Notizie » Politica Giovanni Dominici annuncia la firma di un documento congiunto sulla situazione exFCU

Riceviamo e pubblichiamo "Il consigliere comunale di Umbertide Giovanni Dominici (Lega) ha firmato un documento presentato da "Comitato Pendolari Stufi", associazione "Il Mosaico" e Confconsumatori Perugia che chiede di esercitare tutte quelle azioni di proposta e di controllo per far si che la Ferrovia centrale umbra torni ad essere uno dei principali vettori del trasporto dell'intera regione. Tale obiettivo porterebbe alla diminuzione dell'utilizzo delle auto private, che seppur in una piccola regione come l'Umbria, ingolfano e inquinano le città. Oggi l'utente, lavoratore o studente universitario, ogni giorno vive una realtà fatta di ritardi e disagi: basti pensare al fatto che per raggiungere il capoluogo dall'Alto Tevere ci si impiega più di due ore. Stiamo pagando in termini significativi l'isolamento del territorio dal resto dell'Umbria, non solo per i disservizi di UmbriaMobilità ma anche per le problematiche dell'E45. Per far fronte a questo problema ci vogliono proposte forti e condivise da tutti, riconoscendo che chi soffre di questo disservizio è il cittadino umbro. Ribadiamo con forza le proposte presentate in questi mesi che sono: 1) Riconoscere ai vecchi abbonati di FCU che hanno subìto maggiormente i disservizi uno sconto per il futuro abbonamento 2019/20; se tale possibilità non fosse presa in considerazione si chiede almeno di estendere la rateizzazione, non sulla base del costo dell'abbonamento (attualmente di euro 400), ma in base al certificato Isee (come avviene con pagamento delle tasse universitarie). 2) La situazione dell'exFcu ha portato ad una riduzione di quasi il 50% dell'utenza. Siamo convinti che solo con accorgimenti e modifiche sul nuovo orario ferroviario, si possa arrestare questa tendenza negativa. Per questo chiediamo che ci sia un'ottimizzazione tra l'utilizzo del treno e autobus: i treni, soprattutto nelle fasce principali, dovranno prevedere le fermate di Città di Castello, Umbertide e Ponte San Giovanni, mentre gli autobus dovranno raccogliere gli utenti delle fermate intermedie e periferiche. 3)Il passaggio da Fcu a Rfi dovrebbe anche semplificare e favorire un obiettivo strategico irrinunciabile: quello cioè di riportare i treni di Fcu non solo a Ponte San Giovanni ma fino a Fontivegge. Tornare a Fontivegge infatti permetterebbe di svolgere un servizio urbano che aiuterebbe a diminuire notevolmente il traffico veicolare di Perugia e avere molti più contatti rapidi con il centro amministrativo e culturale del capoluogo. 4)Ribadiamo anche l'importanza di poter partecipare alla stesura degli orari all'interno dell'Osservatorio Regionale della Mobilità; che permetterebbe di ottimizzare le coincidenze tra i diversi vettori facilitando l'aumento della mobilità in tutta la regione. L'isolamento dei vari territori potrà avvenire non tanto con azioni campanilistiche, ma con azioni semplici e di buon senso che permettano, ad ogni cittadino umbro e non, di poter raggiungere ogni angolo della nostra regione."

16/04/2019 17:20:20 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Grande riscontro per il convegno sui disturbi del comportamento alimentare 'L'anima ha bisogno di un luogo'

Si è svolto presso il Cinema Metropolis di Umbertide il convegno sui disturbi del comportamento alimentare (DCA) “L’anima ha bisogno di un luogo”. L’evento, proposto da Assofarm Umbria e patrocinato da Comune di Umbertide e Regione Umbria, ha avuto un grande riscontro e ha visto la partecipazione di numerose associazioni e di società sportive del territorio, di genitori e di ragazzi delle scuole umbertidesi. Alla conferenza hanno preso parte rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Umbertide, la psichiatra e responsabile dei Centri DCA della Usl Umbria 1, Laura Dalla Ragione, la coordinatrice dell’ambulatorio DCA di Umbertide, Francesca Rossetti, il presidente di Assofarm Umbria, Virgilio Puletti e la direttrice della farmacia comunale 2, Luisella Selvi. All’incontro erano presenti anche le dirigenti scolastiche Gabriella Bartocci (I Circolo-Istituto comprensivo Umbertide-Montone-Pietralunga), Franca Burzigotti (Campus “Leonardo Da Vinci”) e Angela Monaldi (II Circolo); e il presidente della Fondazione Mòveo, Paolo Arcelli. L'Amministrazione ha sottolineato l’importanza di un presidio fondamentale per tutto il territorio comunale e per altre realtà circostanti come l’ambulatorio per i disturbi del comportamento alimentare che ha sede presso la palazzina gialla dell’ospedale cittadino. L’Amministrazione si è quindi complimentata con la dottoressa Dalla Ragione e con la dottoressa Rossetti per il lavoro che ogni giorno portano avanti insieme ai loro collaboratori e ha riaffermato la necessità di fare fronte comune per fornire un aiuto concreto a chi è affetto da DCA. “I disturbi del comportamento alimentare costituiscono una vera e propria emergenza nazionale e regionale – ha affermato la dottoressa Dalla Ragione - In Italia ci sono 3 milioni di persone che ne soffrono e in Umbria calcoliamo che ce ne siano 12mila. Tante ragazze e tanti ragazzi, persone sempre più giovani, anche bambini. Le patologie principali sono l’anoressia nervosa, la bulimia nervosa e il disturbo da alimentazione incontrollata. Importante è chiedere aiuto presto, perché si può guarire ma bisogna curarsi in centri specializzati. Noi forniamo un servizio specializzato integrato con psicologi, nutrizionisti e terapisti della famiglia. Ci occupiamo sia del trattamento nutrizionale che di quello psicologico, fornendo un trattamento mente-corpo unitario che possa garantire la guarigione. ‘L’anima ha bisogno di un luogo’ è una frase del filosofo greco Plotino. Tutti noi abbiamo bisogno di un rifugio quando soffriamo. Nei nostri centri accogliamo le ragazze e i ragazzi colpiti da disturbi del comportamento alimentare e le loro famiglie in ambienti di cura accoglienti, cercando di dare loro un luogo dove portare tutta la loro sofferenza”. “Siamo di fronte a un’esplosione di disturbi del comportamento alimentare – ha spiegato la dottoressa Rossetti - Si tratta di patologie multifattoriali, nelle quali molte cause e molti fattori interagiscono insieme e portano un adolescente a iniziare un percorso di sofferenza di questo tipo. Il nostro ambulatorio è aperto dal 2013 e sono passati più di 800 persone in prima visita. Attualmente i bambini da noi seguiti sono 46. Per uscire da patologie del genere serve un grande lavoro sull’autostima e sulla costruzione della propria identità, che gli adolescenti devono fare all’interno del gruppo dei pari”. “Questi disturbi, che stanno diventando sempre più significativi e che colpiscono una fascia di età sempre minore, si evidenziano con una serie di segnali e di atteggiamenti che solo coloro che hanno una specializzazione precisa riescono a cogliere – ha affermato il presidente Puletti - E’ bene sottolineare il ruolo che rivestono le farmacie pubbliche. Dobbiamo intraprendere un ruolo di interazione tra il sistema sanitario e la cittadinanza; incontri formativi, come quello che si è svolto a Umbertide, devono centrare questo obiettivo. E’ necessario un approccio composito di più professionalità”. “La farmacie – ha dichiarato la dottoressa Selvi - sulla base di richieste particolari come diuretici non necessari e pillole dimagrati, riescono a intercettare questo tipo di disturbi”. Infine, nei loro interventi le dirigenti Bartocci, Burzigotti e Monaldi, insieme al presidente di Mòveo, Paolo Arcelli, hanno ribadito l’importanza di un lavoro di squadra tra istituzioni, sanità, scuola, società sportive e associazioni per trovare soluzioni alla patologia. L'Amministrazione Comunale ringrazia la dottoressa Dina Centogambe, le farmaciste delle farmacie comunali, a chi con una dovizia e precisione incredibile ha creato il fiocchetto lilla (simbolo della lotta ai DCA) che è stato distribuito, il geometra Enrico Palazzoli per le visite al DigiPass e Davide Menghini per le visite al Museo Rometti. Un ringraziamento alle ragazze centro DCA di Umbertide e a Luca Benni e Matteo Cesarini del cinema Metropolis.

15/04/2019 17:56:16 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Inaugurazione dei giardini di via Garibaldi e del parco di via XX Settembre

Saranno inaugurati mercoledì 17 aprile i riqualificati giardini di via Garibaldi e il rinnovato parco di via XX settembre. Gli interventi hanno riguardato la sistemazione dei giardini attraverso il rifacimento delle cordolature esistenti e dei vialetti del giardino all'italiana adiacente la facciata della scuola primaria “Garibaldi” e la sistemazione dell'area circostante il monumento ai Caduti, di cui è stata effettuata idonea pulizia dei materiali lapidei. Oltre a ciò l’area è stata interessata anche da uno specifico progetto di sistemazione del giardino. All'interno del parco lungo via XX Settembre è stato creato invece un nuovo spazio giochi. Sono state sostituite le vecchie attrezzature ormai vetuste con una nuova altalena, una composizione a torri con scivoli e nuovi giochi a molla. E’ stato quindi realizzato un nuovo camminamento senza barriere architettoniche e installate nuove panchine. Alla cerimonia di inaugurazione, che prenderà il via alle ore 11.30, saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e gli alunni delle scuole “Garibaldi” accompagnati dai loro insegnanti. L’evento vedrà la partecipazione della Banda Città di Umbertide. La cittadinanza è invitata a partecipare. Sempre nella mattinata di mercoledì, presso il giardino della scuola dell'infanzia “Garibaldi”, verrà inaugurato un nuovo gioco donato da genitori e negozianti della nostra città. L'Amministrazione Comunale intende ringraziare l'associazione “Per sempre noi” e tutti coloro che si sono impegnati per l'acquisto di alcuni dei nuovi giochi.  

15/04/2019 17:53:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano La risposta dell'ANPI alla nota stampa dell'amministrazione comunale sul 25 aprile

Riceviamo e pubblichiamo la risposta dell'Anpi in merito alla nota stampa dell'amministrazione comunale relativa alle celebrazioni del 25 aprile "Come ANPI vorremmo chiarire che la nostra insistente richiesta fatta all’Amministrazione,non era una richiesta strumentale in quanto, se fosse stata nostra intenzione, avremmo richiesto di intervenire non attraverso una regolare lettera protocollata ma attraverso i giornali. L’unica nostra intenzione era di comprendere se l’ANPI, anche quest’anno, come tutti gli anni, fosse intervenuta dal palco, visto che questa è la consuetudine da sempre, vicino al Sindaco con le personalità che negli anni ci hanno sempre ricordato il valore della Lotta di Liberazione. La nostra richiesta ci sembrava legittima, anche perché il nostro Comune, come era doveroso recandosi con il Gonfalone ad Alfonsine, ci ha dimostrato il suo riconoscimento a quanti partirono da Umbertide per combattere lungo il Senio ed agli umbertidesi che lì diedero la vita nella guerra di Liberazione per regalarci la nostra Costituzione ed uno stato democratico. Siamo rammaricati in primo luogo che un Ente pubblico risponda alle lettere dei cittadini e delle associazioni tramite la stampa, soprattutto se vuole veramente tenere un “profilo rigorosamente istituzionale, quindi volto a rappresentare in maniera unitaria tutta la comunità umbertidese”; in secondo luogo ci rammarichiamo del fatto che non vi sia nella memoria storica che avrebbe dovuto raccogliere l’Amministrazione il ruolo dell’ANPI, fondamentale rispetto alla giornata del 25 Aprile, festa della Resistenza e della Liberazione frutto anche della Lotta partigiana,. L’ANPI ogni anno ha portato la sua testimonianza dal palco di Piazza XXV Aprile, una piazza che ricorda a tutti noi quanto la nostra città ha dato per la liberazione del nostro paese, l’ANPI in tutti questi anni ha continuato a tenere alta la memoria con la sua presenza e con il saluto dei suoi presidenti che si sono susseguiti. Quindi la Sezione ANPI prende nota che non potrà per la prima volta portare il suo saluto dal palco, rispettando l’ordine delle celebrazioni e comunica fin d’ora che parteciperà alle celebrazione del 25 Aprile, con la sue bandiere, come ogni altro cittadino umbertidese."  

12/04/2019 10:26:43 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Cosa vedere al Metropolis fino al 17 aprile

Nuova settimana e 5 nuovi film in programmazione: il divertentissimo BOOK CLUB, con quattro regine del cinema americano: i tre premi Oscar Jane Fonda, Diane Keaton e Mary Steenburger e la candidata all’Oscar Candice Bergen; in occasione della programmazione del film A UN METRO DA TE (al Metropolis da venerdì 12 aprile), evento speciale domenica 14 alla presenza del Gruppo di sostegno fibrosi cistica Città di Castello/Umbertide/Perugia: poi ancora: IL MIGLIOR REGALO in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria della Pietà di Umbertide; in SALA ROMETTI ci sono invece LUIS E GLI ALIENI, per i nostri spettatoti più piccini, e il documentario KUSAMA - INFINITY che racconta la storia di una delle artiste più eccezionali del nostro tempo, Yayoi Kusama.   BOOK CLUB - TUTTO PUò succedere DI BILL HOLDERMANN dA VENERDì 12 APRILE COMMEDIA, / DURATA 104 MIN / USA 2019 BIM Quattro donne: Carol (Mary Steenburgen), Diane (Diane Keaton), Vivian (Jane Fonda), Sharon (Candice Bergen) alle prese con gli eterni problemi sentimentali. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di Cinquanta Sfumature di Grigio la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti… Saranno finalmente pronte a entrare nel nuovo capitolo della loro vita? Venerdì 12 ore 21:15 Sabato 13 ore 21:15 Domenica 14 ore 21:15 Lunedì 15 ore 18:30 VOST Martedì 16 ore 18:30 VOST Mercoledì 17 ore 21:15 [biglietto 4 euro] VOST = versione in lingua Inglese con sottotitoli in Italiano    a un metro da te DI JUSTIN BALDONI dA VENERDI 12 APRILE SENTIMENTALE, DRAMMATICO/ DURATA 117 MIN / USA, 2019 NOTORIOUS PICTURES In A Un Metro da Te, due adolescenti affrontano gli ostacoli più folli per innamorarsi – non possono nemmeno sfiorarsi, e di certo non possono baciarsi, devono evitare a tutti i costi di avvicinarsi troppo. Il fato dei diciassettenni Stella e Will potrebbe sembrare avverso... In occasione della programmazione del film al Metropolis il Gruppo di Sostegno Fibrosi cistica Città di Castello – Umbertide organizza domenica 14 aprile un banchetto informativo atto a promuovere le attività svolte, informare e raccogliere offerte per sostenere la ricerca. Prima della proiezione delle 18.30 la referente Tiziana Cecconi interverrà per parlare del lavoro svolto dall’associazione. Venerdì 12 ore 18.30 Sabato 13 ore 18.30 Domenica 14 ore 16.00 18.30 Lunedì 15 ore 21.15 Martedì 16 ore 21.15 Mercoledì 17 ore 18.30 [biglietto 4 euro]   IL MIGLIOR REGALO DI JUAN MANUEL COTELO SOLO GIOVEDI 11 APRILE DOCUMENTARIO/ DURATA 107 MIN / SPAGNA, 2019 INFITINO MAS UNO La storia del film “Il miglior regalo” inizia durante le riprese dell’ultima sequenza di un western. Tutto sembra esser pronto ma all’ultimo momento il regista decide di modificare lo script classico dove il buono uccide il cattivo. Non convinto che la vendetta sia l’unico modo per dare una buona fine al suo lavoro, l’artista decide allora di intraprendere un viaggio nel mondo alla ricerca di una migliore soluzione, per sconfiggere qualsiasi guerra, perché il tema della vendetta diventi il tema del perdono. Giovedì 11 ore 19.00 - 21.15   LUIS E GLI ALIENI DI CHRISTOPH LAUENSTEIN, WOLFGANG LAUENSTEIN dA GIOVEDI 11 APRILE DRAMMATICO / DURATA 85 MIN / GERMANIA, 2018 KOCH MEDIA Luis è un dodicenne timido e introverso, spesso bullizzato dai compagni. Suo padre, l’ufologo Armin Sonntag, non gli dedica molto tempo, intento com’è a scrutare il cielo alla ricerca di vita extraterrestre. Anche il Preside della scuola si accorge della situazione familiare di Luis e decide di mandarlo nell’Istituto gestito dalla severa e inquietante Signorina Sadiker. Tutto cambia però quando dallo spazio 3 goffi Alieni (Mog, Nag e Wabo), intercettano una televendita terrestre dell’imperdibile materassino massaggiante “Nubbi dubbi”. Ne vogliono uno a tutti i costi! Partono, così alla volta della terra, schiantandosi nei pressi della casa di Luis dopo una manovra maldestra. Dopo aver fatto amicizia, i tre alieni, dotati di singolari extrapoteri, e il coraggioso Luis, vivranno avventure incredibili e si aiuteranno a vicenda per risolvere i loro problemi. Giovedì 11 ore 18.30 Venerdì 12 ore 18.30 Sabato 13 ore 18.30 Domenica 14 ore 16.00 - 18.30 Lunedì 15 ore 18.30 Martedì 16 ore 18.30 Mercoledì 17 ore 18.30 [biglietto 4 euro]   KUSAMA - infinity DI HEATHER LENZ. dA GIOVEDI 11 APRILE DOCUMENTARIO/ DURATA 80 MIN / USA, 2019 WANTED Kusama – Infinity racconta la storia di una delle artiste più eccezionali del nostro tempo, Yayoi Kusama. Il film esplora la sua ascesa verso il successo mostrando da vicino il suo talento, le sue ossessioni, la malattia mentale e le difficoltà incontrate durante il suo percorso, la sua significativa importanza artistica e culturale. Utilizzando il materiale d’archivio e quello inedito, viene raccontata in modo intimo la storia di Kusama, attraverso le sue stesse parole e le toccanti interviste a direttori di musei, galleristi, curatori, critici, collezionisti, amici e collaboratori. Esito di oltre un decennio di attività della regista, il documentario getta una nuova luce su una protagonista assoluta dell’arte contemporanea del Novecento e della nostra epoca. Giovedì 11 ore 21.15 Venerdì 12 ore 21.15 Sabato 13 ore 21.15 Domenica 14 ore 21.15 Lunedì 15 ore 21.15 VOST Martedì 16 ore 21.15 VOST VOST = versione in lingua Inglese con sottotitoli in Italiano

11/04/2019 16:13:42 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy