galmacci, Spatoloni e Floridi sostengono che l’atto non è stato copiato vogliamo sperare, per il bene di Calzolaro, che sappiano come procedere dopo questo passaggio per ottenere il bene di una comunità, così come noi avevamo ben chiaro come mandare avanti il nostro".

18/02/2021 18:53:25 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Polemiche sulla mozione? Le precisazioni del presidente Consiglio Comunale Floridi

Dopo le recenti polemiche sulla mozione presentata dal gruppo consiliare del M5s anche il Presidente del Consiglio comunale Marco Floridi si esprime precisando che: "ogni proposta deliberativa (a differenza di interrogazioni, interpellanze, ordini del giorno) per essere inserita all'ordine del giorno ha bisogno del parere tecnico e contabile.   Nella fattispecie, la mozione è stata sottoposta a parere tecnico, che ha dato le seguenti risultanze: “La “mozione” è un ordine del giorno perché non consiste in una proposta di provvedimento amministrativo ma ha natura meramente sollecitatoria e di impulso del Consiglio nei confronti della Giunta affinché la stessa si adoperi nei confronti di un altro ente, la Provincia di Perugia”. Come presidente ho seguito il comma 5 dell'articolo 40 del regolamento del Consiglio, che recita: "Ove il testo proposto non abbia le caratteristiche di un atto deliberativo, ovvero riguardi materia non di competenza del Consiglio Comunale, il Presidente del Consiglio Comunale può, previo conforme parere del Segretario Generale, motivatamente dichiarare inammissibile una proposta di deliberazione e non iscriverla all'ordine del giorno, dandone comunicazione scritta ai proponenti". Stante il parere tecnico ricevuto, il documento è stato regolarmente inserito come ordine del giorno per i prossimi lavori del Consiglio che avranno luogo il 26 febbraio alle ore 15.   In merito agli ordini del giorno presentati dal gruppo consiliare della Lega, non si tratta di documenti “copiati” ma ripresentati con modifiche, in quanto non emendabili. Come i consiglieri sanno, perché è stato oggetto di discussione anche durante l'ultimo Consiglio comunale, e quindi proprio per questo motivo le polemiche apparse sui canali di comunicazione appaiono del tutto strumentali, gli ordini del giorno non possono essere emendati, ovvero modificabili, in singole parti senza il consenso del proponente. Se quindi un gruppo consiliare, diverso dal proponente, condividendo l'impianto generale del documento, volesse apportare una modifica sostanziale al testo, da regolamento non ha altra possibilità che ripresentare il documento per intero con la sola modifica richiesta, ponendolo alla discussione e al voto del Consiglio come nuovo ordine del giorno. Si tratta non di una copia, ma di un tecnicismo per apportare una singola modifica al testo originario. I due documenti verranno quindi posti all'attenzione in un'unica discussione ma con votazione distinta. Come presidente, tengo a evidenziare, che ho posto l'attenzione fin dall'inizio del mio mandato sulla regolare funzione del Consiglio comunale in ogni sua forma dando spazio a ogni gruppo consiliare in egual modo. A prova di questo, anche le richieste avanzate dalle minoranze al prefetto riguardo la regolarità dei Consigli comunali, non hanno avuto seguito in quanto l'attività dell'assemblea è stata svolta regolarmente. Concludo dicendo che sono sempre pronto al dialogo e alla collaborazione tra tutte le forze politiche nel pieno rispetto dei ruoli ma senza mistificare la realtà."

18/02/2021 15:49:58 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Galmacci e Spatoloni (Lega Umbertide): “M5S e Umbertide Cambia dimenticano sempre le responsabilità di coloro che hanno governato per 70 anni ”

“Umbertide Cambia e Movimento 5 Stelle ormai è evidente che non riconoscono pubblicamente gli errori commessi dal Partito democratico nelle legislature passate: Codovini e Conti iniziano ad avere comportamenti strani, quasi che volessero giustificarli. Tentano maldestramente di sottacere e di non riconoscere i macroscopici errori, se solo di errori si tratta, commessi dal Pd fino a quando ha governato Umbertide”. Ad affermarlo sono il segretario della Lega Umbertide Vittorio Galmacci e il capogruppo in Consiglio comunale, Ettore Spatoloni. “I rappresentanti di Uc e M5S – continuano gli esponenti leghisti - ben sanno che gli ordini del giorno non possono essere emendati, ovvero che non possono essere presentate modifiche ad atti di questo tipo. Lo prevede il regolamento, è vero o no consiglieri Codovini e Conti? Per questo non è stato copiato nulla, ma per motivi prettamente tecnici è stato presentato un ordine del giorno con le modifiche e i cambiamenti che noi avremmo voluto apportare agli atti presentati da Umbertide Cambia e Movimento 5 Stelle e che, per motivi di regolamento, sarebbe stato impossibile portare in Consiglio. C'è anche un precedente: nell'ultima seduta del Consiglio avevamo presentato delle modifiche a un ordine del giorno di Umbertide Cambia che sono state rigettate dal consigliere Codovini”. Concludono Galmacci e Spatoloni: “Siete sempre bravi a impartire lezioni su tutto: questa volta, però, lasciano il tempo che trovano. Tutti i cavilli regolamentari con cui tenete impegnata la struttura comunale ai cittadini non interessano, tanto più in questa fase così critica che richiede più senso pratico e meno chiacchiere”.  

18/02/2021 15:39:18 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Pd Umbertide: “sanità, ambiente e sicurezza, la debacle dell'amministrazione Carizia”

Riceviamo e pubblichiamo “Lega e soci governano da quasi tre anni e non hanno fatto nulla di quanto avevano promesso in campagna elettorale”. Inizia così la nota stampa a firma del Partito democratico, che insiste sul fatto che “Carizia e i suoi pensano di amministrare con lo sguardo al passato, dando la colpa a chi c'era prima (dimenticandosi che ex assessori di quel passato governano con loro)”. “Non hanno avuto né il coraggio né la volontà di affrontare alcun problema.  Al Calzolaro – si legge nella nota - di fronte a tante promesse non è cambiato nulla, anche se l'assessore Cenciarini in Consiglio comunale continua a promettere azioni. Ci dicano ciò che vogliono fare e come”. “Sul fronte sanità la situazione è esplosa, l'ospedale è completamente dimenticato dall’Amministrazione: infermieri e OSS con la scusa della pandemia vengono trasferiti a Città di Castello, quando invece potrebbe essere utile attivare più personale per fare i tracciamenti e i vaccini. (A proposito, sarà vero che alla farmacia comunale i tracciamenti sono interrotti?). Facciano qualcosa prima che vengano smontati i servizi pezzo per pezzo”. “La sicurezza questa sconosciuta: sono stati armati 4 vigili ma la delinquenza e la microcriminalità in città è aumentata. Mai Umbertide è stata sotto scacco di atti vandalici come negli ultimi periodi. E l'Amministrazione potrebbe almeno combattere il degrado che pervade tanta parte della città”. “E le partecipate? Prosperius in crisi e Multiservices avviata alla dismissione. Da questa giunta – si continua - totale assenza di visione e idee. Solo su una cosa c'è stato un reale cambio di passo: le tasse e le imposte sono al massimo come mai era successo. L’Amministrazione Carizia sta facendo danni irreversibili ad Umbertide ed è chiusa ad ogni proposta di buon senso”. “Il PD – si conclude - sta mettendo in campo una serie di iniziative online su scuola, piano di vaccinazione, lavoro, Recovery fund, ambiente, diritti civili. Proposte per il futuro della nostra Città”.  

17/02/2021 18:30:43 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile I progetti dell' Associazione genitori “Insieme per...”: letture, Banca del Tempo e nuovi corsi online

Nonostante la pandemia abbia costretto alla sospensione delle attività in presenza, l'Associazione genitori “Insieme per..” non si è mai fermata grazie all'impegno dei suoi soci più attivi. Dalla lettura, a lezioni online deicate, fino a progetti educativi con le scuole. Sono molti i progetti portati avanti in questo periodo davvero "particolare". Ne abbiamo parlato con Leonella Zucchini, presidente dell'Associazione, che ci ha illustrato nel dettaglio le attività svolte e i progetti futuri. "Riguardo al nostro progetto sulla lettura rivolta ai genitori, agli educatori e ai bambini della fascia di età 3/8 anni, abbiamo partecipato, con i nostri lettori, all'iniziativa nazionale "fiabe a telefono". E' stata per noi un'esperienza molto entusiasmante proprio perché si è svolta nel momento del primo lockdown.  Quando il mondo si è fermato,  noi abbiamo avuto il privilegio di viaggiare in tutta Italia per entrare  in contatto con famiglie e bambini che si sono prenotati da tutte le città, da nord a sud, isole comprese,  per ascoltare in diretta una  favola al telefono.  E' stato impegnativo ma molto coinvolgente. Non potendo per un lungo periodo leggere le fiabe in biblioteca, come eravamo soliti fare il sabato pomeriggio, abbiamo video registrato alcune fiabe poi  pubblicate sulla nostra pagina facebook, come regalo di Natale ai nostri piccoli amici. Abbiamo partecipato ai progetti educativi con le scuole materne ed elementari del comprensorio, alle quali diamo sempre il nostro contributo a titolo gratuito. Anche la Banca del tempo, è stata fortemente penalizzata dall'emergenza sanitaria che ha impedito ogni forma di contatto.  Tutte le attività della banca del tempo si svolgono in presenza, sia che si tratti di scambi uno a uno, corsi di gruppo, lezioni private, commissioni o altro. Abbiamo sopperito per quello che si poteva con corsi on line di digitalizzazione informatica, corsi  di yoga on line e, limitatamente al periodo estivo, con lezioni al parco Morandi, dove era più  facile mantenere il distanziamento.  A breve partirà anche un corso on line di lingua spagnola che potrete seguire liberamente, visto che inizialmente saranno lezioni registrate e pubblicate sulla nostra pagina facebook, successivamente ci saranno anche lezioni in diretta con l'insegnante madrelingua. Siamo veramente impazienti, come tutti, di ritornare alla normalità e di poter riprendere le nostre attività. Con l'occasione Vi porto a conoscenza che abbiamo aperto un conto corrente intestato all'Associazione, per agevolarvi sul pagamento della quota associativa annuale di 10.00€ per chi è già socio e chi invece desidera diventarlo (nel  secondo caso preghiamo di indicare nella causale il numero di telefono per potervi ricontattare) . Per chi riconosce il valore delle attività  a sostegno della genitorialità e della famiglia che stiamo svolgendo con l'impegno volontario dei nostri soci,  pur non iscrivendosi, può sostenere la nostra associazione,  con un contributo libero. Vi informo che la quota associativa serve principalmente a coprire i costi assicurativi. Data l'imminente scadenza del rinnovo della polizza, vi chiedo cortesemente di provvedere al pagamento che potete effettuare anche on line o come preferite al seguente codice Iban : IT82 B01030 38740 000 00 1491506 intestato a: Insieme per.. adv nella causale indicare quota associativa 2021.  Oppure contributo a  sostegno dell'associazione. Nella speranza di tornare presto a fare attività in presenza,  ringrazio tutti coloro che ci danno il proprio sostegno".  

17/02/2021 11:48:29 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide cambia: “le carnevalate della maggioranza”

Umbertide cambia in un comunicato stampa, continua a sostenere una dura posizione contro la maggioranza, accusandola di "taroccare pericolosamente le istituzioni. Un grave atteggiamento che rivela l’incapacità di governare. E siamo alla terza “carnevalata” da parte della maggioranza leghista. Dopo aver copiato - nello scorso Consiglio - un nostro Ordine del giorno riguardante la difficile situazione ambientale di Calzolaro, esclusivamente per coprire la loro incapacità di governo, ieri si è ripetuta con l’Odg presentato dal M5S sempre su Calzolaro e con un altro nostro Odg riguardante la Consulta degli stranieri. Su quest’ultimo, la Lega e i consiglieri Pino e Caracchini hanno fatto un copia-incolla, togliendo solo il riferimento a loro non gradito sul Patto con la comunità islamica ancora in vigore e da loro non abolito. Insomma: una patacca senza nemmeno l’abilità del plagio". "Una carnevalata, purtroppo ripetuta. - continuano da Umbertide cambia - Dunque, si tratta di un atteggiamento che sfregia le istituzioni, già duramente taroccate dalla sceneggiata di mandare deserto il Consiglio del novembre scorso, e rileva l’incapacità di sostenere il confronto con le opposizioni. Ormai l’inconsistenza della maggioranza consiliare e della Giunta non solo è palese, ma pericolosa. Pericolosa per la dialettica politica e amministrativa, ridotta a ridicola e spicciola furbata, pericolosa per il governo della città bloccato sulle proposte e le azioni utili per tutta la cittadinanza. Soprattutto in un periodo di emergenza come questo che richiede responsabilità, rigore, unità, e per il rispetto che si deve a proposte fondamentali che riguardano l’ambiente e la convivenza civile. Si può essere più o meno d’accordo con le proposte dell’opposizioni, ma si discute sul merito, non depauperando le istituzioni e la dialettica democratica. Ormai è chiaro che la Giunta e la maggioranza non ci sono più e non ci sono mai stati, e il pericolo di rimanere altri due anni e mezzo senza un governo e un Consiglio comunale appaiono drammatici".   

17/02/2021 11:22:11 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica M5S Umbertide: “al peggio non c'è mai fine”

Dal Movimento 5 Stelle Umbertide un comunicato stampa al vetriolo contro la maggioranza: "Da quando, nel 2014, il M5S è entrato in Consiglio comunale credevamo di averle viste tutte ma, come dice un vecchio adagio, al peggio non c’è mai fine. Quello che è accaduto questi giorni è veramente incredibile: la Lega ha letteralmente copiato un nostro atto presentato cinque giorni prima presentandolo come un loro atto. Evidentemente i primi caldi li aveva appena svegliati dal letargo che li vede incapaci di fare qualsiasi cosa da tre anni, ma il ritorno del freddo li dovrebbe aver confusi. Scherzi a parte, un simile atteggiamento sta solo a dimostrare l’assoluta mancanza di idee e la spregiudicatezza di questa maggioranza. Ma andiamo ai fatti. L’11 febbraio il M5S ha presentato una mozione per chiedere il seguente impegno: “Il Sindaco e la Giunta Comunale A VERIFICARE LA PERCORRIBILITA’ DI RICHIESTA DI REVISIONE DELLA Determinazione 4922 del 20/11/2015 emessa a suo TEMPO PROVINCIA di Perugia PRESSO gli ATTUALI COMPETENTI UFFICI DELLA regione umbra”, riguardante l’aumento dei quantitativi di rifiuti trattati dalla Molini Splendorini di Calzolaro. La mozione, ovviamente, conteneva l’iter e le motivazioni per cui, secondo noi, l’amministrazione comunale ha tutte le ragioni di chiedere una revisione dei permessi a trattare tutti quei rifiuti. Il 16 febbraio la Lega ha presentato un Ordine del Giorno copiando parola per parola la mozione del M5S con la sola aggiunta che le autorizzazioni erano state date quando a governare c’era il Partito Democratico. A parte che ai tempi dell’ampliamento di cui si parla in questi due atti a guidare la giunta comunale c’era il loro alleato al ballottaggio. A parte che alla conferenza dei servizi che ha concesso quell’ampliamento era presente un membro dell’attuale giunta. A parte che in campagna elettorale l’attuale maggioranza aveva fatto tante promesse su Calzolaro ma non ha fatto niente di quelle cose una volta eletti. Questo fatto sta a certificare la pochezza dell’attuale maggioranza che, incapace di governare con idee proprie, cerca di appropriarsi di quelle degli altri gruppi consiliari. Inoltre per depotenziare il nostro atto, il Presidente del Consiglio vorrebbe trasformarlo da mozione a semplice ordine del giorno. Di cosa hanno paura?"

16/02/2021 18:02:51 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Luigino Orazi (Umbertide Civica):“i cittadini di Calzolaro possono contare su di noi”

Luigino Orazi, Presidente di Umbertide Civica, con un comunicato torna a parlare della situazione di Calzolaro e di un "sonno profondo" della città. "A Umbertide, grazie alle precedenti amministrazioni targate Partito democratico, abbiamo il nostro bell’impianto di smaltimento. Gravi i disagi per i cittadini di Calzolaro. Mi sono battuto in questi anni su tutti i fronti, partecipando a manifestazioni, assemblee, firmando insieme ad altri una denuncia alla Procura della Repubblica per difendere i cittadini dall'arroganza, prepotenza delle precedenti amministrazioni del Pd. Ho potuto constatare personalmente la frattura addirittura tra tutta la popolazione della frazione. Ho constatato le minacce, le denunce fatte. I cittadini di Calzolaro hanno passato momenti veramente allucinanti. Questa situazione li ha portati ad essere gli uni contro gli altri, rompendo anche amicizie storiche. Il Pd un grande obbiettivo l’ha raggiunto: spaccare un'intera comunità.   Poi ci sono state le elezioni e come succede in politica promesse tante e come al solito fatti zero. In tanti abbiamo votato per un cambiamento, che dopo circa tre anni gli abitanti di Calzolaro ed io stiamo ancora aspettando. La situazione dal punto di vista olfattivo è vero è migliorata: mentre la puzza prima c'era tutti i giorni, ora va a giorni alterni.   Purtroppo questa amministrazione a trazione leghista si sta caratterizzando per la continuità con quella del Pd. Certo, il Pd dovrebbe avere almeno la decenza di tacere, perchè sono loro che hanno autorizzato il conferimento di 50.000 tonnellate di rifiuti.   Noi chiediamo un cambio di marcia, basta con il continuare i disastri del Pd. Umbertide sta cadendo in un sonno profondo: le uniche notizie sono le potature delle piante, la chiusura di qualche buca, asfalti di 50 metri di strada, lo spostamento di 20 metri di una striscia pedonale. Troppo poco per avere la sperata discontinuità col passato. Noi di Umbertide Civica non molleremo e i cittadini in situazioni come quella di Calzolaro e tante altre possono contare su di noi".                                                

11/02/2021 12:18:36 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy