Attualità » Primo piano Domenica 20 ottobre cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento all'Aeronautica Italiana

Dopo un’estate all’insegna di eventi conditi dalla grande partecipazione, Pro-Loco Umbertide non si ferma, ma si ricorda delle promesse fatte. Lo scorso 19 luglio l’ “Aperi-Loco” ha movimentato l’area di piazza Michelangelo a suon di musica e di gustosi spuntini, anche grazie al contributo di tanti commercianti e ristoratori della zona. Si ringrazia anche la Protezione Civile di Umbertide per l’illuminazione della piazza. Adesso è il momento di cogliere i frutti di quel lavoro. Grazie infatti ai fondi raccolti tramite i biglietti staccati nel corso della serata, più, per onestà intellettuale va riportato, un sostanzioso esborso dalle casse dell’associazione, il Monumento all’Aeronautica Italiana di Viale Unità d’Italia sta per essere tirato a lucido e riconsegnato alla città più in forma che mai. L’ “inaugurazione’’ si terrà il giorno domenica 20 ottobre, alle ore 11.00, alla presenza del sindaco di Umbertide. I non certo economici lavori di riqualificazione hanno visto protagonisti la scultura ed il suo basamento in cemento, la prima completamente ripulita dalla sporcizia ed il secondo rinnovato con nuovi elementi di arredo. L’intervento di Pro-Loco Umbertide non si è però certo fermato al solo restauro. In accordo con il Comune di Umbertide sono state infatti applicate delle piccole aggiunte per riqualificare al meglio la struttura: una targhetta che valorizzi al meglio l’autore dell’opera ed un impianto di illuminazione a faretti che permetta una suggestiva visione anche nelle ore notturne. Ma come mai tra i tanti monumenti è stato scelto proprio quello all’Aeronautica Italiana? Innanzitutto è bene specificare che dopo il successo dell’AperiCroce 2018, che ha permesso alla Pro-Loco di donare più di 1000 euro al Comitato che si sta tutt’ora adoperando per il restauro dell’amata Croce di Monte Acuto, si è cercato di continuare questa “tradizione” di eventi estivi focalizzati al restauro delle bellezze della città, questa volta in prima persona. Il restauro di questo monumento non sarà dunque uno sporadico intervento, ma si innesterà in uno dei progetti più ambiziosi, ma anche dispendiosi, del percorso della neo “rinata” Pro-Loco in sinergia con il Comune di Umbertide. Nella “lista” di monumenti che necessitano di vivere di nuova vita quello all’Aeronautica Italiana è stato subito preso a cuore per le sue peculiarità. Innanzitutto, la sua centralità, trovandosi vicino ad uno degli snodi più centrali e vissuti della città, ma allo stesso tempo il suo stato di dissesto, con la struttura alla base semidistrutta dalle intemperie, il retro in cemento completamente annerito e la scultura stessa in balia della ruggine. Un altro elemento che ha fatto propendere per questa scelta è stato anche l’aspetto dell’umbertidesità. Sì perché infatti l’opera è MADE IN UMBERTIDE, un dono dell’artista di fama nazionale Amblè Sonaglia. In vista del giorno della ‘’ri-inaugurazione’’ dell’opera sono stati prontamente invitati i familiari, cittadini umbertidesi, e storici locali che si diletteranno in brevi interventi su grandi Aviatori Umbertidesi. Non resta quindi che ricordare anche al resto della cittadinanza di accorrere in massa alla piccola celebrazione della fine dei lavori e la “riconsegna” dell’opera tirata a lucido alla città, nella speranza che sia solo la prima di una lunga serie!

16/10/2019 12:48:22 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Svolta verde progettata da 'Umbertide cambia'. Un progetto per la raccolta, riciclo e smaltimento degli oli esausti vegetali

Umbertide cambia ha presentato un nuovo ordine del giorno in Consiglio comunale riguardante il ritiro, lo smaltimento e il riuso dell’olio vegetale esausto, ossia l’olio da frittura e conserva. «Si tratta di un’altra tappa verso la svolta ambientale e la tutela della qualità della vita dei cittadini - afferma la vicepresidente di Umbertide cambia, Martina Ciocchetti, laureata in Biotecnologie ed esperta ambientalista. Con questo ordine del giorno presentato dal nostro consigliere Gianni Codovini proseguiamo l’azione volta a prevenire la produzione dei rifiuti stessi e consentire il loro riciclo secondo la logica dell’economia circolare. Dopo il regolamento sul glifosato lanciamo un progetto sperimentale per la raccolta dell’olio vegetale che è un potente inquinante e non recuperarlo, ma gettarlo nel lavandino, significa immetterlo nella rete fognaria permettendogli di raggiungere gli impianti di depurazione, con il concreto rischio di danneggiare l'apparato di chiarificazione delle acque ed è causa delle otturazioni delle condotte fognarie. Inoltre, anche se l’olio vegetale esausto viene disperso nel suolo, l'impatto è negativo sulla flora e per il rischio di percolazione in falda. In particolare, poi, l'olio di frittura contiene e veicola le sostanze inquinanti derivate dalla combustione». Che fare? Martina Ciocchetti e Gianni Codovini lo spiegano con chiarezza: «visto che nel nostro Comune le modalità di raccolta esistenti degli oli vegetali esausti appaiono insufficienti e tali da scoraggiare un corretto riciclo della sostanza inquinante, è necessario convenzionarsi con aziende che gratuitamente raccolgono l’olio vegetale ed anzi incentivano la raccolta, come è avvento in tanti Comuni, anche limitrofi. Prevediamo la distribuzione a tutte le utenze di un contenitore per la raccolta casalinga dell’olio esausto vegetale derivante da utenza domestica; la collocazione in diversi punti della città e delle frazioni di contenitori ove conferire l’olio esausto vegetale, senza alcun costo per l’Amministrazione e i cittadini. Con questa misura alziamo la qualità di vita delle persone, della città e dell’ambiente. Ed è una svolta culturale, civile e in linea con l’Agenda 2030 che vogliamo applicare anche localmente».  

16/10/2019 10:49:05 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Lettera “aperta” al Sindaco a firma di Oriella Passeri e Vittorio Fumanti di Umbertide Partecipa

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera "aperta" che Oriella Passeri e Vittorio Fumanti, rispettivamente vice presidente e vice segretario di Umbertide Partecipa, inviano al Sindaco Carizia a nome della stessa Associazione.   “Caro Sindaco fra poche settimane entrerai nel terzo anno di legislatura. Una legislatura che, considerato come sono andate le amministrative 2018 al 2° turno, si basa su sue perni: il programma della lega (?) e quello di UP. Quindi riteniamo naturale che UP  chieda  sistematicamente conto dell’avanzamento di quanto promesso. E allora andiamo con ordine: cominciamo con la serra disabili per la quale c’era il progetto e anche i finanziamenti ottenuti dalla precedente amministrazione. I lavori sono partiti con un ritardo ingiustificabile e oggi hanno già sforato il cronoprogramma che  ne prevedeva il completamento entro  13 luglio !! Il progetto è stato trasformato,  al posto del verde c’è una colata di cemento ed è stata distrutta la vecchia struttura della draga, un simbolo per la nostra città. Nuova scuola Monini: ad inizio 2018 sono arrivati i finanziamenti (circa € 2.100.000) richiesti dalla precedente amministrazione per la costruzione della nuova scuola. A distanza di quasi due anni è ancora tutto fermo. Puoi spiegare per favore  ai cittadini ed in particolare alle tante famiglie  che affrontano disagi quotidiani a causa della  collocazione provvisoria dei propri figli i motivi di questo inaccettabile ritardo? Scuola del Niccone: riteniamo  un errore intervenire sulla struttura esistente  sia dal punto di vista tecnico, sia logistico in quanto i bambini dovrebbero essere trasferiti giornalmente ad Umbertide per 2/3 anni. La soluzione individuata dalla precedente amministrazione  evitava tali disagi e prevedeva la costruzione di una nuova scuola “di Vallata” rispondente alle più  moderne caratteristiche costruttive e pedagogiche. Ambiente, salute: è possibile sapere come l’ Amministrazione intende affrontare le problematiche legate al Tevere e ad altre situazioni, considerato che nonostante gli inviti ufficiali che ti abbiamo rivolto il Comune non è mai intervenuto? Nel programma di UP c’è il superamento dei “classici” consigli di quartiere in quanto  non più rispondenti alle moderne esigenze di democrazia partecipata.  Ricordiamo  che anche  il Sindaco di Perugia li ha aboliti per passare a forme di democrazia che vedono i  cittadini protagonisti. Anche su questo punto sarebbe auspicabile conoscere  le intenzioni dell’ Amministrazione. I lavori nelle frazioni, già finanziati dalla precedente amministrazione,  sono stati realizzati  solo in parte.  Verranno completati  anche sulle frazioni rimaste fuori e  verranno rifinanziati ogni anno come previsto ? Avremmo ancora altri punti da affrontare, quali le tasse, i tributi, ecc, ma per  ora ci fermiamo  qui. Nella speranza di avere risposte ai quesiti posti magari nel corso di una assemblea pubblica,  ti salutiamo cordialmente.”

16/10/2019 10:38:39 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Rinnovate le cariche del Gruppo Comunale Protezione Civile di Umbertide: Lisetti nuovo Presidente

Si è insediato ieri sera, martedì 15 ottobre, il nuovo Consiglio direttivo del Gruppo Comunale Protezione Civile di Umbertide. La carica di Presidente è stata affidata a Gabriele Lisetti, affiancato dal vice presidente Franco Naticchi, mentre Silvia Cecchetti è il nuovo Segretario e Remo Cordelli e Sonia Garlant, sono rispettivamente Tesoriere e Cassiere. A far parte dei consiglieri: Salvatore Bussotti, Cesare Cecchetti, Chiara Lisetti, Sussanna Marri, Marino Pettinari, Onorato Milli. Fabrizio Poiana, in quanto volontario associato al consiglio, sarà responsabile dei rapporti con Istituzioni, Piano protezione civile e responsabile parte tecnica. Queste le parole del nuovo Presidente Lisetti:  Vorrei ringraziare tutti gli Iscritti del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Umbertide che hanno dato fiducia alla mia persona eleggendomi Presidente.... Grato della fiducia, sarà un lavoro intenso spero di far crescere sempre più la nostra Associazione, una famiglia prima di tutto.... Continueremo nel percorso intrapreso in tutti questi anni dal nostro carissimo amico Claudio SR Stoppa che per lunghi 18 anni è stato il nostro Presidente.... Ora rimbocchiamoci le mani e sotto a lavorare..... Comunque a tutti gli Umbertidesi faccio presente che l'associazione è aperta a chiunque.... Se voleste un giorno venire a trovarci, noi tutti i lunedì alle 21 ci raduniamo in sede in Via Pian di Botine, 13 difronte al teatro OPLAS..... Vi aspettiamo...... La Protezione Civile sei TU...     Buon Lavoro a tutti.      

16/10/2019 09:55:57 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Giovane tifernate aggredisce carabinieri fuori da una discoteca

Fine settimana agitato, quello appena trascorso, a Città di Castello. Nella notte tra sabato e domenica, un 23enne tifernate è stato arrestato con le accuse di  violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e rifiuto di indicare le proprie generalità. Secondo quanto riportato dai carabinieri, il ragazzo, complice anche qualche bicchiere di troppo, avrebbe provocato una discussione all'interno della discoteca Formula Uno - locale frequentato da giovanissimi - che si sarebbe protratta anche all'esterno, coinvolgendo il personale addetto alla sicurezza. Il notevole stato di agitazione del 23enne ha richiesto anche l'intervento di un Carabiniere libero dal servizio che è stato prima aggredito verbalmente poi anche fisicamente, rendendo necessario quindi l’intervento di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Città di Castello.  Il 23enne quindi è stato arrestato e nella mattinata odierna, è stato presentato al Tribunale di Perugia che ha convalidato l’arresto, disponendo la celebrazione con rito direttissimo il prossimo 8 novembre. Il giovane tuttavia, fino a tale data, sarà sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, obbligo di dimora nel proprio Comune dal quale potrà allontanarsi solamente per andare al lavoro, nonché l’obbligo di rimanere in casa nelle ore notturne.

14/10/2019 18:10:15 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy